Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato

Barosso

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Karabandagore
Sceriffo di Valmitraglia
PolliceSu   (2)

  • ***
  • Post: 291
  • Esordiente
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu   (2)
    Re:Barosso
    Risposta #210: Sabato 21 Gen 2023, 12:41:28
    Dieci anni fa, precisamente l'11 gennaio 2013, ci lasciava Abramo Barosso. L'anno successivo lo seguiva il fratello Giampaolo. Che perdita immensa per il fumetto, Disney in special modo. Proprio in questi giorni, un sentito ed emozionante articolo di Frank Stajano ricorda la figura dei due autori, presentando quattro magnifiche loro storie sul numero attualmente in edicola dei Grandi Classici Disney. Avventure magari non tra le loro più celebri, ma che sintetizzano appieno la loro personale visione dell'universo di personaggi nel quale i due sceneggiatori liguri si muovevano con tanta abilità. Partiamo da "Paperino e la sacca dello sceicco", vicenda dai toni esotici e fiabeschi che tanto ricorda il gusto arabeggiante dei racconti delle Mille e una notte. Leggendola, ci troviamo davanti a una storia piena, cioè capace di lasciare il lettore pienamente soddisfatto, come dopo un lauto pasto, tant'è meravigliosa in ogni particolare e carica di messaggi e sensazioni, appena suggerite per lasciarne l'interpretazione alla sensibilità del lettore.
    Seguono "Topolino tecnico tenace" e "Pippo e la pappa del pupo", che a mio parere esprime quello che è uno dei tanti meriti dei  fratelli Barosso: il rendere la quotidianità dei personaggi protagonista delle loro storie, portando quindi i lettori a immedesimarsi con essi vedendoli calati nelle disavventure domestiche che vivono ogni giorno, e allo stesso tempo offrendo uno spaccato vivido, a tratti ironico, della società contemporanea. Che si tratti di improvvisarsi tecnici fai-da-te, fare da babysitters a un bambino particolarmente vivace, vendere spazzole o calendari porta a porta , i vari Topolino, Pippo e Paperino non sono mai apparsi così umani.
    Elementi propri quindi della migliore commedia all'italiana, quindi, come lo sono l'umorismo garbato e scoppiettante, le gag visive e fisiche, i dialoghi frizzanti e spassosamente eruditi( impossibile dimenticare " Ma il lamellobranchio, nella California, alligna?). Ma, seguendo l'esempio di Romano Scarpa, i fratelli Barosso si aprono alla magnifica tradizione fumettistica d'oltreoceano, introducendo in Italia e facendo propri molti personaggi originariamente Made in USA. È questo il caso di Rockerduck, che nel Bel Paese raggiungerà la fama dopo il suo esordio nostrano in "Zio Paperone e il kiwi volante", disegni di Giorgio Bordini. O di Paperoga, protagonista assoluto di un pugno di spassose storielle, tra cui ricordiamo "Paperino e il singhiozzo a martello" per essere la prima storia disegnata da un giovane Giorgio Cavazzano. Ma soprattutto Amelia, la fattucchiera che ammalia, che i Barosso portano ad affrontare Zio Paperone in innumerevoli sfide e battaglie fatte di sortilegi, astuzie e inganni. È un Amelia combattiva, pericolosa e furba quella che emerge da capolavori come "Zio Paperone e l'ampolla di alabastro", "Zio Paperone e il colpo del soldone", "Zio Paperone e l'orribile ossessione","Amelia e gli zoccolini di cristallo", e molte altre.
    Molti altri sono i personaggi magnificamente interpretati dai Barosso, tra i quali ho sempre preferito il loro Pippo, ingenuo e sincero, onesto e svanito, capace di improvvisi lampi di genio e fedele a una logica tutta sua, ferrea e lontana dai luoghi comuni. È il ritratto di un sognatore, che emerge da storie quali "Pippo e il maniero del prozio Veniero","Topolino e la caccia a chissà cosa"...
    Topolino, al confronto non sempre riesce a spiccare, limitato com'è dalla sua posizione di detective in gialli complessi come "Topolino e i casi X, Y e Z", ma avventure più quotidiane, che lo mostrano in dinamiche domestiche con i suoi pregi e difetti, lo rendono più vivo, tridimensionale e simpatico.
    Minni viene valorizzata, con un carattere a metà strada tra il petulante e capriccioso contrapposto ad atti di altruismo e coraggio. Sono queste ultime caratteristiche ad emergere in avventure quali "Topolino e la porta del sole"e "Topolino e la banda dei rubamandre".
    Per quanto riguarda i Paperi, le dinamiche tra Paperino e il suo ricco Zio Paperone sono approfondite splendidamente, in un equilibrio precario tra affetto reciproco e rissosità, per quanti il papero in blusa da marinaio si dimostri capace di interpretare in solitaria ruoli complessi, come mostrato ad esempio nella bella "Paperino e la maliarda miliardaria".( Apro - e chiudo- parentesi per soffermarsi un istante sui meravigliosi titoli delle loro storie, meravigliosamente allitterativo, dove le allegre allitterazioni allettano non gli allocchi bensì le migliaia di lettori che sono cresciuti con le loro storie, titoli musicali che ricordano le armonie di quelle canzonette di una volta, suonate ai e dai bambini accompagnandosi con l'armonica o l'ocarina, o uno zufolo improvvisato).

    Purtroppo, la loro collaborazione con Topolino si è chiusa prematuramente, dopo poco più di dieci anni. Un periodo sufficiente a fare innamorare i lettori di un' intera generazione delle loro storie, ma carica di rimpianti se si pensa a quante avventure avrebbero potuto realizzare ancora.
    Poi, l'11 gennaio di dieci anni fa, la morte di Abramo spezza quel singolare sodalizio, artistico ma anche di vita, che aveva accompagnato i  Barosso nell'arco della loro esistenza, con Giampaolo che traduceva in vignette e dialoghi fulminanti i soggetti pieni di inventiva che il fratello gli mandava. Piace ora pensare che i due siano ora riuniti in una "dimensione delta", anche se noi del Papersera li ricorderemo attraverso le parole di Abramo Barosso, quando quella sera del 2008 ricevette il Premio Papersera, ma fu più lui a donare ai presenti la sua saggezza, il suo umorismo, la sua affabilità, la sua bontà.
    Grazie, Abramo e Giampaolo, per tutto quello che avete saputo trasmettermi nelle vostre magnifiche storie.
    Oh! Date un posto al cimitero...Yùuuuuu! Al mio cuore di vaquero...Yùuu! Egli è morto e lascia sola, uèeeee! La sua casa, la cavalla e la pistola, uèeee!

    *

    Samu
    Visir di Papatoa
    PolliceSu   (1)

    • *****
    • Post: 2545
    • Appassionato scarpiano
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu   (1)
      Re:Barosso
      Risposta #211: Sabato 21 Gen 2023, 19:53:05
      Mi ritrovo in quanto afferma Karabandagore riguardo ad uno dei punti di forza dello stile narrativo dei fratelli Barosso, ovvero il presentare i personaggi Disney in situazioni di stampo quotidiano, con fatiche e situazioni intricate da risolvere (e divertenti per i lettori), in cui è facile riconoscersi o comunque ci si può benissimo immaginare nelle reazioni dei personaggi se fossimo noi lettori chiamati a vivere quelle situazioni vissute in storie urbane e domestiche come le succitate "Pippo e la pappa del pupo" e "Topolino tecnico tenace".
      Ai Barosso sono inoltre riconoscente per tutti i momenti di divertimento, ilarità e sane risate che la lettura delle loro storie mi ha trasmesso in questi anni di passione Disneyana.
      Le vicende ideate da Abramo e poi scansionate in vignette e dialoghi dal fratello Giampaolo pulsano di vivacità, di una scrittura frizzante, allegra, solare, che non conosce momenti di flessione o di stanca nel tenore narrativo delle loro storie, le quali si presentano ai loro lettori con un dinamismo e una fluidità di lettura che trovo deliziose e che spesso mi porta a ridere ad alta voce per il brio e le reazioni vere e di istinto che dimostrano i loro personaggi.
      Accanto alle storie già ricordate nel post precedente da Kara, non posso non nominare alcune di quelle storie che considero tra le più pregevoli sotto il punto di vista della freschezza dell'impianto narrativo e per l'umorismo di cui sono intrise: Paperino supplente incaricato, Paperino e la difesa personale, Paperino e l'esperto del bosco, Paperino e i calendari omaggio, Paperino e il capro di Acatapulco, Zio Paperone e la formula della sfortuna, I Tre Caballeros e la guerra dei juke-boxes, Topolino e la piscina indispensabile, Tip & Tap e la partita a "guardie e ladri", Tip & Tap e l'ora legale...
      Giusto per citare le prime che mi vengono in mente!  :heart:

      *

      Anapisa
      Diabolico Vendicatore
      PolliceSu   (1)

      • ****
      • Post: 1819
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu   (1)
        Re:Barosso
        Risposta #212: Sabato 21 Gen 2023, 22:40:42
        Io trovo meraviglioso il fatto che i fratelli si completassero a vicenda  :heart:

        *

        Dippy Dawg
        Dittatore di Saturno
        PolliceSu   (2)

        • *****
        • Post: 3661
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu   (2)
          Re:Barosso
          Risposta #213: Sabato 21 Gen 2023, 23:00:50
          I fratelli Barosso sono stati una colonna di Topolino, ma per anni sono stati sottovalutati e praticamente sconosciuti; il motivo è semplice: la loro carriera è durata solo circa quindici anni, ed è terminata molto prima che i nomi degli autori fossero resi noti...

          Però, ci si rende conto della loro grandezza quando si sfoglia il loro indice Inducks: praticamente ad ogni riga si esclama "Ah, ma questa era loro!", "Ah, ma anche questa!", "Nooo, questa me la ricordo benissimo!!!", e via con l'entusiasmo!
          Perché, in effetti, le loro storie sono di quelle che si ricordano! Ognuno di noi ne ha qualcuna nel cuore: ce ne sono che riprendono personaggi storici (Pippo e il ritorno del Gancio), che ironizzano sulla cultura e sulle passioni (Paperino centravanti intellettuale), o che sono semplicemente spassose all'inverosimile (Topolino & Pippo aggiustatori scatenati, ma anche Pippo memorabile smemorato)!
          Insomma, la loro sarà stata pure una carriera breve, ma hanno lasciato un segno indelebile e di fondamentale importanza!

          Io ho avuto la fortuna e il privilegio di conoscere Abramo e di incontrarlo un paio di volte (purtroppo, non ho mai conosciuto il fratello), e posso dire che era una persona notevole, per cultura, per disponibilità e per simpatia! Una di quelle persone che si è lieti di conoscere... e si può dire che tutti noi lettori l'abbiamo un po' conosciuto attraverso le sue storie!

          Grazie, Abramo e Giampaolo! :heart:
          « Ultima modifica: Domenica 22 Gen 2023, 10:22:18 da Dippy Dawg »
          Io son nomato Pippo e son poeta
          Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
          Verso un'oscura e dolorosa meta

          *

          Geronimo
          Cugino di Alf
          PolliceSu   (2)

          • ****
          • Post: 1110
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu   (2)
            Re:Barosso
            Risposta #214: Giovedì 9 Feb 2023, 12:28:38
            Li sto conoscendo meglio negli ultimi anni in cui mi sono maggiormente concentrato sulle storie anni '60; ne ho una visione ancora parziale, ma qualcosa la dico perché mi hanno colpito positivamente.

            Io li chiamo spesso tra me e me "gli scrittori filologi": il motivo è ben noto a tutti, a loro si deve il rilancio di buona parte dei personaggi americani e alcuni di questi sono stati determinanti, su tutti il buon Rockerduck che, senza il loro intervento, forse sarebbe finito nel dimenticatoio insieme alla sua superbenzina. Rocker non è però l'unico: abbiamo avuto Eta Beta, Amelia, Paperoga, Gancio e tanti altri. Tuttavia il pregio non è tanto averli recuperati e basta, ma averlo fatto coerentemente con le loro caratterizzazioni originarie, ampliandoli e approfondendoli e facendoli diventare delle vere celebrità qui in Italia e protagonisti di innumerevoli storie.
            Su tutti a me è sempre piaciuto il loro Eta Beta. Qualcuno avrà sicuramente storto il naso vedendolo spesso in qualità di scienziato residente a Topolina nelle loro storie, ma io ho sempre trovato molto più coerente questa visione di Eta Beta uomo intelligente e flemmatico piuttosto che l'alieno strampalato e magico che si sviluppò successivamente qui.

            Una cosa che adoro delle loro storie è la travolgente ironia e non sapete quanto abbia riso quando nelle prime violente  zuffe tra PDP e Rocker vigeva sempre il rigoroso ed elegante "voi" scambiato tra i due magnati  :laugh:

            Altro grande pregio è la scorrevolezza delle loro storie: il fatto che trattassero spesso di vita quotidiana, che non avessero la pretesa di sfornare dei kolossal e la semplicità con cui si riesce a leggere le loro opere potrebbe indurre erroneamente a considerare le loro storie come poco sviluppate, semplici, poco importanti. Niente di più scorretto: con un occhio più attento si può notare l'infinità di situazioni e trovate incastrate alla perfezione senza mai annoiare grazie proprio alla loro grande abilità nel saper narrare.

            Hanno lavorato per poco tempo, ma con altissima qualità e quel poco tempo ha posto le basi per il futuro: quello che è l'universo Disney fumettistico oggi è anche grandissimo merito loro ed è giusto ricordarlo.
            « Ultima modifica: Giovedì 9 Feb 2023, 12:31:47 da Geronimo »
            Luca Giacalone

            *

            Samu
            Visir di Papatoa
            PolliceSu

            • *****
            • Post: 2545
            • Appassionato scarpiano
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu
              Re:Barosso
              Risposta #215: Giovedì 23 Feb 2023, 20:04:45
              Su un vecchio albo del mensile dedicato a Paperino ho riletto due storie che lo vedono protagonista a firma dei Barosso: nello specifico, mi riferisco a Paperino tassista tartassato (disegnata da Giorgio Bordini) e Paperino e la modica spesa (con disegni di Pier Lorenzo De Vita).
              Le rispettive evoluzioni delle trame dei due racconti non le ricordavo affatto e rileggerle mi ha restituito la sensazione di una freschezza, una briosità, una vivacità nelle situazioni ideate e nel carattere dinamico del personaggio di Paperino che mi hanno avvolto con il solito buonumore che mi trasmettono le opere dei due storici sceneggiatori torinesi.
              Quando leggo storie così belle nella propria brillantezza e scorrevolezza del plot, delle gags e munite di una carica di simpatia così irresistibile non posso fare a meno di sognare la pubblicazione di un volumetto speciale che raccolga una selezione delle loro storie più frizzanti con protagonisti i personaggi Disney.
              Sarebbe un'uscita che avrebbe tutto il mio interesse e che sono sicuro riuscirebbe a regalare momenti di allegria e divertimento a tutti i lettori, sia a coloro che già conoscono l'operato disneyano dei due autori che per i neofiti che, in tal modo, potrebbero farsi un'idea del valore dei fratelli Barosso e delle loro storie!

              *

              Special Mongo
              Diabolico Vendicatore
              PolliceSu   (4)

              • ****
              • Post: 1790
              • Sapiente Martiniano
                • Offline
                • Mostra profilo
                • Disney Comic Guide - La guida ai fumetti Disney
              PolliceSu   (4)
                Re:Barosso
                Risposta #216: Giovedì 11 Gen 2024, 11:57:09
                Una mia segnalazione del 2009 sull'opportunità di togliere "Topolino e le sfere degli Olmechi" a Dalmasso e riassegnarla ai Barosso è stata recentemente confermata dagli archivi degli stessi Barosso. Ora l'Inducks mostra i reali autori di questa storia del 1970:

                https://inducks.org/story.php?c=I+TL++755-D

                Spero che serva perché qualche altra mia intuizione (sin da piccolo è un'attitudine a registrare peculiarità di linguaggio e di formule narrative) sia presa in considerazione per altre storie italiane, in primis per la riassegnazione a Martina di tante "orfane" e tante storie del Disney Studio ma anche - ad esempio - per "Paperino e i predoni del deserto" (1960), che da 20 anni sono arciconvinto vada tolta al naif Renzi e riattribuita a Missaglia. Ma in questo caso esisterebbero archivi di Missaglia da controllare?
                Disney Comic Guide - La guida ai fumetti Disney: https://disneycomicguide.wordpress.com/


                *

                Topdetops
                Visir di Papatoa
                PolliceSu   (1)

                • *****
                • Post: 2131
                • Amante del Disney classico
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu   (1)
                  Re:Barosso
                  Risposta #217: Giovedì 11 Gen 2024, 14:55:26
                  Una mia segnalazione del 2009 sull'opportunità di togliere "Topolino e le sfere degli Olmechi" a Dalmasso e riassegnarla ai Barosso è stata recentemente confermata dagli archivi degli stessi Barosso. Ora l'Inducks mostra i reali autori di questa storia del 1970:

                  https://inducks.org/story.php?c=I+TL++755-D

                  Spero che serva perché qualche altra mia intuizione (sin da piccolo è un'attitudine a registrare peculiarità di linguaggio e di formule narrative) sia presa in considerazione per altre storie italiane, in primis per la riassegnazione a Martina di tante "orfane" e tante storie del Disney Studio ma anche - ad esempio - per "Paperino e i predoni del deserto" (1960), che da 20 anni sono arciconvinto vada tolta al naif Renzi e riattribuita a Missaglia. Ma in questo caso esisterebbero archivi di Missaglia da controllare?
                  Bravo Special. Per gli archivi di Missaglia, la vedo dura esistano, ma auspico che in futuro si possa far luce su queste vicende per valorizzare in modo efficace l'immenso patrimonio storico dei grandi autori Disney del passato.
                  Ne approfitto per ricordare che oggi ricorrono gli undici anni dalla scomparsa di Abramo Barosso (per cui, grazie anche per aver riportato in auge il topic proprio in questo giorno!).

                  *

                  Special Mongo
                  Diabolico Vendicatore
                  PolliceSu   (1)

                  • ****
                  • Post: 1790
                  • Sapiente Martiniano
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                    • Disney Comic Guide - La guida ai fumetti Disney
                  PolliceSu   (1)
                    Re:Barosso
                    Risposta #218: Giovedì 11 Gen 2024, 19:45:48
                    Eh, bene che sia capitato nel giorno giusto.
                    Ne approfitto per dire che anche Pippo e gli orsi trasformisti andrebbe riassegnata ai Barosso:

                    https://inducks.org/story.php?c=I+TL++482-A
                    « Ultima modifica: Venerdì 12 Gen 2024, 00:12:45 da Special Mongo »
                    Disney Comic Guide - La guida ai fumetti Disney: https://disneycomicguide.wordpress.com/


                     

                    Dati personali, cookies e GDPR

                    Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                    In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                    Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                    Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)