Monster Allergy 12 – L altro domatore

01 GEN 2003
Voti del fascicolo: Recensore: Medio: (2 voti) Esegui il login per votare!

Un esercito di mostri e spiriti neri viene allestito dal terrificante Maschera di Fuoco. La famiglia di Zick, intanto, vuole celebrare il “ritorno a casa” di Zob ed è l'occasione per invitare molta gente. E qualcuno merita di ricevere l'invito direttamente dal festeggiato. Per Zick sarà l'occasione buona per conoscere un altro domatore, anche lui interessato al respiro del Mugalak. Questo nuovo personaggio capirà che non bisogna fidarsi delle Anguane… Si conclude con questo numero il primo anno di pubblicazione per Monster Allergy. La serie ideata dal quartetto Centomo – Artibani – Barbucci – Canepa non smette mai di stupirci per la sceneggiatura, ricchissima di colpi di scena. Zick impara a conoscere sempre di più suo padre, un personaggio ancora misterioso, ma che gli è stato sempre vicino. La sua amica Elena, inoltre, gli insegna ad accettare la sua “diversità” rispetto agli altri bambini. L'amicizia non ha confini ed essere “diverso” non vuol dire essere inferiore a qualcuno. Forse è il miglior episodio, finora.

Autore dell'articolo: Samuele Zaccaro

Samuele aveva molta fantasia e si è messo un nick alquanto difficile come il suo nome. In realtà ha perso molte identità online che nemmeno lui si ricorda quale sia quella vera. Diversi passioni: il calcio, la storia del calcio, il cinema horror, le belle donne, la psicologia (ogni giorno si prescrive una sindrome diversa, oggi quella di Capgras, domani una appena scoperta), la Coca Cola, la Nintendo, il mulo, Futurama e la Disney naturalmente. Da quando vede One Piece si auspica di diventare re dei pirati, ma soffrendo il mal di mare si limita all'avatar di Brook. Scrive recensioni ed articoli di cinema e pubblica anche interviste per il Dark Social Network IlCancello con predilizione per i film horror, d'animazione, comici, anni '80, exploitativi e a luci rosse. Lavora e studia in attesa della laurea (con Laura non è andata bene). All'ipermercato è felice di vedere la bionda figlia del padrone che dal lunedì al venerdì è in malattia ed il fine settimana è in ferie. Forza Lazio. Se rimane spazio, saluta Pacuvio (ma non Grrodon)