Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
4 | |
5 | |
3 | |
2 | |
4 | |
3 | |
4 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - Simone Cavazzuti

Pagine: [1]  2  3  ...  80 
1
Commenti sugli autori / Re:Ralph du Mosch
« il: Martedì 9 Ago 2022, 15:53:20 »
Edit: apprendo ora dall'autore che una delle storie di cui ha parlato durante la nostra chiacchierata ("10 pagine in cui Paperone viaggia indietro nel tempo per ottenere un'eredità"), in cui Paperone e Cuordipietra si contendono una eredità, verrà pubblicata proprio domani sul settimanale olandese.

2
Commenti sugli autori / Ralph du Mosch
« il: Lunedì 8 Ago 2022, 20:24:45 »
Ralph du Mosch è un giovane autore olandese che ha esordito nel mondo Disney con la storia De prins van Pegelburg (du Mosch/Ferioli, 2021), pubblicata appena nel marzo 2021. Nonostante la brevissima gavetta, du Mosch ha già all'attivo 15 storie pubblicate, disegnate da artisti internazionali piuttosto importanti, come César Ferioli, Carlos Mota e Daan Jippes.

In Italia, sono per ora state ristampate due delle sue storie, Le Giovani Marmotte in: il bottino nella foresta su Il Manuale delle Giovani Marmotte 22 e Zio Paperone e la sfida matematica su Zio Paperone 46. Personalmente, ho letto altre sue storie sul settimanale olandese (come questa, in cui appare perfino il padre di Gastone) e spero che vengano presto importate da Panini.

Ritengo che questo sceneggiatore abbia delle potenzialità e ho avuto modo di fare una chiacchierata assieme a lui (che potete trovare qui), in cui si parla del suo avvicinamento alla professione, del suo modo di lavorare e di alcune sue storie nello specifico. Il tutto corredato da alcuni disegni tratti dai suoi storyboard originali.

3
Le altre discussioni / Re:L'espressione "Universo Disney"
« il: Giovedì 7 Lug 2022, 23:14:23 »
Intervistando l'autore olandese Evert Geradts, mi sono accorto che lui utilizza spesso l'espressione "universo dei Paperi" (Duck universe).

4
Le altre discussioni / Re:Genesi di Rockerduck
« il: Giovedì 30 Giu 2022, 06:48:49 »
Buongiorno!

Vorrei segnalare questo articolo che ho scritto a proposito delle uniche tre storie americane in cui compare Rockerduck (caratterizzato come un personaggio abbastanza differente da come lo conosciamo).
Complimenti per l'articolo e grazie della segnalazione.
Alcune delle raffigurazioni di Rockerduck, soprattutto quelle eseguite da disegnatori "nordici", appaiono molto bizzarre ai miei occhi; l'interpretazione che ne dà Korhonen, poi, mi sembra addirittura oscena.
Io personalmente trovo affascinante il fatto che Wright adatti il suo Rockerduck a seconda della produzione della storia (Overseas o americana) e devo dire che ho un debole per la versione occhialuta che si candida come presidente del Club dei Miliardari.

Per quanto riguarda gli artisti nordici, sono d'accordo con te. Il Rockerduck capellone di Gulbransson è piuttosto inusuale e quello di Korhonen... Il tratto di Kari mi piace, è bello fluido e semplice, vedi ad esempio questa altra vignetta proveniente dalla stessa storia (Cuordipietra mi pare grazioso), ma sembra che non si sia "impegnato" molto a disegnare Rockerduck.


5
Le altre discussioni / Re:Genesi di Rockerduck
« il: Domenica 26 Giu 2022, 23:26:03 »
Buongiorno!

Vorrei segnalare questo articolo che ho scritto a proposito delle uniche tre storie americane in cui compare Rockerduck (caratterizzato come un personaggio abbastanza differente da come lo conosciamo).

Curiosamente, nella versione pubblicata in Italia di una di queste store, il miliardario (disegnato dall'autore con il design barksiano) è stato ridisegnato per far sì che fosse riconoscibile dai lettori (che, diversamente da quelli statunitensi, lo avevano già visto in più di 100 storie con il look con cui è noto ancora oggi).

Allego immagine esemplificativa:

6
In questo programma radio Disney del 1936 si parla dei genitori di Paperino: " In episode two, we learn additional biographical detail for Donald Duck who recounts in a song he was originally called Donald Drake but changed his name to his mother’s name Duck when his father left them".

Qui si vede il padre di "Paperino", ma è una storia in costume quindi non la considererei (anche perché, se ricordo bene, è ben diverso dagli altri paperi Disney).

Entrambi i genitori di Donald sono poi mostrati in una vignetta in questa storia.


7
Barry Bolson e quella incredibile "somiglianza" con Tito Faraci.


8
Le altre discussioni / Re:10 papere bussano alle porte della Panini
« il: Giovedì 26 Mag 2022, 14:02:57 »
Ignorate, snobbate, poco considerate, centellinate, cameizzate... ci sono 10 papere che reclamano maggior attenzione da parte della casa editrice di Modena. Esse sono, in rigoroso
Gloria è l'unica che vorrei vedere, forse anche Matilda.

9
Sfide e richieste di aiuto / Re:Parenti di miss Paperett
« il: Domenica 22 Mag 2022, 16:00:12 »
Approvo l'Albero dello Spirito della Fattoria perché le due Miss Paperett segretarie di Paperone, al di là della loro omonimia (che fra parenti può anche accadere) non possono che essere due personaggi ben distinti e separati, zia e nipote nel caso specifico.
L'omonimia tra le due non sembra così improbabile, considerando che probabilmente Emily è un nome che si tramanda nella famiglia (basta pensare che, canonicamente, la nonna si chiama Emilia Karena. Col tempo probabilmente si è anglicizzato in Emily, ma il fatto che sia la nipote che la pronipote prendano il nome dalla stessa ava non è strano, essendo di due rami diversi)

Citazione
Spero che questo topic aperto da Simone sia stimolante per qualche autore nell'approfondire i rapporti di parentela nati soprattutto da citazioni, camei, brevi apparizioni o presenze più dettagliate (come nel caso recente dei Diari con Brunilde, zia di Emily B. e prozia di Emily I.)

Soprattutto il rapporto fra le due Emily zia e nipote, le Paperett più utilizzate e famose nelle storie a fumetti di tutto il mondo, potrebbe essere molto interessante nella narrazione di nuovi plot paperopolesi che coinvolgerebbero anche gli altri paperi, in primis Zio Paperone, datore e capoufficio di entrambe in epoche diverse.

L'entrata in scena nelle storie italiane della Emily Senior come zia della Junior avrebbe consenso fra i lettori che ritroverebbero un personaggio comunque familiare (tra Don Rosa, storie egmontiane e qualche storia italo-spagnola) e che, per certe sue caratteristiche caratteriali, manca nell'odierno cartellone paniniano.

In alcune occasioni particolari potrebbe affiancare la nipote al Deposito (magari richiamata proprio dallo zione che la conosce bene) oppure potrebbe dire la sua come zia in pensione coabitante con la nipote in sitcom specifiche del loro menage familiare.

Anche a me farebbe piacere venissero usati questi personaggi, o in generale tutti quei personaggi secondari-terziari-quaternari. Nelle storie comuni trovo che, Paperopoli particolarmente, si faccia troppo spesso uso del cast principale, riducendo le possibilità ad un set trito e ritrito, facendoli interagire con generici tartufati (se ti serve per la storia una vecchietta-vicina di casa-giardinaggio&torte per Archimede/Paperina/Brigitta, perché inventare una nuova "anziana-generica", invece di riutilizzare una delle tante zie di Filo da Zio Paperone e il risponditore telefonico o qualsiasi altra storia simile?). Non sbandierando che quei nuovi personaggi faranno parte del nuovo universo fumettistico e poi relegandoli in una serie (per quanto mi piacciano i ragazzini dell'area 52, vederli fuori da quella serie fa strano, soprattutto perché capita troppo poco. Ugualmente per le giovani marmotte. Pensandoci fa strano che, due serie incentrate sui giovani e QQQ, uscite circa in contemporanea, non hanno mai interagito, a mia memoria). Mi piacerebbe vedere una graduale integrazione "silenziosa" di personaggi precedenti in nuove storie, senza sbandierare il rientro di tali. Per il lettore saltuale sembrerà un personaggio nuovo come altri, ma per chi se lo ricorda farà piacere vederlo riutilizzato. Un esempio è Topolino e il cugino preistorico. Storia sui generis, con un plot utilizzato già altre volte, spesso meglio (la Macchina del tempo porta un cavernicolo nel presente). Ma tale storia mi è rimasta a lungo nella mente perché ad un certo punto durante una festa, dal nulla, Minni viene mostrata insieme a sua zia Cloe. La sua presenza non è troppo importante ai fini della trama, poteva essere una qualsiasi contessa deSnobbis-Ricconi, ma lei è particolare perché il personaggio è preso direttamente da Topolino e l'incredibile Vladimir.
1. Tecnicamente, in-universe, Emilia Kalena e la nipote non condividono lo stesso nome, poiché Miss Paperett in Olanda è conosciuta come Eugenia. Ovviamente, mantenendo il nome suggerito da Don Rosa, avrebbe invece senso (ed è come ho ragionato anche io).
2. Mi pare che il nuovo Topo faccia rimbalzare personaggi da una storia all'altra in questa sorta di continuity orizzontale. Tra l'altro, Carlo Panaro ha inventato un prozio di Nonna Papera (tale Cirillo), che ha mostrato in flashback in almeno due storie.

10
è stato un vero piacere ritrovare qualche volto noto e trascorrere del tempo con persone che condividano le stesse passioni!

11
Sfide e richieste di aiuto / Re:Parenti di miss Paperett
« il: Giovedì 19 Mag 2022, 21:07:28 »
Io personalmente supporto l'headcanon delle 2 miss Paperett come personaggi separati, quindi ho fatto un albero extra con gli stessi personaggi, immaginando la missPaperett italiana come nipote, e successora, di quella barksiana. Molte delle storie non-italiane ho solo il contesto della immagine passatami da sim, quindi il piazzamento può essere sbagliato.

Mi pare che potrebbe funzionare (solo non capisco dove tu abbia recuperato le iniziali dei due secondi nomi). Se non altro, nel caso dovesse venire confermata ufficialmente la non-identità dei personaggi, avremo già pronto l'albero aggiornato.  :tongue:

Tecnicamente, il nipotino di Bin World sarebbe nipote della Paperett anziana, ma immagino possa tranquillamente essere anche il pronipote.  ;D

13
Sfide e richieste di aiuto / Re:Parenti di miss Paperett
« il: Lunedì 16 Mag 2022, 17:10:49 »
scusa nella fretta ho dimenticato di scrivere il resto cmq molti siti riportano questi parenti ma senza specificare la storia di provenienza : madre Emily Evans/Paperett
ex marito Jason Duckfaster (padre di jasper)
figlio Jasper Duckfaster Paperett
Ho controllato e purtroppo si tratta di personaggi inventati da fan...

Ad ogni modo, ho pubblicato qui il mio albero genealogico, con tanto di tabella dei personaggi. Ho menzionato la teoria di Cornelius Coot indicando il link alla discussione qui sul forum. Vorrei ringraziare l'utente Spirito della Fattoria per l'aiuto sui personaggi apparsi e citati nelle storie italiane.

14
Le altre discussioni / Re:Della Duck
« il: Mercoledì 11 Mag 2022, 22:04:23 »
Toglimi una curiosità: tu conosci l'olandese?
"Conoscerlo" è una parola grossa! Diciamo che lo riesco a capire perché ho comprato più di un centinaio di Donald Duck olandesi e all'inizio facevo come te e cercavo ogni parola sul traduttore... piano piano, ho capito un po' come funziona la grammatica e riconosco le parole/frasi principali. Poi, alcune cose ricordano il tedesco, che studiai a scuola.

15
Le altre discussioni / Re:Della Duck
« il: Mercoledì 11 Mag 2022, 11:58:43 »
La risposta a questa tua ultima domanda sta nelle vignette in cui QQQ chiedono a Della quanti anni abbia e lei afferma di essere nata nel 1936 (questo almeno negli storyboard), mentre Paperino ha 80 anni nella stessa storia (essendo ambientata nel 2014) ed è quindi nato nel 1934 (come anche ripetuto da Geradts nel corso dell'intervista). Nelle tavole disegnate da Carmen Perez non si nota tuttavia questa differenza.
Grazie a questa descrizione ho trovato la scena, è a pagina 26 dello storyboard, che per comodità riporto qui:



Stando al traduttore automatico che ho usato, il dialogo in questione dovrebbe corrispondere più o meno a questo:

QQQ: Solo una domanda veloce mam... ehm, Della! Quanti anni hai?!
DELLA: Ahah! Non lo si chiede a una signora! Ma a un pilota può! Sono nata nel 1936 e adesso è il 1958! Quindi ho esattamente 22 anni!

Dunque il dialogo è diverso dalla versione definitiva della storia, in cui le chiedono da quanto tempo è in viaggio, e lei risponde che è partita da circa 15 minuti mentre conta di tornare tra un'ora:



Altra cosa degna di nota è il fatto che nello storyboard la madre è chiamata Della, mentre nella versione finale è chiamata in originale Dumbella, che si era già affermato come nome ufficiale olandese del personaggio.


Un'ultima cosa sull'articolo sui genitori di Ciccio: hai scritto che la striscia di Karp/Taliaferro del 9 maggio 1938 ha ispirato il cortometraggio "Donald's Cousin Gus" del 1939, però io ricordavo che fosse il contrario, ossia che i due si fossero basati su immagini del corto già in produzione per introdurre Ciccio nei fumetti sui quotidiani.
A dire il vero, il riferimento al tempo trascorso (e da trascorrere) è presente anche nello storyboard, esattamente nella prima vignetta della tavola che hai postato, anche se (come ho notato assieme a Geradts) le proporzioni temporali sono modificate: nello storyboard, Della è in viaggio da 5 minuti e tornerà tra un quarto d'ora (in questo modo ha compiuto 1/4 del suo viaggio), mentre, nella versione pubblicata, Della è in viaggio da 15 minuti e tornerà tra un'ora (avendo così compiuto appena 1/5 del viaggio totale).

Avendo avuto modo di parlare anche con altri autori olandesi, ho appreso che a volte gli editor possono semplificare i dialoghi o modificare alcuni dettagli senza che lo sceneggiatore lo sappia prima che la storia venga pubblicata; questo ne è soltanto un esempio.

Per quanto riguarda la genesi di Ciccio, ora che mi ci fai pensare, ricordo qualcosa del genere. Devo controllare e, in caso, correggerò il post. Questo è un gran vantaggio che i blog hanno sulla stampa. ;)

ps: plauso pubblico per il "nostro" Andrea87 che ormai da anni traduce amatorialmente storie inedite nel nostro paese.

Pagine: [1]  2  3  ...  80 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito per poter funzionare correttamente utilizza dati classificati come "personali" insieme ai cosiddetti cookie tecnici.
In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni.
Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai trovare il dettaglio di quanto riassunto in queste righe.

Per continuare con la navigazione sul sito è necessario accettare cliccando qui, altrimenti... amici come prima! :-)