Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
4 | |
2 | |
4 | |
Topolino 3027 - Recensione di piccolobush

Bei tempi (ma in realtà si parla di non più di uno o due anni fa) quando Topolino usciva spesso con albetti promozionali o didattici allegati per sensibilizzare i suoi lettori o istruirli su qualche particolare argomento. Così storie come Paperopoli e il sapore buono del cibo in dono, avevano in essi il loro ambiente naturale in cui essere collocate: un di più rispetto alla lettura del settimanale con anche tutto lo spazio necessario per gli approfondimenti. Oggi invece si finisce col trovarsele addirittura come storie di apertura con tutti i contro del caso. Sia chiaro, l'intento è lodevole, il tema è di attualità e meritorio di essere portato all'attenzione dei lettori, ma vista la scelta di offrirgli la massima ribalta, allora forse era il caso di produrre un'avventura che avesse qualcosa in più. invece Macchetto ci regala uno dei suoi classici lavori, esile come le ali di una farfalla, ecumenico come Fabio Fazio, ma soprattutto noioso perchè sprovvisto di una qualsiasi trama o idea. E' solo un megaspot vagamente (e vanamente) filosofeggiante riguardo il problema della scadenza degli alimenti, una storia didattica appunto, non diversa da quelle che si potevano leggere su "Qui, Quo, Qua e il problema dell'olio usato" o "Un bosco per amico". Con la differenza che queste ultime erano in una sede tutta loro, non andando ad inquinare lo spazio-fumetto del settimanale.
Comunque ci si consola almeno con l'ultima puntata di Darkenblot, che chiude degnamente questa seconda avventura del "nuovo" Macchia Nera. Come era facile prevedere, Casty e Pastrovicchio ci riconsegnano il criminale che tutti conoscevamo ma fanno anche di più. Perchè Macchia non si limita a recuperare quella credibilità che poteva pensarsi perduta (o comunque appannata) negli episodi precedenti, come succube di Mister Me, ma di fatto si impossessa totalmente della scena, giganteggiando e mettendo in ombra tutti gli altri protagonisti. Questa puntata è sua, solo e soltanto sua, Topolino non fa nulla, non combina nulla, un piccolo, inutile sorcetto in balia di eventi (e putrelle) più grandi di lui.
Casty conduce bene in porto la sua storia, il piccolo robottino rappresenta forse un escamotage troppo facile per districare alcuni passaggi, ma bisogna rendere merito all'autore di aver risolto brillantemente la questione del "mal di denti": era sembrata una trovata eccessivamente demitizzante, però si è rivelata alla fine perfetta per il colpo di scena che ha determinato l'inversione dei ruoli e quindi l'inizio della (breve) ascesa del supercriminale.
Pastrovicchio dal canto suo fa un lavoro egregio e l'imponenza fisica e caratteriale di Macchia nera è in gran parte merito suo e del nuovo look che ha elaborato.
Riflessione strettamente personale: per tutta la puntata ho avuto l'impressione di avere davanti non Topolino e Macchia ma Martin Mystere e Sergej Orloff. In particolare la somiglianza tra i comportamenti e gli atteggiamenti dei due villains in questa occasione, per quanto sicuramente casuale, ha dell'incredibile.
Divertente ma graficamente alquanto confusa e pesante è Goose Maps - Paperino e il pozzo dei desi...nari, mentre Gennarino e la buona cattiva stella rispolvera un vecchio clichè narrativo, puntando i riflettori su Gennarino, i suoi sensi di colpa e l'affetto che lo lega ad Amelia.
Meritevole invece Gambadilegno e Rock Sassi insieme... per forza, in cui Panini, con i disegni di Usai, ci restituisce un Rock Sassi come non si vedeva forse dalla sua prima apparizione, cioè non un completo beota degno compare di Manetta, ma un poliziotto duro, inflessibile e in grado di spaventare i criminali pur se non particolarmente brillante: insomma come originariamente lo aveva presentato Faraci, prima di fargli cominciare a scendere i gradini della scala evolutiva fino ad arrivare all'ameba che era diventato recentemente.
Oltre ai fumetti, sono da segnalare sicuramente l'articolo sulla colletta alimentare e il reportage fotografico di Lucca Comic & Games.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (22)
Esegui il login per votare

Topolino 3027

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

DearFearTear
Pifferosauro Uranifago
   (1)

  • ***
  • Post: 510
    • Offline
    • Mostra profilo
   (1)
    Re: Topolino 3027
    Risposta #15: Mercoledì 27 Nov 2013, 21:38:47
    Ma solo io ho trovato assurdo il Darkenblot che non riesce a scavalcare una putrella? O almeno a spingerla con i piedi?

    *

    PORTAMANTELLO
    Visir di Papatoa
       (1)

    • *****
    • Post: 2063
    • MAI la Fine!
      • Offline
      • Mostra profilo
       (1)
      Re: Topolino 3027
      Risposta #16: Mercoledì 27 Nov 2013, 22:08:15
      Conclusione soddisfacente, magari un paio di passaggi vengono un po' sacrificati dalla mole di eventi e dello spazio necessario per le scene apocalittiche (e così, ad esempio, la sbrodolata di Topolino sui pregi di Neve risulta un po' posticcia) ma in sostanza tutti gli elementi narrativi vanno al loro posto, glissando giusto su un paio di dettagli sapientemente risparmiati per un possibile sequel. Ottima l'alternanza tra dialoghi e scene d'azione, complice anche il montaggio che ha saputo dare spazio a tutti i personaggi rendendo il finale molto più corale e sentito della boss battle della prima serie: ma su tutti spicca spicca un grande Macchia Nera, che pur recitando un cliché classico ne esce benissimo tra piacevoli accenni di caratterizzazione più o meno inediti e una resa grafica che gli rende giustizia in tutte le sue declinazioni.

      In generale Darkenblot 2.0 si dimostra decisamente superiore al suo precedessore. Il maggior numero di tavole che ne ha permesso lo sviluppo di un intreccio migliore, le componenti satiriche ed ambientaliste che si inseriscono con naturalezza nella trama e la valorizzano, una maggior contestualizzazione a fare da cornice a Robopolis, non più un comodo espediente narrativo ma ora setting con i suoi perché e le sue storie: questi gli ingredienti vincenti e specialmente l'ultimo che, complici forse i PotentiMezzidelSollazzo©, ha reso ottima l'intera esperienza. E' raro vedere in una storia Disney una certa attenzione e coerenza nei confronti di dettagli di fondo che, anche se non strettamente necessari alla storia, la impreziosiscono e la rendono più credibile dimostrando anche la passione di due autori che sono da ringraziare non solo per il lavoro ma anche per l'impegno abbondantemente dimostrato.
      « Ultima modifica: Mercoledì 27 Nov 2013, 22:12:23 da PORTAMANTELLO »
      No man commanded Jean Louise.
      Not on land and not on water.
      Jean did whatever he pleased,
      Until he kissed the gunners daughter.

      *

      Bramo
      Dittatore di Saturno
         (1)

      • *****
      • Post: 2983
      • Sognatore incallito
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re: Topolino 3027
        Risposta #17: Giovedì 28 Nov 2013, 00:18:31
        Si tratta di un numero con alti e bassi. Un numero che si apre con la storia di Macchetto contro gli sprechi alimentari, graziata dai sempre morbidi e piacevolissimi disegni di Perina ma limitata dagli intenti didattici, che rendono la trama decisamente piatta. I tentativi di dare spessore ed autonomia all'avventura ci sono (i riferimenti al giovane Paperone nel Klondike, un Paperone generoso...) ma sono fiammelle che si spengono al primo alito di vento, purtroppo, incapaci di caratterizzare una storia che ad un certo punto sembra più una parata celebrativa di paperopolesi. Peccato, perché i concetti contenuti sono sicuramente importanti.
        Altro lavoro riuscito per metà è quella di Goose Maps: molto buona l'idea di Pesce di raccontare una storia tramite la versione "papera" di Google Maps, interessante e originale, ma un soggetto così particolare non è semplice da portare bene in porto, infatti in alcuni punti la cosa diventa un tantinello stiracchiata. I disegni della Migheli, ahimè, non contribuiscono in alcune tavole alla chiarezza del racconto.
        La Camerini prova a scrivere una storia dolce con Gennarino protagonista: viste le premesse traballanti, devo dire che il risultato è piuttosto soddisfacente. E, a sorpresa, anche la storia che unisce Gambadilegno e Rock Sassi - sulla carta un team-up forzoso e deleterio - si rivela essere un'avventura interessante e scorrevole. Panini toglie l'eccessiva aura da tonto a Rock, ridandoci un po' il texano che esordì nel '97, e scrive una storia adrenalinica e dove i due protagonisti vengono rispettati nelle loro caratteristiche. I disegni di Usai corredano molto bene la sceneggiatura, anche se il talento del ragazzo a volte pare quasi costretto nella gabbia del giornale.

        Discorso a parte, ovviamente, merita il capitolo finale di DarkenBlot 2.0 che, in un numero di storie carine ma con alcuni ma si riconferma la testa di serie dell'albo. Casty e Pastrovicchio danno il meglio per chiudere con i fuochi d'artificio l'intrigo portato avanti per 4 settimane, e lo fanno con una quarta parte che - come ci si poteva aspettare - punta maggiormente sull'azione rispetto al thriller della prima metà. Il risultato sono una trentina di tavole emozionanti, avvincenti, dove la sceneggiatura è in grado di avvicinare il lettore alle sorti dei protagonisti, in lotta contro il tempo per evitare una catastrofe, e dove i disegni hanno l'opportunità di mostrare con gusto scontri e pericolo fantascientifici, tra robot impazziti e cupole di energia che decapitano una città intera.
        C'è molta fantasia, molta passione per il thriller fantascientifico e per l'avventura più classica e genuina in DB 2.0, e l'ultima puntata lo dimostra puntando tutto su Macchia Nera, il vero protagonista della storia, ancor più che nel primo DarkenBlot. Macchia non è né buono né cattivo in questa avventura, ma agisce sempre e soltanto per il suo interesse, indipendentemente che questo porti anche del bene per gli altri: aiuta Topolino, salva Robopolis e il mondo, si allea con Me per poi tradirlo, ha l'orgoglio di non voler prendere ordini da Topolino ma lo fa quando riconosce che sono ottimi consigli d'azione. È una bella visione del personaggio, a 360°, che restituisce una grande dignità a quello che resta, ad oggi, il nemico più temibile per Mickey. Anche il suo commiato, insieme alla Dottoressa Makandra,  è molto elegante e migliore del suo incarceramento.
        Ammetto di essermi gasato pesantemente nel momento di clou, quando Topolino e amici alla base di Mr. Me se la vedevano brutta ma dove anche il Tenente Neve e gli arzilli pensionati non erano messi meglio: il giustiziotto impazzito è piuttosto inquietante.
        Il finale è perfettamente in linea con l'inizio dell'avventura, partita in fondo nel modo meno avventuroso possibile.
        « Ultima modifica: Giovedì 28 Nov 2013, 00:19:14 da Everett_Ducklair »

        *

        Fa.Gian.
        Cugino di Alf

        • ****
        • Post: 1001
        • Novellino
          • Offline
          • Mostra profilo

          Re: Topolino 3027
          Risposta #18: Giovedì 28 Nov 2013, 09:11:53
          Ma solo io ho trovato assurdo il Darkenblot che non riesce a scavalcare una putrella? O almeno a spingerla con i piedi?
          Direi di si.
          L'esoscheletro non è un robot, è in modalità "automatico" e come i giocattoli di tanti anni fa (noi "vecchi" ricordiamo le macchinine col telecomando i robottini a molla ecc. ...) quando trova un ostacolo è la TERZA legge della robotica che prende il sopravvento, non avendo potere decisionale per interpretare le prime due.
          La mia gallery su Deviant Art (casomai a qualcuno interessasse =^___^=)

          *

          alexthereader
          --
             (1)

             (1)
            Re: Topolino 3027
            Risposta #19: Giovedì 28 Nov 2013, 14:54:25
            Ottimo numero davvero. La conclusione di Darkenblot è spettacolare ma, a differenza della scorsa settimana, ci sono altri notevoli motivi di interesse.

            Paperopoli e il sapore buono del cibo in dono
            E' una classica storia di Macchetto, che più "macchettiana" non si può. Perina la illustra bene, ma, pur essendo il tema molto importante e per nulla scontato, l'ho trovata tanto, tanto forzata. L'apparizione di Amelia e dei bassotti, particolarmente. Però fa il suo dovere (anche se viene giusto accennata la cosa fondamentale, ossia che il cibo recuperato verrà consegnato ai bisognosi). Detto questo, le "macchettate", con tutte le buone intenzioni che hanno, mi costano troppa, TROPPA sospensione dell'incredulità a livello narrativo. Eppure ammetto che l'ultima vignetta mi ha scaldato il cuore.

            Goose Maps Paperino e il pozzo dei desi...nari (ps: ma quanti ragazzini lo sapranno che "desinare" vuol dire "mangiare"? l'ho sempre sentito come "pranzare", "cenare", più di preciso). C'è poco da dire: una trama insulsa su dei disegni ORRIPILANTI. La Migheli, mi spiace dirlo, ma non è adatta Le proporzioni sono inguardabili. Pesce non mi fa capire la connessione tra il tema e la trama.

            Gennarino e la buona cattiva stella
            Il gradevolissimo ritorno della Camerini (coadiuvata da un ottimo Mazzon) su un personaggio su cui ha già fatto grandi cose anni fa, Amelia, anzi Amelia e Gennarino. Ottimo lo spunto iniziale, e se lo svolgimento lascia sbigottiti, è perché ci sarà una spiegazione finale che, ancora, scalda il cuore.

            Gambadilegno e Rock Sassi insieme...per forza
            Ottima storia di Panini-Usai (sbaglio o sono ormai una coppia ormai collaudata?) con un presupposto già visto, la forzosa alleanza tra buono e cattivo, che ricordo già proposta simile con Gamba e Manetta alcuni anni fa, credo fossero Panaro-Asteriti gli autori. Epperò, come già detto, questo non è un limite, anzi la storia è densissima d'azione da film (ed in questo numero sono due, con DB), con un Rock Sassi delle origini, tante battute spassose, una storia "faraciana" senza dubbio (e se non sbaglio Panini è un suo "seguace"), che fila via in 21 pagine, ma sembrano molte di più ed ottimi anche i colori a creare atmosfera notturna. Ho adorato i due sicari che parlano forbito, e le scommesse dei negozianti ;D

            DB la recensisco a parte, o viene un messaggio troppo lungo

            *

            alexthereader
            --


              Re: Topolino 3027
              Risposta #20: Giovedì 28 Nov 2013, 15:21:54
              DarkenBlot 2.0 Episodio 4: I Destini di Robopolis
              Eccellente conclusione della saga, davvero cinematografica, e quest'ultima puntata, come prevedibile, lo è più di tutte, un vero kolossal che non tradisce le aspettative. Un altro, un po' prevedibile, colpo di scena, poi tanta, tanta azione e spettacolarità. Sembra quasi che Casty abbia scritto TRE versioni della storia: una con un Macchia "fuori ruolo" che fa da sicario per qualcuno, una in cui è un cattivissimo aspirante dittatore (a differenza che nella prima storia, in cui sembrava esserlo, ma poi voleva "solo" un mega-riscatto), ed una in cui è obbligato ad allearsi con Topolino per cause di forza maggiore e "saves the day" come dicono negli USA. Ed alla fine le ha messe TUTTE E TRE, a riprova del suo grande amore per questo straordinario cattivo, che mai come qui emerge in tutto il suo splendore. Forse pure troppo, oscura un po' Topolino, che spesso non sembra il protagonista. Eppure è un limite di una storia "corale", dove anche il fighissimo esoscheletro DarkenBlot 2.0 è un pretesto, un "di più", dove tutti hanno il loro spazio, e spesso non è comunque abbastanza, malgrado le 4 puntate. Topolino probabilmente è l'eroe perché è quello che "sceglie di fare un passettino in più degli altri", secondo la "filosofia" di Casty, ed è giusto, ma forse un pelo sacrificato lo stesso. Mi è spiaciuto un po' che alla fine il tenente Neve non potesse concretamente aiutare Topolino, e che da metà storia in poi sia un po' sostituita, come protagonista femminile, da Jocelyn Lane, che trovo più insipida.
              E' tipico di Casty mettere topolino a confronto con belle ragazze che lo "tentano"-anche se rimane fedele a Minni- come nella migliore tradizione di Walsh-Gott, ed infatti il bizzarro finalino è fantastico. Però non capisco neanch'io la sviolinata che Topolino fa a Neve (da che l'ha capito che la ragazza è così intelligente? Non poteva dire, chessò, "in gamba"?), come la stessa Neve, nelle puntate prima, "cede" un po' troppo facilmente al suo fascino. Casty mette spesso questo stereotipo della donna che vuole fare la tosta che all'inizio si oppone al protagonista (e quindi è una rompi), ma che poi ne capisce la grandezza, lo aiuta, ed un po' se ne innamora (e quindi, per così dire, recupera la propria componente femminile). Il che da un lato non mi dispiace, dall'altro è proprio uno stereotipo, che la donna deve o essere una rompi od innamorarsi di te, ma tant'è, che Neve l'ho ADORATA ugualmente

              La storia, come già detto, è proprio un kolossal, emoziona e fa sentire tensione come in un film hollywoodiano, e lascia soddisfattissimi, pur con qualche dubbio (Macchia Nera che già sapeva cosa Me gli stesse versando nel bicchiere, che effetto preciso avrebbe avuto, ma anche che avrebbe bevuto DOPO di lui, quindi non se ne sarebbe accorto, oltre al fatto ridicolo del mal di denti in sé, che va bene che è Disney, ma si poteva fare comunque di più, specie in una storia del genere; eppoi Charlie vero deus ex machina di cui non si accorge nessuno, classico colpo di culo "alla Topolino", e poca, pochissima spiegazione sul colpo di stato di Macchia Nera (la gente che lo seguiva pensava che Robopolis avesse il dovere di guidare il mondo perché "più avanzata?"). Sono tuttavia cose che non tolgono piacere alla lettura. Piuttosto, avrei voluto ancora più pagine per spiegarle bene ::)
              Io spero in un edizione di lusso di prima e seconda storia, visto che ormai con le Parodie lo fanno a sei mesi di distanza, a meno che, tra un paio d'anni, non ci aspetti DarkenBlot 3.0.... :D

              *

              pkthebest
              --
                 (1)

                 (1)
                Re: Topolino 3027
                Risposta #21: Giovedì 28 Nov 2013, 16:33:44
                Bel numero, come sempre di questi tempi.

                Paperopoli e il sapore buono del cibo in dono: Macchetto - Perina: avrà tutte le pecche dell'universo, ma cribbio martire, cogliamone il messaggio profondo, che è estremamente importante! Bravo a Macchetto per avere osato, e a Perina per i bei disegni.

                Darkenblot 2.0- I destini di Robopolis, Casty-Pastrovicchio: bellissima saga, ennesimo capitolo dello scontro Topolino - Macchia Nera, con un bel robottone in aiuto del secondo. Ovviamente il Topo vince, trova il modo per mettere in difficoltà il cattivone (è lui ad avere la trovata giusta sul colpo di fortuna del robottino riattivato ed a trovare come fare parlare i cattivi), ma Macchia si conferma un signor antagonista, cattivo a 360°, mosso dal suo interesse anzitutto, ed anche gli slanci di apparente buonismo non sono che azioni volte ad un futuro tornaconto. Benissimo. Ottimo il Pastro, come già più volte sottolineato. Ma un 3.0, a questo punto, sarebbe solo forzato se non avesse degli sprazzi immensi di genialità.

                Goose Maps Paperino e il pozzo dei Desi..nari Pesce-Migheli: trama confusa, diciamolo. L'idea di fondo è quella che la rovina, ma almeno l'autore ha osato. Migheli in rialzo, dato che i personaggi adesso non sono più statuine! Brava, anche se ci aspettiamo sempre di più.

                Gennarino e la buona cattiva stella, Camerini- Mazzon: gradevole prova dell'amicizia tra corvo e strega, ben resa da un Mazzon ormai svincolato dal maestro Gatto. Bene così ancora!

                Gambadilegno e Rock Sassi insieme..per forza, Panini-Usai: toh, Rock Sassi si ricorda di essere un duro, con esiti spassosi merito di un ottimo Panini. Usai godibile, ed in ascesa sempre più: ma che bravi i disegnatori al massimo impegno su questo numero! Ah, chi legge l'Uomo Ragno da almeno quindici anni, si ricordi del Signor P. e del Signor Q., in una spassosissima storia di Howard Mackie, ed avrà un piacevole dèjà vu!

                Bel topo, dicevo. Gradevole al disimpegno, ma che sa anche fare riflettere: continuate così, ragazzi!

                *

                Benzina Banzoni
                Brutopiano
                   (1)

                • *
                • Post: 38
                • Unca' Donald has gone completely nuts
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                   (1)
                  Re: Topolino 3027
                  Risposta #22: Giovedì 28 Nov 2013, 18:12:26
                  Paperopoli e il sapore buono del cibo in dono      
                  Io so di partire prevenuto, ma le storie di Macchetto hanno quasi sempre qualcosa che mi fa storcere il naso, sarà il buonismo esasperato e l'affrettatezza dei passaggi...questa mi sembra un po' buttata lì e con 10mila personaggi messi dentro dei quali si poteva fare a meno, e dire che  con la premessa si poteva sviluppare una bella storia ma così sembra poco una storia e più una serie di vignette per veicolare un messaggio (condivisibilissimo ovviamente)
                                    
                  Darkenblot 2. - I destini di Robopolis      
                  Finale secondo me leggermente inferiore al resto (come per la prima serie), ma alla fine nel complesso un'ottima storia con un Macchia eccezionale, mi piace moltissimo questa sua caratterizzazione che gli da uno spessore non da poco. In genere comunque io sono uno di quelli che preferisce il viaggio all'effettiva conclusione delle cose, quindi le mie preferite rimangono le puntate centrali. Detto questo il finale è azzeccato nonchè divertente.
                                    
                  Goose Maps - Paperino e il pozzo dei Desi..nari      
                   :o
                  Ma cos'era? Titolo incasinato per  una storia incasinatissima, immagino sarà una serie, se mapperà Paperopoli facendo vedere un po' di luoghi storici magari esce qualcosa di carino, se no l'unico commento adatto è, appunto,  :o
                                    
                  Gennarino e la buona cattiva stella      
                  Storia che scorre via così tanto che me la sono già dimenticata, poi Nonna Papera Ciccio e Gennarino tutti insieme non li reggo proprio. Posso capire i commenti positivi ma a me non ha fatto nè caldo nè freddo.
                                    
                  Gambadilegno e Rock Sassi insieme..per forza      
                  Carina questa, mi è piaciuta molto l'atmosfera e i personaggi sono utilizzati bene sia i principali che quelli originali

                  Numero non esaltante per me nell'extra Darkenblot

                  Almeno ho potuto vedere un po' di facce di autori che non avevo presente, tra cui Zironi - Walter White            
                  « Ultima modifica: Giovedì 28 Nov 2013, 18:37:29 da Benzina_Banzoni »

                  *

                  Tacitus I
                  Dittatore di Saturno

                  • *****
                  • Post: 3416
                  • Castiano al 100%
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re: Topolino 3027
                    Risposta #23: Giovedì 28 Nov 2013, 21:28:21
                    vorrei esprimere il mio disappunto per due storie in particolare:quella di macchetto e quella di pesce
                    nella prima non c'è una sola cosa che rispetti i caratteri ormai consolidati dei personaggi:paperone dolce e smielato con tutti,rockerduck sembra essere il suo amichetto di infanzia,i bassotti che chiedono di aiutare di loro spontanea volontà cosi come amelia...un finale e una trama troppo edulcorate dal messaggio promozionale che si vuole comunicare(un articolo separato sarebbe stato mille volte meglio)

                    la seconda invece è piuttosto disordinata e i vari rimandi a google maps ,con tutte quelle didascalie,sono più che inutili alla funzionalità della trama.insomma,la storia sarebbe riuscita molto meglio senza questo espediente

                    bellissima invece la seconda saga di darkenblot,migliore della precedente,sia nella trama che nei disegni

                    Nella cultura esiste sempre un futuro

                    *

                    pkthebest
                    --
                       (1)

                       (1)
                      Re: Topolino 3027
                      Risposta #24: Giovedì 28 Nov 2013, 22:41:56
                      Scusate, ragazzi, ma vorrei un aiutino prima d'andare ai bloopers.

                      Quando Me, Topolino e Jocelyn sono prigionieri, Me da Lo scrigno agli altri, addirittura dicendo "Tenete", come in risposta a una domanda... Ma nessuno gli aveva chiesto nulla in quel momento: è come se mancasse un fumetto, o no?

                      *

                      Lucandrea
                      --


                        Re: Topolino 3027
                        Risposta #25: Giovedì 28 Nov 2013, 23:46:25
                        Il mio commento:
                        Paperopoli e il sapore buono del cibo in dono: voto 6
                        Lodevole l'iniziativa ma la storia è proprio bruttina: tanta noia e tanto buonismo non aiutano questa trama. Nulla da dire sui disegni di Perina
                        Darkenblot 2.0 - I destini di Robopolis: voto 8,5
                        Il vorto è relativo all'intera storia. Tutto scorre bene, c'è suspence, avventura, azione, humour.... Forse il finale ha dei passaggi semplicistici, ma nell'insieme questa rimane una delle storie memorabili del 2013
                        Goose Maps - Paperino e il pozzo dei Desi..nari: voto 5
                        Quanta confusione, non c'ho capito nulla. A pag. 100 si rivede Shack Town
                        Gennarino e la buona cattiva stella: voto 7,5
                        Storia che ho gradito soprattutto per aver spiegato il rapporto tra Gennarino e Amelia. Il finale tecnologico di Amelia mi ha lasciato perplesso
                        Gambadilegno e Rock Sassi insieme..per forza: voto 7,5
                        Molto divertente questa storia conclusiva con un sapiente uso dei due protagonisti. Li rivoglio vedere ancora assieme all'opera

                        *

                        PORTAMANTELLO
                        Visir di Papatoa

                        • *****
                        • Post: 2063
                        • MAI la Fine!
                          • Offline
                          • Mostra profilo

                          Re: Topolino 3027
                          Risposta #26: Venerdì 29 Nov 2013, 00:00:04
                          Ma nessuno gli aveva chiesto nulla in quel momento: è come se mancasse un fumetto, o no?

                          Semplice ellissi :)
                          No man commanded Jean Louise.
                          Not on land and not on water.
                          Jean did whatever he pleased,
                          Until he kissed the gunners daughter.

                          *

                          joe7
                          Giovane Marmotta

                          • **
                          • Post: 183
                          • Novellino
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re: Topolino 3027
                            Risposta #27: Venerdì 29 Nov 2013, 17:09:16
                            Perdonatemi, ma c'è una cosa che non capisco bene. Macchia Nera ha ingannato Mister Me scambiando i bicchieri, OK. Ma, quando Mister Me ha premuto il bottone subito dopo, non avrebbe dovuto avere LUI il mal di denti ?!?  :o

                            *

                            DearFearTear
                            Pifferosauro Uranifago

                            • ***
                            • Post: 510
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re: Topolino 3027
                              Risposta #28: Venerdì 29 Nov 2013, 17:11:04
                              Perdonatemi, ma c'è una cosa che non capisco bene. Macchia Nera ha ingannato Mister Me scambiando i bicchieri, OK. Ma, quando Mister Me ha premuto il bottone subito dopo, non avrebbe dovuto avere LUI il mal di denti ?!?  :o

                              Mister Me non aveva ancora bevuto.

                              *

                              Cornelius Coot
                              Imperatore della Calidornia

                              • ******
                              • Post: 10026
                              • Mais dire Mais
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re: Topolino 3027
                                Risposta #29: Venerdì 29 Nov 2013, 21:33:56

                                PAPEROPOLI E IL SAPORE BUONO DEL CIBO IN DONO
                                Sappiamo che Paperone oltre al guadagno da estrema importanza al risparmio e odia lo spreco in ogni sua forma, per cui la ragione della sua attività in questa storia è più che comprensibile, anche a costo di non guadagnarci nulla (vuoi mettere la soddisfazione di aver evitato inutili sprechi?)
                                Quello che mi convince meno è il coinvolgimento, in questa operazione TMC (che non è la defunta TeleMonteCarlo), di personaggi che poco c'azzeccano: Amelia e la sua squadra di scope, Rockerduck (a meno che non avesse sospettato qualche lucroso affare da soffiare al rivale), i Bassotti e il Nonno, ultrabanalizzati nel loro ennesimo tentativo di scasso e poi entusiasticamente coinvolti in cose che a loro dovrebbero rimanere estranee.
                                Quanto eccessivo buonismo!

                                DARKENBLOT 2.0 - I DESTINI DI ROBOPOLIS  (Episodio 4)
                                Finale pieno di ritmo e colpi di scena, come nelle migliori epopee castyane. Mister Me si libera del suo personale darkenblot (diventando un perfetto Brunetta disneyano) e Macchia Nera, più robusto del solito, anche senza armature, smette di chiamarlo 'padrone' (termine oggi desueto ma molto in voga anni fa, anche per ordinarie storie quotidiane). Makandra sembra essere una interessante nuova collaboratrice per Macchia che, salvandosi in extremis, tornerà sicuramente a Robopolis. Bel doppio finale, divertente e veloce, che stempera tutte le emozioni 'forti' precedentemente accumulate. Ottimo Pastrovicchio, ideale illustratore per Casty quando questi decide di fare solo lo sceneggiatore

                                PAPERINO E IL POZZO DEI DESI... NARI
                                Storia Goose-Map/pasticciata in cui la Migheli da il meglio di se nella realizzazione delle varie piantine della città, in cui fa piacere notare il quartiere di Shack Town, situato oltre la ferrovia nella parte nord di Duckburg. Chissà che non sia un indizio per una prossima storia dedicata ad un 'Ritorno a ShackTown', per vedere come è la situazione lì oggi.

                                GENNARINO E LA BUONA CATTIVA STELLA
                                La Camerini propone sempre plot interessanti e questo sui sensi di colpa di Gennarino nei confronti di Amelia non è da meno. Il corvo, abituato ai voli transoceanici aggrappato alla scopa della sua padrona, una volta lasciato il Vesuvio, decide di andare proprio in Calisota, per la prima volta da solo (grazie anche ad un super potente siero), attirato da foto della fattoria di Elvira, in uno dei rari momenti 'tranquilli' della DeSpell nell'entourage dei paperi.
                                Ma Capri, per dire, non era più comoda?

                                GAMBADILEGNO E ROCK SASSI... INSIEME PER FORZA
                                Altro tema interessante con una inedita coppia. Mi è parso difficile per Pietro e Rock, legati fra loro da manette, riuscire a saltare insieme da una macchina in corsa verso un precipizio, ma tant'è: al limite avrebbero fatto un bagno. Inedita anche la piovra con tanto di becco e occhi da gufo, mai vista prima: neanche nel peggiore degli incubi! :o
                                « Ultima modifica: Domenica 1 Dic 2013, 22:30:25 da leo_63 »

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.