Il TopoOscar


TopoOscar

Benvenuti all’edizione 2022 del nostro “TopoOscar“, l’attesa “sfida” annuale tra tutto ciò che è stato pubblicato su Topolino nel corso del 2021.

Riassumo brevissimamente il funzionamento del TopoOscar: tutti gli iscritti al Papersera possono partecipare (se non siete già iscritti fatelo qui). Quest’anno c’è una novità, vista la grande presenza di storie molto lunghe, e qualche volta con personaggi misti, che ci ha portato ad eliminare la tradizionale divisione in storie di “Paperi” e di “Topi”, raggruppandole invece in storie “brevi”, storie “standard” e storie “lunghe”, basandoci così sulla ripartizione su un criterio oggettivo: il numero di pagine che le compongono. Fino a 15 sono storie brevi, da 16 a 50 storie “standard” (non inganni il nome: non è un giudizio di merito, ma serve solo per raggrupparle in base al loro numero di pagine!), altrimenti sono “lunghe”.

  • Storie fino a 15 pagine
  • Storie da 16 a 50 pagine
  • Storie più lunghe di 50 pagine
  • Gli sceneggiatori
  • I disegnatori
  • Gli autori completi
  • Le copertine

Altra grande novità di quest’anno è la “preselezione” fatta per le storie da votare: spesso il gran numero di titoli in lizza rendeva difficoltoso esprimere un voto “consapevole”: in pochi si ricordano tutte le storie pubblicate nel corso dell’anno, quindi – di settimana in settimana – è stato possibile votare le storie del singolo numero del settimanale. Da questi dati, opportunamente aggregati, organizzati ed elaborati, sono state selezionate 30 storie per ogni categoria, così da non far disperdere i voti in storie minori che però non avrebbero possibilità di vittoria, e concentrare tutti i voti su un vero “scontro al vertice” per stabilire le nostre storie preferite del 2021.

Per ognuna di queste categorie si possono esprimere da una a tre preferenze, assegnando da 1 a 3 punti ciascuna sino ad un massimo di 6 punti a categoria, da spendere secondo i propri gusti, e con tutta la calma che una decisione del genere può richiedere: è infatti possibile votare anche solo per una categoria alla volta, riservandosi di votare per le altre in un secondo momento (o scegliendo di non votare per determinate categorie). L’importante è ricordarsi che se si vota per una categoria, esprimendo anche una sola preferenza, non sarà più possibile “utilizzare” gli altri punti per quella categoria!

Mi preme sottolineare il consueto “distinguo”: questo sondaggio non va confuso con il Premio Papersera! Si tratta solo di un “gioco” di inizio anno, mentre il suddetto premio è un evento reale, organizzato dall’Associazione Papersera e che si svolge ogni anno in occasione dell’edizione primaverile della mostra ANAFI al quale siete tutti invitati a partecipare, cliccate il link, e se volete fatevi abilitare alla sezione riservata ai collaboratori!

Non sono inserite nel lotto delle storie “votabili” i ciak di una sola pagina, le strip e i “Che aria tira…” di Silvia Ziche, in quanto non sono delle vere e proprie “storie”.

Una nota tecnica: alcuni dati relativi al numero di pagine “prodotte” dai vari autori potrebbero non essere esatti, abbiamo comunque deciso di riportarli in quanto utili per una valutazione più attenta delle ragioni di una preferenza.

Per commentare i risultati, le scelte effettuate e tutto il resto (comprese le richieste di chiarimenti), vi rimando all’apposito thread sul forum, se invece volete vedere come è andata a finire negli scorsi anni, trovate tutto nella pagina dell’archivio TopoOscar.

Avete tempo per votare sino a domenica 6 febbraio. Per aiutare la vostra memoria, potete cliccare sul titolo di una storia o sul nome di un autore e accedere così al dettaglio sulle pagine dell’INDUCKS.

Buon divertimento!