Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |
2 | |
5 | |
2 | |
4 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |
Topolino 3458 - Recensione di Manuel Crispo

Alla fine, è successo: il fumetto Disney italiano ha sdoganato i racconti di Lovecraft. Mai avrei creduto, infatti, che sulle pagine di Topolino avremmo avuto così dei riferimenti al ciclo cthulhiano o in generale all’arte del cosiddetto “Solitario di Providence”; e ciò accade, vedi alle volte il caso, in quella che per me è la storia migliore fra tutte quelle prodotte da Marco Nucci, in Disney o altrove. Sto parlando ovviamente di Zio Paperone e la maledizione delle maledizioni, disegnata da un incredibile Giorgio Cavazzano e sceneggiata dal già citato Nucci, che condivide la firma del soggetto con Giulio Antonio Gualtieri. Con Gualtieri, autore Bonelli, Eura e Cosmo, Nucci ha già firmato una storia di ispirazione lovecraftiana, Il richiamo delle tenebre. La trama vede Paperone acquistare a un’asta di miliardari, per pura incoscienza, un grimorio notoriamente maledetto, il Tetronomiduck, vergato da un esperto e appassionato di occultismo, Mortimer Hatequack. Attivata per errore la maledizione che innesca tutte le maledizioni del mondo, a Paperone, coadiuvato da Battista, Pico e una new entry, il Professor Kinsgsport, spetterà il compito di riportare tutto alla normalità. Chi ha avuto modo di accostarsi all’opera di Lovecraft avrà notato alcuni riferimenti: innanzitutto la città di Kingsport, immaginario borgo del Massachusetts a sud della più celebre Arkham, citata in racconti come Il terribile vecchio, La ricorrenza, La casa misteriosa lassù nella nebbia, Il caso di Charles Dexter Ward, La cosa sulla soglia, La maschera di Innsmouth, nonché nei racconti del ciclo di Randolph Carter; Hatequack è una ovvia paperizzazione dello stesso Lovecraft; inoltre, il Tetronomiduck è un richiamo al testo maledetto Necronomicon, che ricorre praticamente in tutte le opere di Lovecraft e che rappresenta la vera pietra angolare su cui si fonda la sua poetica. Niente è più pericoloso di un libro contenente una conoscenza perduta per chi a suo tempo scrisse: «Penso che la cosa più misericordiosa al mondo sia l’incapacità della mente umana di mettere in relazione i suoi molti contenuti. Viviamo su una placida isola d’ignoranza in mezzo a neri mari d’infinito e non era previsto che ce ne spingessimo troppo lontano. Le scienze, che finora hanno proseguito ognuna per la sua strada, non ci hanno arrecato troppo danno: ma la ricomposizione del quadro d’insieme ci aprirà, un giorno, visioni così terrificanti della realtà e del posto che noi occupiamo in essa, che o impazziremo per la rivelazione o fuggiremo dalla luce mortale nella pace e nella sicurezza di una nuova età oscura». Non è papero ciò che in eterno può attendere Poco conta che nella storia di Nucci e Gualtieri il grimorio si stato scritto da Hatequack in persona, e che non si citi la figura dell’arabo pazzo Abdul Alhazred. Si tratta chiaramente di una ispirazione molto vaga, suggestiva ma innocua. Non abbiamo quindi Paperone al cospetto di Yog-Sothoth o Battista decervellato dai Funghi di Yuggoth – “purtroppo”. Il plot estremamente semplice è sorretto da una sceneggiatura briosa, con un Cavazzano in grado di far recitare i personaggi in modo magistrale. Anche le da me odiatissime didascalie (espediente antifumettistico per eccellenza), come sempre abbondanti, qui trovano un proprio senso e contribuiscono a dare un’atmosfera brillante alla storia. Dopo un redazionale non particolarmente approfondito (avrei preferito, anche se so che è molto difficile considerato il bacino d’utenza della rivista, qualche riga in più sul Necronimocon giacché è citato nella storia di apertura) su libri più o meno famosi, abbiamo la conclusione della castyana Topolino e le Sgambascarpe Smart, per i disegni di un eccellente Alessandro Perina. Antipolitica Da amante delle storie di medio respiro di Casty ho trovato questa seconda parte molto divertente, anche più della prima (impagabile il cattivissimo Gambadilegno che bullizza Topolino grazie alle scarpe telecomandate, meravigliosa Clarabella che prende a calci il sindaco), e pienamente in linea con le mie aspettative. Dopo la necessaria introduzione dell’argomento, avvenuta nel numero precedente, qui la storia prende decisamente il volo regalando al lettore più sequenze memorabili. In una avventura che ondeggia costantemente fra il demenziale e lo zombie-movie (le Sgambascarpe sono inarrestabili, invincibili, implacabili) c’è anche spazio per Minni, una volta tanto parte integrante della risoluzione della vicenda. Per chi ama questo genere di cose, è anche presente un riferimento alla nuova teledipendenza di Pippo, elemento di continuità tra varie storie. A seguire troviamo due storie sceneggiate da Marco Bosco. La prima è una breve, molto simpatica, appartenente al ciclo Pillole di Pico, intitolata La matematica. Evidentemente il tema ispirava l’autore, perché la storia è molto piacevole e divertente, al netto della ridotta estensione; molto interessanti anche i disegni di Giulia La Torre. La seconda, anch’essa gradevole, vede ai disegni il ritorno di un autore da me molto amato, Lucio Leoni, che dona a Clarabella e lo chef personalissimo il giusto brio grafico. Questa avventura, di stampo molto classico, è una gustosa commedia degli equivoci che vede il povero Orazio come sempre succube delle borghesissime ambizioni della propria compagna – con un Bosco sempre più deciso a mettere alla berlina le nuove mode legate alla raffinata cucina moderna. Se queste storie lasciano poco spazio ai colpi di scena, la successiva Zio Paperone e la contesa burocratica acrobatica di Riccardo Pesce e Mario Ferracina riesce a regalare qualche sussulto in più grazie alle vibes ciminiane e l’inedito tandem con il sindaco di Paperopoli. Perdendosi nei meandri della burocrazia, Paperone e il primo cittadino si ritroveranno a navigare (letteralmente) in un mare di carta bollata, tra riferimenti a Escher e citazioni più o meno esplicite alle burocrazie asterixiane e dylandoghiane. La casa che rende folli Alla fine di questa lettura mi sono ritrovato piuttosto soddisfatto, come in realtà non mi capitava da tempo, e credo di poter chiudere con questa nota di positiva sorpresa la disamina sul numero di questa settimana, su cui penso di essermi speso a sufficienza. Vorrei dedicare queste ultime righe alla memoria di un caro amico che seguiva il mondo di Topolino con una forza e una purezza che non ho conosciuto in altri. Francesco Gerbaldo, per noi che lo sentivamo quotidianamente aggirarsi perle losche camere virtuali in cui si costruiscono i contenuti del Papersera, era semplicemente Gerba. Quella di Gerba era molto di più della passione che agita il petto di qualunque fan, era amore. Incondizionato e senza riserve. Sempre il primo a voler parlare di, e perché no, a difendere Topolino, anche quando forse questo meritava più di una tirata d’orecchie. Gerba era serissimo nel proteggere il complicato mondo di cui era divenuto uno dei divulgatori, ma al contempo sempre pronto allo scherzo, alla battuta. Mi rammarico delle conversazioni che non avremo, ma mi rallegro del suo fecondo passaggio nel mondo Disney, dove la morte è bandita e ogni sofferenza è destinata a sciogliersi in risata. Lì, sulle pagine dei fumetti che amava, le sue parole e la sua gentilezza saranno in eterno.

Leggi la recensione

Voto del recensore:
Voto medio: (41)
Esegui il login per votare

Topolino 3458

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Cornelius Coot
Imperatore della Calidornia
PolliceSu   (1)

  • ******
  • Post: 11431
  • Mais dire Mais
    • Offline
    • Mostra profilo
PolliceSu   (1)
    Topolino 3458
    Martedì 1 Mar 2022, 17:03:26
                       STORIE
    _________________________________________________________________________________________________________________________________

    Zio Paperone e la maledizione delle maledizioni                                                                                                                                  36   tavole
    Soggetto di Giulio Gualtieri e Marco Nucci - Sceneggiatura di Marco Nucci - Disegni di Giorgio Cavazzano
    Topolino e le sgambascarpe smart   (Episodio 2)                                                                                                                                   31   tavole
    Soggetto e sceneggiatura di Casty - Disegni di Alessandro Perina
    Pillole di Pico - La matematica                                                                                                                                                                     6   tavole
    Soggetto e sceneggiatura di Marco Bosco - Disegni di Giulia La Torre
    Clarabella e lo chef personalissimo                                                                                                                                                           20   tavole
    Soggetto e sceneggiatura di Marco Bosco - Disegni di Lucio Leoni
    Zio Paperone e la contesa burocratica acrobatica                                                                                                                                24   tavole
    Soggetto e sceneggiatura di Riccardo Pesce - Disegni di Mario Ferracina
    TopoGulp - Lavori in casa : un'impresa tutta in discesa                                                                                                                          1   tavola
    di Alessio Coppola
    _________________________________________________________________________________________________________________________________

                                                    In questo numero è possibile trovare la statuina Gold di Minni al prezzo di 6 euro

                                                                               
                                                                   Copertina -  Disegni di Andrea Freccero - Colori di Andrea Cagol

                                                   
                       SERVIZI  e  RUBRICHE
    _________________________________________________________________________________________________________________________________

    Una storia... da paura! - Cosa state per leggere   (Barbara Garufi)
    Tomi leggendari - Topo Biblioteca   (Francesca Agrati)
    Un passo... falso! - Cosa state per leggere   (Barbara Garufi)
    Nadal '21' il campione gentiluomo - Dal nostro inviato Fabio Licari
    Rossi... dalle emozioni - Su Disney +   (Jacopo Iovannitti)   "Red" nuovo film d'animazione Disney Pixar
    Lorenzo, diamo i numeri! - Topo Matematica   (Francesca Agrati)   Intervista al famoso 'prof. cantante' Lorenzo Baglioni che ha scritto la prefazione di "La matematica raccontata da Topolino", prossimo topolibro in uscita con il numero 3459.
    _________________________________________________________________________________________________________________________________
    « Ultima modifica: Giovedì 3 Mar 2022, 00:18:22 da Cornelius Coot »

    *

    Anapisa
    Cugino di Alf
    PolliceSu

    • ****
    • Post: 1180
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu
      Re:Topolino 3458
      Risposta #1: Martedì 1 Mar 2022, 23:02:07
      Grazie Cornelius!
      Ma un topic sulle statuine d'oro è stato aperto?
      Perché non lo ho visto..Mi aveva incuriosita il fatto che nel numero precedente a pagina 160 ci fosse la foto delle statuine già uscite ma manca quella di Zio Paperone..mi pareva fosse stata distribuita pure quella.
      Consigliano di visitare panini.it per vedere le statuine,ma io - avevo guardato qualche giorno fa - non ho visto nulla

        Re:Topolino 3458
        Risposta #2: Mercoledì 2 Mar 2022, 15:57:22
        Il numero mi è piaciuto davvero tanto, molto ben assortito!
        Su tutte spiccano certamente la storia horror di Zio Paperone e la conclusione delle "sgambascarpe smart", però devo dire che anche le due storie finali con protagonisti Clarabella e Orazio, e lo zione insieme
        Spoiler: mostra
        al sindaco di Paperopoli
        mi hanno sorpreso in maniera positiva!

        *

        Geronimo
        Gran Mogol
        PolliceSu

        • ***
        • Post: 647
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
          Re:Topolino 3458
          Risposta #3: Mercoledì 2 Mar 2022, 19:03:15
          Lette le due storie portanti del numero. La prima è simpatica, ottime atmosfere e mi ha fatto particolarmente ridere il doppio che vuole dare il milione a Paperino e il " Combatti pinguino". Una storia non memorabile, discreta ma gradevole.
          Buona la vicenda delle Sgambascarpe con un' ottima Minni come piace a me e come solo Casty sa tratteggiare. Anche qua scena molto divertente: le scarpe che giocano a calcio 😂
          Ho notato un Topolino più pigro del solito: questa volta non è stato molto sospettoso sulle Sgambascarpe come è suo solito fare.
          « Ultima modifica: Mercoledì 2 Mar 2022, 19:18:03 da Geronimo »
          Luca Giacalone

          *

          Andy392
          Ombronauta
          PolliceSu

          • ****
          • Post: 840
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu
            Re:Topolino 3458
            Risposta #4: Mercoledì 2 Mar 2022, 23:58:55
            Cornelius, scrivi tutto l'indice delle storie e rubriche ma dimentichi di inserire chi realizza la copertina.

            *

            dr. Paperus
            Diabolico Vendicatore
            PolliceSu

            • ****
            • Post: 1885
            • working on siero di lunga pace and Immergrün
              • Online
              • Mostra profilo
            PolliceSu
              Re:Topolino 3458
              Risposta #5: Giovedì 3 Mar 2022, 00:06:46
              Cornelius, scrivi tutto l'indice delle storie e rubriche ma dimentichi di inserire chi realizza la copertina.

              E' sempre utile per sapere chi si occupa dei colori, per quanto riguarda il tratto direi Freccero senza troppi dubbi
              ex Paperinik il Templare e Volkabug, inventore dell'Immergrün; prima niubbo, poi lurkatore, adesso utente affezionato; secondo la monetazione antica TEMPLI*PAPERINICUS*E*PAPERIBUS*MIRUM

              *

              Anapisa
              Cugino di Alf
              PolliceSu   (1)

              • ****
              • Post: 1180
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu   (1)
                Re:Topolino 3458
                Risposta #6: Giovedì 3 Mar 2022, 00:10:00
                Cornelius, scrivi tutto l'indice delle storie e rubriche ma dimentichi di inserire chi realizza la copertina.

                E' sempre utile per sapere chi si occupa dei colori, per quanto riguarda il tratto direi Freccero senza troppi dubbi
                Disegni Andrea Freccero
                Colori Andrea Cagol

                *

                Cornelius Coot
                Imperatore della Calidornia
                PolliceSu

                • ******
                • Post: 11431
                • Mais dire Mais
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu
                  Re:Topolino 3458
                  Risposta #7: Giovedì 3 Mar 2022, 00:15:25
                  E' vero, chissà perché la copertina non la considero mai. Forse perché ne ho controllate fin troppe per le Topo Statistiche e mi riservo di dare tutte le info alla fine  :))

                  Rimedio copincollando il post di Anapisa sotto la cover del sommario.

                  *

                  Alkja
                  Brutopiano
                  PolliceSu   (1)

                  • *
                  • Post: 39
                  • Esordiente
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu   (1)
                    Re:Topolino 3458
                    Risposta #8: Giovedì 3 Mar 2022, 10:51:21
                    A me La Maledizione Delle Maledizioni è piaciuta assai: non una storia rivoluzionaria, ma si fa leggere volentieri. Anzi, secondo me poteva essere anche di due puntate senza perderci niente, così com'è mi sembra forse un po' troppo veloce.

                    Certo, fa specie sentire Paperone dire di non credere alle streghe quando ogni due per tre deve attivare gli allarmi antistrega all'ennesimo attacco di Amelia. O di una sua qualche intraprendente collega. Per non parlare di incantesimi vari scatenati da qualche oggetto magico. Forse sarebbe stato meglio metterla più su "Per ogni oggetto realmente incantato ci sono almeno 5 bubbole inventate di sana pianta che si trasmettono grazie ai creduloni" piuttosto che un secco "Non credo a magie, streghe e maledizioni".

                    Le Sgambascarpe Smart sono state carine ma mi sembra ben al di sotto dei livelli di Casty. Alla fin fine è l'ennesima storia in cui tutta Topolinia si appassiona della moda del momento come un sol lemming, salvo poi saltar fuori che sono stati manipolati per loschi propositi da Gambadilegno/Macchia Nera/furfante di turno. Considerata anche tutta la saga di Mr Vertigo storie simili hanno un po' stancato, forse sarebbe il caso di metterle in pausa per qualche tempo.

                    Ripeto, non una cattiva storia, se la avesse scritta qualcun altro sarebbe una delle tante da leggere, sorridere quel paio di volte e andare oltre, ma da Casty ci si aspetta ben altro.

                    Alla luce della storia finale, la cosa più interessante è vedere come a quanto pare anche a Topolinia il sindaco sia un porcello, quando questo è in genere riservato a Paperopoli. Dimenticanza su chi sia il primo cittadino topolinese? Critica sulla classe politica in generale? Nel Calisota i Porcelli (o quale che sia il loro cognome) sono una dinastia politica alla Kennedy?

                    *

                    bunny777
                    Ombronauta
                    PolliceSu   (1)

                    • ****
                    • Post: 821
                    • Strapapero
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu   (1)
                      Re:Topolino 3458
                      Risposta #9: Giovedì 3 Mar 2022, 11:42:23
                      Certo, fa specie sentire Paperone dire di non credere alle streghe quando ogni due per tre deve attivare gli allarmi antistrega all'ennesimo attacco di Amelia
                      Non ho letto ancora la storia ma in effetti l'affermazione sembra un tantino contraddittoria.


                      *

                      Geronimo
                      Gran Mogol
                      PolliceSu   (1)

                      • ***
                      • Post: 647
                        • Offline
                        • Mostra profilo
                      PolliceSu   (1)
                        Re:Topolino 3458
                        Risposta #10: Giovedì 3 Mar 2022, 12:47:06
                        Non è piaciuta molto neanche a me la caratterizzazione di Paperone, più che scettico mi è sembrato un po' ottuso e sciocchino a dir la verità.
                        Luca Giacalone

                        *

                        Gumi
                        Diabolico Vendicatore
                        Moderatore
                        PolliceSu   (3)

                        • ****
                        • Post: 1452
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu   (3)
                          Re:Topolino 3458
                          Risposta #11: Giovedì 3 Mar 2022, 13:22:38
                          a me uccide che il suo "doppio malvagio" voglia
                          Spoiler: mostra
                          regalare denaro a paperino
                            ;D

                          *

                          Andy392
                          Ombronauta
                          PolliceSu   (1)

                          • ****
                          • Post: 840
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu   (1)
                            Re:Topolino 3458
                            Risposta #12: Venerdì 4 Mar 2022, 12:09:28
                            Le Sgambascarpe Smart sono state carine ma mi sembra ben al di sotto dei livelli di Casty. Alla fin fine è l'ennesima storia in cui tutta Topolinia si appassiona della moda del momento come un sol lemming, salvo poi saltar fuori che sono stati manipolati per loschi propositi da Gambadilegno/Macchia Nera/furfante di turno. Considerata anche tutta la saga di Mr Vertigo storie simili hanno un po' stancato, forse sarebbe il caso di metterle in pausa per qualche tempo.
                            Purtroppo è lo specchio della società in cui viviamo.

                            *

                            Cornelius Coot
                            Imperatore della Calidornia
                            PolliceSu   (1)

                            • ******
                            • Post: 11431
                            • Mais dire Mais
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                            PolliceSu   (1)
                              Re:Topolino 3458
                              Risposta #13: Domenica 6 Mar 2022, 12:04:07
                              Zio Paperone e la maledizione delle maledizioni
                              In una storia fondamentalmente positiva per un plot comunque 'alternativo' ci sono alcune cose che non mi convincono, di genere vario:
                              1)  il viso dello zione nella prima grande tavola: sembra disegnato da Coppola più che da Cavazzano, considerando quegli angoli di becco 'rinforzati' tipici dei tanti Paperini delle cover della testata omonima. Anche lo sguardo è 'coppoliano';
                              2)  ridurre il rapporto Paperone-Amelia a quello Pippo-Nocciola: non credere a streghe e sortilegi dopo tante battaglie e difese anti stregonesche del Deposito (come già osservato da Alkja) è semplicemente 'anti storico';
                              3)  la meraviglia dello zione di fronte alla biblioteca di Lord Hatequack ("Mai visti tanti libri tutti insieme"). Anche la sua all'interno del Deposito non è da meno, da quel che abbiamo visto ogni volta che cerca qualcosa che lo possa avvicinare a dei tesori;
                              4)  i suoi momenti di giubilo che si alternano a quelli di sconforto: li abbiamo visti tantissime volte e sono un marchio del suo carattere ma in questo caso mi sono sembrati troppo adolescenziali per un papero di una certa età. Si può essere 'sopra le righe' e 'folli' anche in modi più adeguati non solo all'età ma al carattere di fondo. Immagino che le matite di Cavazzano abbiano influenzato questo aspetto
                              (i suoi Scrooge post scarpiani sono stati decisamente infantili: e dire che nell'ultimo periodo il suo Paperone mi sembrava più posato).
                                         Sicuramente da elogiare la continuity sui tesori accumulati, sulle radici familiari, la presenza di Pico e il suo rapporto 'intellettuale' con Lord Hatequack e il prof Kingsport (personaggi che potremo anche rivedere, come didascalia dice), i camei iniziali di Rockerduck e Lusky. Dunque una storia promossa, nonostante le 4 'puntualizzazioni'.
                              Topolino e le sgambascarpe smart   (Episodio 2)
                              Il piano del trio felino Gamba-Trudy-Plotty mi è sembrato un po' ingenuo, quantomeno eccessivamente ottimistico. Possibile che tutti i topoliniani avrebbero indossato le particolari scarpe o che almeno non ci sarebbe stato qualche 'incidente di percorso'? Ad ogni modo certe 'semplificazioni' aiutano sicuramente a sviluppare soggetti comunque interessanti e simpatici. Per quanto il protagonismo di Minni sia da sottolineare positivamente, sembra strano che, abitando praticamente davanti al ripetitore, abbia avuto bisogno di indicazioni per raggiungerlo (questa è stata una semplificazione 'toponomastica'). Ultima 'semplificazione' (la terza): quella 'sociale'.
                              Ad una Webby che vendeva scarpe 'truccate', per quanto poi ufficialmente scagionata, nella vita reale resterebbe comunque un 'marchio' difficilmente cancellabile: della serie: cambia genere di lavoro. Invece nella vita a fumetti può continuare il suo programma di fitness, immaginando di aver mantenuto gli stessi 'followers'. I finali devono comunque attingere alla speranza, soprattutto nei fumetti per ragazzi. 
                              Clarabella e lo chef personalissimo
                              Un plot ultra secolare (l'ambizione ad entrare a far parte di circoli esclusivi) è simpaticamente caratterizzato da una perfetta sincronia tra Orazio e Clarabella. D'altronde sono, con Gamba e Trudy, l'unica coppia a vivere sotto lo stesso tetto. Più 'sincronia' di così!
                              Zio Paperone e la contesa burocratica acrobatica
                              Riccardo Pesce torna in veste di 'erede di Cimino' (non ricordo se alterni questi plot ciminiani ad altri più 'neutri') ma anche di Martina (in un certo senso) riprendendo, dal "Tunnel sotto la Manica", quattro avvocati che nella storia di mezzo secolo fa mi pare avessero una parentela che li univa mentre qui si distinguono per i diversi rami del loro lavoro, pur mantenendo la stessa postura, gli stessi movimenti, muovendosi fisicamente come un team unico (e 'sincronizzato', anche qui). Divertente (ma forse già vista proprio in una passata storia di Cimino) la visita della Repubblica di Bhuro Krazya con, a sorpresa, il Sindaco di Paperopoli protagonista al posto del nipotame come 'esperto in materia'. Ci voleva una differenziazione rispetto a precedenti plot similari che rendesse ancor più leggibile e godibile questa storia di chiusura (grazie anche alle matite di Ferracina)
                              « Ultima modifica: Mercoledì 9 Mar 2022, 11:27:48 da Cornelius Coot »

                              *

                              Samu
                              Diabolico Vendicatore
                              PolliceSu   (2)

                              • ****
                              • Post: 1425
                              • Amante del bel fumetto
                                • Offline
                                • Mostra profilo
                              PolliceSu   (2)
                                Re:Topolino 3458
                                Risposta #14: Domenica 6 Mar 2022, 13:55:25
                                Voglio fare un plauso a Casty e ad Alessandro Perina per la storia delle "Sgambascarpe".
                                Non sarà una vicenda che affronta temi intricati come viaggi nel tempo, paradossi temporali, minacce globali o chissà quali altri temi particolarmente "scottanti" ed intricati ma è questo il Topolino che mi piace leggere, inteso sia nell'ottima caratterizzazione che ne danno i due Autori (Casty per il testo e Perina per il disegno) che per la gradevolezza di questa storia nello specifico, briosa e vivace come vorrei fossero tutte le storie Disney.
                                E mi ha fatto sinceramente divertire il "gamb-gamb style", in un momento storico quale quello che stiamo vivendo sia qui sul Forum che per quanto sta avvenendo da giorni nel mondo in cui di voglia di divertirmi e di ridere spensierato non riesco proprio ad averne.

                                Molto graziose e ben riuscite anche le storie di Clarabella e Orazio e la conclusiva con lo Zione protagonista.

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.