Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
4 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
2 | |
4 | |
3 | |
4 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Pidipì

Pagine: [1]  2  3  ...  168 
1
Commenti sulle storie / Re:Io sono Macchia Nera (quello vero?...)
« il: Giovedì 2 Set 2021, 16:56:58 »
Piccola considerazione sulla questione sorriso. La storia essendo appunto una sorta di prologo di storie a venire deve vivere molto bene della sua atmosfera. L'atmosfera è quasi riuscita e l'effetto complessivo è molto piacevole, più di quanto mi aspettassi leggendo un po' di delusioni sulla seconda parte. Ma l'elemento che spezza l'atmosfera è proprio il sorriso.
Il punto è che quando ho visto l'anteprima della prima parte in cui si vedeva quel sorriso e avrei voluto difenderlo. Perché il sorriso ha un aspetto inquietante, quasi fosse una suggestione. Come effetto in quella tavola è in armonia con l'atmosfera.
Il sorriso nella seconda parte, sia perché ripetuto troppe volte sia perché il più delle volte sembra messo a caso, spinge a rovinare l'atmosfera in maniera palpabile. L'apice di questa regressione è nella vignetta in cui ride prima di andare via. L'aspetto è più vicino al Macchia Nera macchietta e in un'operazione del genere credo sia un errore.

Altra cosa che mi è sembrata gratuita, ma ad altri avrà fatto piacere, è la citazione del doppio mistero. La casa aggiunge nulla alla storia se non appunto spendere quattro tavole che potevano essere forse usate per aumentare l'effetto disturbante della perdita di memoria.

Al netto di tutto la valutazione è positiva ma sull'operazione alla base la preoccupazione è che possa venire gestita come Mister Vertigo. Storie piacevoli (al di là dell'ultima, che è proprio brutta) ma arc narrativo carente e poco soddisfacente.

2
Testate Speciali / Re:Nuove Testate Disney - 2021
« il: Mercoledì 16 Giu 2021, 18:20:54 »
Come annunciato oggi pomeriggio su Instagram da Panini, la carta usata per la ristampa sarà utilizzata per tutti i numeri della collana a partire dal terzo oltre a permettere a chi volesse cambiare l'edizione vecchia con quella nuova (per migliore resa cromatica) di farlo.  ;D

Ottimo, ma che casino sarà con il secondo numero. Molti saranno indecisi se prendere il secondo numero senza sapere se avverrà una ristampa anche del secondo. Penso debbano essere chiari anche su cosa vogliono fare con il secondo numero. Anche se potrebbe convenir loro spingere sull'acquisto sai-mai-che-finisce-e-poi-non-lo-ristampano.

La notizia delle tops storie è ottima e probabilmente la saga che più rimpiango non sia uscita su definitive. Sembrava fatta apposta per la collana. Avere la storia inedita più storia raccordo che chiude tutto è forse la migliore notizia disneyana del 2021. Però come è scritto male quel trafiletto. Quando nessuno ha ben chiaro cosa ci sia scritto il dubbio che sia scritto male diventa conferma.

3
Le altre discussioni / Re:I.N.D.U.C.K.S.
« il: Domenica 23 Mag 2021, 13:15:24 »
Son sicuro che qualcuno abbia risposto in passato ma non riesco a trovare nulla al momento. Qual è la ratio per avere Monster Allergy fuori inducks ma avere Kylion indicizzato? Sono entrambe etichette Buena Vista Comics.

4
Il Mercatino / Re:I Grandi classici disney e i classici
« il: Giovedì 18 Mar 2021, 12:30:05 »
Hai MP da parte mia

5
Il sito del Papersera / Re:Segnalazione errori del forum
« il: Giovedì 14 Giu 2018, 07:43:40 »
Non so se è stato segnalato o se qualcuno sa già qualcosa al riguardo. Cercavo delle discussioni sui volumi del TuttoScarpa ma nella sezione trovo i topic solo dei volumi 1, 18 e 51. E tutti gli altri dove sono/che fine hanno fatto?

6
Topolino / Re:Topolino Speciale Anteprime - 2018
« il: Venerdì 23 Feb 2018, 17:00:07 »
Anche graficamente "Zio Paperone briccone per un giorno" non è reso proprio al massimo...

Quel sapore di WordArt che si sperava ci fossimo lasciati indietro negli anni novanta e inizio duemila.
Ora, anche i titoli delle danesi degli ultimi anni sono stati bruttini, ma adesso qualcuno ha avuto la brillante idea che devono essere anche simpatici.
Ora o la responsabilità è del "grafico" addetto ai titoli oppure i grafici sono sotto direttive su cui c'è poco da fare se non uscirsene con idee brutte. Probabilmente un misto di entrambi.
Chi mi conosce e legge sa che spesso mi ritrovo a difendere la redazione. In questo caso però non c'è molto da difendere. Obiettivamente son brutti ed è un compito che se dato a chi di dovere può essere realizzato in tempi relativamente veloci con risultati di tutt'altro livello.

7
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2017
« il: Venerdì 15 Dic 2017, 13:15:22 »
Tutto sommato non troppo male.
Molte cose passabili, anche tra quelle più interessanti.
Molto bene la serie di Tesori su Massimo de Vita. Altrettanto bene Paperfantasy, che sia best of, ristampa copia della vecchia serie o una nuova serie di ristampe a tema fantascientifico.
Non troppo male il Tesori su Rota. Anzi. Ma... non capisco perché quest'esigenza di dover ripartire da capo. Capisco che attingendo principalmente da ZP i temi prima o poi sarebbero finiti, ma potevano alternare italiani e stranieri senza questo bisogno di sottolinearlo. Non amo questa mancanza di continuità. Sembra che si punti sempre a nuovi numeri 1. E soprattutto, volevo le pippoparodie.

8
Testate Regolari / Re:Don Rosa Library - Discussione generale
« il: Lunedì 11 Dic 2017, 14:23:48 »
Per quel che mi riguarda, questa edizione è stata la molla definitiva che mi ha spinto a prendere i volumi Fantagraphics. Costano quel qualcosa in più, ma qualitativamente sono fatti cento volte meglio.

A far velocemente i conti neanche manco poi tanto in più. Con i cofanetti a 40 euro (ma anche i volumi oscillano spesso intorno a 20 euro), siam lì lì considerando che sono solo 10 volumi.

9
Poi, che io sia soddisfatto che il fascicolo abbia passato indenne le mie 4 forche caudine (che non siete voi, mi spiace) è indubbio.
Premettendo che non ho di certo travisato questa frase che sto quotando. Anch'io agirei con i piedi di piombo se avessi diversi livelli di controllo da soddisfare. Basterebbe riquotare in toto Piccolobush. Sia sulle politiche aziendali che possiamo al massimo solo intuire nelle migliori delle occasioni, sia nell'importanza di fare il proprio lavoro e di soddisfare appunto i piani più alti.
Va detto però che la frase in sé suona come se la soddisfazione di superare queste 4 forche caudine abbia un peso di gran lunga maggiore della soddisfazione verso i fruitori. I paletti e i controlli non sono nati oggi e sarei (saremmo) ingenui a pensare diversamente. Anzi l'anarchia è un male che chiunque abbia a che fare con un processo creativo ringrazia che i paletti esistano. Ma c'è qualcosa di non esattamente sano nella maniera in cui si stanno delineando questi paletti. Ancor più nella maniera in cui diventa difficile disobbedirne. Prendo ingenerosamente in prestito una citazione su un designer riallacciandomi al processo creativo. "Utile la ragnatela sarebbe divenuta soltanto quando la mosca ne avesse infranta la meticolosa costruzione".
Siamo tutti d'accordo che probabilmente il testo sarebbe passato nella versione originale di Valerio. Senza intento di critica ma solo di posizione non posso che affermare di trovarmi in disaccordo con la scelta fatta. Preferisco le omissioni alle forzature. Certo, anche quella di Don Rosa a sua volta fu forzatura. Negandone l'ambiguità e la suggestività, attributi importanti in qualsiasi forma artistica. Che poi si suggerisse del tenero e dell'affettuoso direi che è fuor di dubbio. Ma questo è stato già detto in mille salse dagli altri e non ho intenzione di dilungarmi. Se non per convenire che se ne è fatta una questione più grande di quella che è. A noi che ne stiamo dibattendo non cambia veramente così tanto. Ne dibattiamo semmai perché siamo nerd brufolosi e con quel piglio quasi autistico che ci contraddistingue. Non possiamo farne altrimenti, nel bene e nel male.
Ma ecco, non penso che il Papersera sia in realtà cambiato. Per molti versi è rimasto pressoché lo stesso. Piuttosto a cambiare come è normale che sia è stata la società. Sono i suoi fattori economici e culturali che stanno condizionando queste scelte fino a poter diventare soffocante. Una considerazione banale e scontata ma che val la pena sottolineare. Per ricordare che non c'è nessun mostro da mettere alla gogna che vuole distruggere il fumetto Disney. "Così è".
Però questo non diminuisce nemmeno di un pelo quanto poco sano tutto ciò stia diventando. Perché è vero che siamo nerd brufolosi dal piglio autistico, ma soprattutto che amiamo le belle storie. E le storie per esser belle avran pur bisogno di attenzioni.

Con nessun intento veramente polemico di fondo e con molto rispetto per il tuo lavoro. Se non altro per condividere un paio di riflessioni con te e con chi legge.

10
Testate Regolari / Re:Don Rosa Library - Discussione generale
« il: Lunedì 11 Dic 2017, 12:57:53 »
Ammetto di rispondere viziato dal fatto di non aver preso in mano un volume di questa library e non avendo a occhio la grandezza del font. Tuttavia davvero si sta sentenziando così su un carattere molto più morbido e "caldo" parlando di oggettività? Soprattutto dopo anni di quel lettering asettico, stretto e piccolo usato su Zio Paperone e successive ristampe? Credo che l'abitudine abbia il suo peso.
Certo, da quel poco che ho visto non sembra ottimizzato per i caratteri accentati, il che è male. Magari a occhio potrei cambiare completamente giudizio. Ma solo ad aver accantonato quel carattere in favore di qualcosa di più fresco come questo meriterebbe lode alla scelta fatta.

11
Walt Disney Animation Studios / Re:The Disney Compendium
« il: Martedì 5 Dic 2017, 08:03:18 »
Sinceramente, per quanto grandi, de vita e mastantuono non possono essere accomunati a Rosa.

D'altronde e altrettanto sinceramente, per quanto grande, Rosa non può essere accomunato a Barks.

12
Non Solo Disney / Re:ZEROCALCARE
« il: Venerdì 24 Nov 2017, 21:48:51 »
Poi un amico mi ha fatto vedere una paginetta, tratta da non so dove, nella quale praticamente si invitava il lettore a sparare a vista ai poliziotti ritenuti servi dei padroni, con le solite motivazioni da Brigate Rosse che ormai farebbero solo ridere i polli, se non fosse per i lutti sparsi lungo lo Stivale e lungo gli anni.
Avendo letto tutto della produzione di Zerocalcare mi sembra una lettura affrettata delle sue posizioni. Certo, non so di che pagina stiamo parlando. Il "mettere le mani avanti" e mettere in discussione le proprie posizioni è proprio ciò che me lo ha sempre fatto molto apprezzare. Parla spesso del g8 di Genova e fa delle considerazioni interessanti. Non condivise da tutti. Ma ben lontane dall'integralismo di un pensiero da Brigate Rosse. Basterebbe Kobane Calling. Un altro ottimo esempio è Dimentica il tuo nome. Che sono due opere mature. Il paragone se l'autore ti sembra funzionare/non funzionare e/o piace/non piace, il che rimane legittimo, andrebbe fatto più verso questa direzione. Anche perché si tratta di un autore che evolve e di un'umiltà ben chiara. Inutili i paragoni con Ortolani perché parliamo di due corpus abbastanza differenti. Hanno delle convergenze, questo sì.

13
Il sito del Papersera / Re:L'abbandono degli utenti storici
« il: Venerdì 24 Nov 2017, 21:26:11 »
Ecco, sì, ci troviamo perfettamente d'accordo.
Il mio era un tendere verso l'altro senso per amor di discussione. Non auspico certamente che il forum diventi un contenitore social network. Ne è una sua componente ma son due cose comunque diverse. Per fortuna aggiungerei.

14
Il sito del Papersera / Re:L'abbandono degli utenti storici
« il: Venerdì 24 Nov 2017, 20:33:27 »
[cut]
Però non differisce dai punti che si sottolineano solitamente quando questo tipo di discussioni esce fuori. Che magari è vero, ma non manca di quel sapore di "si stava meglio quando si stava peggio".
Non che avere delle riflessioni e commenti ponderati sia un male. Anzi. È proprio il motivo per cui rifuggo da questo tipo di conversazioni su piattaforme fb (Non me ne vogliano i ventenni, ma sono l'esempio più immediato che mi viene in mente. Più una questione di sistema che di community).
Eppure perdere il niubbo che è in sé è altrettanto un male. Perché se ogni approccio al forum deve diventare critico e "utile", per quanto possa essere sempre stemperato dall'umorismo o da uno stile piacevole di lettura, una parte del processo spontaneo di una community cade. Quella dei rapporti tra gli utenti, che come qualsiasi rapporto umano non è sempre fatto di essenziale. Anzi. E questo non essenziale è parimenti essenziale.

15
Topolino / Re:Topolino 3234
« il: Venerdì 24 Nov 2017, 20:24:38 »
Hai ragione, ma il problema emerge nella sua interezza allargando un po' il campo visivo.
Sui problemi dell'ultimo minuto che hanno riguardato la storia poi non inserita, siamo d'accordo che si saran trovati nella situazione di dover rimediare alla bell'e meglio: su questo non ci sono dubbi e di congetture ne sono state avanzate a sufficienza.

Però, come dicevo, allargando la visuale ci si accorge che nessuna delle altre storie regolarmente programmate ed inserite vedeva Topolino come protagonista... in altre parole, il cd. "compleanno" sarebbe stato "celebrato" mediante un'unica storia!
Saltata quella ecco scatenarsi le polemiche, ma le stesse polemiche ci sarebbero state lo stesso in presenza di un intero numero dedicato a Topolino?

Ma in realtà penso di sì. Forse di meno, ma le polemiche son come il pane in piazza S. Marco. Non si trattava solo di una storia celebrativa, ma di una storia delineata ed erede su cui si ponevano già molte aspettative. E sinceramente essendo chiaro che si puntasse su quella non mi stupisce non aver voluto preparare altro. Per svariati motivi. Quello di organizzazione primo di tutti.
Poi il resto l'ha fatto il normale ratio in favore dei paperi sui topi che si ha sempre.
Certo, a sapere che sarebbe successo qualcosa del genere l'avrebbero pensato sì un piano B. Evidentemente non si immaginavano potessero esserci problemi di questo genere. Ma d'altronde è come con la nonna con le ruote.

Pagine: [1]  2  3  ...  168 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.