Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |
4 | |
2 | |
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Solomon Cranach

Pagine:  1  2 [3]  4  5  ...  61 
31
Cinema, musica e letteratura / Re:I dieci film della vostra vita.
« il: Lunedì 22 Ott 2018, 16:49:54 »
Prendo alla lettera le parole di Gumi: questi sono 10 film non ottimi di per sé (in molti casi lo sono, ma non in tutti), e non sono nemmeno per forza i miei film preferiti (non saprei comunque stabilirla, una classifica dei miei film preferiti: troppe cose belle mi ha regalato, il cinema), ma sono film che ho in un certo senso a cuore, e mi hanno accompagnato in questa prima, breve fase della mia vita.
Faccio notare anche che sono un pivellino di 21 anni - più giovane dei frequentatori tipici del forum -, e la cosa naturalmente ha influenzato il modo e i prodotti con cui sono cresciuto.
I numeretti non indicano in alcun modo un ordine di preferenza.


1 - Toy Story 2
Il mio film d'animazione preferito. Il primo avrebbe le carte in regole anche lui per ambire al posto, comunque.
Li ho guardati (e riguardati) per la prima volta entrambi quand'ero ancora bambino, e poi li ho... messi nel cassetto per anni. Non saprei descrivere l'emozione, l'anno scorso, quando ho trovato il coraggio (espressione giusta: quante volte, da adulti, rivivere una cosa che da bambini ci piaceva contribuisce a distruggerne il bel ricordo...) di riguardarli, durante la tradizionale maratona natalizia Disney della Rai, e li ho trovati ancor più belli di quello che rammentavo.

2 - Le follie dell'imperatore
Quando l'espressione "ho consumato il DVD (anzi, il VHS) a furia di riguardarlo!" non è un'iperbole, ma corrisponde a verità. Quand'ero piccolo era certo il mio film preferito. Curioso, visto che si tratta di un lungometraggio d'animazione dalla comicità decisamente "adulta", ma tant'è.

3 - Il Signore degli Anelli: Il ritorno del Re
Il film che ho più rivisto in vita mia. Il DVD, per fortuna, in questo caso era molto resistente.

4 - Shrek 3
Il primo film che ho visto al cinema, quindi per forza di cose impossibile non inserirlo in questa classifica. (Da piccolo i miei non mi ci hanno mai portato, e ho iniziato relativamente tardi ad andarci :'( )
Diciamo che come inizio non c'è male: dopo una fesseria del genere - che ha ben poco da spartire con i primi due, bellissimi capitoli - tutto il resto mi sarebbe sembrato in futuro un capolavoro.

5 - Salvate il soldato Ryan
Il primo film "vietato ai minori" che abbia mai visto, fra la fine delle elementari e l'inizio delle medie. Senza dubbio un'opera potente, che ricordo ancora con vividezza.

6 - Star Wars Episodio IV: Una nuova speranza
Non sono - tecnicamente parlando - un nativo digitale, ma poco ci manca. Quand'ero più piccolo, però, non avevo internet a casa, e di DVD ne compravo pochissimi. Quindi ero "forzato" a seguire i palinsesti TV. E Star Wars, porcaputtana (mi si consenta il francesismo, tutto attaccato come si conviene), lo davano sempre a orari del menga, impedendomi di vederlo perché "il giorno dopo bisogna andare a scuola e svegliarsi presto". (Sigh, spero di non essere l'unico che ha dovuto sorbirsi per anni questa cantilena.) E quindi ho trascorso pazientemente anni, nella segreta speranza di riuscire un giorno a vederlo.
Ne è valsa la pena.

7 - Bastardi senza gloria
Il film con cui ho scoperto Tarantino - ero in prima liceo -, ma soprattutto il film con cui ho iniziato ad apprezzare il cinema come Arte. Ero solo quando lo vidi, e quindi nessuno potrà mai descrivere il magnifico sorriso a 32 denti che mi si dipinse in volto dopo la scena finale.

8 - Il labirinto del fauno
Non so se sia il film che più mi ha fatto commuovere e stare male in vita mia. Non lo so, ma anche se non lo fosse poco ci manca.
Non lo riguarderò mai più, è una promessa.

9 - Mulholland Dr.
Difficile dimenticare la notte - era molto tardi - afosissima e a tratti allucinata in cui l'ho visto per la prima volta.
Qualcuno cita l'autopsia in Alien, qualcuno cita la follia di Jack Nicholson in Shining, qualcuno cita le conversazioni fra il prete e la bambina/Pazuzu nell'Esorcista. Tutte opinioni lecite, ma per me la scena più spaventosa e inquietante cui abbia mai assistito è quella - semplice, e a tratti perfino ingenua - del barbone che esce da dietro l'angolo in Mulholland Dr.

10 - Il buono, il brutto, il cattivo
Il mio film preferito. La scena di Tuco che corre nel cimitero di Sad Hill cercando la tomba col tesoro penso rappresenti la Perfezione.
Gli anni passano, e penso che col tempo scavalcherà facilmente Il ritorno del Re in qualità di film più rivisto. Per ora si difende egregiamente, intendiamoci.

32
Non Solo Disney / Re:Sturmtruppen
« il: Giovedì 18 Ott 2018, 13:33:47 »
A colori... brrr.

33
Collezionabili Disney / Re:Fumetti di Topolino con le merendine Kinder
« il: Martedì 16 Ott 2018, 09:04:20 »
La cosa sta sfuggendo di mano.

34
Topolino / Re:Topolino 3281
« il: Lunedì 15 Ott 2018, 23:01:06 »
Secondo me la collaborazione con Bonfatti risolve uno dei problemi che personalmente ho con i - sia pure bellissimi -disegni di Casty, ovvero gli sfondi spesso spogli e scarni. Intendiamoci, il Castellan sa creare delle splash pages assolutamente meravigliose... ma sono le piccole vignette, quelle di raccordo fra una scena epica e un'altra, che trovo talvolta un po' dimesse.

Qui siamo proprio all'opposto, scenari e ambientazioni trasudano una ricchezza e una fantasia incredibili, una vera gioia per gli occhi.
Bonfatti si occupa di questi, e Casty può concentrarsi sulla recitazione dei personaggi principali, campo in cui è un vero maestro: non so voi, ma trovo sia il compromesso PERFETTO.

35
Topolino e Donald Sticker Story / Re:Topolino Sticker Story
« il: Lunedì 15 Ott 2018, 15:46:16 »
Spero che un giorno la storia di Casty verrà riproposta in qualche modo. O in alternativa che qualche anima pia farà delle foto al suo album quando sarà completo e le diffonderà sul forum.
Il mio desiderio di leggerla è inversamente proporzionale al mio desiderio di acquistare questa roba.

36
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2018
« il: Lunedì 15 Ott 2018, 09:30:00 »

È uscita anche online l'Anteprima

http://comics.panini.it/anteprima/

37
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2018
« il: Venerdì 12 Ott 2018, 22:08:39 »
Sbaglio o è da in po' che Marconi non si vede sul Topo? Ottimo comunque, penso di prenderlo a prescindere quel numero.

38
Cinema, musica e letteratura / Re:Consigli Cinematografici
« il: Lunedì 8 Ott 2018, 21:31:35 »


Che spettacolo visto al cinema su grande schermo 4k in versione restaurata.
Dura più di tre ore, ma ne avrei viste volentieri altrettante.

Un film di una bellezza commovente. E infatti mi sono genuinamente commosso, come mi accade raramente.





I tre euro meglio spesi della mia vita.

39
Topolino / Re:Topolino 3280
« il: Domenica 7 Ott 2018, 14:08:16 »
Andy ha espresso esattamente il mio pensiero.

40
Non Solo Disney / Re:Julia Kendall
« il: Venerdì 5 Ott 2018, 22:14:09 »
Le storie ricolorate della Bonelli... Ma vuoi proprio farti del male?

41
Le altre discussioni / Re:sito "collezionismofumetti.com"
« il: Mercoledì 3 Ott 2018, 17:29:20 »
Accidenti, speriamo presto :(

42
Topolino / Re:Topolino 3280
« il: Mercoledì 3 Ott 2018, 17:25:46 »
Ma Solomon, vuoi mettere avere in un colpo solo le ambite QuackCards di Paperone e Rockerduck !?  ;D
Naturalmente cestinate :D

C'è anche in allegato una figurina degli Incredibili 2, facente parte di un'iniziativa di Tonno Mareblu (la pubblicità è in quarta di copertina).

43
Topolino / Re:Topolino 3280
« il: Mercoledì 3 Ott 2018, 15:42:51 »
Che barba, che noia.
Non commento quasi mai in questa sezione semplicemente perché non compro quasi mai Topolino (non più, almeno), salvo in occasioni speciali. Che tipicamente sono rappresentate da una nuova storia di Casty.
Con 3,90 € (purtroppo nella mia edicola niente copie senza "Quackball Cards") avrei potuto acquistarmi un panino alla mortadella e pure una lattina di Coca Cola, al bar all'angolo. La mia linea e la mia salute forse ringraziano, ma non posso fare a meno di rimpiangere il lauto pasto.

La storia di Casty e Bonfatti è quello che è, ovvero un assaggino. Speravo un pochino più corposo, però: se la copia non fosse stata incellophanata probabilmente me ne sarei accorto e lo avrei letto direttamente a scrocco in edicola, tanto è breve (appena 5 tavole). Il fatto che sia nonostante ciò di gran lunga la cosa più memorabile del numero, e che metta addosso una gran curiosità, la dice lunga - sia sulla bravura del nostro, sia sulla piattezza dell'albo. Simpatico il cameo degli autori a pagina 156.

Nutrivo un certo interesse per la storia di apertura (che si becca una bella copertina, bisogna ammettere), visto che non ricordo molte opere sceneggiate dal bravo Paolo Mottura, decisamente più attivo nelle vesti di eccellente disegnatore - una delle migliori matite del settimanale, a mani bassissime. Purtroppo il giudizio non può essere positivo: il fumetto nasce da una passione personale dell'autore, il ciclismo, e muove da una manifestazione "vera" (che non conoscevo), la gara sportiva nota appunto come Eroica. E tuttavia scorre in maniera piatta e senza guizzi: non c'è un intreccio vero e proprio, e la storia è piuttosto una serie di episodietti che capitano a Paperino e compari nel corso della competizione. Sempre bello ribadire l'importanza dell'amicizia e della solidarietà nello sport, ma gli accadimenti sono davvero uno più banale e scontato dell'altro. In tutto questo l'intervista realizzata all'autore e posta dopo il fumetto appare decisamente più interessante, e paradossalmente si rivela più in questo scambio di battute l'amore che Mottura nutre nei confronti del ciclismo, che non nella storia vera e propria.
I disegni comunque sono apprezzabili. Curioso il bizzarro errore a pagina 21, quando Paperino viene inquadrato prima nella sua classica blusa, e nella pagina successiva in tenuta da ciclista. Immagino che le due tavole siano state realizzate in tempi diversi, e che quindi l'autore si sia scordato del particolare.

La storia di Fantomius è sulla linea di quelle che lessi qualche anno fa, quando ancora acquistavo il Topo, ovvero... disarmante. Davvero barbina in particolare la figura che fa Cuordipietra: una didascalia mi informa che Gervasio aveva inserito il personaggio già in un episodio precedente del ciclo, che io non ho letto (e quindi non so come fosse stato utilizzato in quell'occasione), ma qui è ridotto a mera macchietta, "artefice" di un piano che definire insulso è poco.

Non commenterò le altre storie, anche se quella di Bosco quantomeno ci prova un minimo, a intrattenere il lettore.



Penso proprio che la prossima settimana cercherò in un'altra edicola e mi leggerò direttamente in loco il "conto alla rovescia" di Casty: non ho nessuna intenzione di sborsare altri soldi più del dovuto, e acquisterò direttamente il numero che conterrà la storia vera e propria.

44
Topolino / Topolino 3280
« il: Mercoledì 3 Ott 2018, 15:19:43 »


INDICE

- Paperino e l'Eroica sfacchinata
testi e disegni di Paolo Mottura

- Le strabilianti imprese di Fantomius - La settima arte
testi e disegni di Marco Gervasio

- Zio Paperone e la card da un milione
testi di Marco Bosco
disegni di Carlo Limido

- Gambadilegno e l'immeritato riposo
testi di Danilo Deninotti
disegni di Giorgio Piras

- Paperino Paperotto in gita al museo
testi di Massimiliano Valentini
disegni di Renata Castellani

- Conto alla rovescia per... Tutto questo accadde domani - Meno quattro! Ovvero: una giornata di shopping
testi di Casty
disegni di Casty e Massimo Bonfatti

45
Le altre discussioni / Re:Cambio alla direzione di Topolino?
« il: Lunedì 1 Ott 2018, 17:53:34 »
Per quanto mi riguarda, il 'grazie' più grande che posso riservare alla "direttora" è per aver dato fiducia a Casty - uno dei più grandi talenti oggi attivi nel fumetto italiano - che pure iniziò a lavorare per Topolino precedentemente, ma che proprio sotto la sua gestione è diventato la superstar che tutti oggi apprezziamo. Lo stesso Castellan in numerose interviste dice che fu il rinnovato clima in redazione che gli permise di poter proporre le sue storie più ardite, che probabilmente non sarebbero state accettate sotto la vecchia direzione.

Pagine:  1  2 [3]  4  5  ...  61 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.