Uack! 31 – Grandi Re e Corone

19 MAG 2017
Voti del fascicolo: Recensore: Medio: (16 voti) Esegui il login per votare!

È un numero di Uack! forse leggermente più avaro di piccoli inediti, rispetto ai più immediati predecessori, quello attualmente in edicola e fumetteria con il titolo Grandi Re e Corone. Ma si tratta certamente di un albo imperdibile soprattutto per i fan di Don Rosa. Viene infatti riproposta in questa sede, a ben quindici anni di distanza dalla prima ed unica edizione italiana, l'avvincente Zio Paperone – La corona dei re crociati, intensa ed appassionante caccia al tesoro che si inserisce all'interno della personale continuity del cartoonist del Kentucky. Densa di riferimenti storici, dai Cavalieri Templari a Cristoforo Colombo, e infarcita di piccole gag, come le esilaranti trovate delle bambole vudù, la storia costituisce un importante incentivo all'acquisto dell'albo soprattutto per tutti coloro che non hanno avuto la possibilità di leggerla in precedenza.
Alla sua prima ristampa italiana è anche Le Giovani Marmotte e il salvataggio del lago, seconda versione disegnata da Daan Jippes nel 2008 dell'originale Looter of the lake scritta da Barks e disegnata da John Carey nel 1970.
Prosegue intanto la cronologia del Maestro dell'Oregon per Walt Disney's Comics and Stories, con le storie pubblicate in origine sui numeri 46, 47 e 48 del 1944. Di ognuno vengono riproposte le bellissime cover di Walt Kelly, oltre a tre sunday pages di Bob Karp e Al Taliaferro rimontate per il formato comic book.
Concludiamo con il principio: l'albo si apre infatti con Paperino e le tigri reali, avventura esotica di Donald e nipoti realizzata da Barks per l'albo a distribuzione gratuita Boys' and Girls' March of Comics 4 del 1947. Peccato non sia stata riproposta in questa sede anche Paperino e la pace infinita, brevissimo divertissement di Barks in due tavole che avrebbe reso organica e completa la ristampa del giveaway.

Autore dell'articolo: Marco Travaglini

Giornalista pubblicista, vivo e lavoro a L'Aquila. Appasionato e collezionista di fumetti, libri, film, audiovisivi e tutto quanto riporti il marchio Disney, incontro per la prima volta all'età di 7 anni sia il Mickey Mouse delle daily strips sui supplementi del quotidiano romano Il Messaggero, sia le storie di Carl Barks sul glorioso mensile Zio Paperone. Nel 2009 ho avuto la fortuna di lavorare per qualche mese presso la Nintendo of Europe a Francoforte. Dal 2006 contribuisco attivamente a tutti i prodotti editoriali e alle iniziative del Papersera.