Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
3 | |
4 | |
5 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
2 | |
4 | |
3 | |

Paperi e Topi nella musica italiana

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

MiTo
Diabolico Vendicatore
   (2)

  • ****
  • Post: 1626
  • Amante del Cavallino Rampante
    • Offline
    • Mostra profilo
   (2)
    Paperi e Topi nella musica italiana
    Martedì 20 Ott 2015, 00:44:13
    Che i personaggi Disney siano diventati parte dell’immaginario collettivo è un dato di fatto. Non è raro leggere su un quotidiano “Paperone” per intendere riccone, o che i Bassotti vengano usati come stereotipo di malvivente. E man mano che il tempo passa, alla faccia di chi dichiara morto il fumetto, la presenza dei personaggi disneyani nel vocabolario aumenta sempre più.
    Ma qual è la forma di espressione che maggiormente si prepone a rappresentare i pensieri? Presto detto: la musica. E nella musica potevano mancare brani e canzoni dedicati ai nostri eroi? La risposta è ancora una volta scontata: ovvio che no! E attenzione, perché non si tratta di brani creati ad hoc da cantanti sotto contratto con Disney o altri. Sono invece liberi artisti, che decidono di celebrare, citare e raccontare spontaneamente le loro canzoni insieme ai personaggi che sempre più fanno parte della nostra cultura.
    Qui di seguito vi propongo alcuni dei brani più famosi che citano i nostri beniamini, ai quali sono addirittura dedicati più brani. Eccoveli, corredati dai testi, e da una piccola analisi dei testi, tanto per non cadere nel tranello della “bella canzone e stop”, perché ci sono pure dei significati per nulla scontati



    La marchetta di popolino (Caparezza)

    [media]https://youtu.be/JUZoB9xMTLo[/media]

    Ma guarda là, ma guarda che figo sto Popolino
    Conciato come un divo persino nel condominio
    Bocciato da ragazzino perché primo degli asini
    Sbuca dal vico e buca l'auto di Pico de Paperis
    Ora fa il superiore con licenza media
    Fissato per la moneta com'é la strega Amelia
    E' una pacchia vera, vuol tutti alla galera
    Ma nella vita cela più di una Macchia Nera
    Ha polizze auto da truffare con fare astuto
    In giro con il collare che pare il cane Pluto
    Sta lì a denunciare le consulte dei massoni
    Ma poi si fa annullare le multe da Basettoni
    Con noi è moralista, puritano, bacchettone
    Ma si filma mentre scopa con tuniche da stregone
    E' un guascone che ride se fa score
    Ha la faccia da culo non il culo di Gastone
     
    Quant'è figo sto Popolino! (3 volte)
    Fa divertire tutti dal più grande al più piccino!
    Quant'è figo sto Popolino! (3 volte)
    Fa divertire tutti dal più grande al più piccino!
    Donneee, donnee
    E' arrivato Popolino
    Yeh!
     
    Si blinda in casa con le porte ben chiuse
    Spara a vista come fosse un Mac-user
    Non ha gamba di legno ma la faccia
    Quando vuole che ci si faccia giustizia
    Con i caccia e i cruiser
    Detesta i benestanti specie se fanno i rocker
    Ma quando vota la sua croce va a Rockerduck
    Sogna cavalli rampanti di Ferrari che vanno a razzo
    Ma guida ferraglie del cavallo Orazio
    Ha voglia della topa le dà noia e la tedia
    Odia i maschi con la gonna odia Eta Beta
    La mano stretta dell'ispettore Manetta
    Ma chiede aiuto alla feccia quando si trova in maretta
    Amicizie ovunque anche nei tronchi di Cip e Ciop
    Amicizie ovunque già ma le tronca per qui pro quo
    Perché lui s'attacca a tutto come fa un polpo vivo
    E te lo mette dove sa un porno divo
     
    One two three four (con la voce di Paperino)
     
    Quant'è figo sto Popolino! (3 volte)
    Fa divertire tutti dal più grande al più piccino!
    Quant'è figo sto Popolino! (3 volte)
    Fa divertire tutti dal più grande al più piccino!
     
    Dai sorcini! Ballate insieme a me! (con la voce di Topolino)
    E adesso cantiamo tutti in coro!
    Po po po po po po popolino (4 volte)
    Nello stadio, in discoteca
    Tra i carrelli della spesa
    Nei comizi della piazza
    Nella macchina da presa
    Per la folla è già boato
    Dappertutto è celebrato
    Popolin Popolin Popolin Popolin
    Nelle case, nelle strade
    Negli studi alla tv
    Nelle scuole, nei locali
    Nei commenti su Youtube
    Siamo tutti mezze pippe
    Ma fa niente se emuliamo
    Popolin Popolin Popolin Popolin
    e Tip e Tap


    Caparezza, come lui stesso si definisce, è “troppo politico” e certamente la sua non è una canzone scritta tanto per citare i personaggi Disney. Quella del cantautore pugliese appare infatti una critica, nemmeno tanto velata, all’italiano medio, quello che appunto appartiene al “popolino”. Ovvero colui che è ignorante ma si crede intelligente, che si fa passare per un benemerito mentre, in realtà, “si fa annullare le multe da Basettoni”. Un’altra interpretazione è che Caparezza si riferisca non al popolo, bensì a un “politico medio”. Ma entrambi questi punti di vista possono considerarsi validi, specie se siamo seguaci dell’adagio “la politica rispecchia il popolo”, e viceversa.
    Insomma, Capa critica la società italiana di oggi, piena di persone che sono totalmente diverse da come vorrebbero apparire, che predicano bene e razzolano malissimo (“vuol tutti alla galera ma cela più di una Macchia Nera”).
    È bene non credere che il rapper critichi i personaggi Disney. Il suo scopo è quello di mettere alla berlina i comportamenti scorretti di una società, utilizzando come esempio qualcosa che tutti, bene o male, conosciamo, ovvero gli abitanti di Paperopoli e Topolinia.


    La ghigliottina (Caparezza)

    [media]https://youtu.be/2WmyXcr7-x0[/media]

    Il grande citazionista Caparezza, che nei suoi testi inserisce centinaia di riferimenti a letteratura, arte e musica, cita anche altri due personaggi Disney, che non comparivano ne “La marchetta di Popolino”. In “La ghigliottina” ha luogo un ipotetico incontro tra Caparezza e Danton (Georges Jacques Danton), ministro della giustizia francese alla fine del ‘700. Egli venne ghigliottinato durante il regime del terrore, in quanto avrebbe tramato per restaurare la monarchia. Nel brano Capa chiede a Danton suggerimenti su come attuare la rivoluzione.

    […]
    Ma vedo leader narcolettici,
    si addormentano parlando nei TG.
    Col carisma di Ciccio di Nonna Papera
    non convinci gli scettici..
    […]

    « Ultima modifica: Martedì 20 Ott 2015, 00:48:20 da L94 »

    *

    MiTo
    Diabolico Vendicatore
       (1)

    • ****
    • Post: 1626
    • Amante del Cavallino Rampante
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re: Paperi e Topi nella musica italiana
      Risposta #1: Martedì 20 Ott 2015, 00:45:11
      Hanno ucciso Paperoga (Vallanzaska)

      [media]https://youtu.be/ZHaCCySaw88[/media]

      Paperopoli è una città
      che sembra normale
       ma c’è qualcosa che non và
      dettano legge paperone e Rockerduck
      e dalla tele ti dicono già
      come devi vivere che cosa và e cosa non và
      mentre fuori dilaga la disonestà
      ma Paperoga non ci sta

      Giù in piazza bivacca
      stendendosi al sole
      ridendo e fumando
      parlando d'amore

      Basettoni passa di là e
      È ligio alla legge a Paperone e Rockerduck
      e il commissario giù in città
      è lo spettacolo di un papero che
      non segue la tramaa  Paperopoli non và
      oltraggio alla moralità
      ma Paperoga non lo sà
      giù in piazza riceve un gran colpo sul muso
      Paperoga disteso spennato contuso
      Paperoga più non fà
      quel suo quaquaquaquaqua

      Hanno ucciso Paperoga
      e chi sia stato bang bang si sà
      sicuramente una fatalità
      Basettoni non pagherà
      promosso da Paperone e Rockerduck
      e il nuovo sindaco in città
      lo ricordano Qui Quo e Qua

      Giù in piazza bivacca
      stendendosi al sole
      ridendo e fumando
      parlando d'amore

      Paperoga che crede in un mondo migliore
      non bada a chi dice che è sbagliato che è un errore
      se sei tu Paperoga non segui la moda
      non guardi la televisione
      fai molta attenzione
      Paperoga sballato dà solo fastidio
      è meglio disteso più morto che vivo
      più morto che vivo

      Ancora una volta, i personaggi Disney si mostrano perfetti come metafora per condannare le deplorevoli azioni umane, condannando, nella fattispecie, la società italiana. Paperoga è descritto come uno spirito libero, controcorrente, che pensa con la sua testa e bivacca nelle piazze fumando, probabilmente drogandosi. “Un oltraggio alla moralità” inaccettabile da paperone e Rockerduck, che sono i veri padroni della città. Tanto che Basettoni prende ordini da loro, i quali ne sanciscono la nomina a sindaco.
      Ma la canzone dei Vallanzaska si riferisce a un evento particolare: Paperoga impersona Carlo Giuliani, il ragazzo appartenente al movimento no-global che venne ucciso durante i terribili giorni del G8 di Genova. La band spiega che la versione reale dei fatti è molto diversa da quella passata dai media.
      Giuliani venne ucciso da un carabiniere, che fu prosciolto dall’accusa di omicidio in quanto avrebbe agito per legittima difesa. La famiglia fece ricorso anche alla Corte europea dei diritti dell’uomo, che confermò la versione dello Stato italiano.
      Così come Basettoni, eliminato lo “scomodo” Paperoga, viene poi addirittura premiato dai “grandi burattinai” PdP e RK. Lasciando dunque intendere che, dietro le tragedie del G8, ci fossero poteri molto forti.
      Da segnalare che, contrariamente a quanto il titolo del brano potrebbe lasciar intendere, la canzone non è ispirata alla celeberrima “hanno ucciso l’Uomo Ragno” degli 883.

      Hasta siempre Paperoga (Vallanzaska)

      [media]https://youtu.be/srQzo1gNYrA[/media]

      Paperopoli città
      Brucia brucia e si agita
      Perché non dimentica Paperoga
      Paperoga fuori moda col suo quaquaqua
      Hanno ucciso Paperoga
      Pregiudizi, manganelli non il quaquaqua
      Paperopoli risuona
      Hasta Siempre Paperoga

      Paperino e Qui Quo Qua
      Cacceranno via di qua
      Paperone e Rockerduck
      E Basettoni
      Paperoga va di moda col suo quaquaqua
      Ma chi ha ucciso Paperoga
      Basettoni
      Non la moda non il quaquaqua
      Paperopoli risuona
      Hasta Siempre Paperoga

      Paperino e Qui Quo Qua
      Occupano la città
      Occupando al grido di
      Hasta Siempre Paperoga (2 volte)

      Dopo “Hanno ucciso Paperoga” i Vallanzaska tornano a parlare del loro papero preferito. Seguito della prima canzone, questo brano pare ispirato, almeno nel titolo, a “hasta siempre comandante”, notissima canzone del cubano Carlos Puebla, dedicata a Ernesto Che Guevara.
      Paperoga appare dunque come un rivoluzionario, ormai morto (ucciso da Basettoni al soldo di Paperone e Rockerduck), la cui memoria viene onorata da Paperino e Qui, Quo e Qua. I quali proseguono i suoi intenti rivoluzionari, occupando la città e facendo levare il grido “hasta siempre Paperoga” per le vie di Paperopoli.
      E ancora un’accusa al braccio violento della legge, che con i manganelli ha ucciso Paperoga, colpevole solo di non seguire la moda e di essere un tassello scomodo, in quanto controcorrente. Ma il testo dei Vallanzaska lascia uno spiraglio: Paperoga è ormai morto, ma non è stato dimenticato, ed è fonte di ispirazione.

      Cime (Vallanzaska)

      [media]https://youtu.be/0YokUM-JlDM[/media]

      I Vallanzaska sembrano avere un’autentica predilizione per Paperoga. Tanto che, oltre a “Hanno ucciso Paperoga” e “Hasta Siempre paperoga”, dove Fethry è protagonista assoluto, il papero viene citato anche in “Cime”. Si tratta di un sarcastico brano in cui viene narrato l’incontro tra un coltivatore (e presumibilmente consumatore) di droghe, e una ragazza che si rivela essere parte dell’antidroga. Qui Paperoga viene usato come pietra di paragone, lasciando intendere che anche lui sia un abituale consumatore di spinelli.

      […]
      sfiga!
      ho i riflessi come Paperoga
      la ragazza è dell'antidroga
      giù c'è una gazzella e non sorride
      tra 2 ore sono a San Vittore
      […]
      « Ultima modifica: Martedì 20 Ott 2015, 00:50:26 da L94 »

      *

      MiTo
      Diabolico Vendicatore
         (1)

      • ****
      • Post: 1626
      • Amante del Cavallino Rampante
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re: Paperi e Topi nella musica italiana
        Risposta #2: Martedì 20 Ott 2015, 00:46:30
        Il Paese delle favole (Nomadi)

        [media]https://youtu.be/fibEEl_zlyM[/media]

        Peter Pan non lotta più ha venduto il suo pugnale,
        Capitan Uncino manda Wandy a battere sul viale,
        l'isola incantata è già stata lottizzata
        e Alice nelle bottiglie cerca le sue meraviglie.
         
        Paperino sta in catena e lavora di gran lena,
        Paperina con passione vende baci a Paperone,
        Qui, Quo, Qua sono andati via vanno a rischio dell'autonomia
        e voi intellettuali ne avete già discusso
        a che serve poi menarla con la storia del riflusso.
         
        Don Chishotte non è contento ma lavora in un mulino a vento,
        Ali-Babà e i quaranta ladroni hanno già vinto l'elezioni,
        Hansel e Gretel hanno fondato una fabbrica di cioccolato
        e Alice nelle bottiglie cerca le sue meraviglie.
         
        Gli stivali delle sette leghe pagan bollo e assicurazione,
        le scope delle streghe le ha abbattute l'aviazione,
        Pollicino è nella CIA gli fan far la microspia
        e voi intellettuali ne avete già discusso
        a che serve poi menarla con la storia del riflusso.
         
        Cenerentola ha una Jaguar e un vestito molto fine,
        ogni volta che c'è un principe leva scarpe e mutandine,
        la matrigna vecchia arpia prende i soldi e li mette via.
         
        E voi intellettuali non ne avete mai discusso 
        di come me torna l'onda alla fine del riflusso.


        Anche per i Nomadi, i personaggi Disney, e delle favole in generale, sono visti attraverso un certo pessimismo.  La domanda di base sembra essere: cosa farebbero i vari protagonisti di fumetti, romanzi e favole nel mondo reale? La risposta è un quadro disilluso di quelle che sarebbero le loro sorti rie. Non c’è spazio per speranze e sogni, perché perfino l’Isola che non c’è è stata lottizzata, e Paperina pare addirittura avvezza al mercimonio, mentre i 40 ladroni di Ali Babà sono al governo, e Alice è alcolizzata.
        E insieme a questa aspra critica alla società odierna, c’è anche un affondo ai cosiddetti intellettuali, che a quanto pare non hanno mai discusso di questi argomenti.

        Neurodisney (Latte e i suoi derivati)

        [media]https://youtu.be/3MQsSUswAnE[/media]


        zì Pa
        zì Pape
        zì Papero
        zì Paperone
        zì Paperino
        e Qui,Quo,Qua
        Qui,Quo,Qua
        Ua


        zì To
        zì Topo
        zì Topolo
        zì Topolone
        zì Topolino
        e Tip e Tap
        Tip e Tap
        Ua

        Si
        Silve
        Silvestro
        no
        e no
        nonna
        nonna Pa
        nonna Pape
        nonna Papera
        zì Paperina
        e Cip e Cioppe
        Cip e Cioppe
        Ua


        zì Pe
        zì Peppi
        zì Peppine
        zì Peppiniello
        zia Mariassunta
        e Gaetano,Daniele e Carmine
        Gaetano,Daniele e Carmine


        Appare invece come un semplice e simpatico divertissement il brando di “Latte e i suoi derivati”, band composta, tra gli altri, da Lillo e Greg. Forse è l’unico brano in cui i personaggi Disney non vengono utilizzati con scopi di denuncia. Un’eccezione alla regola, insomma!



        PS Mi scuso di aver postato tre messaggi di fila, ma ho pensato che sarebbe risultato tutto più leggibile.


        E ora... che ne pensate? Esistono anche altre canzoni in cui fanno la loro parte i nostri amati personaggi Disney? Oppure, avete altre intepretazioni dei brani che ho cercato di commentare al meglio, pur nei miei limiti? Considerando che la musica è meravigliosa proprio perchè i testi, come poesie, possono essere intepretati in modi diversi.
        « Ultima modifica: Martedì 20 Ott 2015, 00:53:23 da L94 »

        *

        tang laoya
        Cugino di Alf
           (1)

        • ****
        • Post: 1172
        • Mano rampante in campo altrui
          • Offline
          • Mostra profilo
           (1)
          Re: Paperi e Topi nella musica italiana
          Risposta #3: Martedì 20 Ott 2015, 02:28:46
          ZIO PAPERONE BANDA BASSOTTI
          [media]https://www.youtube.com/watch?v=i7WZCWFs1Ec[/media]

          Avaraccio sfruttatore- con la tuba ed il bastone Con quel ghigno d'affarista- con le mani sempre posta A vegliare i suoi guadagni- frutto del sudore Di operai un po' sbandati dalla tele e dai giornali Tanto ci pensa Basettoni- se ci sono i Bassotti che gli rompono i coglioni Dorme tranquillo Paperone- Tanta gente ricattata gli farà la produzione Combattiamo il tuo potere- che vestito da paciere Sa incantare ed ingannare- coi sorrisi più smaglianti Sempre pronto ad allearsi- con sceicchi e dittatori Sei odiato dalla plebe, solo amico dei padroni Stai espandendo il tuo potere- con le multi nazionali ti fananzi le tue guerre Sempre ne nome del progresso- fai recinti in tutto il mondo improgioni anche la terra Penetriamo notte tempo- nel deposito mondiale Ti espropriamo del tuo oro- che si chiama imperialismo Teppa, turba, sovversivi- coi fratelli combattiamo Ti cacciamo dal fumetto, sporco infame paperotto Teppa, turba, sovversivi- Penetriamo notte tempo nel deposito mondiale Coi fratelli combattiamo- Ti cacciamo dal fumetto, sporco infame paperotto Zio paperone?..... Prrrrrrrr!!!
          Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

          *

          OkQuack
          Visir di Papatoa
             (1)

          • *****
          • Post: 2387
          • La vera forza è nella tua mente!Cercala.
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re: Paperi e Topi nella musica italiana
            Risposta #4: Martedì 20 Ott 2015, 03:32:25
            Vil Coyote - Eugenio Finardi

            https://www.youtube.com/watch?v=lmU0F0LFYTI

            C'é chi nasce come Paperino:
            Sfortunato e sempre pieno di guai
            E c'é chi invece é come Topolino:
            Carino, intelligente e simpatico alla gente
            C'é chi é come Paperon de Paperoni
            Pieno di fantastiliardi di milioni
            Ma poi sta sveglio tutte le notti
            Per paura che arrivi la Banda Bassotti

            Ma io mi sento come Vil Coyote
            Che cade ma non molla mai
            Che fa progetti strampalati e troppo complicati
            E quel Bip Bip lui non lo prenderà mai
            Ma siamo tutti come Vil Coyote
            Che ci ficchiamo sempre nei guai
            Ci può cadere il mondo addosso, finire sotto un masso
            Ma noi non ci arrenderemo mai.

            C'é chi vive come Eta Beta
            Sembra che stia con testa su di un altro pianeta
            E non si alza la pmattina
            Se non si spara un po' di pnaftalina
            C'é chi é come Pietro Gambadilegno
            Sempre preso in qualche loschissimo disegno
            E c'é chi vorrebbe avere tutte le risposte
            Come nel Manuale delle Giovani Marmotte

            Ma io mi sento come Vil Coyote
            Che cade ma non molla mai
            Che fa progetti strampalati e troppo complicati
            E quel Bip Bip lui non lo prenderà mai
            Ma siete tutti come Vil Coyote
            Che vi ficcate sempre nei guai
            Vi può cadere il mondo addosso, finire sotto un masso
            Ma voi non vi arrenderete mai

            *

            Dippy Dawg
            Dittatore di Saturno
               (1)

            • *****
            • Post: 2871
              • Offline
              • Mostra profilo
               (1)
              Re: Paperi e Topi nella musica italiana
              Risposta #5: Martedì 20 Ott 2015, 10:06:13
              Edoardo Bennato - Meglio Topolino
              ("Se Son Rose Fioriranno" - 1994)


              [media]https://www.youtube.com/watch?v=89TBX8jsfNA[/media]


              Tu che parli in nome del partito
              e lo difendi strenuamente
              topolino, meglio topolino
              almeno lui è più elegante
              e chi è dentro è dentro
              e chi è fuori è fuori
              siamo un popolo di santi
              e di navigatori

              Ma che bravo, caro direttore
              coi tuoi articoli di fondo
              paperino, meglio paperino
              almeno sai che sta scherzando
              e chi è dentro è dentro
              e chi è fuori è fuori
              siamo un popolo di santi
              e di navigatori

              In nome della virtù
              in nome dell'incoscienza
              in nome della tivù
              in nome dell'indecenza!...

              Cavaliere, asso di denari
              dal sorriso accattivante
              paperone, meglio paperone
              lui almeno non promette niente
              e chi è dentro è dentro
              e chi è fuori è fuori
              siamo un popolo di santi
              e di navigatori

              Tu che credi di esser la più bella
              e guai a chi ti tocca
              clarabella, meglio clarabella
              almeno lei è una mucca!

              In nome della virtù
              in nome dell'incoscienza
              in nome della tivù
              in nome dell'indecenza!...
              Io son nomato Pippo e son poeta
              Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
              Verso un'oscura e dolorosa meta

              *

              Maximilian
              Dittatore di Saturno

              • *****
              • Post: 3592
              • Innamorato di Bill Walsh
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re: Paperi e Topi nella musica italiana
                Risposta #6: Venerdì 23 Ott 2015, 16:45:45
                Povero Basettoni, però... L'hanno dipinto come un corrotto, un ipocrita e un omicida.

                 

                Dati personali, cookies e GDPR

                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.