Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
3 | |
4 | |
2 | |
3 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |
2 | |
4 | |
4 | |
2 | |
Topolino 3409 - Recensione di Gianni Santarelli

E per l’ennesima volta la montagna Vertigo ha partorito un topolino. Siamo già alla quarta avventura in otto mesi con protagonista questo fantomatico personaggio e ancora una volta resto profondamente deluso. La prima storia, che “analizzava” il fenomeno delle fake news e che si concludeva in maniera piuttosto banale, mi aveva portato a pensare che potesse essere semplicemente un prologo più corposo della media, un modo per preparare nel modo migliore l’entrata in scena del nuovo villain nell’avventura successiva. In seguito, L’incubo di Mister Vertigo trasportava a Topolinia il caso di guerriglia marketing legato a “This man” e, per la seconda volta, ero rimasto perplesso: Vertigo ancora non si palesava direttamente ai suoi avversari ma, soprattutto, non faceva nulla di veramente illegale. La storia che si conclude questa settimana poi, Topolino e l’ombra di Mister Vertigo, sembra quasi una completa divagazione dal tema generale raccontando una vicenda, almeno apparentemente, del tutto slegata dalla trama principale. Io voglio ancora concedere il beneficio del dubbio a Nucci che, nella sua ancor breve carriera di sceneggiatore Disney, ha fatto vedere anche cose interessanti, ma non so se l’eventuale plot twist che prima o poi spero arriverà sarà così forte da risarcirmi di tanto tempo sprecato. Perché la delusione non è l’unica sensazione che queste storie lasciano. C’è anche una discreta dose di noia: vicende che dovrebbero essere intriganti per natura vengono invece raccontate senza molto pathos, col risultato di una narrazione piuttosto piatta e non coinvolgente. A questo si aggiunge una scelta non ottimale dei disegnatori: Petrossi e Panaro hanno uno stile che poco si adatta alle ambientazioni ricche di suspense che ci si aspetta dalle storie di Vertigo e l’effetto è quindi quello di “disinnescare” il potenziale gotico delle vicende narrate. En passant, come se non bastasse, stavolta cade nel ridicolo anche Macchia Nera, l’unico tra i cattivi storici di Topolinia ad avere ancora della credibilità: vederlo spalleggiato da Sgrinfia e rubacchiare come un Gambadilegno qualsiasi fa molto male. Di topolini, comunque, da un po’ ne vengono partoriti diversi. Un altro esempio è Zio Paperone, Battista e i segreti del deposito, storia di Sisti dallo spunto molto classico che nelle canoniche trenta tavole o giù di lì, in un’unica soluzione, avrebbe fatto la sua figura. In questa occasione invece, complice la promozione del gadget abbinato, viene dilatata oltre misura fino a ben tre puntate. Facciotto ha quindi la possibilità di illustrare con dovizia i tanti angoli del deposito ma, per via anche del plot non originalissimo, il risultato è un brodo allungato. Un’altra storia si sarebbe conclusa qua, ma non questa In soccorso del numero arriva per fortuna Mastantuono, con le sue Papersera News. L’autore romano riprende ottimamente una vicenda narrata un anno fa e che sembrava conclusa già allora. In più non si limita a darle un seguito, ma fa chiarezza sia su quanto accaduto all’epoca, sia sull’episodio della giovinezza di Paperone che fa da sfondo ad entrambe le storie. Il risultato è molto apprezzabile perché, proprio nelle battute finali, quella che sembrava dover essere l’ennesima riproposizione del cattivo redento si rivela per ciò che è davvero: la storia di un’amicizia sincera, vittima di incomprensioni ma mai tradita. Il finale è solo apparentemente lieto, virando piuttosto sulla malinconia. A completare il numero una breve di Malachia scritta da Gagnor con i disegni di Faccini e la ristampa di Messer Papero e il ghibellin fuggiasco della coppia Martina/Carpi, prima puntata delle sette che compongono la saga di Messer Papero. Il motivo della riproposizione di questa storia è la presenza, nel ruolo di co-protagonista, di Dante Alighieri, di cui ricorrono i 700 anni della morte. A Dante è dedicata anche ampia parte dei redazionali

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (23)
Esegui il login per votare

Topolino 3409

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Atius
Pifferosauro Uranifago
   (2)

  • ***
  • Post: 498
    • Offline
    • Mostra profilo
   (2)
    Topolino 3409
    Mercoledì 24 Mar 2021, 11:13:08
    INDICE

    Papersera News presenta - Zio Paperone in: I Paperi non cambiano
    Soggetto, sceneggiatura e disegni di Corrado Mastantuono

    Topolino e l'ombra di Mister Vertigo - Secondo episodio
    Soggetto e sceneggiatura di Marco Nucci
    Disegni di Ottavio Panaro

    Zio Paperone, Battista e i segreti del Deposito
    Soggetto e sceneggiatura di Alessandro Sisti
    Disegni di Giuseppe Facciotto

    Miao, cronache feline - Il felino vendicatore
    Soggetto e sceneggiatura di Roberto Gagnor
    Disegni di Enrico Faccini

    Speciale Dante - Messer Papero e il ghibellin fuggiasco
    Soggetto e sceneggiatura di Giovan Battista Carpi e Guido Martina
    Disegni di Giovan Battista Carpi

    Cover
    Concept e disegno di Alessandro Perina
    Colori di Valeria Turati
    O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

    *

    Micio Nero
    Evroniano

    • **
    • Post: 115
      • Offline
      • Mostra profilo

      Re:Topolino 3409
      Risposta #1: Mercoledì 24 Mar 2021, 16:47:10
      Numero un po' così così, con solo 4 storie nuove. Capisco il dover spingere le vendite della nuova ristampa cartonata delle storie di Messer Papero, ma ripubblicare addirittura l'intera prima puntata... mah! È una delle mie saghe preferite (crescendo negli anni '80 l'ho letta e riletta letteralmente centinaia di volte!), ma sinceramente su Topolino preferirei leggere storie nuove.  :(

      Simpatica la storia d'apertura di Mastrantuono, mentre invece la serie di Mister Vertigo continua a dirmi poco o niente... senza spoilerare, in queste due puntate l'intero personaggio diventa praticamente un MacGuffin...

      Il finale dei Segreti del Deposito è per me la migliore del numero. Nonostante si tratti "solo" di una storia promozionale, questa miniserie con protagonista Battista reggerebbe molto bene anche senza la presenza del gadget che promuove. Ben fatto!

      La storia di Malachia è una breve simpatica che mi ha strappato qualche sorriso, quindi il suo lavoro lo fa.

      Una nota finale sull'articolo "A tutto Dante!": capisco il limite di spazio, il target infantile eccetera, ma il testo di p.109 è una di quelle cose che poi fanno dire alla gente "Ma dove l'hai letto, su Topolino???" Sì, ho letto su Topolino che gli studiosi credono che Dante abbia davvero compiuto un viaggio all'Inferno. Guarda, è scritto proprio qui, a pagina 109 del numero 3409!  ???
      « Ultima modifica: Mercoledì 24 Mar 2021, 16:57:47 da Micio Nero »
      Alla barba spaziale!

      • *
      • Post: 9
      • Sono uscito dal buco della serratura.
        • Offline
        • Mostra profilo

        Re:Topolino 3409
        Risposta #2: Mercoledì 24 Mar 2021, 17:55:29
        Numero un po' così così, con solo 4 storie nuove. Capisco il dover spingere le vendite della nuova ristampa cartonata delle storie di Messer Papero, ma ripubblicare addirittura l'intera prima puntata... mah! È una delle mie saghe preferite (crescendo negli anni '80 l'ho letta e riletta letteralmente centinaia di volte!), ma sinceramente su Topolino preferirei leggere storie nuove.  :(

        Simpatica la storia d'apertura di Mastrantuono, mentre invece la serie di Mister Vertigo continua a dirmi poco o niente... senza spoilerare, in queste due puntate l'intero personaggio diventa praticamente un MacGuffin...

        Il finale dei Segreti del Deposito è per me la migliore del numero. Nonostante si tratti "solo" di una storia promozionale, questa miniserie con protagonista Battista reggerebbe molto bene anche senza la presenza del gadget che promuove. Ben fatto!

        La storia di Malachia è una breve simpatica che mi ha strappato qualche sorriso, quindi il suo lavoro lo fa.

        Una nota finale sull'articolo "A tutto Dante!": capisco il limite di spazio, il target infantile eccetera, ma il testo di p.109 è una di quelle cose che poi fanno dire alla gente "Ma dove l'hai letto, su Topolino???" Sì, ho letto su Topolino che gli studiosi credono che Dante abbia davvero compiuto un viaggio all'Inferno. Guarda, è scritto proprio qui, a pagina 109 del numero 3409!  ???
        Non c'è scritto che il viaggio è stato reale ( nemmeno che non lo è stato, cosa però ovvia) , ma solo quando è iniziato, e le informazioni proposte sono corrette (inizio della settimana santa del 1300, anno giubileo, il 3 simbolo della trinità) . Poi con un articolo di poche righe non si può certo presentare un'opera così complessa con precisione.

        *

        Atius
        Pifferosauro Uranifago
           (1)

        • ***
        • Post: 498
          • Offline
          • Mostra profilo
           (1)
          Re:Topolino 3409
          Risposta #3: Mercoledì 24 Mar 2021, 18:01:08
          Posso dire che la storia del Papersera è quasi commovente? Ciò che mi fa amare Mastantuono è che tutti i suoi personaggi, in particolare quelli secondari, sono incredibilmente umani, con i loro pregi e con le loro debolezze (un esempio è, per dirne una, il capo-pasticcere di questa bella storia). E la bellezza di Roy sta proprio in questo, nello smarcarsi dalle tradizionali etichette di "buono" o "cattivo": Roy è un uomo come tutti, a volte malizioso, che sbaglia, ma si pente.
          O Patria, mia solleva il capo affranto / Sorridi ancora, o bella tra le belle / o madre delle madri asciuga il pianto! / Il ciel per te s'accenda di fiammelle / Splendenti a rischiarar ancor la via / Sì che tu possa riveder le stelle! / Dio ti protegga Italia, così sia.

          *

          Samu
          Sceriffo di Valmitraglia

          • ***
          • Post: 344
          • Amante del bel fumetto
            • Offline
            • Mostra profilo

            Re:Topolino 3409
            Risposta #4: Mercoledì 24 Mar 2021, 20:53:58
            Posso dire che la storia del Papersera è quasi commovente? Ciò che mi fa amare Mastantuono è che tutti i suoi personaggi, in particolare quelli secondari, sono incredibilmente umani, con i loro pregi e con le loro debolezze (un esempio è, per dirne una, il capo-pasticcere di questa bella storia).
            Non ho ancora letto la storia di Mastantuono di questo numero ma sono assolutamente d'accordo con te sulla bellezza di Paperino e Bum Bum pasticcieri pasticcioni.
            Mastantuono sa far ridere e divertire e io apprezzo moltissimo il suo umorismo ma riesce anche a rendere i personaggi (anche quelli secondari o che si presentano in apparizioni one-shot) in maniera realistica, credibile e umana.
            Basta ricordare il realismo con cui ha raccontato il rapporto tra le due sorelle protagoniste della storia sul Meteorite pacificatore, la seconda del ciclo del Papersera da lui curato e attualmente in corso.  O0

            *

            Flash X
            Cugino di Alf

            • ****
            • Post: 1081
            • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Topolino 3409
              Risposta #5: Giovedì 25 Mar 2021, 01:10:46
              Una bellissima cover di Alessandro Perina ci presenta la storia di apertura.
              Questa volta la gag di Silvia Ziche mi ha scucito una risatina.
              Apre il numero una nuova storia del Papersera che stavolta è riuscita a convincermi, diversamente dall'ultimo capitolo che avevo trovato un po' sottotono. È presente sempre quella continuity da me apprezzatissima: vediamo infatti ritornare Roy Bretella che (come ci mostra la didascalia) avevamo già incontrato nella formula minacciata. Sono contento di questo fattore continuity per come si presenta in questa saga. Spero di poter rivedere queste storie molto godibili su Topolino Extra, anche per godermi al meglio i disegni particolari di Corrado Mastantuono, disegnatore che anche in questa storia in sé ha fatto un ottimo lavoro. E poi, tornando alla sceneggiatura, una vicenda secondo me leggermente più matura e interessante rispetto al solito. Siamo abituati a vedere in questa saga più che altro vicende comiche e a volte paradossali, elementi che, come è giusto che sia, troviamo anche in questa storia. Ma c'è dell'altro. Questa vicenda tratta anche di amicizia, e lo fa con una freschezza tale che la storia risulta molto scorrevole. Quindi Papersera, continua così!
              Si conclude il quarto capitolo di Mister Vertigo e... che dire? Ormai ho finito le parole. Io so solo che questa storia mi è piaciuta molto. In una qualche maniera la vicenda trova la sua risoluzione, anche se non è la risoluzione che ci si potesse aspettare. E questo è uno dei tanti elementi che mi fanno adorare la saga di Mister Vertigo e in generale lo stile di Marco Nucci. Quest'autore non mette mai del banale in quello che scrive e sorprende continuamente con diversi colpi di scena. Inoltre questa storia mette una certa inquietudine mentre la si legge. Guardatevi le pagine da 40 a 45. Io mi sono immedesimato un sacco in Topolino e Pippo che si avventuravano nelle fogne e vivevo una sensazione di preoccupazione. Ma di che stiamo parlando? Una storia a dir poco stupenda! Il finale è apertissimo, visto che nell'ultima pagina succede un qualcosa e ciò ci conferma che ci saranno altri episodi. E direi meno male, perché io sto apprezzando tantissimo questa saga, tant'è che non vedo l'ora di averla su Topolino Extra. Personalmente spero che "non finisca mai"! Ah, sempre per quanto riguarda la storia, nulla da dire sui disegni che, come al solito, trovo azzeccatissimi per questa saga.
              Si chiude anche la storia sul Deposito e lo fa, questa volta, molto bene. Mi è piaciuto questo terzo episodio soprattutto per la parte in cui i Bassotti si perdono in questo Deposito labirintico. In più in questo capitolo ho visto un Battista meglio caratterizzato, con più personalità. Quindi una storia che è partita un po' sottotono ma che si è conclusa egregiamente! I disegni ci stanno: la doppia tavola a pag.84-85 è davvero gradevole.
              Il nuovo capitolo di Miao ha al suo interno niente meno che il buon Paperinik! Già solo per questo la storia è per me meravigliosa, ma anche prendendola per la vicenda, le gag e tutto il resto, la trovo molto valida, fresca e divertente. Soprattutto ultimamente il ciclo di Malachia mi sta piacendo particolarmente e ogni volta che c'è un episodio non posso far altro che essere felice: settimana prossima ci aspetta addirittura un episodio più lungo del solito (lo dice Alex Bertani nell'editoriale) e non vedo l'ora! So che nomino spesso Topolino Extra, ma non posso fare a meno di dire che secondo me la freschezza di queste piccole vicende e i disegni splendidi di Faccini meritano seriamente di essere ristampati in una bella cronologia!
              Chiude l'albo il primo episodio di Messer Papero, saga che non ho mai letto e di cui ho ritirato martedì il volume cartonato in fumetteria. Non l'ho ancora letto per mancanza di tempo ma conto di farlo appena riesco. Non ho letto questo primo episodio su Topolino perché altrimenti poi staccherei temporalmente prima di leggere gli altri. Quindi leggerò tutto nel volume.
              La one-page story, sempre dedicata alla Preistoria, stavolta mi ha fatto sorridere.
              In generale un numero che a mio parere è must-have per Mister Vertigo, e avreste comunque un altro lotto di storie davvero niente male.
              Il prossimo si prospetta interessante per la storia di Fausto Vitaliano e Paolo Mottura, per Miao e per la storia di Francesco Guerrini. Un altro gradito ritorno è quello di Alessio Coppola con il suo Pippo-spot. Meno gradito è invece il ritorno di Storia Papera.
              « Ultima modifica: Giovedì 25 Mar 2021, 01:22:42 da Flash X »

              *

              Cornelius Coot
              Imperatore della Calidornia

              • ******
              • Post: 10652
              • Mais dire Mais
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Topolino 3409
                Risposta #6: Giovedì 25 Mar 2021, 18:58:57
                Papersera News - Zio Paperone in : i Paperi non cambiano
                Una bella storia che riprende lo strano rapporto fra Paperone e Roy Bretella, in cui l'amicizia e l'inimicizia sono sempre in bilico, dove le sfumature prevalgono sui colori netti, caratteristici in certe relazioni interpersonali dello zione per quanto, soprattutto negli ultimi tempi, gli autori cerchino di andare oltre i rapporti scontati. Forse solo quelli con Brigitta e Doretta hanno sempre avuto questo tipo di sfumature, dove la insopportabilità dell'una e l'attrazione per l'altra hanno visto, a volte, dei sorprendenti momenti 'alternativi'. In questo caso mi ha sorpreso la reazione del giovane Scrooge che, dopo esser stato 'relativamente' gabbato da Roy in almeno due occasioni ravvicinate (criticabili fino a un certo punto, come tipico di questo rapporto), si preoccupa della fine che abbia fatto quando era lui in difficoltà, molto più che Bretella. Però, considerando tutto quello detto prima e la giovane età dei protagonisti che, spalleggiandosi reciprocamente, potevano resistere meglio in un Klondike 'covo di serpi', la cosa ci può stare.
                Topolino e l'ombra di Mister Vertigo   (seconda puntata)
                Questo ciclo di storie, per quanto interessante, mi è sempre parso più fumo che arrosto. E anche quest'ultimo episodio, pur girando bene, lo fa su se stesso, senza un vero sviluppo. Se non un 'appiglio', quello finale di un  famoso editore, che giustificherà un allungamento del 'brodo'. Non una brodaglia, ben inteso: un brodo comunque gradevole anche se non convincente.
                Zio Paperone, Battista e i segreti del Deposito   (terza puntata)
                Nella scia dello storico plot bassottesco riguardo il Deposito, questa è stata una variante simpatica, anche considerando che era collegata all'uscita di un elaborato gadget che proseguirà oltre la fine di questo soggetto. Il Money Bin non è stato 'scandagliato' come avrei immaginato ma qualche nuova 'ala' l'abbiamo comunque conosciuta.
                Miao, cronache feline - Il felino vendicatore
                Gagnor mette Malachia in situazioni nuove ma alquanto verosimili, considerando la coabitazione con Paperino e tutto quello che solitamente avviene in quella casetta di Via dei Platani. Il gatto giallo, riguardo un cinquantennale 'mistero', è l'unico che 'sa' ma è anche l'unico che non può dirlo.
                Messer Papero e il ghibellin fuggiasco   (prima puntata)
                Non ricordavo la disinvoltura con la quale si passa dalla realtà alla parodia e questa è un altra sorprendente narrazione dell'intramontabile Guido Martina, forse in uno dei suoi ultimi veri exploit. Storia ripubblicata per 'agganciare' i lettori a nuovi acquisti e, considerando l'attuale ricolorazione di un'altra parodia martiniana, l'Inferno di Topolino, non sarebbe stato male se anche sul nuovo cartonato di questa Saga si fosse fatta la stessa operazione: questi colori anni '80 non sono il massimo, con tanto blu, giallo e rosso sparpagliati un po' ovunque (il giallo sui capelli, i guanti, le scarpe e la maglietta della guida fiorentina che veste un completo  giacca e pantaloni total blue: inguardabile!)
                « Ultima modifica: Venerdì 26 Mar 2021, 16:00:24 da Cornelius Coot »

                *

                Samu
                Sceriffo di Valmitraglia

                • ***
                • Post: 344
                • Amante del bel fumetto
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Topolino 3409
                  Risposta #7: Giovedì 25 Mar 2021, 21:18:59
                  Appena finito di leggere il numero di questa settimana.
                  E il #3409 si dimostra un ottimo albo.
                  Ma è bene andare con ordine.
                  Innanzitutto, osservando le anteprime delle storie sul sito di Topolino, avevo riconosciuto il personaggio che accompagnava Paperone ai tempi del Klondike.
                  Proprio per questo, pensando che ci potesse essere una certa continuity con la storia di questa settimana, sono andato a rileggermi Zio Paperone e la formula minacciata.
                  In questo modo, mi è venuto più semplice ricollegare certi rimandi riguardanti la prima storia in cui è apparso Roy Bretella.
                  Ed è proprio su di lui e sul suo rapporto con lo Zione che si focalizza l'attenzione di Corrado Mastantuono ne I Paperi non cambiano.
                  Devo dire che mi è piaciuto molto il modo in cui è stato raccontato il personaggio di Roy, mostrandoci le sue debolezze ma anche il suo riscatto morale.
                  Sinceramente, non mi ha stupito vederlo occuparsi di un piccolo chioschetto dopo essere uscito di prigione, senza un soldo in tasca e con una nomina tutta da ricostruire.
                  Ciò che invece mi ha sorpreso è stato il momento in cui avviene il confronto (forse, in quel momento, "definitivo") tra lo Zione e il suo ex-socio.
                  E mi ha stupito sia per il realismo con cui viene raccontata questa "resa dei conti" tra i due, ma anche e soprattutto per la rivelazione cui assistiamo, che non mi aspettavo.
                  Rimango vago per non togliere il gusto della lettura a chi non l'avesse ancora letta.
                  Quindi, una storia veramente ben fatta, che ha anche i suoi momenti comici, incarnati dai due cugini reporters del Papersera e soprattutto da Paperoga, che Mastantuono riesce a rendere in tutta la sua simpatia attraverso la sua mimica e la sua espressività.
                  Ma ciò che risalta di più è la descrizione del rapporto tra i due ex-soci, i quali non sanno se, a distanza di anni e con alle spalle dei momenti in cui la loro fiducia reciproca si è incrinata, possono davvero ancora contare l'uno sull'aiuto dell'altro.

                  Passando oltre, in un questo numero si chiude la quarta "puntata" del ciclo di Vertigo.
                  L' Ombra di Mister Vertigo mantiene l'alta qualità delle storie precedenti della serie.
                  Devo dire che questa nello specifico mi ha davvero coinvolto nelle sue atmosfere notturne e con questa inquietudine che pregna l'atmosfera che si respira tra le sue pagine e che avvertiamo anche dall'insicurezza dei personaggi.
                  Sembra di combattere contro un nemico invisibile e anche se qualche risposta è stata data sulle identità coinvolte nel caso, il vero nemico sembra celarsi ancora nell'ombra e il cliffhanger finale non fa che acuire questa sensazione e continuare a turbare l'animo di Topolino.
                  Chissà che nella prossima storia potremo finalmente capire tutto quello che c'è dietro il fantomatico Vertigo.

                  Giunge alla sua conclusione anche Zio Paperone, Battista e I Segreti del Deposito e lo fa in maniera davvero ottima.
                  Mi è piaciuta molto questa storia che, per tutti e tre i suoi episodi, si è sviluppata in maniera molto interessante e simpatica.
                  Bello vedere nuove stanze e una descrizione un po' più approfondita dell'interno del Deposito, un luogo in cui è veramente facile perdersi se non lo si conosce più che bene.
                  Parallelamente a questo, sono molto contento di vedere come sta prendendo forma il Deposito allegato a Topolino in queste settimane.
                  Un gadget davvero grazioso e ben fatto!

                  Ritorna il felino più simpatico dei Fumetti Disney e lo fa con una storia semplice ma davvero adorabile.
                  Sinceramente, quando ho letto il titolo  (Il Felino Vendicatore) ho subito pensato che ci potesse essere
                  Spoiler: mostra
                  Paperinik
                  e che Malachia scoprisse qualcosa di inaspettato sul suo padrone.
                  Un gioiellino, arricchito da gags molto divertenti e da situazioni veramente graziose in cui Malachia è assoluto protagonista.

                  Chiude l'albo l'ottima Messer Papero e il Ghibellin fuggiasco.
                  Realizzata da due Maestri assoluti del Fumetto, la storia si rivela molto simpatica e fresca nel suo sviluppo.
                  L'avevo già letta ma lo scambio di battute tra il Sommo Poeta e Messer Papero
                  Spoiler: mostra
                  Dante: Parto per il mio viaggio verso l'Inferno!
                  Paperone: E restaci!
                  mi ha fatto ridere davvero di gusto! ;D

                  Da segnalare lo "speciale" della rubrica Topotravel, che ci fornisce gustosissime rivelazione sulla cupola del Deposito e l'articolo posto in chiusura di albo sulla possibile collocazione di alcuni "nemici" nei vari gironi danteschi da parte di Paperone.

                  Un numero molto completo e davvero soddisfacente sia per le storie in esso proposte che per i simpatici redazionali.  O0

                  *

                  Flash X
                  Cugino di Alf

                  • ****
                  • Post: 1081
                  • Mezzanotte: l'ora di Paperinik!
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Topolino 3409
                    Risposta #8: Giovedì 25 Mar 2021, 21:19:49
                    Il gatto giallo, riguardo un decennale 'mistero', è l'unico che 'sa' ma è anche l'unico che non può dirlo.
                    Be', abbiamo scoperto da poco che c'è anche il buon Archimede. :D

                    *

                    anapisa
                    Pifferosauro Uranifago

                    • ***
                    • Post: 486
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Topolino 3409
                      Risposta #9: Giovedì 25 Mar 2021, 22:46:29
                      Questo 3409 per me è il numero dello stupore.
                      Partendo dalla cover, con un Paperone furioso, come solo lui sa esserlo.Cosa avranno combinato i due cugini per farlo arrabbiare così ;D ?
                      Interessante e poco invasivo il "bollino" che annuncia lo speciale Dante Alighieri, la mia preferenza va sempre ad una copertina "pulita", ma per un evento così importante e di cui si parlerà molto per me ci può stare.
                      Parlando delle storie, emotivamente complessa e coinvolgente la prima storia del papersera. Associo la redazione paperseriana a leggerezza, mentre questa, complice anche il pregiudizio iniziale riguardante Roy Rotella,l'ho trovata molto più profonda, finale per me inaspettato.E' stato bello "viaggiare" nel tempo e ritrovare vecchie ambientazioni.
                      Stupore anche per la saga di mr Vertigo.
                      Senso di inquietudine per quasi tutta la puntata,atmosfere da brivido..e poi..Non me lo aspettavo.Come quando ci si sveglia dopo un brutto sogno, e ci si chiede ancora se era davvero un brutto sogno o se si possa smettere di pensarci..
                      I segreti del deposito,anche se in parte svelati,mi fanno pensare a quante volte ho immaginato il deposito ad un piano, la montagna di monete sotto,l'ufficio formato da una scrivania di Paperone, a destra la mini cucina e le due camere dei due residenti..Interessante la nuova mappatura,chissà se anche qui alle scale piace cambiare? Divertente, fresca, con un Battista protagonista che ci stupisce e non si può far altro che tifare per lui.
                      Divertentissima Malachia, anche qui non me lo aspettavo che un gattino avesse tutti quei poteri  ;D
                      Chiude l'albo Messer Papero,una storica ristampa che ho apprezzato fosse stata inserita, nonostante il Topolino nasca come contenitore di inedite, fino a quando, a fine episodio, l'episodio non è concluso,bensì per poterlo finire si possa farlo o acquistando un volume da 25 € oppure recuperando le varie ristampe degli anni passati..

                      *

                      Micio Nero
                      Evroniano
                         (1)

                      • **
                      • Post: 115
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                         (1)
                        Re:Topolino 3409
                        Risposta #10: Venerdì 26 Mar 2021, 11:14:30
                        Chiude l'albo Messer Papero,una storica ristampa che ho apprezzato fosse stata inserita, nonostante il Topolino nasca come contenitore di inedite, fino a quando, a fine episodio, l'episodio non è concluso,bensì per poterlo finire si possa farlo o acquistando un volume da 25 € oppure recuperando le varie ristampe degli anni passati..

                        O trovare i numeri originali per 5 euro...  ;)
                        Alla barba spaziale!

                        *

                        Cornelius Coot
                        Imperatore della Calidornia
                           (1)

                        • ******
                        • Post: 10652
                        • Mais dire Mais
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (1)
                          Re:Topolino 3409
                          Risposta #11: Venerdì 26 Mar 2021, 22:36:05
                          Redazionali particolarmente interessanti questa settimana: Blasco Pisapia torna, per certi versi, ai suoi TopoTravel con una minuziosa esplorazione della Cupola del Deposito che è addirittura affrescata (come tutte le cupole che si rispettino) da illustrazioni simboliche e realistiche che rappresentano il modus vivendi e operandi dello zione: la corona di re Mida, una grande e piccola slitta, la Stella del Polo, la Via Aurea, il battello a vapore Ciccio Dollaro... il tutto circondato da una fascia lungo la base dove è scritto Fortuna Favet Fortibus (la fortuna aiuta gli audaci), motto che, non a caso, ha caratterizzato una specifica moneta uscita in occasione dell'inaugurazione di Tokyo Disneyland (e che io purtroppo non ho... ma altri si)  ;)

                                                                             

                          Secondo Pico de' Paperis il misterioso artista che ha affrescato l'interno della cupola (ma Paperone immagino lo abbia conosciuto) si è ispirato al manierismo italiano, in particolare alla volta della Sala del Mappamondo di Villa Strapaese a Quaquarola. Da notare che sul muretto del terrazzo che circonda la cupola vi è una pianta di lenticchie (quelle di Babilonia). Al suo interno, fra le altre cose, la vecchia armatura del conte Pancia di Ghisa.
                          « Ultima modifica: Venerdì 26 Mar 2021, 22:53:22 da Cornelius Coot »

                          *

                          Cornelius Coot
                          Imperatore della Calidornia
                             (1)

                          • ******
                          • Post: 10652
                          • Mais dire Mais
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                             (1)
                            Re:Topolino 3409
                            Risposta #12: Venerdì 26 Mar 2021, 22:37:47
                            L'Inferno di Paperone è il divertente redazionale di Barbara Garufi e Giulia Zacchetti dove lo zione immagina i suoi antagonisti (rivali, concorrenti, scocciatori...) in vari gironi infernali, specificando le colpe e le pene di ognuno: Brigitta, Rockerduck, Doretta Doremì, il Sindaco Porcello, i Bassotti (senza il Nonno, almeno in foto), Amelia, Soapy Slick, Filo Sganga, Red Dunkan, Cuordipietra Famedoro.

                            Considerando che dopo quello di Topolino uscì anche quello di Paperino, non c'è due senza tre: questo 700° di Dante potrebbe essere omaggiato dalla Panini con un clamoroso Inferno di Paperone! E se non dovesse uscire quest'anno (altrimenti lo avremmo già saputo) non sarebbe male diventasse un progetto per il prossimo futuro, magari per il 75° dello stesso protagonista (fra meno di due anni).
                            « Ultima modifica: Venerdì 26 Mar 2021, 23:00:43 da Cornelius Coot »

                            *

                            Samu
                            Sceriffo di Valmitraglia

                            • ***
                            • Post: 344
                            • Amante del bel fumetto
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re:Topolino 3409
                              Risposta #13: Venerdì 26 Mar 2021, 23:06:09
                              Redazionali particolarmente interessanti questa settimana: Blasco Pisapia torna, per certi versi, ai suoi TopoTravel con una minuziosa esplorazione della Cupola del Deposito che è addirittura affrescata (come tutte le cupole che si rispettino) da illustrazioni simboliche e realistiche che rappresentano il modus vivendi e operandi dello zione: la corona di re Mida, una grande e piccola slitta, la Stella del Polo, la Via Aurea, il battello a vapore Ciccio Dollaro... il tutto circondato da una fascia lungo la base dove è scritto Fortuna Favet Fortibus (la fortuna aiuta gli audaci), motto che, non a caso, ha caratterizzato una specifica moneta uscita in occasione dell'inaugurazione di Tokyo Disneyland (e che io purtroppo non ho... ma altri si)  ;)

                              Da notare che sul muretto del terrazzo che circonda la cupola vi è una pianta di lenticchie (quelle di Babilonia). Al suo interno, fra le altre cose, la vecchia armatura del conte Pancia di Ghisa.
                              Molto graziosa davvero la descrizione della cupola del Deposito da parte di Blasco Pisapia, con tanti piccoli riferimenti che ho davvero apprezzato (su tutti la piantina delle lenticchie di Babilonia appoggiata sul terrazzo dell'imponente edificio, ma anche l'armatura del Conte Pancia di Ghisa, come riporti giustamente tu, Cornelius).  O0
                              L'Inferno di Paperone è il divertente redazionale di Barbara Garufi e Giulia Zacchetti dove lo zione immagina i suoi antagonisti (rivali, concorrenti, scocciatori...) in vari gironi infernali, specificando le colpe e le pene di ognuno: Brigitta, Rockerduck, Doretta Doremì, il Sindaco Porcello, i Bassotti (senza il Nonno, almeno in foto), Amelia, Soapy Slick, Filo Sganga, Red Dunkan, Cuordipietra Famedoro.

                              Considerando che dopo quello di Topolino uscì anche quello di Paperino, non c'è due senza tre: questo 700° di Dante potrebbe essere omaggiato dalla Panini con un clamoroso Inferno di Paperone! E se non dovesse uscire quest'anno (altrimenti lo avremmo già saputo) non sarebbe male diventasse un progetto per il prossimo futuro, magari per il 75° dello stesso protagonista (fra meno di due anni).
                              Mi piace molto questa idea su un possibile Inferno di Paperone essendo uno dei personaggi principali delle pubblicazioni Disney, insieme a Topolino, Paperino e Pippo.
                              Poi l'articolo sulla possibile divisione per gironi danteschi dei suoi nemici (e la pena da espiare, con relativo e "adeguato" contrappasso) è molto simpatico e potrebbe essere una base interessante su cui sviluppare un'idea più ampia per una storia ambiziosa.
                              Niente male come idea!  8)

                              *

                              tang laoya
                              Cugino di Alf
                                 (2)

                              • ****
                              • Post: 1157
                              • Mano rampante in campo altrui
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                                 (2)
                                Re:Topolino 3409
                                Risposta #14: Lunedì 29 Mar 2021, 06:54:45
                                Piccolo mistero nella storia del Papersera racchiuso nello scontrino dell'emporio:
                                l'attività sarebbe un "drugstore", e fin qui più o meno ci siamo, proprietario sarebbe un certo Attilio, l'indirizzo e' in via del Cotonificio,3 (ne ho trovate a Udine, Pordenone ma anche in provincia di Milano, a Turbigo), il numero di telefono ha il prefisso del distretto di Busto Arsizio, il prodotto sarebbe marcato secondo la direttiva 98/79/CE (dispositivi medico-diagnostici in vitro-tipo tampone da covid, per fare un esempio attuale); totale/contante/resto non sono invece disponibili.
                                Incrociando i vari dati in un motore di ricerca, si ritrova sulle pagine bianche una specifica para farmacia di Turbigo, dove coincidono tutte le voci.
                                « Ultima modifica: Lunedì 29 Mar 2021, 07:12:13 da tang laoya »
                                Mi avevano dato le mappe del percorso, ma nessuna idea circa i bizzarri paesaggi che avremmo attraversato durante lunghi mesi. - Per Nettuno Capitano! Con questa luna di sghimbescio gli sgombri cremisi fluttuano flessi!

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.