Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato

Universo Disney e religione

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

dr. Paperus
Diabolico Vendicatore
PolliceSu

  • ****
  • Post: 1976
  • working on siero di lunga pace and Immergrün
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu
    Re:Universo Disney e religione
    Risposta #255: Sabato 4 Lug 2020, 12:15:31
    Mi chiedo se l'esclamazione "Oh my gosh!" e relativa variante "Omigosh", così inflazionata oltre i limiti della noia nel fumetto americano, sia stata usata sin dall'inizio al posto di "Oh my God" per evitare di nominare invano la divinità, o semplicemente perché era più diffusa in generale (e potrebbe essere diventata predominante nel parlato per lo stesso motivo di rispetto, dopotutto).

    Riguardo alla Cattedrale di Notre Paper, devo ammettere di averla sempre vista come una chiesa vera e propria e non come un museo (?)... è vero, i paperi vi scorazzano liberamente, ma più che altro sul tetto o nelle navate laterali, e "fanno gli acrobati" perché il fantasma li costringe in situazioni impossibili; leggendo la storia ho sempre pensato che si trovassero nella Cattedrale aperta al pubblico mentre non ci sono le celebrazioni religiose... certo, resta abbastanza anomala la fontana all'ingresso (e non si capisce bene se si trova in una sorta di nartece come quelli delle grandi basiliche romane, tesi suggerita dal fatto che è aperto all'esterno senza alcun portone visibile, o se troneggi proprio all'inizio della navata centrale); del resto, al di là della superstizione che i paperi associano alla fontana, questa, pur essendo assimilabile tutt'al più a una fontana per le abluzioni come quelle nei quadriportici delle basiliche paleocristiane, non ne ha l'aspetto, essendo scolpita (così mi sembra) in maniera da impedire qualunque tipo di abluzione, visto che non presenta neanche una vera e propria vasca.

    Aggiungo che l'unica vera e propria rappresentazione di Gesù Cristo che mi viene in mente sia quella della statua del Cristo Redentore di Rio in I magnifici sette (meno quattro) Caballeros; a logica comunque immagino che tutte le storie ambientate in questa metropoli abbiano rappresentato la scultura in questione, ma ora come ora non me ne viene in mente alcuna.
    ex Paperinik il Templare e Volkabug, inventore dell'Immergrün; prima niubbo, poi lurkatore, adesso utente affezionato; secondo la monetazione antica TEMPLI*PAPERINICUS*E*PAPERIBUS*MIRUM

    *

    Giona
    Visir di Papatoa
    PolliceSu

    • *****
    • Post: 2618
    • FORTVNA FAVET FORTIBVS
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu
      Re:Universo Disney e religione
      Risposta #256: Sabato 4 Lug 2020, 14:02:16
      Aggiungo che l'unica vera e propria rappresentazione di Gesù Cristo che mi viene in mente sia quella della statua del Cristo Redentore di Rio in I magnifici sette (meno quattro) Caballeros; a logica comunque immagino che tutte le storie ambientate in questa metropoli abbiano rappresentato la scultura in questione, ma ora come ora non me ne viene in mente alcuna.
      Nella storia brasiliana Pennino clandestino "peste", non soltanto si vede la grande statua del Cristo del Corcovado nella prima vignetta, ma José Carioca (con Pennino nascosto in una delle sue valigie) vi atterra anche sopra dopo essersi lanciato da un aereo col paracadute.
      « Ultima modifica: Domenica 9 Ago 2020, 21:12:24 da Giona »
      "Coi dollari, coi dollari si compran le vallate / Così le mie ricchezze saran settuplicate" (da Paperino e l'eco dei dollari)

      *

      dr. Paperus
      Diabolico Vendicatore
      PolliceSu

      • ****
      • Post: 1976
      • working on siero di lunga pace and Immergrün
        • Offline
        • Mostra profilo
      PolliceSu
        Re:Universo Disney e religione
        Risposta #257: Domenica 5 Lug 2020, 12:14:42
        Nella storia brasiliana Pennino clandestino "peste", non soltanto si vede la grande stata del Cristo del Corcovado nella prima vignetta, ma José Carioca (con Pennino nascosto in una delle sue valigie) vi atterra anche sopra dopo essersi lanciato da un aereo col paracadute.

        Grazie Giona! Per quanto riguarda Notre Paper, dalla storia omonima della serie di Fantomius che sono andato a rileggere, dedurrei che la fontana fosse preesistente alla chiesa stessa, visto che l'architetto avrebbe scoperto il passaggio segreto sotterraneo durante la costruzione della Cattedrale.
        ex Paperinik il Templare e Volkabug, inventore dell'Immergrün; prima niubbo, poi lurkatore, adesso utente affezionato; secondo la monetazione antica TEMPLI*PAPERINICUS*E*PAPERIBUS*MIRUM

        *

        Dippy Dawg
        Dittatore di Saturno
        PolliceSu

        • *****
        • Post: 3661
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
          Re:Universo Disney e religione
          Risposta #258: Lunedì 6 Lug 2020, 13:23:25
          Mi chiedo se l'esclamazione "Oh my gosh!" e relativa variante "Omigosh", così inflazionata oltre i limiti della noia nel fumetto americano, sia stata usata sin dall'inizio al posto di "Oh my God" per evitare di nominare invano la divinità, o semplicemente perché era più diffusa in generale (e potrebbe essere diventata predominante nel parlato per lo stesso motivo di rispetto, dopotutto).
          Ho letto sicuramente qualcosa al riguardo, ma non ricordo più dove... comunque, mi pare che sia la prima che hai detto!

          Lo stesso vale per il "GEEE!" esclamato spesso anche da Topolino (che sta per "JESUS!")...

          Poi, c'è anche "GODDAM!", tipica imprecazione da soldato inglese durante la Guerra d'indipendenza (v. Capitan Rogers), che sta per... be', non lo scrivo, visto che dovrebbe essere una vera e propria bestemmia! :o
          Io son nomato Pippo e son poeta
          Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
          Verso un'oscura e dolorosa meta

          *

          dr. Paperus
          Diabolico Vendicatore
          PolliceSu

          • ****
          • Post: 1976
          • working on siero di lunga pace and Immergrün
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu
            Re:Universo Disney e religione
            Risposta #259: Lunedì 6 Lug 2020, 13:35:12
            Ho letto sicuramente qualcosa al riguardo, ma non ricordo più dove... comunque, mi pare che sia la prima che hai detto!

            Lo stesso vale per il "GEEE!" esclamato spesso anche da Topolino (che sta per "JESUS!")...

            Poi, c'è anche "GODDAM!", tipica imprecazione da soldato inglese durante la Guerra d'indipendenza (v. Capitan Rogers), che sta per... be', non lo scrivo, visto che dovrebbe essere una vera e propria bestemmia! :o

            Grazie Dippy :) pensavo che "Geee" fosse l'abbreviazione di "Jeepers!"
            ex Paperinik il Templare e Volkabug, inventore dell'Immergrün; prima niubbo, poi lurkatore, adesso utente affezionato; secondo la monetazione antica TEMPLI*PAPERINICUS*E*PAPERIBUS*MIRUM

            *

            Dippy Dawg
            Dittatore di Saturno
            PolliceSu   (1)

            • *****
            • Post: 3661
              • Offline
              • Mostra profilo
            PolliceSu   (1)
              Re:Universo Disney e religione
              Risposta #260: Lunedì 6 Lug 2020, 13:48:53
              Ho letto sicuramente qualcosa al riguardo, ma non ricordo più dove...
              Trovato! (ecco il bello di stare a casa in telelavoro! ;D )

              Da "Il grande Floyd Gottfredson" di Leonardo Gori e Francesco Stajano:
              Io son nomato Pippo e son poeta
              Or per l'Inferno ce ne andremo a spasso
              Verso un'oscura e dolorosa meta

              *

              clinton coot
              Pifferosauro Uranifago
              PolliceSu

              • ***
              • Post: 466
              • Novellino
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu
                Re:Universo Disney e religione
                Risposta #261: Martedì 7 Lug 2020, 14:00:48
                Da "Il grande Floyd Gottfredson" di Leonardo Gori e Francesco Stajano:


                Le informazioni riportate nel testo sopra sono sicuramente interessanti, soprattutto per le espressioni meno note, però ho qualche dubbio su "diamine": a quanto mi risulta dovrebbe essere un eufemismo di "diavolo", non di "Dio".

                *

                Maximilian
                Dittatore di Saturno
                PolliceSu

                • *****
                • Post: 3856
                • Walsh volli, sempre volli, fortissimamente volli
                  • Online
                  • Mostra profilo
                PolliceSu
                  Re:Universo Disney e religione
                  Risposta #262: Sabato 8 Ago 2020, 17:15:30
                  Un mio pensiero sulla discussione nata nelle 2/3 pagine precedenti, in particolare sui seguenti punti:

                  1) Se i personaggi credono in qualcosa, allora sono cristiani
                  Inizialmente mi sembrava un ragionamento sbagliato, tuttavia ripensandoci una logica c'è. I personaggi festeggiano il natale: se fossero musulmani o buddisti lo farebbero? Non impossibile, ma decisamente improbabile. Quindi, ammettendo che abbiano una fede, tale è quasi certamente quella cristiana.

                  2) Gli autori sono cristiani, quindi anche i personaggi lo sono
                  Questo invece è scorretto. Per analizzare un personaggio o una storia, ci si deve basare solo sugli elementi interni ad essa. Le opinioni, biografie e idee degli autori c'entrano solamente nel caso in cui esse vengono riversate nelle storie. Finchè un autore non da indizi, nè espliciti nè impliciti, riguardo una certa questione, nulla si può affermare sulle posizioni che i personaggi prendono rispetto a essa.

                  Per quanto mi riguarda tendo a vederli, almeno i principali, come agnostici. Questi infatti hanno preso parte a svariate avventure in cui si scoprivano veri (o almeno con un fondo di verità) miti, leggende ed entità soprannaturali provenienti dalle culture più disparate. Quindi magari ritengono pure uno o più dei esistano, ma  riuscire ad identificarlo/i con quello/i di uno specifico culto è un'impresa ardua.

                    Re:Universo Disney e religione
                    Risposta #263: Sabato 8 Ago 2020, 22:23:04
                    Veramente festeggiano il Natale non come festa prettamente religiosa, ma come una festa consumistica. Invece la Pasqua essendo più religiosa, appare più raramente nelle storie, in quelle recenti è praticamente assente.

                    *

                    dr. Paperus
                    Diabolico Vendicatore
                    PolliceSu

                    • ****
                    • Post: 1976
                    • working on siero di lunga pace and Immergrün
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu
                      Re:Universo Disney e religione
                      Risposta #264: Domenica 9 Ago 2020, 13:32:39
                      Ma non è tipo la quarantesima volta in questo topic che si propone la tesi "sono cristiani perché festeggiano il Natale" e qualcuno la smentisce? Abbiamo capito ormai che è obbligatorio che non traspaia una loro fede religiosa, poi ognuno può vederli come preferisce interpretando magari eventuali indizi lasciati dall'autore di turno.
                      ex Paperinik il Templare e Volkabug, inventore dell'Immergrün; prima niubbo, poi lurkatore, adesso utente affezionato; secondo la monetazione antica TEMPLI*PAPERINICUS*E*PAPERIBUS*MIRUM

                      *

                      Maximilian
                      Dittatore di Saturno
                      PolliceSu

                      • *****
                      • Post: 3856
                      • Walsh volli, sempre volli, fortissimamente volli
                        • Online
                        • Mostra profilo
                      PolliceSu
                        Re:Universo Disney e religione
                        Risposta #265: Domenica 9 Ago 2020, 16:57:21
                        Non avete capito il senso del mio ragionamento.

                        Veramente festeggiano il Natale non come festa prettamente religiosa, ma come una festa consumistica
                        D'accordo.
                        Ma io mi chiedevo: i credenti in altre fedi lo festeggiano, sia pur a livello consumistico?

                        *

                        Giona
                        Visir di Papatoa
                        PolliceSu   (1)

                        • *****
                        • Post: 2618
                        • FORTVNA FAVET FORTIBVS
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu   (1)
                          Re:Universo Disney e religione
                          Risposta #266: Domenica 9 Ago 2020, 21:19:33
                          Non avete capito il senso del mio ragionamento.

                          Veramente festeggiano il Natale non come festa prettamente religiosa, ma come una festa consumistica
                          D'accordo.
                          Ma io mi chiedevo: i credenti in altre fedi lo festeggiano, sia pur a livello consumistico?
                          Penso che nei paesi tradizionalmente cristiani possano festeggiarlo per condividere una festa col resto della popolazione. In paesi dove i cristiani sono in minoranza, molti non cristiani lo festeggiano per influenza di quanto vedono in film provenienti dall'Occidente, partecipandone dello spirito comunitario e consumistico più che dell'aspetto religioso. Ad esempio, in Giappone, dove solo l'1% circa della popolazione è cristiano, il Natale è vissuto come una festa romantica in cui gli innamorati si scambiano dei regali, un po' come fosse il nostro San Valentino.
                          « Ultima modifica: Domenica 16 Ago 2020, 16:36:53 da Giona »
                          "Coi dollari, coi dollari si compran le vallate / Così le mie ricchezze saran settuplicate" (da Paperino e l'eco dei dollari)

                          *

                          Maximilian
                          Dittatore di Saturno
                          PolliceSu

                          • *****
                          • Post: 3856
                          • Walsh volli, sempre volli, fortissimamente volli
                            • Online
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu
                            Re:Universo Disney e religione
                            Risposta #267: Sabato 15 Ago 2020, 22:10:50
                            In paesi dove i cristiani sono in minoranza, molti non cristiani lo festeggiano per influenza di quanto vedono in film provenienti dall'Occidente, partecipandone dello spirito comunitario e consumistico più che dell'aspetto religioso. Ad esempio, in Giappone, dove solo l'1% circa della popolazione è cristiano, il Natale è vissuto come una festa romatica in cui gli innamorati si scambiano dei regali, un po' come fosse il nostro San Valentino.
                            Questo oggi. E negli anni '40?

                            *

                            Special Mongo
                            Diabolico Vendicatore
                            PolliceSu   (3)

                            • ****
                            • Post: 1790
                            • Sapiente Martiniano
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                              • Disney Comic Guide - La guida ai fumetti Disney
                            PolliceSu   (3)
                              Re:Universo Disney e religione
                              Risposta #268: Sabato 13 Gen 2024, 13:36:49
                              Topic interessantissimo, me lo spulcerò per bene. Una bellezza per tutte, cito il post del 2020 di dr. Paperus che analizza la cattedrale barksiana di Notre Duck.
                              Nella striscia di Paperino l'interno di una chiesa è mostrato due volte a fine anni '30 (Paperino, o Paperino + Qui Quo Qua, seguono la messa ed entrambe le gag vertono sull'offerta per i poveri). Forse il rettore del 13 dicembre 1938, che fa visita a casa di Paperino, è un religioso anche lui, magari il capo della comunità sacerdotale assegnato alla scuola (secondo leggi e ordinamenti americani). Negli anni '40 i Paperi sono mostrati più volte all'interno e all'esterno di una chiesa, ma stavolta sempre e solo per gag incentrate sulla celebrazione di matrimoni. L'uso si dirada nei decenni successivi, finché a sorpresa Karp incentra due o tre gag sui Nipotini in chiesa verso la fine della carriera, nei primi '70: tra queste solo una mostra però i personaggi in chiesa durante la funzione, quella del 18 dicembre 1973 (un bambino molesta il Nipotino con la cerbottana durante la messa, all'uscita il Nipotino chiede a Paperino se deve perdonare quel ragazzino).

                              Ma chi è più ricorrente nella striscia e ha a che fare col mondo religioso, da metà anni '50 a metà '70, è il reverendo Jones, sempre usato dal solo Bob Karp (quindi, dopo la morte di Karp, i contenuti profondamente o blandamente religiosi prendono a dileguarsi). Karp usa il rev. Jones in formule fisse: nel 1954 (1) è in una striscia in cui il cagnetto Taffy di Paperino (Bolivar a un certo punto sembra sia morto, i Paperi adottano poi il cocker Fido - era il cane di casa Paperino nel mio volume su Taliaferro del 2015 - e ora c'è questo terzo) abbaia a tutti tranne che a un rapinatore: i "tutti" sono usati in forma simbologica per richiamare l'innocuità: il cane abbaia in ordine al rev. Jones, a un poliziotto di pattuglia, a una donna, ma infine muove la coda al rapinatore che punta la pistola a Paperino (ovviamente non si può esser d'accordo su che le donne siano innocue per natura o costituzione, e neanche un parroco o un agente di polizia, ma una striscia autoconclusiva ha bisogno di immarcescibili simboli, rapidi ed efficaci). Il rev. Jones compare in una gag basata su quasi lo stesso principio nel 1960 (2), ma stavolta fa parte dello stuolo di generici passanti del cortile di Paperino (lattaio, postino...), finché - anche adesso - il cane di Paperino (sempre Taffy) accoglie festosamente il ladro penetrato nottetempo per derubare la casa (la striscia è il remake di una domenicale con Bolivar di metà anni '40).



                              Il rev. Jones è evocato da Karp, poi, nelle gag in cui Paperino non può più dire bugie, semplicemente perché di fronte all'autorità ecclesiastica sente di non poterlo fare (di fronte ai tutori dell'ordine e alla giustizia, invece, sì). Paperino nel 1957 (3) incontra vari amici e magnifica le misure del pesce che ha quasi pescato, mentre nell'ultima vignetta (tutta la striscia è muta) la distanza tra le due mani si è drasticamente accorciata (col reverendo, che sta innaffiando il proprio giardino, non sa fare lo sbruffone). La gag è efficace ma i disegni pessimi sono dovuti alla mano di un ignoto sostituto di Taliaferro, probabilmente in ritiro per malattia. Il principio è lo stesso, l'impossibilità a mentire, in una striscia del 1960 in cui assistiamo alla sospetta sincerità di Paperino dopo un incidente d'auto (4).



                              Variante di quello appena esaminato è il principio (o la "funzione") dell'impossibilità a bestemmiare, sfruttato da Karp più volte ancora. Paperino nel 1958 si obbliga a cambiare la gomma con filosofia perché passeggero sulla 313 è il rispettabile rev. Jones (5). Stessa gag, stavolta sul campo da golf, nel 1965 (6). Una variazione particolarmente simpatica è quella del 1963 (7), in cui "Se io non devo bestemmiare, lei mi prometta che non pregherà".



                              Slegata dalle consuete formule è una gag del 1963 (8) che non sfigurerebbe come rapido abbellimento di una commedia brillante. Essendo la mia preferita sul reverendo, pubblico qui la striscia completa. Paperino poliziotto ferma la sua auto con un "Cosa brucia, amico?" (il modo anglosassone per chiedere "Dove vai di fretta?"). Il reverendo indica laconicamente la terra e Paperino è lasciato a guardare il terreno nel tentativo di capire.



                              Le comparsate del rev. Jones si esauriscono nel 1974, gli ultimi fuochi di Bob Karp. Una tavola (9) è remake di quella striscia del '65 sul campo da golf. Grundeen sembra seguire gli schizzi approssimativi a matita di Karp, fornendo una versione più giovanile del reverendo Jones (come quella del '63 su bestemmie vs. preghiere) ma comunque assimilabile a quella ricorrente. Nello stesso '74 però, per una striscia (10), quello che a ragion veduta dovrebbe ancora essere il rev. Jones è disegnato da Grundeen in una via che si discosta dalla (pur blanda) norma. La gag stavolta mostra l'esterno della sua chiesa (forse è l'ultima occasione nella striscia) e - vedi il cartello - gioca bonariamente tra religione e modi di dire già da tempo "profanizzati".

                              Disney Comic Guide - La guida ai fumetti Disney: https://disneycomicguide.wordpress.com/


                               

                              Dati personali, cookies e GDPR

                              Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                              In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                              Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                              Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)