Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
20 anni
Le nostre recensioni
4.5 | |
4 | |
5 | |
3 | |
3 | |
4 | |
4 | |
5 | |
3 | |
3.5 | |
3 | |
2.5 | |

Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Bramo
Dittatore di Saturno
PolliceSu   (8)

  • *****
  • Post: 3214
  • Sognatore incallito
    • Offline
    • Mostra profilo
    • Lo Spazio Disney
PolliceSu   (8)
    Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
    Mercoledì 31 Mar 2010, 22:47:32
    Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta



    Non è facile parlare di questo fumetto. E’ una di quelle poche opere così intense, forti, di spessore che non si limita più ad essere un fumetto, travalica il concetto stesso di fumetto (pur ovviamente mantenendo le caratteristiche del medium) per iscriversi semplicemente nell’ambito della narrazione in senso ampio. Quella de L’Eternauta è una storia, che sia narrata come fumetto arriva come seconda battuta.
    Però rientra in un genere narrativo, quello sì: è una storia di fantascienza. Volendo guardare, classica che più classica non si può.
    La trama si può presto riassumere: mentre un disegnatore di fumetti sta lavorando al suo tavolo si materializza davanti a lui la figura di un uomo, che sui presenterà come Juan Gimenez. Questi inizia a raccontargli la sua storia, cioè l’attacco da parte di misteriose creature extraterrestri al pianeta Terra, e la strenua sopravvivenza sua e di alcuni suoi amici. Tutto parte da una misteriosa nevicata che cade soave su Buenos Aires, in Argentina, dove è ambientata tutta la lunga graphic novel; nevicata che è però assassina, dato che appena uno è colpito dai fiocchi muore. Ma questo è, appunto, solo l’inizio giacché nel corso di tutta l’avventura Juan insieme all’amico e scienziato Ferri e ad altri elementi che incontrano sul loro cammino (Alberto in primis, ma anche il giovane Pablo e lo storico Ruiz) apprenderà man mano sempre più informazioni su questi invasori alieni, così come sulle condizioni del resto del mondo fuori da Buenos Aires.
    La parte dove la fantasia dello sceneggiatore corre come il vento e contribuisce a rendere l’opera apprezzabile è proprio questa, quella centrale, dove attraverso vari step i nostri eroi incontrano i nemici, orrendi insettoni, per poi scoprire che quegli enormi pulci non sono altro che servi dei altre creature… e via di questo passo, incontrando raggi della morte, i Kol dalle mani multi-dita, uomini-robot, i mastodontici e mostruosi Gurbos… scoperte che sembrano portare sempre più alla vittoria degli uomini, ma ogni volta che sembra le cose stiano volgendo al meglio ecco che si dimostra solo apparenza o una vittoria momentanea. Tutto sembra attestare che Loro, i misteriosi alieni che non si mostrano ma mandano avanti i loro servitori, siano invincibili nella loro sete di dominio. Ma questo non demoralizza Juan e Ferri, questi due uomini valorosi sono il simbolo della difesa della libertà, lottando disperatamente fino all’ultimo per resistere alla terribile invasione. Non sanno se il resto del mondo è stato conquistato, non sanno se ci sono altri uomini vivi e non asserviti agli alieni, non sanno se il pianeta è ridotto a nulla di vivo oppure no, ma continuano a lottare e ad andare avanti. Il pericolo, la tensione, l’ideale di salvezza e libertà rende più acuti la forza, la strategia, l’acume e l’intelligenza di Juan e dei valorosi che stanno con lui, in uno scenario da incubo.
    La tensione per il lettore è palpabile, e questa nasce da una fusione pressoché completa tra testi e disegni: nella prima parte della storia, quando ancora i nostri non sanno degli extraterrestri ma hanno capito che la neve che sta cadendo è letale, c’è un inquietudine e una solitudine che mi hanno colpito fortissimo, fin dentro le viscere, complice l’aver letto quelle prime pagine di sera con la sola lampada accesa. Juan nello scafandro che cammina per le strade imbiancate di Buenos Aires tra i cadaveri, nel silenzio che sembra eterno, mi ha trasmesso una sensazione indescrivibile.
    Sensazione che si protrae per tutta la storia, specie quando il protagonista pensa a sua moglie e sua figlia lontane, chiuse in casa mentre lui è in missione… il pericolo reale per le persone più care al mondo per lui è un tormento insistente per Juan.
    Solo nelle ultimissime tavole dell’avventura scopriamo il motivo della strana condizione in cui Juan si è presentato nella prima tavola della storia, ultime pagine decisamente agghiaccianti tra l’altro nel ripercorrere i pensieri dello sceneggiatore riferiti alle informazioni appena acquisite dallo strano individuo, e che rendono ancora più inquietante l’atmosfera del fumetto. (per la serie: ogni volta che vedrò nevicare non sarò più tranquillo :P )

    Se L’Eternauta si limitasse a essere una storia di fantascienza, già così per gli elementi decisamente fantasiosi che mette in gioco e la sensazione di angoscia che trasmette sarebbe un’opera più che meritoria. Ma in realtà questo fumetto è inscindibile dalla storia personale del suo autore e del paese in cui è stato partorito (e ambientato). Infatti, come molti articoli che ne parlano fanno notare, tutta l’avventura dell’invasione aliena, con tanto di uccisioni e di persone asservite a un potere totalizzante e atto alla privazione della libertà, è un’enorme metafora e specchio di quello che l’Argentina sarebbe stata solo 20 anni dopo l’uscita dell’opera (il fumetto è del 1957), con la dittattura militare di Jorge Videla che darà il via alle purghe politiche e alla sanguinosa e straziante  vicenda dei desaparecidos. Come se i due autori avessero previsto l’atmosfera che si sarebbe abbattuta sul loro Paese, L’Eternauta dà voce a queste paure mostrando le tragiche conseguenze di un regime dispotico come quello dei Loro, che questi Loro siano extraterrestri o dittatori nostrani. D’altro canto, lo stesso Oesterheld scomparirà tragicamente dalla sua casa di Buenos Aires nel 1977 rapito dai militari del regime, uno dei tantissimi desaparecidos di cui non si è saputo più nulla.
    La figura dell’Eternauta, viaggiatore dei secoli, del tempo e dello spazio è diventata addirittura un simbolo di resistenza e una bandiera di libertà, soprattutto nella sua patria, in Argentina.
    Il fumetto è comunque noto anche da noi in Italia, dal momento che nacque anche una rivista di fumetti intitolata proprio L’Eternauta, che comunque non contiene la graphic novel ma altri tipi di storie.
    Nel nostro paese l’opera è recuperabile in varie edizioni da quel che so, penso che la più facile sia quella di cui ho usufruito io, nel n. 29 della collana "I Classici del Fumetto di Repubblica" (copertina a inizio post).

    Un fumetto stra-consigliatissimo, mi ha regalato emozioni e voglia fortissima di girare pagina come poche altre opere hanno saputo fare, la costruzione del dramma è sapiente per crescendo di tensione e i disegni sanno essere ottimi nel rappresentare ambienti desolati, mostri vari e soprattutto le verie emozioni (paura, follia, panico, vuotezza... tutte terribili) sul volto degli esseri umani che tratteggia. Per intensità narrativa e per le tematiche in qualche modo filtrate lo paragono a Maus come ottimi esempi di fumetti di denuncia.
    Da leggere.

    *

    Bacci
    Visir di Papatoa
    PolliceSu

    • *****
    • Post: 2711
    • Sono incazzato come un paperino!
      • Offline
      • Mostra profilo
    PolliceSu
      Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
      Risposta #1: Giovedì 1 Apr 2010, 16:29:37
      Fumetto incredibile: Guardate come in questa vignetta l'uomo cerchi di rassicurare la gente intorno a lui mentre in realtà nei suoi occhi si legge l'angoscia più nera e la rassegnazione verso un destino ineluttabile. Roba da pelle d'oca.
      Un bel più per la recensione ; )

        Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
        Risposta #2: Giovedì 1 Apr 2010, 21:33:35
        Uno dei 5-6 titoli che non dovrebbe mancare nella libreria di ognuno di noi. Oesterheld è un vero genio. Ogni sua cosa che ho letto è un capolavoro. Peccato per la sua fine :(.
        Un giorno mi piacerebbe leggerlo nella sua versione originale.

        *

        Bacci
        Visir di Papatoa
        PolliceSu

        • *****
        • Post: 2711
        • Sono incazzato come un paperino!
          • Offline
          • Mostra profilo
        PolliceSu
          Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
          Risposta #3: Giovedì 1 Apr 2010, 21:43:19
          Tra l'altro qualche tempo fa avevo letto questa notizia su AfNews:
          http://www.afnews.info/wordpress/2010/03/hector-oesterheld-finalmente-il-processo/

          *

          maghetto
          Diabolico Vendicatore
          PolliceSu

          • ****
          • Post: 1665
          • molto originale...!
            • Offline
            • Mostra profilo
          PolliceSu
            Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
            Risposta #4: Giovedì 1 Apr 2010, 23:09:38
            Taaaaaaaaanto tempo fa, la parte centrale di Skorpio era costituita da una decina di pagine di fumetti da staccare, conservare e rilegare al termine dell'opera con la copertina (un po') cartonata inviata in omaggio a chi ne avesse fatto richiesta scritta (con un modulino allegato al settimanale)....... ebbene il mio spettacolare ETERNAUTA (parte prima e seconda) è proprio frutto di questa infinita collezione di allegati della serie "I GRANDI INSERTI DI SKORPIO".
            « Ultima modifica: Giovedì 1 Apr 2010, 23:10:16 da maghetto »
            2 dicembre 2003 - ore 9:09am

              Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
              Risposta #5: Giovedì 1 Apr 2010, 23:26:25
              Taaaaaaaaanto tempo fa, la parte centrale di Skorpio era costituita da una decina di pagine di fumetti da staccare, conservare e rilegare al termine dell'opera con la copertina (un po') cartonata inviata in omaggio a chi ne avesse fatto richiesta scritta (con un modulino allegato al settimanale)....... ebbene il mio spettacolare ETERNAUTA (parte prima e seconda) è proprio frutto di questa infinita collezione di allegati della serie "I GRANDI INSERTI DI SKORPIO".

              In questo periodo sto comprando Skorpio proprio perchè pubblica un'altra serie rimasta inedita di Oesterheld e Lopez.
              E questi inserti centrali ancora esistono. Da un bel pò di tempo ristampano Dago.

              *

              Brigitta MacBridge
              Flagello dei mari
              Moderatore
              PolliceSu

              • *****
              • Post: 4733
              • Paperonuuuuccciooooo....
                • Offline
                • Mostra profilo
              PolliceSu
                Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
                Risposta #6: Venerdì 2 Apr 2010, 09:38:16
                Taaaaaaaaanto tempo fa, la parte centrale di Skorpio era costituita da una decina di pagine di fumetti da staccare, conservare e rilegare al termine dell'opera con la copertina (un po') cartonata inviata in omaggio a chi ne avesse fatto richiesta scritta (con un modulino allegato al settimanale)....... ebbene il mio spettacolare ETERNAUTA (parte prima e seconda) è proprio frutto di questa infinita collezione di allegati della serie "I GRANDI INSERTI DI SKORPIO".
                Sì, anche io lessi l'Eternauta su quelle pubblicazioni, anche se non feci la meritevole opera di raccogliere tutti assieme i pezzi. Purtroppo la lettura a puntate me ne guastò un po' il godimento, ma è comunque una opera eccezionale.
                I miei teSSSSori: http://tinyurl.com/a3ybupd

                "You must be the change you want to see in the world" -- Gandhi

                *

                Quackmore
                Cugino di Alf
                PolliceSu

                • ****
                • Post: 1225
                • aka Michele
                  • Offline
                  • Mostra profilo
                PolliceSu
                  Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
                  Risposta #7: Venerdì 30 Lug 2010, 16:05:32
                  Io ho letto solo l'edizione di Repubblica, che mi ha messo i brividi, nonostante avessi il pregiudizio di un capolavoro tanto-perché-l'autore-è-scomparso.
                  Spero si risolvano tutti i problemi legali che impediscono una seria riedizione di tutta l'opera di Oesterheld, perché sono rimasto un po' con l'amaro in bocca e continuo a non raccapezzarmici tra rifacimenti dell'autore e barbari adattamenti italiani  :-/
                  Giudizi sui seguiti?
                  Michele

                  *

                  piccolobush
                  Flagello dei mari
                  Moderatore
                  PolliceSu

                  • *****
                  • Post: 4262
                    • Offline
                    • Mostra profilo
                  PolliceSu
                    Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
                    Risposta #8: Venerdì 30 Lug 2010, 17:52:26
                    Giudizi sui seguiti?
                    Evita come la peste la terza serie (scritta da ongaro, che pure è uno che sa scrivere e pubblicata da noi, anni fa, dalla comic art). La versione (riscritta da oesterheld) disegnata da breccia, è decisamente particolare e forse un pò difficile da "digerire" ma breccia è breccia (ristampata dalla comma 22). Gli altri sequel più o meno apocrifi (tra cui se non sbaglio anche uno scritto da barreiro) non so nemmeno se siano stati pubblicati in italia
                     ;)
                    « Ultima modifica: Martedì 13 Dic 2016, 10:37:26 da piccolobush »

                    *

                    Quackmore
                    Cugino di Alf
                    PolliceSu

                    • ****
                    • Post: 1225
                    • aka Michele
                      • Offline
                      • Mostra profilo
                    PolliceSu
                      Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
                      Risposta #9: Venerdì 30 Lug 2010, 19:01:57
                      Evita come la peste la terza serie

                      Quando mi si consiglia di risparmiare tempo e denaro non mi tiro indietro, grazie  8-)

                      Citazione
                      La versione (riscritta da oesterheld) disegnata da breccia, è decisamente particolare e forse un pò difficile da "digerire" ma breccia è breccia (ristampata dalla comma 22)

                      Ah, ecco... questo remake voglio recuperarlo al più presto!

                      Citazione
                      Gli altri sequel più o meno apocrifi (tra cui se non sbaglio anche uno scritto da barreiro) non so nemmeno se sono stati pubblicati in italia  ;)

                      E' quel "più o meno" che mi lascia indeciso.
                      Mi sembra di aver visto in edicola un volume de "I Giganti dell'Avventura" della fu Eura Editoriale con uno di questi seguiti, ma non saprei di più.
                      Michele

                        Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
                        Risposta #10: Domenica 1 Ago 2010, 12:14:17


                        E' quel "più o meno" che mi lascia indeciso.
                        Mi sembra di aver visto in edicola un volume de "I Giganti dell'Avventura" della fu Eura Editoriale con uno di questi seguiti, ma non saprei di più.

                        Il gigante che hai visto tu dovrebbe essere la terza parte della storia originale che non è presente sul classico di repubblica. Gli autori sono sempre Oesterheld e Solano Lopez, ma onestamente la qualità è minore.


                        *

                        Quackmore
                        Cugino di Alf
                        PolliceSu

                        • ****
                        • Post: 1225
                        • aka Michele
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                        PolliceSu
                          Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
                          Risposta #11: Domenica 1 Ago 2010, 13:49:29
                           :exclamation :exclamation :exclamation
                          La terza parte la cerco da anni... se fosse così facile da trovare...  :o
                          Michele

                          *

                          piccolobush
                          Flagello dei mari
                          Moderatore
                          PolliceSu

                          • *****
                          • Post: 4262
                            • Offline
                            • Mostra profilo
                          PolliceSu
                            Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
                            Risposta #12: Lunedì 2 Ago 2010, 13:01:42

                            Il gigante che hai visto tu dovrebbe essere la terza parte della storia originale che non è presente sul classico di repubblica. Gli autori sono sempre Oesterheld e Solano Lopez, ma onestamente la qualità è minore.

                            Non vorrei dire una stupidaggine, dovrei controllare la mia collezione, ma la eura pubblicò le prime due serie scritte da oesterheld su tre volumi. La vera terza parte, invece dovrebbe essere quella di ongaro, pubblicata dalla comic art (ma forse anche dalla eura in precedenza, non so) effettivamente deludente ;)

                            Riporto anche un estratto interessante dal sito di delos sul perchè del successo dell'eternauta in italia:

                            Ma perchè l'Eternauta conquista anche il pubblico italiano?
                            Il motivo, paradossalmente, risiede proprio nella "argentinità" della vicenda. Noi italiani forse non ce ne rendiamo conto, ma in cinquant'anni di emigrazione abbiamo influenzato tantissimo la cultura e la mentalità argentina, sino a fare del paese sudamericano un nostro specchio deformato. Juan Galvez non è un eroe americano, non è il solito Rambo a stelle e strisce cui i romanzi SF di oltreoceano ci hanno abituato. Al contrario, le sue reazioni ed il suo carattere ne fanno quasi un italiano medio.

                            Solo qualche esempio. Di fronte ad una invasione aliena un eroe "heinleiniano" o "bradburiano" penserebbe a difendere (in ordine) la Patria, la Bandiera (sempre in vista nell'angolo buono del salotto), la Costituzione ed il Tacchino del Giorno del Ringraziamento. Galvez invece, da bravo argentino/italiano, nella sua scala di priorità mette al primo posto moglie e figlia, poi gli amici del tressette, quindi i vicini di rione e solo alla fine i propri compatrioti.

                            Un eroe americano WASP, con i mostri extraterrestri alle porte della capitale, correrebbe a difendere la Casa Bianca, il Pentagono, oppure il Congresso. Galvez no. Il luogo che egli sceglie di presidiare, il posto per cui sente di dover lottare sino alla morte, che gli da rifugio e sicurezza, è lo stadio di calcio, il celeberrimo River Plate, a dimostrazione di come gli argentini, come gli italiani, identifichino la Patria con la nazionale di pallone.
                            « Ultima modifica: Lunedì 2 Ago 2010, 13:05:36 da piccolobush »

                            *

                            piccolobush
                            Flagello dei mari
                            Moderatore
                            PolliceSu

                            • *****
                            • Post: 4262
                              • Offline
                              • Mostra profilo
                            PolliceSu
                              Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
                              Risposta #13: Mercoledì 15 Giu 2011, 18:23:07
                              Per chi fosse interessato, amazon sta vendendo l'ultima (e dicono bellissima) riedizione dell'eternauta con uno sconto del 35% e senza spese di spedizione. Immagino non sia un caso se è rimasta per un po' nella top 10 dei libri più venduti. Io, avendo solo l'edizione dell'eura, che era meglio di niente ma abbastanza rimaneggiata, ho approfittato (a reggio quelli della 001 non scendevano sotto i 35)

                                Re: Oesterheld & Solano Lopez: L’Eternauta
                                Risposta #14: Venerdì 17 Giu 2011, 09:28:27
                                Per chi fosse interessato, amazon sta vendendo l'ultima (e dicono bellissima) riedizione dell'eternauta con uno sconto del 35% e senza spese di spedizione. Immagino non sia un caso se è rimasta per un po' nella top 10 dei libri più venduti. Io, avendo solo l'edizione dell'eura, che era meglio di niente ma abbastanza rimaneggiata, ho approfittato (a reggio quelli della 001 non scendevano sotto i 35)
                                grazie per il suggerimento, ho fatto lo stesso anche io.
                                non conoscevo ancora amazon, preso dagli sconti ho fatto uno shopping "sostanzioso". per le ferie sono a posto per quanto riguarda le letture.

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
                                In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
                                Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

                                Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)