Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
TopoOscar 2021
Le nostre recensioni
2 | |
2 | |
2 | |
2 | |
4 | |
2 | |
2 | |
5 | |
1 | |
5 | |
4 | |
3 | |
Topolino 3448 - Recensione di Simone Devoto

Il periodo di Natale è molto importante per Topolino: le atmosfere di questa festa sono un ambiente naturale per i personaggi del cast disneyano e, inoltre, riescono a attirare con facilità anche i lettori occasionali. Quest’anno a catturare l’attenzione contribuisce anche una meravigliosa copertina disegnata da Andrea Freccero, che omaggia il celebre dipinto di Carl Barks Gifts for Shacktown, a sua volta riproposizione della copertina dell’albo one shot dove ha fatto il suo debutto Paperino, Zio Paperone e il ventino fatale. La copertina, con i suoi giochi di luce dovuti all’effetto olografico, ci immerge immediatamente in un clima di festa e il candore che la ricopre è perfetto per affrontare il terzo numero consecutivo in cui la tempesta di neve scatenata (?) da Macchia Nera spadroneggia nel Calisota (e in tutte le storie presenti). È proprio all’ultimo episodio de Il bianco e il nero che viene affidato il compito di aprire il numero. Marco Nucci usa l’espediente dell’articolo di un giornalista per fare un breve e leggero riassunto delle puntate precedenti, accogliendo così anche i nuovi (o occasionali) lettori, per poi gettarci immediatamente nell’azione e guidarci verso la risoluzione della minaccia di Macchia Nera. Al termine dell’avventura, naturalmente, il Natale viene salvato dall’acume di Topolino e il malvagio progetto di Macchia Nera è sventato, con un interessante plot twist: questo diabolico piano altro non era che… un bluff. Non c’era nessun “attrattore nembico”, nessun reale pericolo e nessuna reale arma, se non la paura dei cittadini stessi. Un cattivo imponente e inquietante Il lettore non può che reagire in maniera polarizzata a questa scelta di sceneggiatura: con grande delusione o con entusiasmo, con poco spazio per posizioni intermedie. Una lettura più negativa potrebbe vedere in questa scelta una via d’uscita pigra, un inutile capovolgimento delle aspettative verso un piano convoluto da parte di un Macchia Nera genio del crimine, riducendolo invece a un Mister Vertigo qualsiasi che riesce a mettere una città intera in ginocchio a colpi di bugie e disinformazione. È facile tuttavia riconoscere come questi siano in realtà i punti di forza della storia. Le aspettative del lettore sono sovvertite in quanto anche lui, come i protagonisti e i cittadini di Topolinia, è caduto nel tranello di Macchia Nera: come loro, ha creduto alle sue parole e alle sue capacità. E proprio per questo, Macchia Nera ne esce come un personaggio potenziato, non indebolito, portando a un successo l’operazione di “reboot“: è il vero re del terrore ora, la città lo teme e lo rispetta, ed è pronta a versare un cospicuo riscatto solo basandosi sulla rassegnata fiducia in sue capacità quasi senza limiti. Questi elementi di originalità, la capacità di Nucci di ingannare il lettore e le atmosfere illustrate da un Casty in ottima forma, concorrono a formare quella che, senza dubbio, è una delle migliori storie di Macchia Nera degli ultimi anni. A seguire, Francesco Vacca e Valerio Held regalano una classica storia di buoni sentimenti natalizi con Paperino, Battista e Miss Paperett in: L’anniversario misterioso. Torniamo in una innevata Paperopoli dove seguiamo i dipendenti di Paperone (incluso il nipote, dato il suo ruolo non ufficiale di lucidatore di monete) in un pedinamento del loro principale con l’obiettivo di scoprire la vera origine di un suo annuale e misterioso impegno. La storia è interessante per svariate strizzate d’occhio alla Saga di Don Rosa che citano eventi del passato di Paperone, risultando però un po’ asciutte e al limite del fanservice collocate come sono in una cornice in cui l’esplicita morale e i buoni sentimenti, per quanto richiesti dal periodo, arrivano a essere quasi stucchevoli e fini a sé stessi. Nightmare Before Christmas Una gestione assolutamente riuscita della retorica del periodo natalizio è invece quella di Nucci con A Christmas Coot. Si tratta di una ennesima reinterpretazione del celeberrimo Canto di Natale con Nonna Papera a interpretare il ruolo di Scrooge, visitata dagli spettri del Natale passato, presente e futuro. Nonostante ciò, la storia riesce a distinguersi per originalità dagli innumerevoli tentativi di adattamento del classico di Dickens che abbiamo avuto occasione di leggere in passato. La ben nota tempesta di neve che per settimane ci ha fatto compagnia tra le pagine di Topolino ha causato non pochi disagi al collegamento tra Paperopoli e la campagna, spingendo la famiglia dei paperi a rinunciare all’annuale festa alla fattoria della nonna. Elvira, pur accusando il colpo, si arrende alla causa di forza maggiore e si prepara a celebrare il Natale da sola con Ciccio. A ridarle la grinta necessaria per prendere la situazione in mano e mantenere viva la tradizione che, impariamo dalle prime pagine, va avanti da quattro generazioni di Coot, sarà proprio la visita dei fantasmi, che mostreranno alla nonna da un lato quanto siano sempre stati importanti per l’unità della famiglia dei paperi questi momenti di raccolta e di condivisione di gioia, dall’altro quanto gli impegni di una famiglia moderna, sempre presa da ritmi frenetici, possano portare rapidamente a dimenticarsi delle consuetudini quando queste vengono a interrompersi per breve tempo. Questo riesce a darle la motivazione per combattere e salvare il Natale in fattoria, obiettivo che riuscirà a raggiungere anche grazie a un inaspettato aiuto… dal passato. Paolo Mottura illustra magnificamente la storia, donando in particolare una riuscita atmosfera onirica alla sequenza centrale della visita dei fantasmi. Un’ottima vicenda natalizia, insomma, con tutte le carte in regola per diventare uno dei classici per la stagione delle feste, da rileggere di anno in anno. Paperinik salva il bianco Natale La chiusura del numero è affidata a Paperinik in Missione Natale. Nucci, in A Christmas Coot, aveva mostrato come Paperino fosse arrivato in ritardo e visibilmente stanco al cenone in fattoria; Marco Gervasio ci spiega ora perché: nei panni di Paperinik era infatti impegnato a portare in salvo la slitta di Babbo Natale, per permettere a quest’ultimo di fare il suo giro in tempo per consegnare i doni. Lo gnomo Zimpy ha infatti il desiderio di vivere le emozioni del volo, ma il suo prestito non autorizzato della slitta lo porterà a subire un incidente a Paperopoli, dove la vettura sarà rubata da Rockerduck con lo scopo di sponsorizzare i suoi grandi magazzini. Tocca a Paperinik sistemare le cose e salvare la festa per i bambini di tutto il mondo. Si tratta di una storia godibile, arricchita dai disegni di un ispirato Ivan Bigarella e da collegamenti, non pesanti, alle altre storie apparse in questo albo e in quelli precedenti. Topolino 3448 è un ottimo numero, che può essere facilmente apprezzato da fan vecchi e nuovi e da quei lettori attirati verso i fumetti Disney anche dal solo clima festivo. La storia più debole, quella del duo Vacca/Held, è comunque una lettura piacevole; le altre si attestano su livelli molto alti, in particolare le due di Nucci, impreziosite in entrambi i casi da disegnatori fuoriclasse. Con questa lettura, ci uniamo ai personaggi della Banda Disney nei festeggiamenti del Natale appena trascorso e ci prepariamo, per la prossima settimana, a celebrare il Capodanno con una storia a tema di Topolino giramondo.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (47)
Esegui il login per votare

Topolino 3448

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Samu
Cugino di Alf

  • ****
  • Post: 1048
  • Amante del bel fumetto
    • Offline
    • Mostra profilo

    Topolino 3448
    Mercoledì 22 Dic 2021, 16:15:30
    Sommario

    Il Bianco e il Nero - Terzo episodio
    Soggetto e sceneggiatura di Marco Nucci
    Disegni di Casty

    Paperino, Battista e Miss Paperett in: L'anniversario misterioso
    Soggetto e sceneggiatura di Francesco Vacca
    Disegni di Valerio Held

    A Christmas Coot (Primo e secondo tempo)
    Soggetto e sceneggiatura di Marco Nucci
    Disegni di Paolo Mottura

    Paperinik in: Missione Natale
    Soggetto e sceneggiatura di Marco Gervasio
    Disegni di Ivan Bigarella

    Copertina (Disegno di Andrea Freccero; colori di Andrea Cagol):

    *

    RocK
    Giovane Marmotta
       (3)

    • **
    • Post: 182
    • Esordiente
      • Offline
      • Mostra profilo
       (3)
      Re:Topolino 3448
      Risposta #1: Mercoledì 22 Dic 2021, 16:56:58
      sono abbastanza deluso da "il bianco e il nero" questo sceneggiatore secondo me ci trolla. ha la capacità di scrivere storie molto lunghe in cui si ha sempre l'impressione che non sia successo niente. credo sia dovuto a tempi narrativi molto dilatati. non so come valutarla. da un lato ci sta topolino che per 2 puntate viene preso in giro. quindi un topolino non infallibile. poi nell'ultima ritorna un po "precisino"di colpo.
      non mi sembra nonostante tutto il  "topolino di casty" quello presente in questa storia.

      attenzione spoiler
      Spoiler: mostra
      bisogna ammettere che cmq come viene risolta la faccenda mi è sembrato tutto sommato originale perchè il concetto di bluff non mi pare molto usato nelle storie di topolino.
      « Ultima modifica: Mercoledì 22 Dic 2021, 17:02:31 da RocK »

      *

      Micio Nero
      Giovane Marmotta
         (1)

      • **
      • Post: 139
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:Topolino 3448
        Risposta #2: Mercoledì 22 Dic 2021, 17:34:25
        Ho appena finito di leggere questo numero natalizio, e devo dire che mi è piaciuto!

        Per Il Bianco e il Nero avevo perso ogni speranza già nella puntata precedente, e il finale ha confermato il mio scetticismo. Certe storie di Nucci sono tanto fumo e poco arrosto e questa è una di quelle... a leggerla mi viene in mente quello che dissi ai tempi della saga di Mr Vertigo (guarda caso anche quella di Nucci): ma a Topolinia sono proprio tutti tonti???
        Spoiler: mostra
        La forte bufera di neve era stata prevista dal meteo, e nessuno se ne ricorda nulla? Neppure un meteorologo che dice "Ma no, questa ce la aspettavamo da tempo!"? Mah! Alla fine Macchia Nera, che a seconda di tutti dovrebbe essere diventato cattivissimo, si rivela solo l'unico furbo in un mondo di cretini...

        Delusione totale, dopo tre numeri (più 2 di prologo) in cui ci hanno fatto credere di proporci una grande rinascita del personaggio di Macchia Nera.  :-X

        Per fortuna c'è il resto delle storie a tirare su illivello di questo numero!

        Paperino, Battista e Miss Paperett in: L'anniversario misterioso è simpatica, anche se ormai il lato "buono" di Paperone lo conosciamo un po' tutti.  ;)

        A Christmas Coot, seconda storia di Nucci, è decisamente superiore alla storia di Macchia Nera. L'ennesima rivisitazione del classico di Dickens in  salsa Disney vede Nonna Papera come protagonista, e ci presenta una storia a tratti davvero cupa, anche grazie ai bei disegni del solito Mottura.

        Paperinik in: Missione Natale è una simpatica storia natalizia per i più giovani, che devo dire mi è piaciuta molto. Belli i disegni di Bigarella.

        Menzione speciale poi per l'articolo sul Natale finlandese! Tra un paio di giorni (Jouluaatto) vado dai miei suoceri a mangiare tutta quella buona roba di cui si parla nell'articolo!  ;D
        E quando si potrà nuovamente farlo senza problemi vi consiglio vivamente di visitare la Lapponia (e la Finlandia in generale), sono davvero posti bellissimi, sia d'inverno che d'estate.
        Alla barba spaziale!

        *

        Texor
        Bassotto
           (1)

        • *
        • Post: 25
        • Esordiente
          • Offline
          • Mostra profilo
           (1)
          Re:Topolino 3448
          Risposta #3: Mercoledì 22 Dic 2021, 17:51:58
          sono abbastanza deluso da "il bianco e il nero" questo sceneggiatore secondo me ci trolla. ha la capacità di scrivere storie molto lunghe in cui si ha sempre l'impressione che non sia successo niente. credo sia dovuto a tempi narrativi molto dilatati. non so come valutarla. da un lato ci sta topolino che per 2 puntate viene preso in giro. quindi un topolino non infallibile. poi nell'ultima ritorna un po "precisino"di colpo.
          non mi sembra nonostante tutto il  "topolino di casty" quello presente in questa storia.

          attenzione spoiler
          Spoiler: mostra
          bisogna ammettere che cmq come viene risolta la faccenda mi è sembrato tutto sommato originale perchè il concetto di bluff non mi pare molto usato nelle storie di topolino.


          Ma infatti è il Topolino di Nucci.

          *

          Garalla
          Dittatore di Saturno
             (2)

          • *****
          • Post: 3990
          • ex Topo_Nuovo ex ASdrubale
            • Offline
            • Mostra profilo
            • La soffitta di Camera Mia
             (2)
            Re:Topolino 3448
            Risposta #4: Mercoledì 22 Dic 2021, 18:07:41
            più 2 di prologo

            Questi li ho persi. Non ho letto il bianco e il nero -prologo.
            In che numeri era?

            Per il primo pezzo in spoiler... La cosa viene spiegata. Non ti è piaciuta la spiegazione? Ok non è, come pare sa quello che scrivi, campata per aria.
            « Ultima modifica: Mercoledì 22 Dic 2021, 18:13:47 da Garalla »
            La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti.
            Ogni Venerdì il video sul Topolino della settimana.

            https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

            *

            Atius
            Gran Mogol
               (5)

            • ***
            • Post: 655
              • Offline
              • Mostra profilo
               (5)
              Re:Topolino 3448
              Risposta #5: Mercoledì 22 Dic 2021, 18:25:25
              Vado controcorrente e dico che a me la storia é piaciuta. E molto. Nucci ha regalato in queste tre puntate alcune atmosfere degne del miglior Macchia Nera di Gottfredson e Martina (si vedano le tavole 2, 5 e 6 del secondo episodio) e alcune sequenze davvero dense di inquietudine. Nucci, con questo finale, che comprendo possa aver deluso qualcuno, dimostra di essere un autore molto raffinato, che spesso rifugge da quella che può essere la soluzione più ovvia.
              Spoiler: mostra
              Ammettiamolo: sarebbe stato decisamente più semplice per l'autore inscenare il duello epico tra Topolino e Macchia, con ritrovamento e successivo disinnesco del macchinario. Quella del bluff la ritengo sicuramente un'idea più elaborata, in cui Macchia Nera dimostra di sapersi adattare alle situazioni, trasformando, grazie alla sua abilità manipolatoria frutto di numerose malefatte simili, un'eccezionale nevicata in una minaccia terrificante, facendo freddamente  leva sulla paura che incute la sua figura.
              O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

              *

              Loregbs
              Sceriffo di Valmitraglia
                 (2)

              • ***
              • Post: 355
              • Dario Fo approved!
                • Offline
                • Mostra profilo
                 (2)
                Re:Topolino 3448
                Risposta #6: Mercoledì 22 Dic 2021, 18:42:12
                "Il Bianco e il Nero" non mi è dispiaciuta, niente di trascendentale, ma decisamente su un altro livello - in positivo ovviamente - rispetto a "Io sono Macchia Nera".
                La vera perla del numero è comunque "A Christmas Coot", un vero pezzo di bravura da parte di Nucci e Mottura, storia cupa, nera, a tratti orrorifica, narrata alla perfezione. Applausi.
                "Ma sì Manetta! Arrestami pure! Solo questo ti mancava di combinarmi nella tua carriera!"
                (da "Topolino e la Dimensione Delta")

                *

                Nataniele Ragnatele
                Papero del Mistero
                   (3)

                • **
                • Post: 203
                • Fan di Mezzavilla!
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (3)
                  Re:Topolino 3448
                  Risposta #7: Mercoledì 22 Dic 2021, 18:48:26
                  più 2 di prologo

                  Questi li ho persi. Non ho letto il bianco e il nero -prologo.
                  In che numeri era?


                  "Io sono Macchia Nera" è un prologo a tutti gli effetti. 63 pagine di nulla, senza un finale. È decisamente un prologo.
                  Aiotto! Aiotto! Sono... Crack! https://inducks.org/story.php?c=I+TL+1834-AP

                  *

                  Nigel_de_Zoster
                  Brutopiano

                  • *
                  • Post: 65
                  • Una volta ero una persona curiosa...
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3448
                    Risposta #8: Mercoledì 22 Dic 2021, 18:55:31
                    Mi unisco a quanti si sentano delusi dalla storia principe di questi ultimi numeri: "Il Bianco e Il Nero" partiva con buone intenzioni, generava la giusta suspence, ti portava a pensare che forse era la svolta giusta per avere un bel ciclo di Macchia... e invece si conclude in una maniera che pare essere quando improvvisamente si stacca la spina di una giostra che gira vorticosamente. Tutto troppo portato sulla faciloneria, dopo due numeri di buon livello. Non dico di sentirmi preso in giro, ma sicuramente mi aspettavo di meglio. probabile anche che, dato il periodo natalizio, abbiano deciso che il finale non poteva essere diverso da un lieto fine.
                    Complessivamente, c'è da sottolineare come le atmosfere e le ambientazioni di Casty siano ben disegnate, e ottime. E' sicuramente un piacere di poterlo avere come disegnatore, e sarebbe bellissimo se potesse tornare anche in altri ruoli.
                    Carina e che rispetta la continuity anche la storia di Vacca e Held, che ha preso il lato di Paperone che Barks e Rosa (e ora anche Korhonen) hanno mantenuto, quello della bontà celata sotto la scorza dura. Devo dire che anche la reference colta al tipo di tazza è da apprezzare. E anche in questo caso si è lavorato bene sul rendere meno drammatica e più poetica la morte e la continuazione della vita.
                    Un bel trionfo anche l'adattamento di Nucci e Mottura, A Christmas Coot, che ci fa capire che quando si vuole le cose possono andare per il meglio e si possono tirar fuori delle storie gotiche e cupe che sanno colpire.
                    Complessivamente, devo dire un numero di livello medio-buono, ma ormai in linea con i numeri che stanno uscendo da quest'estate.
                    Archiatra giuridico dell'Ufficio Sinistri.

                    *

                    Atius
                    Gran Mogol
                       (3)

                    • ***
                    • Post: 655
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                       (3)
                      Re:Topolino 3448
                      Risposta #9: Mercoledì 22 Dic 2021, 18:55:46
                      Mi dispiace che "Io sono Macchia Nera" debba essere catalogata come "63 pagine di nulla", perché anche in quel caso Nucci era riuscito a tratteggiare Macchia come un cattivo davvero elegate e raffinato, non mosso necessariamente da un fine pratico.
                      O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

                      *

                      Castyano
                      Pifferosauro Uranifago
                         (10)

                      • ***
                      • Post: 376
                      • Tripomponato
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (10)
                        Re:Topolino 3448
                        Risposta #10: Mercoledì 22 Dic 2021, 18:58:04
                        "Molto rumore per nulla" potrebbe essere il titolo adatto a parecchie storie di Nucci.
                        "Chissà che cosa stava cercando Moby Dick?"

                        *

                        Nataniele Ragnatele
                        Papero del Mistero
                           (3)

                        • **
                        • Post: 203
                        • Fan di Mezzavilla!
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (3)
                          Re:Topolino 3448
                          Risposta #11: Mercoledì 22 Dic 2021, 19:16:35
                          Mi dispiace che "Io sono Macchia Nera" debba essere catalogata come "63 pagine di nulla", perché anche in quel caso Nucci era riuscito a tratteggiare Macchia come un cattivo davvero elegate e raffinato, non mosso necessariamente da un fine pratico.
                          Non succede nulla. Sono le parole giuste per descrivere una storia in cui Topolino incontra Macchia Nera, che scompare senza aver fatto nulla. È un prologo per mostrare al lettore il "vero" (secondo Bertani) Macchia. 63 pagine per introdurre un'altra storia. Prima dell'avvento di Bertani, le introduzione alle storie erano poche. L'unico che le faceva era Casty. Ma erano cose brevi e geniali! "Meno quattro, tre, due, uno". 12 pagine complessive, che involontariamente ti mostrano molti eventi che accadranno nel 3284. Solo che il lettore non lo sa. Stupenda anche "Introduzione a Topolino e l'impero sottozero". Cose semplici, di poche pagine, ma d'impatto. Mentre, ora, per introdurre una serie, servono 60 pagine, una copertina dedicata, spacciando il tutto come storia "normale".
                          Aiotto! Aiotto! Sono... Crack! https://inducks.org/story.php?c=I+TL+1834-AP

                          *

                          Atius
                          Gran Mogol
                             (5)

                          • ***
                          • Post: 655
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (5)
                            Re:Topolino 3448
                            Risposta #12: Mercoledì 22 Dic 2021, 19:23:36
                            Sì, con l'unica differenza che "Io sono Macchia Nera" non è un prologo, ma una storia a sé stante, che gode di vita propria e non dipende in alcun modo da "Il Bianco e il Nero". Non capisco perché il fatto che Macchia Nera non sia mosso da un fine pratico debba per forza essere visto, oltre come una cosa negativa (a mio avviso, valorizza l'intera operazione, perché dà profondità al personaggio), come la prova provata del fatto che la storia stessa costituisca un prologo.
                            O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

                            *

                            Nataniele Ragnatele
                            Papero del Mistero
                               (1)

                            • **
                            • Post: 203
                            • Fan di Mezzavilla!
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                               (1)
                              Re:Topolino 3448
                              Risposta #13: Mercoledì 22 Dic 2021, 19:39:54
                              Sì, con l'unica differenza che "Io sono Macchia Nera" non è un prologo, ma una storia a sé stante, che gode di vita propria e non dipende in alcun modo da "Il Bianco e il Nero". Non capisco perché il fatto che Macchia Nera non sia mosso da un fine pratico debba per forza essere visto, oltre come una cosa negativa (a mio avviso, valorizza l'intera operazione, perché dà profondità al personaggio), come la prova provata del fatto che la storia stessa costituisca un prologo.

                              Non è prologo? Il nemico fugge (in modo discutibile tra l'altro), nella narrativa a fumetti, quando c'è un finale aperto, il personaggio puntualmente ritorna. Ripeto, hanno camuffato "Io sono Macchia Nera", spacciandola per storia autoconclusiva, quando in realtà serve solo per introdurre le atmosfere del "vero" nemico, che Nucci ha inserito in questa seconda parte. Perchè non c'è uno scontro, Topolino arriva, trova l'acerrimo nemico, che scappa. Senza una motivazione, senza aver fatto nulla. "non sia mosso da un fine pratico", beh... sto leggendo una storia, vorrei vedere dei personaggi che agiscono per un fine, non tanto per. Il problema è proprio questo. Ci viene mostrato questo Pentadelio bianco, che poi non serve a una cippa. Il nemico si dissolve, a che serve?
                              Aiotto! Aiotto! Sono... Crack! https://inducks.org/story.php?c=I+TL+1834-AP

                              *

                              Garalla
                              Dittatore di Saturno
                                 (3)

                              • *****
                              • Post: 3990
                              • ex Topo_Nuovo ex ASdrubale
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                • La soffitta di Camera Mia
                                 (3)
                                Re:Topolino 3448
                                Risposta #14: Mercoledì 22 Dic 2021, 19:45:27
                                più 2 di prologo

                                Questi li ho persi. Non ho letto il bianco e il nero -prologo.
                                In che numeri era?


                                "Io sono Macchia Nera" è un prologo a tutti gli effetti. 63 pagine di nulla, senza un finale. È decisamente un prologo.

                                No
                                La Soffitta di Camera Mia è un canale youtube che tratta di fumetti.
                                Ogni Venerdì il video sul Topolino della settimana.

                                https://www.youtube.com/lasoffittadicameramia

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.