Papersera.net

Le Pubblicazioni => Topolino => Topic aperto da: SalvoPikappa - Lunedì 30 Mag 2022, 12:01:08

Titolo: Topolino 3471
Inserito da: SalvoPikappa - Lunedì 30 Mag 2022, 12:01:08
STORIE
- Topolino e il ritorno dell'uomo falena (Episodio 1)
Soggetto e sceneggiatura di Sergio Badino - Disegni di Andrea Malgeri
26 tavole
- Papersera News presenta: Zio Paperone e il ritorno dei wakasnort
Soggetto, sceneggiatura e disegni di Corrado Mastantuono
24 tavole
- I misteri di Paperopoli - Paperino, Archimede e il nuovo cinema Paperopoli
Soggetto e sceneggiatura di Bruno Sarda - Disegni di Davide Cesarello
28 tavole
- Paperina e la voce vegetale
Soggetto e sceneggiatura di Giorgio Salati - Disegni di Giulia Lomurno
16 tavole
- Malachia e la zampata esponenziale
Soggetto e sceneggiatura di Marco Nucci - Disegni di Blasco Pisapia
18 tavole

COPERTINA
Questo numero è abbinabile al secondo set di Magneti di Topolino al prezzo di 6 euro
(https://www.panini.it/media/catalog/product/cache/a5b5dd3adfe0d321084804c738f29601/1/W/1WTOPO3471_0.jpg)
(https://i.imgur.com/b7FBjxs.jpg)
Disegni di Corrado Mastantuono - Colori di Andrea Cagol


SERVIZI e RUBRICHE
- Il mistero di Topoint Pesant - Cosa state per leggere (Francesca Agrati)
- Verità, suggestioni e... fumetti! - Topo misteri (Francesca Agrati)
- Guarda un po' chi si rivede! - Cosa state per leggere (Barbara Garufi)
- Facciamo un po' di... cinema! - Cine story (Barbara Garufi)
- Aria di festa! - Consigli di lettura (Gabriella Valera)
- Mister (s)fortunello?! - Anteprima fumetto
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: fab4mas - Mercoledì 1 Giu 2022, 11:51:32
Il postino ultimamente mi vuole bene, sono 2 mesi che ricevo Topolino di lunedì.

Su quanto mi piacesse la copertina avevo già scritto, inutile negarlo, questa è il mio genere. Ovviamente mi sn precipitato sull uomo falena e non è che si possa far una gran recensione della prima parte di un giallo tutto dipende da come si evolverà poi. Questo prima episodio dice ancora poco per me. Carina l'introduzione del personaggio televisivo curioso di vedere se la cosa finirà con questa storia o darà il via a altre storie mostruose come spero. Ad ora mi pare un soggetto classico ma ben riportato su carta, i disegni mi piacciono anche se io preferisco sempre chi incupisce le tavole di questo genere di storie. Vediamo se il film con Richard Gere ha avuto influenze o meno (non so poi a sua volta se quel film fosse tratto da un libro o semplicemente dalle storielle che si raccontano su tale personaggio)

La papersera mi è piaciuta e sono troppo di parte quando disegna Mastantuono, lo adoro. Ho dovuto interrompere la lettura dei misteri di paperopoli ma stasera la si finisce.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Castyano - Mercoledì 1 Giu 2022, 15:39:54
Avevo grandi aspettative per l'Uomo Falena, però,
Spoiler: mostra
l'inserimento del vip smonta un po' il tutto.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Xaen - Mercoledì 1 Giu 2022, 20:23:41
Un Topolino che non mi ha scaldato particolarmente, debbo ammetterlo.
Il Ritorno dell'Uomo Falena, a dispetto del titolo, non è un sequel o una reprise di una storia precedentemente uscita. E devo dire che il VIP di turno, Topidoro, si integra molto efficacemente con Topolino, Tip e Tap. Mi sono piaciuti i disegni, molto.
La nuova Papersera News non funziona come vorrebbe perché non sembra appartenere alla serie giornalistica del Mastantuono, come avventura classica avrebbe sicuramente fatto il suo, essendo nel complesso ben scritta.
Davide Cesarello mi piace molto più sui Topi che sui Paperi, Giulia Lomurno disegna una storia leggermente tediante, mentre purtroppo il Malachia del Nucci non diverte come forse dovrebbe.
Un Topolino 3471 che, in ogni caso, si porta a casa la sufficienza.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Samu - Mercoledì 1 Giu 2022, 21:32:45
Giulia Lomurno disegna una storia leggermente tediante, mentre purtroppo il Malachia del Nucci non diverte come forse dovrebbe.
Un Topolino 3471 che, in ogni caso, si porta a casa la sufficienza.
A me invece sono piaciute parecchio entrambe le storie, sia quella della voce vegetale che la vicenda di chiusura del Topo.
La prima l'ho trovata molto simpatica e, da parte mia, non ho proprio provato noia leggendola anche perché è stato interessante vedere la relazione tra Paperina ed una pianta sempre più pretenziosa e dai gusti difficili, che può permettersi il lusso di esprimere - dalla sua "viva voce" - ciò che più desidera per stare bene e che chiede direttamente alla sua padrona tramite il congegno inventato dal genio di Archimede.
Mi ha fatto ridere di gusto soprattutto la scena in cui si porta la pianta a fare shopping mentre tutti per strada la osservano senza che lei se ne curi minimamente!  :laugh:

Ho trovato molto carina anche la lettura della storia di Nucci e Pisapia, che mi è piaciuta tanto per i testi guizzanti e vivaci, quanto per il bel tratto espressivo delle sue matite.
In particolare, lato disegni ho apprezzato e tanto la mimica del personaggio di Malachia, resa in modo davvero efficace e molto simpatico dall'autore napoletano, e ripresa in maniera intelligente e "centrata" da parte dello sceneggiatore.
Anche in relazione alla sorpresa finale, il cui protagonista è un personaggio che in effetti è pure più strano, particolare ed unico nel suo genere di quanto non lo sia già il felino protagonista di questa simpatica vicenda!  :D
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Xaen - Mercoledì 1 Giu 2022, 21:52:01

È sempre un piacere ricevere una risposta da te, Samu.  ;D
Così come mi fa molto piacere vedere un'opinione contraria alla mia, perché vuol dire che queste storie meritano e forse non sono stato capace io di apprezzarle.
D'altronde ho un senso del gusto e dell'umorismo tutti miei, ne sono consapevole.  :laugh:
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Photomas2 - Mercoledì 1 Giu 2022, 23:16:00
Questo primo tempo dedicato all'Uomo Falena ("The mothman profecies-Le profezie dell'Uomo Falena" è peraltro uno dei film più brutti ed insulsi che abbia mai visto), e mi scuso preventivamente per il giudizio tranciante ma, come si dice da queste parti, "quando ci vuole, ci vuole", è una delle storie peggio sceneggiate allo stato che abbia mai letto. No, non sto delirando. Lo dico perché ho veduto un Topolino totalmente imbelle rispetto ad iniziative che ha sempre saputo prendere da solo. Invece, fa tutto Policomesichiamamancomelorico rdo che, evidentemente, è talmente inarrivabile che Topolino (Topolino, mica pizza e fichi) non riesce in sua presenza nemmeno a fare ciò che ha sempre fatto con successo. Attendo la seconda parte, ovviamente, per il giudizio definitivo. Per ora, la trovo solo una storia peggio che vacua, perché inutilmente spregiativa dell'eroe e volta solo a far fare bella figura al contraltare di Polidoro (e faccio presente di non essere Omega Click, anche se spesso ne guardo i filmati).

Molto divertente quella di Mastantuono, toccante il giusto quella dedicata ai Misteri di Paperopoli. La storia di Paperina mi ricorda perché detesto avere piante in casa (stanno bene nei giardini, ma in vaso occupano solo spazio), mentre quella di Malachia probabilmente è accessibile solo ai possessori di gatti. Buoni sempre i comparti grafici: l'unico che mi crea perplessità è Pisapia, perché proprio non riesco a capire il suo stile nel disegnare i paperi, mentre è assolutamente perfetto nel ritrarre le espressioni di Malachia.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Anapisa - Giovedì 2 Giu 2022, 00:51:04
Allora allora..Topolino e  il ritorno dell'uomo falena..potrei dire che ad ora mi sia piaciuto..Non conosco Polidoro,ma da come ne esce dalla storia, è un personaggio positivo,ben caratterizzato.Solitamente non mi piacciono personaggi vip, ma quando sono ben inseriti nel contesto, e soprattutto se trattasi di persone "importanti" (ho un bel ricordo ad esempio di Piero Angela protagonista in una storia) che possano lasciare un segno,ben venga,come in questo caso.
La storia del ciclo del Papersera, è godibilissima,anche se un pochino già vista, con un Paperone che (forse stranamente?) si sente in difetto e che si fa prendere dai sensi di colpa..ma forse forse..tutto poi torna.
Quasi poetico il nuovo cinema Paperopoli..spero che leggendo questa storia a qualcuno tornerà la voglia di frequentare il cinema..le emozioni e il coinvolgimento che riescono a dare il grande schermo non possono finire nel dimenticatoio.
Interessante anche l'approfondimento della rubrica sul cinema gestito dai cittadini.
Paperina e la voce vegetale,una graziosa riempitiva, carina, si fa leggere,niente di irrinunciabile ma mi ha fatto piacere ritrovare protagonista Paperina in una classica storia un pochino più femminile (anche se Ciquita era buffa con i jeans  :laugh: ).
Malachia..insomma..sono proprio poche le storie che mi siano piaciute,e questa non è una di quelle.Per i miei gusti Malachia avrebbe un ruolo da comparsa,con qualche gag qua e là dedicata,ma un ciclo così intenso si storie.. Sarà che i gattini piacciono..boh?
Cover super,mi fa riderissimo un ignaro (e con una espressione anche un pochino persa nel vuoto :rotfl: ) Topolino con alle sue spalle l'uomo falena in agguato..bella davvero!
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: tang laoya - Giovedì 2 Giu 2022, 07:57:58
Troppo tempo che non la leggo e quindi chiedo qui: Topolino e gli uomini-vespa del grande Romano prendeva una qualche ispirazione dalla leggenda dell'uomo falena?
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: fab4mas - Giovedì 2 Giu 2022, 10:54:32
Oltre a concordare sulla (parziale per forza di cose ) riuscita della storia 'falena' concordo anche sul fatto che , per una volta il VIP ci sta (e io di solito li tollero a fatica). Per meglio dire il personaggio del giornalista-scettico era ben inserito nella trama se lo si prende VIP e la storia non diventa una scusa per il la sua presenza allora ben venga.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Photomas2 - Giovedì 2 Giu 2022, 11:32:25
Troppo tempo che non la leggo e quindi chiedo qui: Topolino e gli uomini-vespa del grande Romano prendeva una qualche ispirazione dalla leggenda dell'uomo falena?

Direi proprio di no, anzi.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: scheggiaagm - Giovedì 2 Giu 2022, 12:12:43
Scusate se vado fuori topic, siccome ho l’abbonamento e come tutti arriva a casa, però è arrivato con un taglio sulla copertina frontale, cosa posso fare?

Grazie mille

(https://i.postimg.cc/CxfcW8v8/43-C446-C7-F5-ED-48-A8-8170-F651-B64-B9-EFB.jpg)
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Luca255 - Giovedì 2 Giu 2022, 12:30:50
Scusate se vado fuori topic, siccome ho l’abbonamento e come tutti arriva a casa, però è arrivato con un taglio sulla copertina frontale, cosa posso fare?

Grazie mille
Ciao, quella piega a volte si presenta anche in qualcuno dei miei numeri (ultimamente no, per fortuna). Anche a me dà fastidio quando c'è ma di solito lascio perdere. Al massimo se vuoi puoi chiamare il servizio clienti per gli abbonamenti panini per fartene rispedire una copia... ho fatto così io qualche settimana fa per un altro difetto (https://www.papersera.net/forum/index.php/topic,3895.msg602026.html#msg602026), siccome era la prima volta che chiamavo non è stato necessario nemmeno mandargli la prova in allegato. In realtà sono ancora in attesa che arrivi ma mi aveva detto indicativamente di aspettare una ventina giorni
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: fab4mas - Giovedì 2 Giu 2022, 13:10:58
Scusate se vado fuori topic, siccome ho l’abbonamento e come tutti arriva a casa, però è arrivato con un taglio sulla copertina frontale, cosa posso fare?

Grazie mille



anche il mio ha quella esatta piega ma son stato più fortunato appunto è solo una piega. di solito mando mail/ chiamo e mi allungano l abbonamento di un numero..
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Castyano - Giovedì 2 Giu 2022, 14:39:25
Anche la mia copia ha quella piega sulla copertina e purtroppo non è la prima volta.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: LCV.11 - Giovedì 2 Giu 2022, 15:55:05
Segnalo che anche la mia copia ha il medesimo taglio, e che non si tratta nemmeno per me della prima volta.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Andy392 - Giovedì 2 Giu 2022, 16:28:15
A me più che una piega, sembra proprio la copertina tagliata.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Samu - Giovedì 2 Giu 2022, 16:30:53
A differenza dell'avvocato, posso dire che la prima puntata di Topolino e il ritorno dell'Uomo-Falena mi è piaciuta!
La presenza di un personaggio noto onestamente non mi ha dato fastidio e sono curioso di vedere come si muoverà insieme a Topolino nel secondo tempo della storia.
Per ora, devo dire che la lettura mi è risultata intrigante e mi ha suscitato un sincero interesse alla vicenda raccontata il fatto che si parli di misteri a cui a volte non si riesce a dare una spiegazione immediata poiché frutto di semplici suggestioni.
Mi è piaciuta poi la presenza dei nipotini Tip e Tap al fianco dello zio in questa storia, così come mi ha fatto sorridere il fatto che per una volta sia stato Topolino ad essere coinvolto in una vicenda che probabilmente lui avrebbe voluto risparmiarsi!  :rotfl:
Certo, ora mi aspetto che il secondo tempo sia all'altezza delle buone sensazioni che ho ricavato dalla lettura di questo suo primo episodio mentre lato disegni Andrea Malgeri mi piace sempre di più, è un ragazzo da tenere d'occhio secondo me non solo per la resa dei personaggi.
In questa storia, infatti, gli ho visto elaborare una regia della tavola e delle singole vignette molto interessante e diversificata, con vignette che vanno fuori dai classici bordi e che mi hanno restituito un senso di libertà e di ariosità anche dal punto di vista grafico e visuale della vicenda ed è un aspetto che ho davvero apprezzato!  :D

Molto graziosa anche la storia sul "Ritorno dei Wakasnort" ad opera di Corrado Mastantuono, simpatica da leggere e ben riuscita tanto in una sceneggiatura fresca e scorrevole quanto nel suo vivace, espressivo e sempre godibile apparato grafico.

Carina la vicenda sul "Nuovo Cinema Paperopoli" che alla fine non ha alcun collegamento con il film di Giuseppe Tornatore degli anni '80 ma che ha, d'altro canto, strette attinenze con la storia vera della cittadina di Cavriago e della sua sala cinematografica.
Storia che, prima di leggere questa vicenda disneyana, ignoravo e che mi ha fatto piacere conoscere e approfondire nel servizio a corredo della nuova avventura Disney targata Sarda/Cesarello.  ;)
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: fab4mas - Giovedì 2 Giu 2022, 17:21:38
A me più che una piega, sembra proprio la copertina tagliata.

credo che dipenda dalla 'pressione' o qualcosa di inerente a quanto la piega è 'marcata'. nel mio caso potrebbe esser risolvibile lasciando il topo sotto pressione per un po'.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Vito65 - Giovedì 2 Giu 2022, 18:17:50
Photomas, in cosa hai trovato Topolino totalmente imbelle rispetto a Polidoro? A me è sembrato che segua lo svolgersi degli eventi insieme a Polidoro, anzi scusate:Topidoro, non dietro di lui. Topidoro sembra avere più scatto solo nel prendere l'iniziativa di cercare i nipotini, ma ci può stare, in fondo non è emotivamente coinvolto nella scomparsa dei ragazzi come Topolino, a cui può concedersi un attimo di smarrimento, e comunque il nostro Topo reagisce subito attivamente. A me, in definitiva, sembrano due protagonisti che ad un certo punto iniziano ad agire in tandem. E poi, se vogliamo allargare e forse un po' spostare la riflessione, in quante storie intitolate a PK, il nostro supereroe si limita a guardare agire Uno od Everett?
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Cornelius Coot - Giovedì 2 Giu 2022, 18:49:23
Topolino e il ritorno dell'Uomo Falena   (episodio 1)
Una storia che sembra commissionata a scopi naturistico-scientifici in chiave popolare e leggendaria trova un 'colpo di coda' con Tip e Tap, autentici 'motorini' di questa sceneggiatura di Sergio Badino. Il comportamento di Topolino criticato da Photomas2 potrebbe essere giustificato psicologicamente dal 'colpo' citato ma anche per dare 'spazio d'azione' al nuovo character Max Topidoro che ha comunque avuto tempo e modo di presentarsi per bene. Il 'campo di gioco' è comunque il suo e certe sue iniziative seguite da Mickey possono starci. Interessante la reazione della gente locale attaccata alle proprie 'credenze' (che, nel famoso caso di Loch Ness, hanno procurato guadagni un po' a tutti) in contrasto con chi vuole andare a fondo su certi misteri.
Zio Paperone e il ritorno dei Wakasnort
Paperoga sorprende un po' 'alla Pippo' con nozionismo e capacità traduttive davvero eccezionali. La monetona della tribù ricorda quella dei Talpuri di Sio. Finale scontato con uno zione che, nonostante tutto, raggiunge comunque il suo scopo, anche se per vie traverse e in 'scala minore'. Un tempo il vecchio papero era meno buonista e anche meno fortunato nei suoi finali: evidentemente la bontà paga.
Nel caso specifico è comunque 'giustificato' riguardo la situazione generale che si era venuta a creare: sono quel sospirone di sollievo e quell'espressione drammatica collegati ad una situazione particolare ad essermi sembrati 'troppo'. Non che dovesse gioire ma neanche dannarsi troppo (per l'appunto).
Paperino, Archimede e il Nuovo Cinema Paperopoli
Mancava Bum Bum Ghigno in questa storia dove i protagonisti sono molto amici da lunga data. Interessante la panoramica del quartiere specifico sulla città che, a prima vista, sembrerebbe ben geolocalizzato mentre il proprietario della sala ci informa che si sta spopolando a favore di nuovi quartieri vicini al porto. Speriamo che dopo le iniziative dei due amici non solo il cinema ma anche l'intero quartiere tornerà a nuova vita. In fondo non è proprio Shacktown.
Paperina e la voce vegetale
Storia molto divertente che sembra tratta da un Diario di Paperina. Rivediamo Chiquita che proprio giorni fa era stata 'criticata' in un topic riguardante alcune papere/gallinacee poco o per nulla utilizzate per il suo look ancora troppo 'animalesco': guarda caso viene chiamata 'sgraziato gallinaceo' dalla 'voce vegetale' di un'orchidea, provocandole una rabbiosa reazione. Giulia Lomurno sembra averci letto e 'prontamente' la veste con dei pantaloni elasticizzati e delle scarpette che dovrebbero 'contenere' le sue ben sviluppate zampe (credo sia la prima volta o quasi). Durante la storia le cambia anche la camicetta: prima viola e poi celeste. Però tutto ciò non basta per l'altezzoso fiore di una Paperina che comincia a perdere la pazienza: "Ci vorrà un secolo prima che si calmi!" dice Daisy all'amica vegetale riferendosi a quella... animale (antropomorfa).
Malachia e la zampata esponenziale
La coppia Nucci-Pisapia non poteva che scrivere (e disegnare) per Malachia una storia carina piena di ritmo e situazioni tanto realistiche quanto incredibili (ma qui gioca anche la fantasia del micio). Alla fine, gira che ti rigira, certe caratteristiche feline sono riscontrabili in un solo papero che, guarda caso, è quello che lo ha ospitato per vari decenni. Evidentemente certe abitudini 'comuni' sono rimaste.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Samu - Giovedì 2 Giu 2022, 19:15:45
Zio Paperone e il ritorno dei Wakasnort
Paperoga sorprende un po' 'alla Pippo' con nozionismo e capacità traduttive davvero eccezionali.
Faccio presente che l'abilità di Paperoga nella traduzione dal semplice gesticolare della tribù Wakasnort a ciò che gli indigeni vogliono effettivamente comunicare non è qualcosa di inedito.
Infatti, in Rockerduck e la filantropia contagiosa (https://inducks.org/story.php?c=I+TL+3351-1), la storia che vide per la prima volta il viaggio dei nostri nell'Isola Moai, lo stesso Paperoga aveva già avuto modo di dimostrare la sua particolare capacità di comprensione e traduzione al suo unico compagno di viaggio dell'epoca e cioè al cugino Paperino!  ;D
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Bunz - Giovedì 2 Giu 2022, 20:03:03
Un numero simpaticamente didattico, direi.

Confesso che, nonostante io sia un detrattore dei vip topoliniani, nemmeno mi ero accorto di Polidoro, che conosco benissimo. Sarà che anch'io condivido lo stesso spirito critico nei confronti delle bufale e delle leggende metropolitane, come per l'appunto quella famosa dell'Uomo Falena, leggenda montata come la panna e con una spiegazione talmente ovvia che più semplice non si può. Vedremo come andrà a finire, anche se adoro questo tipo di storie.

La storia della moneta gigante carina, sì, anche se mi è stato difficile digerire il fatto che ZP ammettesse di non conoscere la moneta, quando invece la conosceva benissimo da almeno mezzo secolo (negli anni '60 uscì un racconto con un soggetto molto simile: nessuno si ricorda il titolo?). Monete che tra l'altro esistono realmente, vedasi foto, e la cosa è molto nota. Insomma, la conoscevo io e non la conosce lui?

Commovente quella sul cinema. Nella mia città sono ormai scomparsi, c'è solo un multisala quasi in campagna e anche lui vivacchia tra alti e bassi.
Piuttosto una cosa ha cozzato contro la sospensione dell'incredulità. Non tanto gli effetti caserecci in loco delle proiezioni dei B Movie per adolescenti (vedasi il bel film Matinée di Joe Dante, esistevano davvero), quanto l'idea che "un cineforum possa attrarre più pubblico" (è vero il contrario, come sanno tutti quelli che li hanno frequentati: al momento della discussione c'è sempre il fuggi fuggi generale).
Irricevibile per me l'idea che Paperino adolescente possa vestire come gli adolescenti di dieci anni fa, e curiosa la capigliatura del giovane e dinoccolato Archimede, che lo fa somigliare stranamente al padre di Marty McFly in Ritorno al Futuro.

Non memorabile, ma si fa leggere senza problemi la storia del vaso parlante, mentre non ho capito quella di Malachia... giuro, zero.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Giona - Giovedì 2 Giu 2022, 20:51:23
Il film The Mothman Prophecies con Richard Gere è uno dei miei preferiti per la sua atmosfera sottilmente inquietante; avevo perciò grandi aspettative per Il ritorno dell'uomo falena, che sono state tutto sommato soddisfatte. Ora aspetto con trepidazione la seconda puntata.

Mi sono piaciute anche le altre storie del numero, in particolare quella con Malachia, il cui svolgimento mi ha ricordato la canzone di Branduardi Alla fiera dell'est.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Samu - Giovedì 2 Giu 2022, 21:37:47
Mi sono piaciute anche le altre storie del numero, in particolare quella con Malachia, il cui svolgimento mi ha ricordato la canzone di Branduardi Alla fiera dell'est.
Non ho fatto questo collegamento mentre leggevo la storia ma ti ringrazio di avermi fatto notare questa assonanza da parte tua, Giona.
Oltre ad essere uno dei miei artisti preferiti, tutto quel coinvolgimento di oggetti e persone originato dalla zampata esponenziale del titolo è calzante con il testo del Maestro Branduardi, dove tutto parte da una cosa minuscola quale il topolino (inteso nel senso animale!  :rotfl:) fino a coinvolgere figure sempre più imponenti.
Come del resto accade nella storia di Nucci e Pisapia dove tutto è originato da una semplice pallina da tennis!  o:)
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Anapisa - Giovedì 2 Giu 2022, 22:42:49
Ho dimenticato di dire che finalmente sono tornate le One Page di Faccini,spero di poterne vedere ancora e ancora  ;D
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Luca255 - Venerdì 3 Giu 2022, 08:00:20
negli anni '60 uscì un racconto con un soggetto molto simile: nessuno si ricorda il titolo?).
Non so se ti riferisci a questa, ma a me ha ricordato tantissimo Zio Paperone e il decreto reale (https://inducks.org/story.php?c=I+TL+1104-B&search=Zio%20paperone%20e%20il%20decreto%20reale).
Anche in questa Zio Paperone e Rockerduck scoprono l'esistenza di una moneta gigante (in quel caso di sale) che è proprietà di una tribù e competono per averla nella loro collezione. Poi la storia in realtà prende un'altra piega ma almeno la prima parte è molto simile.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Dippy Dawg - Venerdì 3 Giu 2022, 10:21:09
Riguardo a Topidoro/Polidoro, il mio parere è che c'è vip e vip: un conto è il calciattore di turno che di very important non ha assolutamente niente e che dà solo fastidio a vederlo, e un altro conto è uno scrittore/giornalista/divulgatore come Polidoro che ha tutti gli attributi al posto giusto, e che, al contrario, spero che diventi un personaggio fisso o quasi!
Anzi, strano che non fosse ancora stato disneyzzato (però, era già stato bonellizzato, in quanto un suo alter ego è apparso in una o due storie di Martin Mystère!)...

Un topolino, questo, senza grossi picchi di qualità, ma di lettura mediamente piacevole; da notare il ritorno di Chiquita, evocata da noi appena qualche giorno fa, con un aspetto un po' più moderno rispetto a quello classico!

Ah, poi, sarà che a me piacciono i gatti, ma queste storielle di Malachia mi piacciono un sacco! :D
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Photomas2 - Venerdì 3 Giu 2022, 11:31:02
Photomas, in cosa hai trovato Topolino totalmente imbelle rispetto a Polidoro? A me è sembrato che segua lo svolgersi degli eventi insieme a Polidoro, anzi scusate:Topidoro, non dietro di lui. Topidoro sembra avere più scatto solo nel prendere l'iniziativa di cercare i nipotini, ma ci può stare, in fondo non è emotivamente coinvolto nella scomparsa dei ragazzi come Topolino, a cui può concedersi un attimo di smarrimento, e comunque il nostro Topo reagisce subito attivamente. A me, in definitiva, sembrano due protagonisti che ad un certo punto iniziano ad agire in tandem. E poi, se vogliamo allargare e forse un po' spostare la riflessione, in quante storie intitolate a PK, il nostro supereroe si limita a guardare agire Uno od Everett?

Topolino non prende mai l'iniziativa! Se leggi la storia, è sempre Policomesichiama che decide di seguire questa o quella traccia, o di fare in questo o altro modo. Cribbio, stiamo parlando dello stesso Topoino della Scomparsa di Tip, o della Promessa del Gatto, quando era lui ad avere l'iniziativa anche in anticipo su uno scafato come Topalbano?

Massì, sviliamo Topolino che non deve essere perfettino e facciamogli fare la figura del secondo di Policomesichiama perché c'è il vip, su! Speravo che con Bertani non sarebbe successo mai. A questo punto, spero in una seconda parte con colpo di scena grosso che riabilita il Topo.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Micio - Venerdì 3 Giu 2022, 12:28:35
via il cicap da topolino, please questa è l n esima storia su commissione; non aggiungo altro
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Gumi - Venerdì 3 Giu 2022, 13:31:21
avrei preferito recensire sto numero. Molto meglio del precedente...

Interessante la Falena, ottimo Masta come sempre, simpatica la storia di Malachia. Mi e piaciuta anche la storia di Sarda: lo voglio prendere come un auspicio per la ripresa delle sale cinematografiche, in grossa crisi negli ultimi anni.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: fab4mas - Venerdì 3 Giu 2022, 16:15:45
Photomas, in cosa hai trovato Topolino totalmente imbelle rispetto a Polidoro? A me è sembrato che segua lo svolgersi degli eventi insieme a Polidoro, anzi scusate:Topidoro, non dietro di lui. Topidoro sembra avere più scatto solo nel prendere l'iniziativa di cercare i nipotini, ma ci può stare, in fondo non è emotivamente coinvolto nella scomparsa dei ragazzi come Topolino, a cui può concedersi un attimo di smarrimento, e comunque il nostro Topo reagisce subito attivamente. A me, in definitiva, sembrano due protagonisti che ad un certo punto iniziano ad agire in tandem. E poi, se vogliamo allargare e forse un po' spostare la riflessione, in quante storie intitolate a PK, il nostro supereroe si limita a guardare agire Uno od Everett?

Topolino non prende mai l'iniziativa! Se leggi la storia, è sempre Policomesichiama che decide di seguire questa o quella traccia, o di fare in questo o altro modo. Cribbio, stiamo parlando dello stesso Topoino della Scomparsa di Tip, o della Promessa del Gatto, quando era lui ad avere l'iniziativa anche in anticipo su uno scafato come Topalbano?

Massì, sviliamo Topolino che non deve essere perfettino e facciamogli fare la figura del secondo di Policomesichiama perché c'è il vip, su! Speravo che con Bertani non sarebbe successo mai. A questo punto, spero in una seconda parte con colpo di scena grosso che riabilita il Topo.

Non mi trovo d accordo. Non sono personaggi mono-corde per cui in una storia del genere ci sta eccome una sua partecipazione meno attiva soprattutto vista la presenza di un altra figura come topidoro che nella storia , vip o meno,  è assolutamente azzeccata.. Non è uno svilire a mio parere , semmai non fargli fare sempre il jack reacher  della situazione.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Dippy Dawg - Venerdì 3 Giu 2022, 16:41:20
Oltretutto, leggendo la storia, è evidente (almeno per me!) che i veri protagonisti non sono né Topolino né Topidoro, ma Tip e Tap! Topolino è un comprimario e si comporta come tale (e in ogni caso non mi sembra svilito)...

via il cicap da topolino, please questa è l n esima storia su commissione; non aggiungo altro
Ma assolutamente no! Viva il Cicap, anche e soprattutto su Topolino!
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Samu - Venerdì 3 Giu 2022, 17:21:41
Oltretutto, leggendo la storia, è evidente (almeno per me!) che i veri protagonisti non sono né Topolino né Topidoro, ma Tip e Tap! Topolino è un comprimario e si comporta come tale (e in ogni caso non mi sembra svilito)...
Anche per me leggendo la storia è stato naturale pensare sin dall'inizio che i protagonisti della vicenda fossero i nipotini e non tanto Topolino o il personaggio di Max Topidoro, visto che sono loro che costituiscono il motore della vicenda e sono sempre loro a lasciare il lettore sul "chi vive" alla fine del primo tempo, nell'attesa di come la storia evolverà nella sua seconda parte.
E poi devo dire che io non l'ho trovato svilito il personaggio di Topolino nella storia mentre per quanto riguarda l'alter-ego topesco di Polidoro, leggendo questa sua prima parte, ho avuto la sensazione che gli fosse stato dedicato il giusto spazio, senza risultare ​né eccessivo né troppo ridotto.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Bunz - Sabato 4 Giu 2022, 20:15:29
via il cicap da topolino, please questa è l n esima storia su commissione; non aggiungo altro
Probabile, ma meglio il sacrosanto ed emerito CICAP dello pseudovip di turno, rappettaro o sanremese. Almeno è educativo.

negli anni '60 uscì un racconto con un soggetto molto simile: nessuno si ricorda il titolo?).
Non so se ti riferisci a questa, ma a me ha ricordato tantissimo Zio Paperone e il decreto reale (https://inducks.org/story.php?c=I+TL+1104-B&search=Zio%20paperone%20e%20il%20decreto%20reale).
No, ignoravo la storia, grazie.  :-)
Comunque la storia cui mi riferivo io è relativa proprio ad una moneta di pietra, enorme e col buco centrale, proprio come quella staoria recente, apparve su un Albo di Topolino (o della Rosa?) e credo sia stata disegnata da Tony Strobl. Oppure no... proprio non riesco a ricordare.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Geronimo - Sabato 4 Giu 2022, 20:26:16
Mi sa che è questa
 https://inducks.org/story.php?c=W+DD+++69-01... È uscita due anni fa sui Grandi Classici ma non ho preso quel numero quindi non saprei dire di più
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Samu - Sabato 4 Giu 2022, 20:44:52
Mi sa che è questa
 https://inducks.org/story.php?c=W+DD+++69-01... È uscita due anni fa sui Grandi Classici ma non ho preso quel numero quindi non saprei dire di più
Io l'ho letta questa storia proprio su quel numero dei Grandi Classici uscito due anni fa.
Può darsi che sia la storia cui si riferisce Bunz visto che è disegnata da Strobl e poi in questa vicenda i nostri si recano nelle Isole Yap per il desiderio dello Zione di rimpolpare la sua collezione di monete al punto da renderla la più grande e completa del mondo.
E la valuta utilizzata dagli isolani nei secoli passati era rappresentata proprio da imponenti dischi con un foro centrale e fatti non di pietra ma di oro massiccio!
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Andy392 - Domenica 5 Giu 2022, 08:56:10
Ma assolutamente no! Viva il Cicap, anche e soprattutto su Topolino!
Io trovo straniante inserire il CICAP su un fumetto di fantasia come quelli Disney, dove ci sono personaggi che provengono da altre epoche, supereroi con poteri sovrumani, streghe e atomi ingigatiti e altro ancora.
Così come inserire Roberto Vittori e interagirlo con il classico quintetto papero che hanno fatto migliaia di voli spaziali, dove ogni astronauta della realtà risulterebbe un novellino in confronto a loro.
Titolo: Topolino 3471
Inserito da: Simone McD - Lunedì 6 Giu 2022, 11:52:30
Recensione Topolino 3471


 Negli ultimi anni, è stato dato un grande risalto ai protagonisti più giovani all’interno di Topolino, quei ragazzi che dovrebbero(!) essere più vicini al target ideale del giornalino.

 La maggior parte dell’attenzione, tuttavia, è stata finora data a Qui, Quo e Qua e alla creazione di un microcosmo che ruota intorno a loro, con svariate saghe attive dedicate ai loro diversi interessi: dagli ormai annuali tornei (uno dei quali in corso) dedicati ai loro interessi sportivi alle avventure musicali dei Bumpers, per arrivare alle sempre più ricorrenti storie di Area 15 per quanto riguarda il loro lato “nerd”, senza dimenticare le Giovani Marmotte e i mai dimenticati interessi naturalistici.

 Poco spazio è invece per ora stato dedicato ai nipotini di Topolino, Tip e Tap, che fatta eccezione per l’interessante esperimento di Sciarrone con Foglie rosse (https://inducks.org/story.php?c=I+TL+3336-1P) mancano complessivamente dal settimanale. È dunque interessante trovarli protagonisti di Topolino e il ritorno dell’uomo falena, storia di apertura di Topolino 3471.

 Grazie ai testi di Sergio Badino, questa settimana veniamo a conoscenza di un loro nuovo interesse: i misteri sovrannaturali, analizzati e risolti razionalmente tramite il metodo scientifico dal loro nuovo idolo, Max Topidoro, “topizzazione” del giornalista e co-fondatore del CICAP Massimo Polidoro.

 Dopo aver assistito all’ultimo episodio de Il ficcanaso scettico, il programma di Topidoro, dedicato a un misterioso uomo falena apparentemente avvistato nella vicina località di Topoint Pesant, Topolino e i nipotini decidono di rendere quella la meta del campeggio già programmato per il weekend. Nonostante la promessa di non indagare sull’uomo falena e di non disturbare Topidoro al lavoro, con poca sorpresa dei lettori questo è proprio quello che si troveranno a fare Tip e Tap dopo appena un giorno a Topoint Pesant.

 
Un vip perfettamente funzionale alla trama

Questo primo episodio ci mostra una buona panoramica sugli abitanti del villaggio e sul mistero dell’uomo falena, oltre che sull’inizio delle indagini bruscamente interrotte dal termine del primo episodio, che lascia il lettore con il fiato sospeso grazie a un riuscito cliffhanger.

 È prematuro dare un giudizio sulla storia dopo solo un episodio, ma è sicuramente già possibile applaudire l’interessante idea di base. I misteri e il sovrannaturale sono argomenti affascinanti, e far affrontare a Tip e Tap leggende legate al mondo reale in modo razionale ha tutte le carte in regola per diventare un format ricorrente tra le pagine di Topolino, oltre a essere un argomento potenzialmente di attualità e educativo. Anche la presenza della disneyanizzazione di un VIP risulta in questo caso molto meno pesante e fuori luogo del solito, complice il minore impatto mediatico di Massimo Polidoro.

 Ottimi anche i disegni di Andrea Malgeri, che ci presentano Tip e Tap nello stesso look più moderno e vicino ai giovani di oggi inaugurato proprio da Sciarrone, mettendo via nell’armadio le tipiche coroncine e le salopette a favore di meno anacronistiche felpe e magliette. Aspettiamo dunque con ottimismo la conclusione di questa storia settimana prossima, nella speranza che un suo buon successo possa offrire a Tip e Tap più spazio nel settimanale, magari proprio in veste di “investigatori dell’insolito”.

 A seguire abbiamo un nuovo episodio di Papersera News: Zio Paperone e il ritorno dei Wakasnort. Corrado Mastantuono è sempre più a suo agio come autore completo e in questo caso riporta il lettore sull’isola di Moai, nella tribù dei Wakasnort già creati da lui per La filantropia contagiosa (https://inducks.org/story.php?c=I+TL+3351-1), altra storia nello stesso ciclo pubblicata su Topolino 3351.

 In questo caso è una strabiliante scoperta numismatica a convincere la redazione del Papersera, e soprattutto Paperone, a ritornare sull’isola, nella speranza di ottenere una rarissima moneta che potrebbe consentire al magnate di superare in importanza la collezione di monete antiche del rivale Rockerduck.

 
Le insospettabili capacità di Paperoga

 Quest’ultimo ha ovviamente la stessa idea, e questo offre a Mastantuono l’occasione di cucire una trama che, nella prima parte, ha un sapore molto classico, con una gara tra Paperone e Rockerduck che purtroppo non si vede più così spesso sul settimanale, arricchita dalle gag legate ai Wakasnort e a Paperoga, perfettamente in grado di decifrare il loro linguaggio grazie al loro preciso gesticolare.

 La parte finale si discosta però dal formato più classico e Mastantuono riesce a preparare una serie di efficaci colpi di scena, mostrandoci un Paperone con un cuore in un modo più riflessivo e meno buonista di tante simili prove recenti.

 Questa settimana è anche un’altra serie a tornare tra le pagine di Topolino: I misteri di Paperopoli (https://inducks.org/subseries.php?c=I+misteri+di+Paperopoli), storie scollegate tra loro ma che, tutte insieme, si propongono di dipingere un quadro della città dei Paperi esplorando un diverso edificio in ciascun episodio. In questo caso tocca al Cinema Paperopoli, vecchio locale che ha forgiato l’adolescenza di Paperino e Archimede ma che, con grande delusione del proprietario Joe, sta lentamente cadendo in disuso ai giorni nostri, come purtroppo tante sale nel mondo reale.

 
Cinema e nostalgia

Grazie dall’impegno e all’entusiasmo di Paperino e Archimede però gli verrà offerta una nuova possibilità, e il locale riesce a attirare molti nuovi clienti e a riunire la comunità. Quella di Bruno Sarda è una vera e propria lettera d’amore alla sala cinematografica, e lo sceneggiatore riesce a imbastire una trama allo stesso tempo coinvolgente e retorica al punto giusto, ottima nuova aggiunta a una serie che per ora si sta dimostrando piuttosto ben riuscita.

 Concludono il numero due storie brevi. Paperina e la voce vegetale è sceneggiata da Giorgio Salati con i disegni di Giulia Lomurno. Si tratta di una divertente classica avventura cittadina in cui un’invenzione di Archimede sconvolge, in questo caso, la vita di Paperina, mostrandole come una pianta parlante, a lungo andare, possa diventare una presenza pesante.

 Infine, Marco Nucci si mette alla prova con una breve su Malachia, Malachia e la zampata esponenziale. Le altre storie di questo ciclo avevano iniziato a mostrare la stanchezza del tema, ma Nucci riesce, in questo caso, a darci un’interessante svolta surreale e inaspettata, con un (doppio) finale molto riuscito, catturando l’attenzione del lettore.

 Topolino 3471 è un ottimo numero che riesce a convincere anche nelle storie brevi. Le storie appartenenti a cicli già esistenti si mostrano valide aggiunte, nella media se non sopra delle rispettive saghe, e la storia di apertura getta le basi per una avventura interessante e che, auspicabilmente, può diventare a sua volta un appuntamento ricorrente.

 Appuntamento settimana prossima con la seconda parte di Topolino e l’uomo falena, per vedere se riuscirà a soddisfare le aspettative date dal primo episodio, e con un esordio in Disney di Emiliano e Matteo Mammucari, con Gastone lo sfortunato, cui è dedicata un’intervista in chiusura del numero.



Voto del recensore: 4/5
Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
https://www.papersera.net/wp/2022/06/06/topolino-3471/


Ora è possibile votare anche le singole storie del fascicolo, non fate mancare il vostro contributo!

Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Dippy Dawg - Lunedì 6 Giu 2022, 13:41:07
Io trovo straniante inserire il CICAP su un fumetto di fantasia come quelli Disney, dove ci sono personaggi che provengono da altre epoche, supereroi con poteri sovrumani, streghe e atomi ingigatiti e altro ancora.
Non sono d'accordo: l'universo Disney è abbastanza vasto da poter permettere anche queste apparenti incongruenze; l'importante è che le storie siano internamente coerenti (ricordo una storia di qualche anno fa sull'esplorazione marziana dove, in effetti, la coerenza interna era andata a farsi benedire, e lì la cosa era sembrata straniante anche a me!)...

Diciamo che non metterei mai a confronto diretto Topidoro e Amelia in una storia che vuole dimostrare che la magia non esiste! Ma potrei farlo, perché no!, se, ad esempio, Amelia collaborasse a dimostrare che dei suoi presunti colleghi sono solo dei truffatori che si stanno arricchendo sulla pelle degli ingenui!

Perché questo è lo scopo del CICAP (ricordo che la sigla sta per Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze), e cioè sbugiardare i truffatori e i "terrapiattisti" che vogliono imporre idee sbagliate spacciandole per "scientifiche" quando invece non lo sono affatto! Ed è questo il messaggio importante che deve passare, anche sulle pagine di Topolino, se necessario...
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: TRAM - Lunedì 6 Giu 2022, 17:39:52
è questa: https://inducks.org/issue.php?c=it%2FAR++537#b
Abbastanza nota, peraltro.

negli anni '60 uscì un racconto con un soggetto molto simile: nessuno si ricorda il titolo?).
Non so se ti riferisci a questa, ma a me ha ricordato tantissimo Zio Paperone e il decreto reale (https://inducks.org/story.php?c=I+TL+1104-B&search=Zio%20paperone%20e%20il%20decreto%20reale).
Anche in questa Zio Paperone e Rockerduck scoprono l'esistenza di una moneta gigante (in quel caso di sale) che è proprietà di una tribù e competono per averla nella loro collezione. Poi la storia in realtà prende un'altra piega ma almeno la prima parte è molto simile.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: TRAM - Lunedì 6 Giu 2022, 17:45:12
A proposito di ritorni...
Ci sono in sommario ben due storie che hanno il "ritorno" nel titolo.
Tutto bene per la seconda, essendo indicato sia nella presentazione che nel corpo della storia di quale altra costituisce il seguito.
Ma per la prima?
Da dove spunta questo uomo falena? Dov'è il precedente? Settimane ad arrovellarsi e a scartabellare l'archivio...
Poi leggendola esce fuori che non è il "seguito" di alcunché.
Ecco, non essendo un seguito, non si capisce in che cosa consista il 'ritorno'.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: raes - Lunedì 6 Giu 2022, 20:16:11
perchè l' uomo falena era apparso già anni prima e questo è un ritorno. intendo nella storia
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Bunz - Lunedì 6 Giu 2022, 22:59:47
Sì, ringrazio quanti hanno ricordato Il Mistero della Moneta di Pietra: era proprio quella infatti. Tuttosommato mi ricordavo bene: Tony Strobl, gli Albi della Rosa...  :thankYou:

Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Bunz - Lunedì 6 Giu 2022, 23:02:58
Sì, ringrazio quanti hanno ricordato Il Mistero della Moneta di Pietra: era proprio quella infatti. Tuttosommato mi ricordavo bene: Tony Strobl, gli Albi della Rosa...  :thankYou:

Da dove spunta questo uomo falena? Dov'è il precedente? Settimane ad arrovellarsi e a scartabellare l'archivio...
Beh, era una leggenda metropolitana abbastanza nota... è questo il ritorno.
Così come se, per assurdo, dovessero fare una storia con un redivivo Jack lo Squartatore. Penso che nessun titolo sarebbe migliore de Il Ritorno di Jack lo Squartatore... ovvio no?
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: fab4mas - Martedì 7 Giu 2022, 09:32:18
per come la vedo io la parola ritorno la userei solo intesa come 'ritorno' sulle pagine del topo anche se l apparizione fosse di diversi decenni prima sarebbe comunque accettabile.

Giusto per...stamattina su sky trasmettono il film con richard gere sull uomo falena, ricordandolo poco gli ho darò un occhiata, sicuro ricordo di non aver gridato al miracolo dopo la prima visione.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Garalla - Martedì 7 Giu 2022, 09:55:01
Pensate ai tempi, nel 1987 quando all'8° numero la gente sbigottita si chiedeva "Ma quel mostro sta tornando in Dylan Dog?" considerando che la copertina non aiutava in alcun modo a comprendere visto che era un personaggio ex novo.
Mi immagino i lettori pronti a rileggersi i 7 numeri antecedenti per capire dove si erano persi un mostro che tornava.
Per poi scoprire che era davvero un personaggio ex novo, che "tornava" nella vita dei personaggi secondari della storia.

P.S. Sì il titolo era "il ritorno del mostro"
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: fab4mas - Martedì 7 Giu 2022, 10:51:49
Pensate ai tempi, nel 1987 quando all'8° numero la gente sbigottita si chiedeva "Ma quel mostro sta tornando in Dylan Dog?" considerando che la copertina non aiutava in alcun modo a comprendere visto che era un personaggio ex novo.
Mi immagino i lettori pronti a rileggersi i 7 numeri antecedenti per capire dove si erano persi un mostro che tornava.
Per poi scoprire che era davvero un personaggio ex novo, che "tornava" nella vita dei personaggi secondari della storia.

P.S. Sì il titolo era "il ritorno del mostro"

si in  effetti un titolo scelto piuttosto male...ma con un suo senso
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: Tenebroga - Martedì 14 Giu 2022, 09:02:02
Credo che a pagina 111 ci sia un easter egg: una matrioska con i colori dell'Ucraina.
Titolo: Re:Topolino 3471
Inserito da: scheggiaagm - Martedì 14 Giu 2022, 10:44:55
Credo che a pagina 111 ci sia un easter egg: una matrioska con i colori dell'Ucraina.

forse mi sbaglio, ma non mi sembrano i colori dell'ucraina