Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
3 | |
5 | |
3 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
2 | |
2 | |
Topolino 3266 - Recensione di Chen Dai-Lem

La direttora, nel suo editoriale, dice che Zio Paperone e la coppa del Mondor (Enna/Perina), dovrebbe consolare i tifosi dell’Italia in questo momento di sconforto, con i Mondiali in corso e la nostra Nazionale a casa. Non si sa se la cura abbia funzionato, ma sicuramente, come si percepisce fin dalla copertina realizzata dal sempre bravo Alessandro Perina, il nuovo numero è dominato dalla conclusione di questa storia.
Amelia, coinvolta dall’arcimago Mondor in una sfida calcistica, è costretta ad allenare la squadra di Paperi e, in caso di sconfitta, si vedrà privata dei suoi poteri. Trovato l’allenatore degli allenatori, si avvicina il momento della partita e in questi due episodi (Intitolati appunto Primo tempo e Secondo tempo) seguiremo la telecronaca dell’evento. La storia è senza dubbio da promuovere; Bruno Enna fa un grande lavoro, basti pensare che le storie a tema calcistico ad episodi si ripropongono a cadenza regolare, quantomeno biennale, causa Mondiali ed Europei, ed essere originali è sempre più difficile. Lo sceneggiatore sardo, invece, riesce a imprimere alla storia il suo marchio di fabbrica, creando una commistione di gag, colpi di scena, sentimenti e suspense.
Molto meno originale è Paperino, Paperina, Gastone e il ballo peperonato (Vitaliano/Baccinelli): torna infatti il tema della danza, con Paperina che deve nuovamente partecipare ad un ballo e sa di non poter contare sulle doti danzanti di Paperino. Stavolta, il "terzo incomodo" non è Paperinik, (come in Paperino e il problema ballerino (Arrighini/Perissinotto) vista nel numero 3262), ma Gastone. Il fatto che le due storie siano state pubblicate a distanza così ravvicinata ha probabilmente fatto sì che si percepisse in modo più netto il senso di ripetitività del tema. Molto bravo ai disegni Emmanuele Baccinelli.
Bene le brevi, sia Paperi a motore - Forature (Bosco/Rigano), ma soprattutto Indiana Pipps, Orazio e gli introvabili ricambi (Valentini/Baldoni), che propone una nuova coppia formata appunto da Orazio e Indiana Pipps, alla ricerca dei pezzi di ricambio per riparare la Gippippa. La relativa brevità della storia è uno dei suoi punti di forza, perché riesce, in questo modo, a creare gag senza annoiare, lasciando forse anche qualche spunto per la realizzazione di eventuali nuovi episodi.
Questo è un numero interamente dedicato allo sport, non solo per la conclusione de La coppa del Mondor, ma anche per l'articolo dedicato alle finali NBA e a uno dei suoi protagonisti: Lebron James (ancora ritratto in maglia Cleveland Cavaliers, ndr). Il redazionale ci offre qualche curiosità su uno degli eventi più seguiti in America e non solo, ma pubblicizza anche una mostra, intitolata NBA Crossover, a Milano dal 29 giugno al 1 luglio.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (21)
Esegui il login per votare

Topolino 3266

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Donald112
Papero del Mistero

  • **
  • Post: 242
  • Esordiente
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Topolino 3266
    Risposta #15: Lunedì 2 Lug 2018, 15:10:19
    Ho trovato la storia di Vitaliano molto divertente: una commedia degli equivoci ricca di gag con un ottimo uso di Paperoga e con una caratterizzazione un po' atipica di Paperone e Gastone, entrambi molto
    Spoiler: mostra
    remissivi. (Il primo che va al ballo con Brigitta nonostante sia stato ingannato, il secondo  che cerca in tutti i modi di non fare torto a Paperino).
    Solo il finale mi ha lasciato con l'amaro in bocca
    Spoiler: mostra
    per il trattamento riservato da Paperino e Paperina al povero Gastone, che mai ho compatito come in questa storia.

    Mi sono piaciute anche le ultime due puntate della coppa del Mondor, che ritengo una delle migliori storie evento legate al calcio. In particolare ho apprezzato l'ambientazione nel mondo magico (poco utilizzato in passato), il finale poetico (in cui Enna è uno dei migliori) e il buon utilizzo del cast paperopolese: già in passato Enna era riuscito a destreggiarsi bene con un cast corale nella storia estiva "La grande corsa contro il tempo", di cui ricordo due ottime puntate centrali.
    Carine le tre brevi, in particolare quella di Pippo con il piazzista.

    *

    Cornelius Coot
    Imperatore della Calidornia

    • ******
    • Post: 10249
    • Mais dire Mais
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3266
      Risposta #16: Martedì 3 Lug 2018, 19:40:10
      ZIO PAPERONE, AMELIA E LA COPPA DEL MONDOR  (episodi 3 e 4)
      Questa unione tra sport, magia e filosofia da i suoi frutti, sebbene alcune cose non mi abbiano convinto: ad esempio mi pare contraddittorio tacciare i campionissimi di Mondor di non rispettare i bambini ("Bella prova prendersela con i più piccoli!" - "Quelli di Mondor saranno anche dei campioni, ma certo non di sportività!") e, al tempo stesso, permettere che in un duro scontro con giovani campioni adulti vengano inseriti Qui, Quo e Qua, per non parlare di Edi o dell'ottuagenario Paperon de' Paperoni. Avrei evitato questa 'eterogeneità generazionale' inserendo al loro posto Sganga, Bum Bum, Sgrizzo, Josè e Panchito.
      Detto ciò, sicuramente positivi i messaggi che Enna lancia attraverso questa storia magico-sportivo-filosofica: l'importanza della coesione, della condivisione, del 'fare gruppo', della memoria, dei ricordi... nello sport come nella vita. Soprattutto Amelia viene 'approfondita' come poche volte negli ultimi tempi, fuori da facili schemi, confrontandosi in diverse situazioni e con varie persone/personaggi. Considerando il genere (storie legate ad eventi sportivi) il risultato finale del lavoro di Enna è sicuramente positivo e, soprattutto, non banale.

      PAPERINO, PAPERINA. GASTONE E IL BALLO PEPERONATO
      Effervescenti giochi di parole in un classico gioco degli equivoci. Vitaliano si diverte molto a costruire queste situazioni e lo si può ritenere un maestro del genere, nonostante a volte esageri un po' (almeno per i mie gusti) con elucubrazioni varie che potrebbero essere sfoltite per alleggerire un pochino tutto l'ambaradan. Non si capisce se in tutto questo Brigitta abbia anche la facoltà di leggere il pensiero di Paperino (pag.57) o se il baloon di Donald sia stato erroneamente disegnato, trasformando le sue parole in pensieri. Bacci notevolmente migliorato rispetto agli esordi.

      Pippo e il piazzista spiazzante
      Già vista ma sempre simpatica: in questa rotazione da sottolineare per le tavole di Di Vita.
      Paperi a Motore - Forature
      Bosco mette la sua firma in questa breve che condensa in poche tavole diverse situazioni paradossali. Alcuni primi piani dei paperi mi ricordano il primo Cherchini: buon segno per il giovane (immagino) Rigano.
      Indiana Pipps, Orazio e gli introvabili ricambi
      Questa nuova coppia continua a convincere: i loro mondi sembrano ben amalgamarsi. Baldoni trova un 'compromesso' nella dentatura di Orazio, spesso da me criticata in altre situazioni: alterna il classico dentone sporgente ad una arcata intera e possente, degna di un equino. Resta una contraddizione estetica di fondo, ma sempre meglio del solo dentone dominante.
      « Ultima modifica: Martedì 3 Lug 2018, 19:42:03 da Cornelius Coot »

       

      Dati personali, cookies e GDPR

      Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

      Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

      Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.