Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
4 | |
Topolino 3331 - Recensione di Paperinika

Finisce finalmente in questo numero la saga di Young Donald Duck. Questo ultimo episodio, che a vedere il finale sembra tutto tranne che ultimo) è un po’ la summa di tutto quello che questa narrazione ci ha portato in queste otto settimane: una sit com dai ritmi blandi e sconclusionati, con trovate del tutto fini a loro stesse e dagli sviluppi (quando ci sono stati) indipendenti tra loro e senza alcuna convergenza comune, se non quella di snaturare completamente i personaggi rappresentati. Se doveva essere una saga che festeggiasse il compleanno di Paperino indirizzata alle nuove generazioni, più avvezze (dicono) a questo stile di umorismo, io spero che ne sia almeno valsa la pena, perchè credo che per chiunque abbia più di 12 anni (ma facciamo pure quindici, va’!) quanto letto sia stato a dir poco inutile, se non irritante.
Inutile perchè a conti fatti la “trama” si conclude con un nulla di fatto epocale: otto settimane di frizzi e lazzi per poi, dopo una chiusura che senza una macchina del tempo non sarebbe fisicamente possibile, ecco che dal nulla, senza un perchè “è il momento di tornare a Paperopoli”.
Irritante perchè un Paperino così odioso e insopportabile credo non si sia mai visto neanche nei primi corti di 85 anni fa, e sì che già lì era abbastanza malandrino. Archiviato (si spera per sempre) questo capitolo, si ritorna nella dimensione più classica del Topolino, con una storia preannunciata in pompa magna già da alcune settimane: un Massimo De Vita autore completo non è roba che si vede tutti i giorni.
Peccato che se i risultati sono come questi presentati questa settimana, forse è meglio non vederli sul serio.
Non per i disegni, che sono sempre un belvedere, ma la trama di Indiana Pipps e il falso pianeta è a metà tra l’inconcludente e l’assurdo. Si parte da una motivazione irrisoria, mai spiegata e soprattutto mai completata, neanche dopo la spiegazioncina finale, per poi leggere, nel mezzo, trovate che sembrano partorite da Sgrizzo Papero, infilate invece in una trama che, da come viene presentata, di assurdo dovrebbe avere poco o nulla. E invece ecco ologrammi che svaniscono come li tocchi ma che divorano tangibilissime Negritas, calamite che deviano le colate laviche dei vulcani, fischi che spezzano le onde sonore dei gorghi invertendone la rotazione e un finale senza né capo né coda.
Si tratta evidentemente di una storia destinata ad un altro universo, uno dove le leggi della fisica hanno regole tutte proprie.
E pensare che si tratta dello stesso giornale che ultimamente si erge a paladino della scienza, con le storie a tema scientifico del ciclo Comics & Science (ricordate anche in una delle rubriche proprio questa settimana, tra l’altro, in occasione dell’imminente uscita del volume “La scienza raccontata da Topolino“, con tanto di prefazione di Piero Angela). Non si può non notare lo stridente controsenso tra i contenuti dell’albo e la pubblicità-progresso di poche pagine dopo. Sembra promettere molto meglio, invece, Qui, Quo, Qua e il patto dei cugini (Panaro/Urbano), con una trama che sembra nascondere chissà quale mistero… per poi giungere ad una conclusione che smonta tutto. Come se il solo apparire del Gran Mogol bastasse a reggere in piedi una storia. Come se tre generali pluridecorati delle GM abbiano bisogno di una prestigiosa cerimonia di premiazione clandestina e nascosta a tutti. Resta quindi una breve di Archimede (Zemelo/Rigano) e, in chiusura, una classica storia di Dinamite Bla, che farà felici gli amanti del genere, e dove anche qua troviamo degli escamotage al limite della realtà, che però sono almeno giustificati dalla cornice dissacrante e demenziale che permea le storie con protagonista il burbero contadino. Cosa rimane ancora da salvare? Ah già, la copertina, almeno quella, è ottima!

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (28)
Esegui il login per votare

Topolino 3331

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Luxor
Dittatore di Saturno
   (4)

  • *****
  • Post: 3554
  • Supremo Organizzatore, Folle Ideatore!
    • Offline
    • Mostra profilo
   (4)
    Re:Topolino 3331
    Risposta #30: Lunedì 30 Set 2019, 12:09:21
    Di solito si dice che se non si ha niente di carino da dire è meglio non dire nulla, ma qui siamo in un forum e discutiamo di questo numero, e mi fa piacere constatare che i commenti, anche se aspri, sono pacati e ben argomentati :)

    Inutile dire che la mia più grande delusione riguarda la storia di De Vita, per la quale avevo aspettative molto alte e che invece mi sento di salvare soltanto per quanto riguarda i disegni.

    Ho trovato molto deboli la trama in generale e non mi sono del tutto chiare alcune scelte (perchè Zapotec mente a Topolino e Indiana? Perchè Topolino si incazza e accetta controvoglia come se fosse obbligato?) ma davvero non si può sorvolare sugli elementi scientifici come la calamita che devia la lava o il fischio che inverte il senso del gorgo, che sono soluzioni che si potrebbero accettare solo in una storia surreale alla Sio o come improbabili invenzioni di Archimede. L'errore degli ologrammi che divorano le liquirizie è tale e amen, ma quei due strafalcioni sono davvero brutti da vedere e leggere, specialmente da un autore come De Vita e in un periodo come questo dove diversi personaggi additano Topolino con superficialità.

    Su YDD c'è poco da dire, dopo un bell'inizio la serie ha preso una china inconcludente, con episodi totalmente slegati tra di loro e senza quella continuità che ti saresti aspettato dopo i primi due episodi. Invece di una miniserie con uno sviluppo preciso e ben costruito dei personaggi si ha una sorta di sit-com scolastica con un protagonista che definire irritante è poco, tra gag dozzinali e situazioni al limite dell'inverosimile come la cavalcata dello squalo in mezzo ad un tornado o i salti da una giostra all'altra a decine di metri d'altezza, manco fosse Axel Foley.

    Non è che ogni storia debba avere per forza un insegnamento o una morale, ma alla fine qual è il senso di YDD? Non fa ridere, non fa riflettere, non affronta tematiche di un certo spessore, bullismo a parte, Paperino entra nel college in un modo e ne esce persino peggio, in un finale in cui oltretutto non mostra nemmeno il minimo dispiacere all'idea di perdere così di botto gli amici e la fidanzatina, ne valeva davvero la pena?

    Le altre storie non salvano certo questo numero, quella di QQQ si basa sull'idea di celebrare una ricorrenza storica per le GM quasi clandestinamente e di notte, con il solo Gran Mogol a rappresentare l'istituzione (perchè?), quella di Dinamite invece su delle bucce catarifrangenti, davvero troppo nonsense da leggere tutto insieme!
    The Rabbit Hunter! (Copyright by Gancio 08.II.16)


    *

    brigo
    Diabolico Vendicatore

    • ****
    • Post: 1857
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3331
      Risposta #31: Lunedì 30 Set 2019, 12:11:29
      Dal mio punto di vista un processo di maturazione del personaggio può essere anche auspicabile ma da qui a sconvolgere i personaggi fino ad essere tutto e il contrario di tutto, non va bene.


      Il punto della questione è che questi cambiamenti, spesso non hanno mai il fine nobile di rendere un personaggio più interessante ma sono piegati ad un edulcoramento generale che ormai avviene da decenni e, accettarli, - averli accettati - vuol dire spesso avvallare la qualità del prodotto che ci viene data.

      Be', il cambiamento deve essere plausibile e deve 'portare' il personaggio da qualche parte.

      Che Paperino, con l'arrivo dei nipotini, si sia dimostrato (specie nei fumetti) un adulto responsabile, questo farebbe parte di un percorso di maturazione. Che è poi lo stesso percorso che ha riguardato pure Topolino. In determinate circostanze, posso anche arrivare ad accettare l'introspezione del rapporto tra Topolino e Gambadilegno (vedi Tor Korgat). Poi però sono d'accordo con te quando si parla di impoverimento dei personaggi o di dinamiche del tutto campate in aria (qualcuno ha parlato della semi- love story tra Nonna Papera e Nonno Bassotto??).

      Ecco, in soldoni credo che con la giusta motivazione e ispirazione ci si possa spingere in là. Ma non oltre.  :P

      *

      Paperinika
      Imperatore della Calidornia
      Moderatore

      • ******
      • Post: 10237
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3331
        Risposta #32: Lunedì 30 Set 2019, 12:47:39
        Quanto al Paperino di YYD, nulla da eccepire anche qui: è pessimo. Ma dove non mi trovo in sintonia col tuo pensiero è proprio nel parallelo - o paragone se preferisci - col Paperino delle origini che, sicuramente era assai malandrino ma che, sempre dal mio punto di vista, proprio perché in un altro contesto e, probabilmente perché trattato da altri autori, era assolutamente nelle mie corde e non aveva nulla di pessimo e odioso.
        Ma il Paperino delle origini è anche nelle mie, di corde, assolutamente! Altrimenti non lo avrei citato come paragone.
        Sì, è un paragone, perché di parallelo con YDD non ha proprio nulla.

        Evidentemente non traspare dalla recensione, ma io è difficile che non apprezzi il personaggio di Paperino, nelle sue mille sfaccettature.

        *

        Cornelius Coot
        Sapiente Ciminiano

        • ******
        • Post: 9953
        • Mais dire Mais
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re:Topolino 3331
          Risposta #33: Lunedì 30 Set 2019, 13:53:55
          Indiana Pipps e il falso pianeta
          Curioso dividere in due un soggetto di 35 tavole anche se l'intervallo' vede sempre Indiana protagonista come reporter del redazionale di 8 pagine dalle Canarie: un 'All Pipps' lungo ben 44 pagine che, al di là del giudizio sulla storia, potrebbe essere una novità di impaginazione magari destinata a ripetersi con altri characters. DeVita sceneggia una specie di Truman Show pseudo galattico anche se, come già sottolineato, diverse cose non convincono: non solo i comportamenti di alcuni personaggi ma anche esclamazioni di stupore da parte del pubblico presente ad una conferenza alla 'notiziona' che potrebbero esserci altri pianeti simili alla Terra. Non dico che la continuity dovrebbe eliminare del tutto il clamore da certe affermazioni ma che almeno la gente calisotiana reagisca in maniera più 'fredda' ad ipotesi che sono molto 'realistiche', visti i viaggi già effettuati da paperi e topi oltre alle settimanali incursioni aliene sulla Terra (del Calisota).
          QQQ e il ratto dei cugini
          I pedinamenti notturni dei tre nipotini nei confronti dei tre cugini potevano essere interessanti se avessero portato a conclusioni diverse da quelle create da Carlo Panaro. Esagerato mi sembra tutto questo mistero per una consacrazione che sarebbe dovuta essere più pubblica che privata (la millesima medaglia ricevuta dal corpo delle GM) e che ricompatta in una unica unità un trio che si è recentemente cercato di diversificare. Alla fine l'intento dell'autore mi pare sia quello di sottolineare più che altro l'affetto che lega i nipotini allo zio (allargato ai suoi cugini). Secondo me certe manifestazioni, anche nei fumetti Disney, dovrebbero essere espresse più con i fatti (che qui non sono mancati) o con determinati atteggiamenti che con le testuali parole "Vi vogliamo tanto bene" (rivolte da QQQ anche a Gastone) che assumono un suono quasi banale e inutilmente zuccheroso. I nipotini non mi sembrano quel genere di ragazzini mielosi. Interessanti le matite di Emilio Urbano che tende ad uno stile 'turconiano'.
          YDD - La macchina delle sorprese
          L'unica curiosità degna di nota in questo ultimo episodio è la rappresentazione del governatore del Calisota (massima autorità statale, mai disegnato prima, mi sembra), forse fatta proprio per il mercato americano che è più al dentro ai loro personaggi politici rispetto al pubblico italiano che si limita ai sindaci locali (e qualche volta agli sceriffi). E l'introduzione di Battista, un personaggio che spero il pubblico degli States apprezzerà in futuri sviluppi fumettistici (se ci saranno). Che lo faccia anche con questa serie stenterei a crederlo ma Ambrosio conosce bene gli yankees e certi aspetti per noi poco convincenti potrebbero essere, al contrario, la chiave vincente per un felice prosieguo di questa serie o di altre amenità per il mercato di oltre oceano. Artibani si è 'adeguato' alle circostanze e non gliene si può fare una colpa.
          Dinamite Guardiano del Faro
          Pier Giuseppe Giunta (immagino un nuovo autore disneyano) sceneggia Dinamite Bla e il suo mondo con alcune novità geografiche (il Promontorio del Disadattato) e antropomorfe (l'amico Buck, proprietario di un hotel), inserendo altri character non abituali dalle parti del Cucuzzolo (Rockerduck e Lusky) oltre allo 'storico' Paperoga. Ne esce fuori un avvincente scontro di interessi finanziari ottimamente illustrato da Ottavio Panaro.
          « Ultima modifica: Lunedì 30 Set 2019, 14:06:44 da Cornelius Coot »

          *

          Andy392
          Evroniano
             (1)

          • **
          • Post: 116
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re:Topolino 3331
            Risposta #34: Lunedì 30 Set 2019, 17:46:25
            Se agli americani gradiscono storie superficiali, brevi e senza una vera trama che continuino pure la serie Young Donald Duck. Basta che li tengano lontano dalle testate italiane. Non abbiamo bisogno di "saghe" che io definisco adatti solo ai bimbom*****a.

            *

            doppio segreto
            Gran Mogol

            • ***
            • Post: 609
            • Topolino primo amore che non si scorda mai
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3331
              Risposta #35: Lunedì 30 Set 2019, 18:48:53

              Ma il Paperino delle origini è anche nelle mie, di corde, assolutamente! Altrimenti non lo avrei citato come paragone.
              Sì, è un paragone, perché di parallelo con YDD non ha proprio nulla.

              Evidentemente non traspare dalla recensione, ma io è difficile che non apprezzi il personaggio di Paperino, nelle sue mille sfaccettature.
              Mi fa piacere di aver compreso male! :)
              Sei una brava persona Topolino. E' questo il tuo guaio (Vera Ackerman)

              *

              Donald112
              Papero del Mistero
                 (2)

              • **
              • Post: 201
              • Esordiente
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (2)
                Re:Topolino 3331
                Risposta #36: Lunedì 30 Set 2019, 20:10:40
                Il mio giudizio su Young Donald Duck è pessimo e mi accodo a quanto detto nella recensione: le trame degli episodi erano debolissime e non mi è piaciuta neanche la caratterizzazione di Paperino che ho trovato abbastanza irritante tanto da farmelo sembrare una versione di Sgrizzo più odiosa.
                Mi ha fatto pure rimpiangere Wom che almeno riguarda un genere che mi piace e ha ottimi disegni.
                Young Donald è stata una saga tutta in discesa: se i primi 2 episodi promettevano bene, il terzo faceva esattamente l'opposto di quello che si prefiggeva (episodio per sensibilizzare sul tema del bullismo in cui mostrano che se sei bullizzato e lo dici agli adulti, questi non ti credono) dal quarto episodio non ha avuto più senso: non raccontava più la vita scolastica ma raccontava cose senza un vero senso (vedi l'episodio sul personaggio dei videogiochi) e di come Paperino, essendo nipote di un multi miliardario, non venisse mai punito veramente per le sue azioni.
                Concordo in pieno, anche i temi sono banalissimi o trattati male.

                Della storia di De Vita salvo gli ottimi disegni ma la trama non mi ha soddisfatto: l'idea del Truman Show non era malvagia ma sicuramente poteva essere resa meglio
                Spoiler: mostra
                (non rivelando subito che il pianeta era finto e utilizzando altri espedienti per l'eliminazione degli ostacoli che non fossero ologrammi)
                .

                Invece la storia di Panaro ha uno svolgimento molto interessante che purtroppo sfocia in un finale abbastanza banale.
                Discreta la storia di Dinamite Bla: la trovata delle melanzane è assurda però la storia è godibile e divertente.

                *

                ilFumettista
                Sceriffo di Valmitraglia
                   (2)

                • ***
                • Post: 325
                • Non prendetevi troppo sul serio...
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (2)
                  Re:Topolino 3331
                  Risposta #37: Mercoledì 2 Ott 2019, 14:58:03
                  Topolino 3331
                  Che delusione pazzesca. Numero completamente fuori di testa. Ottima la recensione di Paperinika, che condivido.

                  Indiana Pipps e il falso pianeta (I e II Tempo)
                  Se questa è davvero l'ultima storia di De Vita non rende per niente la bravura del Maestro. Una separazione in due tempi giusto per fare scena (so che non è voluta da lui) e una sconclusionatezza da brividi. Brutto è l'errore degli... alieni? che mangiano Negritas, brutta la trama intera. Mi spiegate a cosa sarebbe servito tutto il test? Dal personaggio misterioso che "comanda" Zapotec mi aspettavo prima o poi la classica uscita con pistola: «Eh no signori non andrete da nessuna parte», ma nulla. Nulla. Salvabili solo i disegni.

                  Qui, Quo Qua e il patto dei cugini
                  Bleah. Anche qui mi aspettavo qualcosa in più, ma abbiamo la consegna di una medaglia che mi sembra ovvio si debba fare in privato. Sia mai che Lardello, Newton  e compagnia (assenti in questa vicenda) poi buchino le gomme alle tre bici dei S.u.p.e.r.  :P...
                  Ho vomitato miele e arcobaleno nelle ultime vignette: ma c'è davvero bisogno di rimarcare settimanalmente i legami dei Paperi?
                  «Vi vogliamo tanto bene».
                  Carini i disegni di Urbano.

                  Young Donald Duck - La macchina delle sorprese (Ep. 8 - Finale)
                  Quel "finale" sopra serve a non trasformare il titolo in  8).
                  Anzi, non è un finale. Non è presente neanche un minimo di umanità in Paperino, gli è mancata per tutta la serie. Interessanti solo l'episodio 1 e il quarto.
                  Non hanno aiutato gli episodi sconclusionati e le matite di Mazzarello in alcuni episodi, la colorazione fredda. Meno male che è finita :blank:.

                  Archimede e il picnic tra le nuvole
                  Carina breve. Disegni non ben definiti, becchi inguardabili come dice Walecs.

                  Dinamite Bla guardiano del faro
                  Mi duole il core a definirla la migliore del numero. La trovata dei melanziori è completamente nonsense  ;D, adatta a Sio.
                  Sicurezza è Panaro.

                  Voto
                  Mi incuriosisce la seconda storia gervasiana e il ritorno di Roby Vic, personaggio che non ho avuto modo di incontrare nelle storie.
                  -ilFu

                  *

                  Dippy
                  Diabolico Vendicatore
                     (1)

                  • ****
                  • Post: 1576
                  • Tra un corto e una sciocca sinfonia...
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                     (1)
                    Re:Topolino 3331
                    Risposta #38: Mercoledì 2 Ott 2019, 21:25:31
                    A me la storia di Panaro è piaciuta moltissimo; anzi, mi sono piaciute moltissimo le ultime due pubblicate. Non so perché, ma le ho trovate "diverse" rispetto allo stile solito a cui Panaro ci ha abituati. Non so se sia un new deal voluto o casuale, né in quale ordine siano state scritte queste storie, ma mi sono piaciute davvero. Stupendi poi i disegni di Urbano, un vero e proprio alter ego di Turconi (e lui che fine ha fatto, mannaggia...!).
                    Riguardo la storia di de Vita, molto piacere vederlo come autore completo in una storia lunga;  uniche pecche penso siano uno stile di narrazione che scorre via troppo velocemente (avrei apprezzato una narrazione più lenta) e lo svelare tutto sin da subito... un po' più di suspense non avrebbe guastato.
                    Sappiate che tutte le cose sono così: un miraggio, un castello di nubi... Nulla è come appare  -  Buddha

                    *

                    camera_nøve
                    Ombronauta
                       (1)

                    • ****
                    • Post: 943
                    • Un Pker nostalgico..
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (1)
                      Re:Topolino 3331
                      Risposta #39: Lunedì 7 Ott 2019, 08:27:21
                      La storia di De Vita mi ha lasciato un po' perplesso, ho cercato di spiegarlo a modo mio nel solito video settimanale: https://youtu.be/AuIzAEV1dpQ

                       ;D
                      "Anche io una volta ero curioso..."

                      Il mio canale YouTube dedicato ai fumetti Disney: The Fisbio Show  SmMickey


                      @instafisbio su Instagram: https://www.instagram.com/instafisbio/

                      *

                      Dippy Dawg
                      Visir di Papatoa

                      • *****
                      • Post: 2480
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Topolino 3331
                        Risposta #40: Mercoledì 9 Ott 2019, 14:44:49
                        Spezzo anch'io una lancia a favore di Qui, Quo Qua e il patto dei cugini!

                        Il finale può anche essere poco logico (perché fare una festa a sorpresa per celebrare delle GM meritevoli?), ma, a mio parere, conta poco, perché la storia è bella soprattutto nel suo svolgimento, nel vedere come i nipotini si preoccupano per il mistero, sul quale è all'ignoto anche il lettore!

                        (Tra l'altro, mi ha ricordato un po' questa storia, dove ugualmente c'era Pippo alle prese con qualcosa che poi si rivela essere tutt'altro...)
                        Io son nomato Pippo e son poeta
                        Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
                        Verso un'oscura e dolorosa meta

                        *

                        Walecs
                        Giovane Marmotta

                        • **
                        • Post: 133
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re:Topolino 3331
                          Risposta #41: Mercoledì 9 Ott 2019, 15:32:34
                          La storia di De Vita mi ha lasciato un po' perplesso, ho cercato di spiegarlo a modo mio nel solito video settimanale: https://youtu.be/AuIzAEV1dpQ

                           ;D

                          Non sapevo che tu avessi un canale in cui parli del Topolino settimanale, hai appena guadagnato un nuovo iscritto  :))

                          *

                          MickeyComic
                          Bassotto

                          • *
                          • Post: 10
                          • Esordiente
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Topolino 3331
                            Risposta #42: Sabato 19 Ott 2019, 18:11:39
                            La copertina era ottima belle sfumature il colore rossastro molto bello, ma la storia di Indiana non tanto  SmMickey
                            comic

                             

                            Dati personali, cookies e GDPR

                            Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                            Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                            Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.