Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
5 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |

Il club dei Supereroi 1 - 07/2021

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

brigo
Visir di Papatoa
   (1)

  • *****
  • Post: 2065
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Re:Il club dei Supereroi 1 - 07/2021
    Risposta #15: Venerdì 23 Lug 2021, 00:57:24
    Ma si sa quanti numeri saranno all’incirca??

    Più venderà, più si andrà avanti suppongo.

    *

    ctbomb
    Giovane Marmotta

    • **
    • Post: 136
    • Esordiente
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Il club dei Supereroi 1 - 07/2021
      Risposta #16: Martedì 27 Lug 2021, 10:21:45
      ...
      Nella live dei giorni scorsi New_AMZ ha infatti dettagliatamente (trattenendosi a fatica nello spoilerare i prossimi numeri) evidenziato che Darkwing Duck sarà una presenza fissa nei prossimi numeri.

      Scusate, ma dove si vedono queste live?

      Grazie.
      Gianpaolo

      PS: mi pare che il numero non sia stato ancora indicizzato.
      Per chi fosse interessato, qui trovate la mia collezione. Se vi interessasse qualcosa, fatemi sapere. Possiamo parlarne. Grazie

      https://inducks.org/browsecollec.php?user=ctbomb&sortbycode=1

      *

      paolobar
      Diabolico Vendicatore
         (1)

      • ****
      • Post: 1924
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:Il club dei Supereroi 1 - 07/2021
        Risposta #17: Martedì 27 Lug 2021, 23:27:22
        ...
        Nella live dei giorni scorsi New_AMZ ha infatti dettagliatamente (trattenendosi a fatica nello spoilerare i prossimi numeri) evidenziato che Darkwing Duck sarà una presenza fissa nei prossimi numeri.

        Scusate, ma dove si vedono queste live?

        Grazie.
        Gianpaolo

        PS: mi pare che il numero non sia stato ancora indicizzato.

        sul canale youtube e sul profilo facebook di panini comics.
        Questo il link del video sul club dei supereroi
        https://www.youtube.com/watch?v=egQhyHhQZe4

          Re:Il club dei Supereroi 1 - 07/2021
          Risposta #18: Venerdì 30 Lug 2021, 01:00:40
          Finalmente ho letto il volumetto. Ci sono piccoli spoiler, lo dico, anche se ho tentato di tenermi vago.

          Nel complesso l'ho trovato carino, ma non mi strappo i capelli.

          Non avevo mai notato che le storie italiane di Super Pippo partono solo dagli anni '90, forse perché da bambino avevo letto una storia della Dester disegnata da Asteriti, e avevo dato per scontato che ne esistessero altre.
          Storia che ha anche qualche spunto della trama simile, dato che quella del '75 girava su un'ultima nocciolina rimasta, e pure difettosa, ma la contestualizzazione è completamente diversa. Sicuramente è debitrice di "Guida galattica per autostoppisti" :)
          Comunque veramente buona, c'è un po' di tormento interiore, ci sono trovate comiche carine, una certa caricaturalità dei caratteristi molto più pronunciata del solito, una minaccia mortale edulcorata ma comunque esplicita, e una blanda satira sociale che forse è l'elemento che mi ha divertito meno. Comunque notevole.

          La storia di Chendi l'ho trovata vetusta come un sacco di materiale di questo autore. Carino il finale, ma le gag sono da latte alle ginocchia e la trama inesistente, al di là del valore storico e dei disegni di Cavazzano (che sono un bijoux) non mi pare niente di degno di nota.

          Poi le brasiliane. Premessa, sono cresciuto col Topolino di Cappelli, per cui mi son goduto le storie brasiliane in "tempo reale", e mi sono sempre piaciute. Soprattutto Pennino, Paperina nel Papersera, Paper Kid e tutto il mondo di José Carioca. Anche le poche storie di Dinamite Bla che mi piaciucchiano sono brasiliane.
          E amo molto il tratto e i colori di Irineu Soares Rodrigues, Verci de Mello e Miyaura.

          Tutto questo perché invece le brasiliane di questo volume mi hanno lasciato perplesso, e volevo mettere le mani avanti.

          "Paper Bat contro tutti" è completamente trascurabile, la prima del Club dei Supereroi (se ho capito bene), non è un capolavoro ma dato l'alto numero di personaggi permette di variare le gag e l'ho trovata passabile.

          "Paperinik e co. e il migliore" mi è piaciuta molto, l'idea di mettere i supereroi uno contro l'altro è simpatica, e a tratti mi ha ricordato "Civil War" :D

          La danese molto carina, la parte del quiz è poca roba, si arriva alla soluzione pure senza notare gli indizi, ma gli elefanti che volano trasformandosi in Super Pippo mi hanno strappato una fragorosa risata.

          "Paper Bat contro Zonar" non è niente di che, ma avendo scelto il nome di Smorfio de Paperis, so cosa vuol dire pensare di essere un talento della narrativa, e soffrire perché questo dono viene snobbato da tutti  :'(

          "Attenti alla scimmia!" concordo che sia una storia debole, ma ha un messaggio animalista di fondo e l'ultima vignetta mi ha scaldato il cuore.

          Dai, ai punti è un albo che son contento di aver preso. Molto curioso per il prossimo con Darkwing Duck e le dodici fatiche di Paper Bat.
          « Ultima modifica: Venerdì 30 Lug 2021, 01:23:03 da Il cugino Smorfio »

          *

          il grillo atomico
          Pifferosauro Uranifago

          • ***
          • Post: 416
          • Riprendete assolutamente le TOPOSTORIE
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Il club dei Supereroi 1 - 07/2021
            Risposta #19: Venerdì 30 Lug 2021, 01:26:25
            Mi domando quali siano le dimensioni dell albo ,cioe ´ a quale testata si avvicina
            come faccio a mettere immagine qui

            *

            Ramarro
            Brutopiano
               (1)

            • *
            • Post: 75
            • Masochista
              • Offline
              • Mostra profilo
               (1)
              Re:Il club dei Supereroi 1 - 07/2021
              Risposta #20: Venerdì 30 Lug 2021, 03:44:01
              Mi domando quali siano le dimensioni dell albo ,cioe ´ a quale testata si avvicina
              (Ho un déjà vu...)
              Paper Fantasy e Cronache dal Papersera.

                Re:Il club dei Supereroi 1 - 07/2021
                Risposta #21: Venerdì 30 Lug 2021, 09:47:18
                Più che altro io mi chiedo chi è il target. Sicuramente quelli che cominciano ad avere 8-9 lustri, che magari possono rimanere colpiti da una copertina con Darkwing Duck (la sigla italiana della serie ha 300000 views su youtube, genera ancora nostalgia), e magari non storcono troppo il naso con le brasiliane.

                Ma un lettore di oggi del target di Topolino non so quanto possa apprezzare storie da un umorismo molto infantile, disegnate in uno stile a volte un po' scalcinato.

                Anche io da piccolo quando compravo Paperino Mese o il Mega, ero veramente annoiato dalle brevi americane e da come erano disegnate.

                  Re:Il club dei Supereroi 1 - 07/2021
                  Risposta #22: Mercoledì 4 Ago 2021, 21:30:48
                  Finalmente letto questo primo numero.
                  Le prime due storie, quelle italiane, in primis quella di Artibani - che oltre ad essere piuttosto divertente mi ha ricordato ( o svelato?)che le noccioline nascono sottoterra  :D - mi sono piaciute parecchio.
                  Il resto trascurabilissimo e anche direi noiosetto, oltre ad essere graficamente scarso.
                  Forse salvo giusto giusto Basettoni e gli inarrivabili e il pesce d'aprile.
                  « Ultima modifica: Mercoledì 4 Ago 2021, 21:32:35 da anapisa »

                  *

                  il grillo atomico
                  Pifferosauro Uranifago
                     (1)

                  • ***
                  • Post: 416
                  • Riprendete assolutamente le TOPOSTORIE
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (1)
                    Re:Il club dei Supereroi 1 - 07/2021
                    Risposta #23: Mercoledì 4 Ago 2021, 21:44:16
                    Manca il superpippo americano degli anni 70
                    come faccio a mettere immagine qui

                      Il Club dei Supereroi 1
                      Risposta #24: Lunedì 16 Ago 2021, 17:36:11
                      Recensione Il Club dei Supereroi 1


                       Secondo Matteo Ficara, nella narrativa attuale i supereroi hanno sostituito gli dei e gli eroi che nell’antichità caratterizzavano i racconti del mito. E ciò è vero in parte: se da un lato abbiamo personaggi mitici, fuori dal comune, capaci di straordinarie imprese, dall’altro l’attuale narrativa tende a rendere questi personaggi sempre più umani e sempre meno “divinizzati”. Questo processo di trasformazione del mito porta a considerare tali personaggi sempre più solo come qualcosa di cui si legge, e non si narra.

                       Si assiste, insomma, ad una “normalizzazione” dell’eroe. Il primo risultato di questa operazione è il fatto di poter ridere delle loro vicende: non siamo più di fronte a divinità che minacciavano ritorsioni a chi non avesse saputo rispettarle; siamo ora di fronte a personaggi stravaganti, che decidono di assumere una nuova identità e di impegnarsi in qualche impresa. E questo è ciò cui assistiamo con i supereroi del mondo del fumetto Disney, i cui autori hanno messo sempre i propri personaggi in contesti in cui i propri poteri vengono utilizzati in una miriade di maniere, ma sempre con risultati stravaganti e molto spesso divertenti.

                       Il Club dei Supereroi riprende la tendenza di una testata molto in voga negli anni Novanta: Paperinik e altri supereroi. L’obiettivo di quella collana tematica era raccogliere, appunto, le storie non solo dell’alter ego di Paperino, ma anche di Super Pippo e Paper Bat (o almeno è stato così per i primi 39 albi). Per quanto in seguito molte storie di questi ultimi due supereroi fossero pubblicate su testate antologiche parallele (come Mega 2000), gli stessi vivranno momenti e stagioni differenti: per quanto riguarda Paper Bat, salvo una prima “riapparizione” su Ridi Topolino nel 1997, lo “strampalato” supereroe tornerà sulle pagine della testata ammiraglia solo nel 2008, all’interno della saga degli Ultraheroes. Salvo poche e fortunose comparsate, l’identità segreta di Paperoga troverà ben poco spazio altrove, con una non rilevante regolarità sul settimanale, mentre ritroverà uno spazio di discreta continuità editoriale su Papersera. Super Pippo, al contrario, approda con storie inedite su Topolino a partire dal 1998 e non incontra difficoltà ad essere pubblicato con una certa regolarità sulle pagine del giornale.

                       La recensione di questo primo numero del Club dei Supereroi parte da uno sguardo alla copertina, disegnata da Donald Soffritti, che sembra subito mettere in chiaro lo stile che si vuol dare alla testata: nuovo, originale, ma con uno sguardo anche alla tradizione. Tra le storie dell’albo sembra esserci un piccolo “filo rosso” dato dalle “prime volte”, come diremo tra poco.

                       
                      Anche (Super) Pippo ha bisogno della sua “piuma magica”

                       Uscita nel 1998, Super Pippo e l’ultima arachide, di Francesco Artibani e Alessandro Perina, ha segnato il ritorno del supereroe sulle pagine di Topolino, finalmente con materiale inedito scritto da italiani. Ciò si evince anche dalla premessa editoriale del volumetto: non si tratta della prima storia in ordine cronologico relativa al personaggio, ma è una piccola “celebrazione del ritorno”, un modo per apprezzare il personaggio da parte dei nostri autori.

                       Pippo ha smesso da qualche tempo i panni del supereroe, ma ha conservato un’ultima arachide, per i casi di emergenza. L’occasione di usarla si presenta con l’invasione degli alieni Zonk, il cui imperatore ha deciso di costruire un complesso residenziale di lusso proprio nel quadrante della Terra (con un nemmeno troppo velato riferimento all’autostrada spaziale dei Vogon in Guida galattica per autostoppisti). Una storia, questa, che sembra fungere da crocevia proprio per riportare sulle pagine di Topolino le storie di un supereroe molto amato ma pressoché trascurato: un buon ritmo, i giusti tempi comici (tipici dell’autore), mai banale o superficiale e che sa mettere in rilievo un personaggio insolito, ma di buona presenza.

                       
                      Il primo “Paperbat”

                       La seconda storia del volume sembrerebbe porre le origini del personaggio di Paper Bat, benché (come si cerca di spiegare nel breve editoriale introduttivo) si tratti di origini “fittizie”. Paperino aspirante supereroe, di Carlo Chendi e Giorgio Cavazzano, è una storia molto semplice ed efficace. Le vicende qui esposte sono per certi versi simili a molte altre in cui Paperino veniva collocato tradizionalmente dagli autori italiani di quegli anni: idealismo di rivalsa, situazioni di equivoco e relative gag che ne derivano. Per quanto non sia da classificare come origine del Paper Bat tradizionale (creato invece da Ivan Saidenberg e Carlos Herrero), la storia può collocarsi come tentativo umoristico di assumere una seconda identità da parte di Paperino, benché questa soluzione di trama si consoliderà solo con la creazione del personaggio di Paperinik.

                       
                      La dura vita del supereroe

                      Oltre alle storie italiane, ovviamente, troviamo anche materiale di produzione estera. In primis, Paper Bat contro tutti, di Saidenberg ed Herrero. Non è la prima apparizione cronologica del personaggio, ma è forse la prima vera “caccia ai banditi” che Paperoga affronta dopo aver acquisito la sua nuova identità. L’evasione dal carcere di due criminali farà da sfondo alle vicende di Paper Bat, che dovrà dimostrare di meritarsi la stima dei cittadini e del commissario Basettoni.

                       Seppur molto semplicistica, con un ritmo sostenuto ma con tempi comici non sempre perfetti, con le vicende dei criminali raccontate solo con riferimento a due di loro (e gli altri che stavano architettando la fuga?), la storia è gradevole e tutto sommato rimane un piccolo cult per gli appassionati del genere. Va però consigliato di leggerla in particolare a seguito della lettura di Le origini di Paper Bat su Papersera 11 per via di diversi riferimenti, cercando di comprendere anche il worldbuilding che l’autore ha voluto creare per introdurre definitivamente il personaggio.

                       A seguire, due piccole gag di una pagina (entrambe della serie Le Invenzioni di Paper Bat), realizzate sempre dal duo Saidenberg/Herrero nel 1973 e che vedono come protagonisti due dei mezzi di trasporto utilizzati dal supereroe: il saltarello e la moto, adeguatamente modificati per essere funzionali alle storie del papero mascherato, vale a dire solo per mettere in rilievo il suo lato comico e non anche per sottolineare la sua bravura.

                       Basettoni a tu per tu con gli inarrivabili (Teixeira/Fukue) è la storia che introduce il vero e proprio Club dei Supereroi: il titolo italiano, ancora una volta, sacrifica molto di quello originale, che è O Clube dos Heróis. In questa vicenda, il commissario è indaffarato a contattare i vari supereroi per sconfiggere un gigantesco alieno. Nessuno di questi riuscirà a fermare il mostro singolarmente, ma grazie all’intuizione di Vespa Vermiglia, ovvero allearsi e attaccarlo tutti assieme, i nostri avranno la meglio. La soluzione proposta è valida ed è così efficace che Vespa Vermiglia propone al commissario di fondare il Club, scambiato da Paper Bat per un “club di intrattenimento” (da cui la gag finale). La storia prevede l’inserimento di tutti i supereroi solo per motivi di trama; il ritmo è comunque buono, ma manca il necessario mordente per tenere il lettore col fiato sospeso e farlo appassionare.

                       
                      Tutti per uno…

                       Pare essere soltanto una riempitiva la quarta storia dell’albo, Paperinik & C. e “il migliore”, dall’impianto molto semplice: i supereroi (maschi) competono tra loro per accaparrarsi un finto premio, creato da due villain per tenerli impegnati. Solo l’intervento riparatore di Paperinika riuscirà ad evitare sia una totale disfatta degli stessi, sia danni ulteriori per la città. Proprio perché molto semplice, la storia risulta essere solo un intermezzo (forse anche non necessario) tra un’avventura e l’altra. Difficile considerarla una lettura fondamentale o al tempo stesso gradevole.

                       Veniamo ora alle storie inedite in Italia, di cui il Club farà da vetrina. Ricordiamo subito che, stando alla pubblicità a fine albo, dal prossimo numero questa sezione vedrà la pubblicazione delle avventure di Darkwing Duck (ed in particolare le storie della Boom!), mai pubblicate in Italia e che promettono una lettura decisamente gradevole.

                       
                      Gli strani effetti delle spagnolette in una tavola di grande effetto

                      È meno gradevole, però, la prima delle inedite qui proposte. Scritta da Kari Korhonen e disegnata da Francisco Rodriguez Peinado, Un super pesce d’aprile è considerabile come una “metastoria”. I tre protagonisti (Paperino, Zio Paperone e Super Pippo) raccontano le storie “assurde” che sono capitate loro quel giorno e si rivolgono direttamente al lettore: l’obiettivo è far indovinare quale dei tre abbia raccontato una storia troppo incredibile per essere vera. Il finale mostra come uno dei racconti (non vi diremo quale per evitare spoiler) è appunto quello falso sulla base di un espediente grafico e sul fatto che ci sono state interpolazioni con alcuni elementi dalle altre mini-avventure.

                       Ma non solo: anche le altre due vicende sono così al limite da generare nel lettore il dubbio della loro veridicità. Per quanto inedita e con elementi di coinvolgimento, questa storia non riesce ad essere del tutto convincente. Il ritmo narrativo è buono e si accompagna dignitosamente ai disegni, ma il risultato non sembra decollare più di tanto. Il solo fine di mettere a confronto tre personaggi, con appena una presenza di rilievo di un supereroe, non sembra essere sufficiente per attirare l’attenzione del lettore, anche di quello più esperto.

                       Le altre due inedite sono di origine brasiliana. La prima, Paper Bat contro Zonar, proviene da un albo speciale dedicato proprio al Clube. Dopo una sequenza didascalica del volo rovinoso di Paper Bat, questi deve affrontare le mire espansionistiche di Zonar, un regista cinematografico fallito. Una storia breve che, pur volendo concentrare l’azione in poche vignette, riesce ad essere estremamente gradevole.

                       Meno godibile, tuttavia, è la seconda: Paperinik – Attenti alla scimmia!. La storia mostra Paperinik e Paperinika alle prese con un gorilla fuggito da una nave cargo, in realtà alla ricerca del suo cucciolo. Il ritmo di questa storia pare molto frenetico, l’azione è al centro di tutto, ma emergono soprattutto i problemi di convivenza tra i due supereroi (già evidenziati nelle storie di Martina con Paperinika); appare anche poco chiaro il punto in cui i due sembrano avere attrazione per l’altro, ma riflettono sulle proprie relazioni nella vita reale (tra loro stessi, appunto). In generale, non una storia che scorra piacevolmente e che difficilmente potrà convincere il lettore.

                       
                      Una super attrazione reciproca

                      La valutazione complessiva di questo primo numero de Il Club dei Supereroi tiene in conto due parametri: la scelta di avviare una nuova testata e l’albo in sé. Sotto il primo punto di vista, dare uno spazio autonomo al filone generale delle storie sui supereroi disneyani può avere senso, visto anche il precedente di successo di Paperinik e altri supereroi. Sicuramente, gli appassionati del genere potranno gustarsi queste storie senza problemi. L’impianto editoriale, pur scarno, è sicuramente ben curato e potrebbe risultare anche un valido elemento da tenere in considerazione per coloro che si avvicineranno alla collana.

                       Tuttavia, sono ancora molti i punti su cui la testata dovrà migliorare, e qui dobbiamo inserire la valutazione sull’albo in sé. Una prima criticità sicuramente riguarda la qualità delle storie, soprattutto delle inedite: invero, la diversità di umorismo tra le avventure italiane e quelle brasiliane è immediatamente percepibile in questa sede, ma il problema sicuramente può essere risolto con un notevole bilanciamento tra i due tipi. La scelta di stampare delle inedite di produzione danese e brasiliana è comunque lodevole e segue la tendenza già avviata e consolidata su altre testate Disney, come Papersera e Il Manuale delle Giovani Marmotte; ma anche qui la qualità della selezione va rivista per cercare di dare una spinta differente alla collana.

                       Un secondo punto su cui migliorare riguarda sicuramente la modalità di pubblicazione delle storie medesime: seguire un filo cronologico permette al lettore di apprezzare meglio l’evoluzione dei personaggi e le loro caratterizzazioni da parte dei diversi autori nei diversi periodi; al contrario, un puro e semplice riempimento dell’albo rischierebbe di portare confusione nel lettore, che non riuscirebbe a seguire sia le diverse provenienze delle storie sia l’evolversi dei personaggi nei contesti in cui sono stati inseriti dagli autori.

                       Data anche l’imminente pubblicazione delle storie inedite di Darkwing Duck, la valutazione complessiva della testata potrà essere rinnovata con i prossimi numeri. Nel complesso, la qualità dell’albo è sufficiente a destare un minimo di attenzione per questo esperimento.



                      Voto del recensore: 2.5/5
                      Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
                      https://www.papersera.net/wp/2021/08/16/il-club-dei-supereroi-1/

                      *

                      negaduck93
                      Brutopiano
                         (1)

                      • *
                      • Post: 51
                      • Esordiente
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (1)
                        Re:Il club dei Supereroi 1 - 07/2021
                        Risposta #25: Mercoledì 29 Set 2021, 15:14:03
                        Ho acquistato e letto il numero 2 per la presenza della storia di Darkwing Duck della Boom! e devo dire che a parte questa storia che attendevo da tempo ho trovato questo numero pieno di lacune. Innanzitutto le storie degli altri supereroi le trovo spesso banali e ripetitive nonostante siano di produzione estera che io solitamente preferisco e in secondo il volume, ad eccezione degli articoli pre storie, lo trovo veramente poco curato a partire dal lettering minuscolo che quasi ti mette in difficoltà nella lettura (io ci vedo bene e non porto occhiali), dalla carta usata scadente e dai colori delle tavole che valorizzano poco le storie. Trovo la storia di DD in particolare veramente mal proposta con questo formato ridotto che non valorizza assolutamente i disegni (nella versione originale infatti i volumi erano proposti in formato comics dei supereroi un formato alla Batman per così dire).  Probabilmente continuerò a comprare questa testata solo per le storie di DD che ahimè ho possibilità di leggere solo qui ma se non verranno appianati i difetti temo che questa proposta avrà vita breve.
                        « Ultima modifica: Mercoledì 29 Set 2021, 18:03:49 da negaduck93 »

                         

                        Dati personali, cookies e GDPR

                        Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                        Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                        Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.