Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
20 anni
Le nostre recensioni
4.5 | |
4 | |
5 | |
3 | |
3 | |
4 | |
4 | |
5 | |
3 | |
3.5 | |
3 | |
2.5 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - conker

Pagine:  1  2 [3]  4  5 
31
Cinema, musica e letteratura / Cinema - Il Cigno Nero
« il: Domenica 20 Feb 2011, 02:54:51 »
Capolavoro.

Ma non per tutto il pubblico. È un film angosciante. Con scene forti. E sequenze che si seguono quasi in apnea.

New York, balletto, Lago dei Cigni. Seguiamo le vicende della ballerina Nina Sayers (Natalie Portman) alla ricerca del ruolo di protagonista del balletto, nel doppio ruolo di cigno bianco/nero.

Realtà, immaginazione, sogno, follia si mescolano rendendo difficile distinguere l'uno dagli altri. La Portman ci regala un'interpretazione da Oscar (ed è anche riduttivo in relazione alla straordinarietà della sua performance). I movimenti di camera di Aronofsky sono sempre fluidi. Il regista fa inoltre ampio uso del simbolismo attraverso i colori (non a caso dominano il bianco ed il nero). In verità il regista ci regala tante altre finezze, tanti giochi con specchi e riflessi che conto di approndire in future visioni del film.

Alla fine ci si rialza storditi.

Magnifico, semplicemente magnifico.

32
Cinema, musica e letteratura / Cinema - The Tree of Life
« il: Domenica 29 Mag 2011, 18:43:59 »
difficile

questo film (vincitore, contestato, della Palma d'Oro a Cannes) è un insieme di ricordi, sogni e... parti dell'immaginazione

è filosofico, è impressionista, è astratto, è criptico, è visivamente potente... è tante cose diverse insieme, ma non ha una storia da seguire, non ha una struttura canonica... è un'esperienza di 2 ore e 15 minuti circa, che andrebbe ripetuta per cogliere le numerosissime sfumature

ma decisamente non è per il grande pubblico

33
Cinema, musica e letteratura / Cinema - Il Grinta
« il: Domenica 20 Feb 2011, 02:22:17 »
Ultima fatica dei bravissimi fratelli Coen, il film, ambientato nel West USA della seconda metà dell'800, racconta di una ragazzina 14enne che assolda uno sceriffo federale (Rooster Cogburn, detto il Grinta, interpretato da Jeff Bridges) per inseguire il bandito che ha ucciso suo padre. Ai due si unisce un Ranger (interpretato da Matt Damon)che cerca da tempo di catturare lo stesso uomo per un reato commesso in un altro stato.

Visivamente, una vera gioia per gli occhi. Ci si sente trasportati in un altra epoca. La narrazione dei Coen è pressoché impeccabile, la performance dei protagonisti fantastica, in special modo la ragazzina ma Jeff Bridges e Matt Damon non sono certo da meno. È un film divertente che sa anche incollarti alla poltrona con la giusta dose di suspense.
La storia ha uno sviluppo estremamente lineare, ma non è certo da considerarsi un difetto.

Puro intrattenimento.

Straconsigliato.

34
Cinema, musica e letteratura / Cinema - Scott Pilgrim vs The World
« il: Sabato 20 Nov 2010, 23:30:17 »
Si parlava in altro topic di film tratti da fumetti... ecco, questo Scott Pilgrim è davvero ben riuscito  :)

Tratto dal fumetto fortemente manga-influenced del canadese O'Malley, il film di Wright (regista già di Shaun of the dead) riesce benissimo a dar vita alla sua controparte cartacea, con un linguaggio assolutamente peculiare e ipercinetico

Seguiamo le vicende del poco più che ventenne bassista Scott Pilgrim in quel di Toronto, colto da un colpo di fulmine per una ragazza nuova del posto per stare insieme alla quale dovrà affrontare una lega composta dai suoi 7 ex malvagi

Una follia visiva come poche, scontri tipo picchiaduro, citazionismo esasperato... roba da veri nerd

Mi sono commosso nel vedere il "giovane" Neil (Young Neil nientemeno  ;D ) con la t-shirt con il logo dell'N64... nonché il nome della band di Scott (Sex-Bob-Omb)... musiche di Zelda.... e tante altre chicche, alcune presumibilmente guastate dall'adattamento in italiano

Film obiettivamente non per tutti i palati (i più lo troverebbero incomprensibile, un nonsense continuo), ma è decisamente imperdibile per chi è cresciuto a Nintendo e MTV, con una buona passione per i manga




35
Cinema, musica e letteratura / Cinema - I N C E P T I O N
« il: Domenica 26 Set 2010, 09:24:49 »
[media]http://www.youtube.com/watch?v=wWE-CxexgFw[/media]

Dom Cobb (Di Caprio) è un estrattore, un ladro di segreti, che ruba nei sogni delle persone.
Gli viene offerto un ultimo lavoro (la cui ricompensa è il riavere indietro la sua vecchia vita) in cui deve impiantare un'idea in una persona.

Film intelligente, simbolico, complesso, aperto a diverse interpretazioni... i concetti alla base di tutta la storia (i vari meccanismi del sogno) non sono tantissimi, ma consentono comunque dei notevoli incastri

cosa è sogno e cosa realtà?
viene sempre suggerita una delle due a gran voce, tuttavia c'è sempre qualcosa in sottofondo, un piccolo particolare magari, che ti potrebbe far pensare altrimenti


IMHO film da vedere (e rivedere)

36
Cinema, musica e letteratura / Cinema - Kick-Ass
« il: Domenica 19 Set 2010, 20:23:08 »
visto or ora il film in Bluray  :)

il film è "l'adattamento" di una mini in 8 numeri pubblicata dalla Marvel scritta da Mark Millar e illustrata da John Romita Jr

in estrema sintesi, il protagonista della vicenda è Dave Lizewski, un liceale fan dei comic books (di supereroi ovviamente), con pochi amici, che vive da solo con il padre
vive una vita ordinaria, finchè non decide, un giorno, di indossare un costume e fare il supereroe (sebbene non abbia superpoteri o alcun addestramento o equipaggiamento speciale)

nel complesso è un film divertente... sebbene chi abbia avuto modo di leggere la controparte a fumetti non mancherà di rilevarne le differenze , sia a livello di trama (per dire, la storia tra lui e Katie è ben diversa  ;D quanta cattiveria andata perduta) che di atmosfera generale (il film è più fumettoso del fumetto! mah)



37
Cinema, musica e letteratura / Cinema - Avatar di J. Cameron
« il: Giovedì 20 Ago 2009, 12:00:27 »
la nuova fatica di J. Cameron, il film di fantascienza Avatar, uscirà worldwide a Dicembre (il 18)... domani a Rimini ci sarà un'anteprima di 20 minuti ma... oggi pomeriggio, alle 16, su Apple Movie Trailers, vedremo il primo teaser trailer  :)

la trama (tratta da Wikipedia):
Il film è ambientato nel XXII secolo, su un pianeta chiamato Pandora molto simile alla Terra. Pandora è ricoperto da foreste pluviali con alberi alti fino a trecento metri e abitato da creature di tutti i tipi, tra cui degli umanoidi chiamati Na'Vi alti tre metri e ricoperti da una pelle striata come le tigri. L'aria su Pandora non è respirabile dagli umani, e così questi hanno sviluppato geneticamente una sorta di ibrido tra umano e Na'Vi, ovvero l'"avatar". Questi ibridi sono capaci di controllare i robot collegandovi il proprio sistema nervoso: l'individuo entra in una sorta di coma, e attraverso la coscienza riesce a utilizzare i robot come estensione del proprio corpo. Il protagonista (Sam Worthington) diventa sempre più empatico con la popolazione dei Na'Vi, invasa dagli umani, e alla fine dovrà scegliere da che parte stare.

sembra dannatamente promettente  8-)

38
Cinema, musica e letteratura / The Dark Knight
« il: Mercoledì 28 Nov 2007, 16:40:04 »
The Joker

mancano ancora parecchi mesi all'uscita del film, ma Heath Ledger nei panni del Joker è assolutamente da vedere   8-)


39
Cinema, musica e letteratura / Cinema - The Spirit
« il: Domenica 21 Set 2008, 09:11:53 »
Frank Miller, sempre più impegnato nel cinema (e molto meno nei comic books  :'( ), è pronto rilasciare il "suo" Spirit (uscirà nelle sale a Natale)

qui una gustosa anteprima e qui i trailer del film

inutile dire che, sebbene influenzato dall'estetica di Miller (la qual cosa potrebbe far storcere il naso ai fan di Eisner), il film promette davvero bene  :)




40
Cinema, musica e letteratura / Cinema - Hellboy 2
« il: Sabato 19 Lug 2008, 10:58:29 »
visto ieri...be', mi sento di consigliarlo solo a chi non conosce bene i comics, perchè altrimenti potrebbe rivelarsi uno shock (quanto e più del primo)

in effetti il buon Mignola ha creato una storia di Hellboy per i comics, una per la serie di animazione ed un'altra ancora per il cinema... storie che presentano personaggi tratteggiati in modo diverso

il film è lineare in quanto a trama, molto ben diretto e colmo di colori ed effetti speciali... con molte citazioni sparse
resi bene i vari personaggi, da Hellboy ad Abe più un eccezionale Johann Krauss  :)

ma tengo a ribadire che la versione cinematografica è a tutti gli effetti un Elseworlds...




41
Cinema, musica e letteratura / Batman Begins
« il: Giovedì 23 Giu 2005, 15:41:10 »
***SPOILERs INSIDE***





dimenticate i Batman (meravigliosi ;D) di Tim Burton e/o quelli (pessimi :-X) di J.Schumacher... qui si riparte da zero

dall'infanzia di Bruce Wayne, la morte dei suoi genitori (no, non è stato il Joker ;) ), la sete di vendetta, la scelta di da che parte stare, l'addestramento, la nascita dell'uomo pipistrello

il film è decisamente incentrato su Bruce Wayne (chi sostiene che sono i villains -qui tutti umani, da Ra's Al Ghul al boss malavitoso Carmine Falcone al Dr.Crane/Spaventapasseri- a mandare avanti la baracca qui rimarrà deluso) senza (o quasi) love stories a svilire il tema del supereroe

perchè di questo si tratta... la nascita di uno dei più grandi supereroi di sempre : Il Cavaliere Oscuro

un supereroe umano, che attraverso l'intelligenza,la preparazione, l'addestramento e diversi "gingilli" ipertecnologici (che solo un miliardario può permettersi) combatte il male che sta portando alla distruzione Gotham City


cosa può convincere meno?
alcuni mi dicono che il film è lento (ma a me non ha mai annoiato) o che le scene d'azione sono a volte un po' confuse (qui potrei anche essere d'accordo) o che il finale poteva essere più efficace (sembrava che ad essere in pericolo non fosse tutta Gotham o la sua gente ma la sola Rachel Dawes)


ma nel complesso l'ho trovato un gran bel film... il migliore sui supereroi da molti anni a questa parte


merita di essere visto


per me, voto 9  :D

42
Cinema, musica e letteratura / Film - Superman Returns
« il: Mercoledì 6 Set 2006, 14:33:54 »
Ecco le mie impressioni su "Superman Returns" :

PRO - attori "fisicamente" adeguati alle proprie controparti cartacee, scene d'azione incredibili (specie quella in cui Supes fa il suo ingresso in scena), niente origini (non è un Superman Begins) e vengono quindi dati per buoni i precedenti 3 Superman di Reeve (la storia di questo Returns sembra essere ideale prosieguo di Superman II), innumerevoli citazioni al fumetto

CONTRO - la trama è davvero troppo troppo "straight" (presentazione dei personaggi -Lex Luthor in primis tra l'altro-, il cattivo cerca di distruggere/conquistare il mondo, l'eroe sembra soccombere -sempre per la kryptonite, sorpresa sorpresa- ma alla fine trionfa -però se l'è sudata, eh- ), non ho molto gradito il personaggio di Luthor presentato a capo di una banda mezzo comica che mi ha ricordato un po' troppo il Joker come personaggio (e Lex è, credo, un qualcosa di ampiamente diverso)

nel complesso un film discreto (superiore ai due Spiderman di sicuro) che con qualche sistemata su trama e caratterizzazione dei personaggi poteva essere un capolavoro assoluto nel suo genere (ma perchè non li fanno scrivere a gente come Paul Dini o Kevin Smith questi film?)

voto 7  :)

43
Cinema, musica e letteratura / Dead of Night (Dylan Dog movie!)
« il: Giovedì 11 Ott 2007, 09:38:05 »
da AFnews

link

un film sull'investigatore dell'incubo con Brandon "Superman" Routh nei panni del protagonista  :-?

una produzione USA con budget da 35 mln di dollari  :-?

mhhh...

44
Cinema, musica e letteratura / Neil Gaiman - I ragazzi di Anansi
« il: Martedì 15 Ago 2006, 19:29:13 »
" Quando il papà di Ciccio Charlie dava un nomignolo a qualcuno, quel nomignolo rimaneva appiccicato per sempre. Proprio come quando chiamò "Ciccio Charlie" suo figlio, appunto.
Anche adesso, a vent'anni di distanza, Charlie Nancy, remissivo, imbranato, grigio e noioso impiegatuccio inglese, non riesce a scuotersi di dosso quel maledetto nomignolo, uno dei tanti imbarazzanti lasciti che il padre gli ha fatto prima di cadere stecchito durante una farneticante session di karaoke dall'altra parte dell'oceano.
Ma il vero guaio è che Mr Nancy ha lasciato in eredità a Ciccio anche parecchie altre cose di cui lui non sospetta nemmeno lontanamente l'esistenza.
Come l'estraneo alto e di bell'aspetto che gli bussa alla porta di casa rivelandogli di punto in bianco di essere il fratello che lui non ha mai conosciuto.
Un fratello diverso da Charlie quanto il giorno lo è dalla notte, che gli insegnerà il modo per 'lasciarsi un po' andare' e per divertirsi, proprio come faceva il Caro Vecchio Papà.
E tutto d'un tratto la vita di Ciccio Charlie si fa estremamente interessante.
Fin troppo.
Perché - dovete sapere - il papà di Charlie non era un papà qualunque.
Era una potentissima divinità africana beffarda e dissacratrice, il Dio-Ragno Anansi: lo spirito della ribellione, in grado di sovvertire l'ordine sociale, di creare enormi ricchezze dal nulla e di prendersi gioco del Diavolo e della Morte stessa...
Di ritorno su quel territorio così brillantemente esplorato nel suo magistrale bestseller "American Gods", Gaiman ci offre un'opera affascinante e geniale, un viaggio caleidoscopico alle radici del mito, che è al contempo soprendente, terrificante e divertentissimo. Una storia di famiglie strampalate, di profezie funeste, di divinità vendicative e terribili, di agrumi tropicali e di uccelli che uccidono... "


mentre il resto dell'italica popolazione ha approfittato del ponte di Ferragosto e del bel tempo per uscire di casa, io mi ci sono rinchiuso, sprofondato nella poltrona, impegnato a leggermi "I ragazzi di Anansi"

e non me ne pento neanche un po', anzi...   8-)

cosa c'è nel libro?

beh, in puro stile Gaiman magia, certamente, ed anche delle antiche divinità (stile "American Gods"  ;))

ma c'è dell'altro

il libro è divertente

dannatamente divertente  ;D

beh, insomma, cosa si può volere di più... personaggi che sembrano vivere di vita propria, magia, divinità, umorismo... è un libro che cattura dalla prima all'ultima pagina, una volta iniziato è davvero difficile smettere di leggerlo

lettura stra-consigliata






45
Cinema, musica e letteratura / Cinema - A History of Violence
« il: Giovedì 22 Dic 2005, 12:30:16 »
semplicemente uno dei migliori film dell'anno

la trama potrebbe essere considerata non originalissima (e di certo distante anni luce da quelle che siamo soliti ritrovare nei film di Cronenberg) : Tom Stall vive una vita felice e tranquilla in una cittadina della provincia americana, Millbrook (Indiana), con la moglie e i due figli finchè un evento violento non sconvolgerà la vita sua e della sua famiglia (e qui mi fermo per chi non volesse guastarsi la visione del film)

è impressionante la maestria con la quale Cronenberg dirige il tutto : in una sola ora e mezza di film (una rarità di questi tempi ;D ) non c'è una scena di troppo con il regista canadese sempre abilissimo nel raccontare-deliziare-provocare orrore-divertire in ogni momento lo spettatore, l'atmosfera che si respira all'inizio riporta alla mente i dipinti della provincia americana "idealizzata" da Norman Rockwell ma è un'atmosfera non destinata a durare perchè sconvolta da una violenza che gli americani sembrano avere nel DNA (illuminante è il ritratto che ne fa emergere alla fine il regista : condannata in pubblico ma fortemente desiderata e con la quale, alla fin fine, dobbiamo riconciliare), il diverso significato di due "potenti" scene di sesso coniugale (di più non dico), straordinarie interpretazioni degli attori protagonisti, musiche sempre adeguate e mai fuori luogo...

non consigliato ad un pubblico di minori (violenza, sesso, nudità etc)

film assolutamente da vedere


Pagine:  1  2 [3]  4  5 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)