Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
4 | |
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
5 | |
4 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
5 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Topics - Samu

Pagine: [1]  2  3  4 
1
I Sondaggi / Il TopoOscar nella Storia - 2016
« il: Domenica 17 Ott 2021, 13:21:34 »
Parallelamente a quanto fatto per l'annata precedente a questa, apro questo topic dedicato alle preferenze degli utenti del Forum rispetto alle storie più significative (e che più ci hanno colpito in positivo) pubblicate sul libretto nel 2016.
Si tratta di un anno secondo me interessante e che ha visto la pubblicazione di storie che mi sono rimaste particolarmente impresse nella memoria, tra Casty, il Duckenstein di Enna e Celoni ma anche di altre storie molto piacevoli e graziose.

Qui di seguito le mie preferenze, per le quali ho votato già da un paio di mesi a questa parte:

4 Punti a:
"Topolino e Qualcosa nel buio"
"Topolino e il raggio di Atlantide"
"Duckenstein di Mary Shelduck"

3 Punti a:
"Quo e Archimede in Ballo col bullo" (veramente bella e significativa questa storia dei Turconi)

1 Punto a:
"Topolinix e lo scambio di Galli"
"Paperino e le identità multiple"
"Zio Paperone, Rockerduck e il criovulcano domestico"
"Zio Paperone in: un cosplayer di troppo"
"Il Principe Duckleto".

3
Topolino / Topolino 3438
« il: Mercoledì 13 Ott 2021, 16:05:55 »
Sommario

Topolino Giramondo - I magici boschi del Nord
Soggetto di Gabriele Panini e Giuseppe Zironi
Sceneggiatura di Gabriele Panini
Disegni di Giuseppe Zironi

PK - Zona Franca (Secondo Episodio)
Soggetto e sceneggiatura di Alessandro Sisti
Disegni di Lorenzo Pastrovicchio

MIAO, Cronache feline - Toeletta forzata
Soggetto, sceneggiatura e disegni di Enrico Faccini

Paperino e il carillon proboscidato
Soggetto e sceneggiatura di Rudy Salvagnini
Disegni di Blasco Pisapia

La ciurma del Sole Nero - Miraggio cosmico (Episodio 3)
Soggetto e sceneggiatura di Marco Gervasio
Disegni e supervisione colore di Cristian Canfailla

Copertina (Disegno di Andrea Freccero; colori di Andrea Cagol) :

4
Topolino / Topolino 3437
« il: Mercoledì 6 Ott 2021, 16:18:07 »
Sommario

PK - Zona Franca (Prima puntata)
Soggetto e sceneggiatura di Alessandro Sisti
Disegni di Lorenzo Pastrovicchio

La ciurma del Sole Nero - Vagabondi dello spazio (Episodio 2)
Soggetto e sceneggiatura di Marco Gervasio
Disegni e supervisione colore di Cristian Canfailla

Newton e Pico in Viaggio nel sapere - Musica, maestro!
Soggetto e sceneggiatura di Giorgio Fontana
Disegni di Donald Soffritti

Gambadilegno il maestro del terrore
Soggetto e sceneggiatura di Tito Faraci
Disegni di Marco Meloni

Zio Paperone e il centounesimo canto - (Quarto episodio - Primo e secondo tempo)
Soggetto e sceneggiatura di Alessandro Sisti
Disegni di Alessandro Perina

Copertina (Disegno di Fabio Celoni; colori di Luca Merli):

5
Off Topic / Ciclismo - Parigi-Roubaix 2021
« il: Domenica 3 Ott 2021, 18:01:04 »
Oggi è andata di scena la 118° edizione maschile della più classica prova di ciclismo su strada, la celebre Parigi-Roubaix.
Che bellezza assistere a questa corsa imprevedibile e insidiosa, con quello sterrato che mi faceva sobbalzare ad ogni piccola sbandata dei corridori che di volta in volta venivano inquadrati.
L'ho seguita a circa 40 km dall'arrivo ed ho fatto il tifo per un Gianni Moscon che è stato protagonista di una bella fuga in solitaria, salvo poi essere stato vittima di due episodi che inevitabilmente hanno condizionato l'esito della gara (prima la foratura e poi la caduta).
Ma ciò che voglio sottolineare è stata la prova encomiabile di uno straordinario Sonny Colbrelli, tenace, coriaceo e determinato a dare il massimo.
Stupenda la sua vittoria con lo sprint finale su Van der Poel e sul belga Vermeersch ed è stato bellissimo, per me, da spettatore, poterlo quasi spingere sul traguardo tanto mi sono sentito coinvolto all'interno di una corsa che mi ha dato veramente tanto e che è stata un susseguirsi di emozioni, colpi di scena, insidie e adrenalina allo stato puro.

6
I Sondaggi / Il TopoOscar nella storia - 2015
« il: Domenica 3 Ott 2021, 15:16:20 »
Ho visto che non è presente un topic relativo alle preferenze degli utenti del Forum per questa annata e penso sia interessante poter discutere o semplicemente condividere le proprie votazioni e le proprie impressioni riguardo ad un anno, il 2015, che mi ha regalato tante buone (e belle) letture con le storie pubblicate sul settimanale.

Qui di seguito, i miei voti:

3 Punti a:
"Topolino e l'Impero Sottozero"
"Tutto Questo Accadrà Ieri"

2 Punti a:
"Pippo Reporter - Estate a Green Pond"

1 Punto a:
"Un regalo per Zio Paperone"
"Paperino e l'idolo acquatico"
"Pippo Reporter - Quel faro sui monti del lago"
"Topolino e le Pipposcarpe mnemoniche"
"Pippo e l'asso dei cieli"
"Pippo Reporter - Il Rustico Cavallerizzo"
"Il Raggio Nero"
"Topolino e il rampiro di Transvitania"
"Topolino e il Natale lontano da casa"
"Paperino e il tele-rilancio"
"Il Natale perduto - Un Racconto (un po' in rima) di Paperopoli"
"Zia Nena dalle stelle alle stalle"

7
Topolino / Topolino 3436
« il: Mercoledì 29 Set 2021, 15:50:27 »
Sommario

La ciurma del Sole Nero - Benvenuto, Tomorrow (Primo episodio)
Soggetto e sceneggiatura di Marco Gervasio
Disegni e supervisione colore di Cristian Canfailla

Zio Paperone e il centounesimo canto (Terzo episodio)
Soggetto e sceneggiatura di Alessandro Sisti
Disegni di Alessandro Perina

Newton e Pico in Viaggio nel sapere - C'è metodo e metodo
Soggetto e sceneggiatura di Giorgio Fontana
Disegni di Donald Soffritti

Calisota social media - Paperino e il vicinato a distanza
Soggetto di Giorgio Simeoni e Alessandro Sisti
Sceneggiatura di Alessandro Sisti
Disegni di Federico Franzò

Paperino furfante per dovere
Soggetto e sceneggiatura di Jens Ansegård
Disegni di Marco Rota

Topolino Le Origini - Casa dolce casa
Soggetto e sceneggiatura di Danilo Deninotti
Disegni di Carlo Limido

Copertina (Disegno di Andrea Freccero; colori di Andrea Cagol) :

8
Commenti sulle storie / Paperoga e il dilemma dell'imprinting
« il: Venerdì 24 Set 2021, 17:04:58 »
Ho sempre amato questa storia, sin dalla prima lettura.
È vero, si tratta di una storia abbastanza breve (solo quindici pagine) eppure quando penso alle mie storie preferite con il personaggio di Paperoga, mi viene spontaneo ricondurre il pensiero e la memoria a questa bella storia.
È una storia che per me ha fondamentalmente tutto, dal divertimento genuino alla commozione, dall'effervescenza del personaggio di Paperoga ai sentimenti che emergono nel rapporto tra lo stesso papero e il cucciolo d'alce cui si è tanto affezionato.
Ci sono poi alcune battute veramente simpatiche e che mi fanno sempre ridere di cuore.
Come dimenticare, ad esempio, la scena in cui Paperoga dà una pacca sulla spalla al vecchio Joe facendogli cadere le chiavi dell'auto nel pozzo, seguita dal divertentissimo scambio di battute tra i due:
Paperoga - Ehilà, Joe ! Come andiamo ?
E Joe che risponde, con faccia sconfitta e rassegnata, - A piedi !
Ma, oltre a Paperoga, c'è anche un altro personaggio che assurge al ruolo di protagonista.
Ed è lo stesso cucciolo d'alce, chiamato affettuosamente "Ciclamino" dal simpatico Paperoga e che trova in lui un amorevole sostituto della sua mamma che lo cerca strenuamente.
E penso che siano veramente toccanti le tavole finali di questa storia, non solo per il rapporto ritrovato tra Ciclamino e la sua mamma ma anche e soprattutto per la dichiarazione d'affetto e d'amore che lo stesso cucciolo d'alce rivela apertamente a chi si è preso cura di lui.
Una storia veramente tenera, toccante, che unisce al brio e al divertimento portato avanti con genuinità e freschezza dal papero con il maglione rosso e il pon-pon, tutta la dolcezza e l'affetto sincero e palpabile che traspare nel rapporto tra il papero e il suo nuovo amico.

9
Topolino / Topolino 3435
« il: Mercoledì 22 Set 2021, 15:38:52 »
Sommario

Zio Paperone e il tesoro del golfo di Parma
Soggetto e sceneggiatura di Alessandro Sisti
Disegni di Giampaolo Soldati

Ducktopia, capitolo 3 - Il Grande Incanto
Soggetto e sceneggiatura di Francesco Artibani e Licia Troisi
Disegni di Francesco D'Ippolito

Siamo serie ! - Episodio 4: Una papera sul set
Soggetto e sceneggiatura di Sergio Badino
Disegni di Silvia Ziche

Sopravvivi con Indiana - Il riparo
Soggetto e sceneggiatura di Marco Bosco
Disegni di Cristian Canfailla

Zio Paperone e il centounesimo canto - Episodio 2
Soggetto e sceneggiatura di Alessandro Sisti
Disegni di Alessandro Perina

Copertina (Disegno di Alessandro Perina; colori di Andrea Cagol) :

10
Commenti sugli autori / Davide Cesarello
« il: Domenica 19 Set 2021, 15:11:13 »
Ho notato l'assenza di un topic dedicato a questo disegnatore che io considero molto valido.
È rientrato a disegnare per Topolino in pianta stabile solo dall'anno scorso dopo aver disegnato appena una manciata di storie dal 1996 al 1998.
Prima della sua rinnovata collaborazione con il settimanale, avevo letto soltanto questa storia da lui disegnata (e anche scritta) ma, sinceramente, il tratto grafico di quella storia non mi aveva particolarmente impressionato.
Però devo ammettere che da quando è ritornato a disegnare per il Topo trovo il suo stile molto più piacevole e attraente rispetto a quella storia e lo apprezzo molto sia nelle storie con i Paperi che con i Topi.
L'esempio più fresco che ho in mente è sicuramente rappresentato dalla storia conclusiva del numero di questa settimana, Zio Paperone e la regina del mare, bella e fresca non solo per la trama ma anche grazie ai disegni fluidi e per me veramente piacevoli dello stesso Cesarello.
Inoltre Cesarello ha illustrato in maniera, secondo me, brillante e lodevole sia il nuovo episodio delle Tops Stories che le tavole di raccordo del Classico a loro dedicate e partoriti entrambi dalla mente di Giorgio Pezzin.
E poi non potrò mai dimenticare la suggestione che hanno provocato in me non solo i testi ma anche i disegni delle ultime pagine di quel racconto, che hanno avuto un peso davvero significativo per me e che sono riusciti a trasmettermi, in poche pagine, veramente tante emozioni e un sincero, pieno e profondo coinvolgimento emotivo.

11
Commenti sulle storie / Zio Paperone e le sette sabbie di Cibola
« il: Venerdì 17 Set 2021, 17:29:22 »
Quando ho letto questa storia per la prima volta, sul Topolino #3250, ricordo di aver trovato una avventura veramente ben fatta, interessante, appassionante, "memorabile" nella mia mente di lettore.
In fase di prima lettura, però, ricordo anche che, nonostante la storia fosse pienamente leggibile senza conoscerne il "prequel", nell'articolo che accompagnava la stessa storia vi erano delle vignette estrapolate dall'originale barksiano ma che io non potevo conoscere, non avendo ancora letto quella storia e soprattutto avendo solo una idea molto vaga di chi fosse Carl Barks e di cosa ha rappresentato questo Grande Maestro per il Fumetto Disney.
Adesso, grazie ai Grandi Classici Disney e alla ristampa de "La Grande Dinastia dei Paperi", Barks lo conosco molto meglio e, sinceramente, quando incontro una sua nuova storia (che sia breve o lunga) mi "perdo" nella sua capacità di tessere delle trame sempre fresche, variegate, dinamiche, che non stancano e che non annoiano mai.
Proprio alla luce di tutto questo, una volta letta e apprezzata la bella Zio Paperone e le sette città di Cibola, ho deciso di riprendere in mano questa storia-omaggio, sicuro che, questa volta, avrei pienamente apprezzato (e riconosciuto) tutti i riferimenti e gli omaggi che mi erano sfuggiti nella prima lettura.
Ed è stata veramente una lettura piena ed appagante, che ha rispolverato con bellezza i ricordi che mi legavano a questa stessa storia donandogli, al contempo, delle sfumature nuove ed intense.
La storia non si rivela infatti un remake pedissequo dell'originale barksiano bensì, nella sua idea di porsi come "omaggio", riesce ad intrecciare delle vicende che riprendono sì gli elementi cardine della precedente avventura ma, d'altra parte, riescono a dare una vera e propria continuità a quegli eventi e a caricarli di suggestività.
Questa Zio Paperone e le sette sabbie di Cibola è per me essenzialmente una bella avventura, una di quelle storie che riprende il filone delle cacce al tesoro con Zio Paperone in testa al gruppo dei viaggiatori, seguito dal nipote Paperino e dai nipotini.
Ho sempre provato una grande attrazione e un sincero, pieno, coinvolgimento per questo tipo di storie che riescono ad amalgamare sapientemente il senso di avventura, la ricerca di un tesoro che non si sa se esista o meno, il fascino della leggenda e soprattutto la piena voglia di mettersi in gioco.
Ed è proprio questa tematica ad avermi restituito, sin dalla prima lettura di questa storia, una sensazione particolare e amabile.
La voglia dello Zione, il papero più ricco del mondo, colui che stende i suoi tentacoli ovunque come una piovra, è la molla che lo spinge a cercare nuove strade, a non stancarsi mai di vivere nuove avventure e nuove emozioni.
Certo, avrà sempre dei nemici da fronteggiare e delle insidie da combattere, ma potrà sempre contare sull'aiuto della sua famiglia, soprattutto dei suoi nipoti che sono per lui una risorsa e uno stimolo a fare sempre meglio e ad arricchirsi di più.
Ma questo arricchimento, per come la vedo io, non si esaurisce con il ritrovamento di un incredibile tesoro o, come in questo caso, di una affascinante città perduta tutta colma di ori e ricchezze...
L'arricchimento più vivido e significativo che il vecchio papero può ricavare da queste imprese sta proprio nell'allargamento dei propri orizzonti, nella possibilità di coniugare e mettere insieme il mito con la realtà, con la scoperta reale, lasciandosi affascinare dalla storia delle antiche civiltà e dei popoli perduti nel tempo.
E questo arricchimento lo sento io, nella mia persona, quando leggo avventure come questa o come l'originale barksiano che l'ha ispirata.
E, per me, è veramente bellissimo viaggiare con i nostri amici Paperi alla ricerca di qualcosa di nuovo che affonda però le sue radici nella Storia e nel mito, mai paghi di quella fame di avventura che spingerà sempre lo Zione (e con lui i suoi lettori) a mettersi in viaggio, magari al tramonto quando il sole affievolisce la propria luce e accompagna teneramente il viaggiatore nell'attesa di vivere una nuova, memorabile, avventura.

12
Testate Regolari / I Grandi Classici Disney 69 - Settembre 2021
« il: Mercoledì 15 Set 2021, 19:12:51 »

13
Topolino / Topolino 3434
« il: Mercoledì 15 Set 2021, 15:51:09 »
Sommario

Zio Paperone e il centounesimo canto - Episodio 1
Soggetto e sceneggiatura di Alessandro Sisti
Disegni di Alessandro Perina

Ducktopia, capitolo 2 - Lo specchio del buio
Soggetto e sceneggiatura di Francesco Artibani e Licia Troisi
Disegni e supervisione colore di Francesco D'Ippolito

Siamo serie ! - Episodio 3: Uack ! Si gira !
Soggetto e sceneggiatura di Sergio Badino
Disegni di Silvia Ziche

Sopravvivi con Indiana - Preparativi
Soggetto e sceneggiatura di Marco Bosco
Disegni di Marco Palazzi

Zio Paperone e la regina del mare
Soggetto e sceneggiatura di Gabriele Mazzoleni
Disegni di Davide Cesarello

Copertina (Disegno di Alessandro Perina, colori di Valeria Turati) :

14
Commenti sulle storie / Paperino e il premio di bontà
« il: Lunedì 13 Set 2021, 17:22:41 »
Questa storia, quando l'ho letta per la prima volta, mi ha lasciato una sensazione di calore umano veramente difficile da descrivere.
L'ho letta su questo numero di Paperino Mese e qui devo dire apertamente che si trova davvero in buona compagnia, vista la presenza di una storia di Cimino in due tempi, di una divertente disfida tra Paperino e Jones firmata dai Barosso e da Massimo De Vita e ancora Scala, Nino Russo e infine da un'altra storia dello stesso Chendi...
Ieri non appena ho saputo della scomparsa di Carlo, ho subito pensato ad una parte della sua produzione che mi è rimasta più impressa in mente e "viva" nei miei ricordi, vale a dire le storie brevi e il ciclo di Ok Quack.
Poi è venuta fuori Topolino e le vacanze in immersione e ancora Paperin Babà, Missione Bob Fingher, le storie realizzate in coppia con Bottaro (L'Isola del Tesoro, Pippo e la fattucchiera, L'eredità di Pippo-Peppo...)
Ma non appena ho ricordato, grazie all'aiuto del sito Inducks, che anche questa Paperino e i premi di bontà fosse stata scritta da lui, mi sono sentito avvolgere da un calore che faccio fatica a descrivere e che mi ha
teneramente riscaldato nel ricordo di quanto questo Autore mi avesse trasmesso con le sue storie, con il suo umorismo, con la sua verve, con il suo brio.
Ma anche con la sua sensibilità e con il suo tatto.
E questa storia rappresenta pienamente queste sue virtù di Grande sceneggiatore.

È infatti il tempo di Natale.
Le strade si adornano a festa, i bambini aspettano con trepidazione i regali che riceveranno la notte di Natale, i grandi si preparano ad ultimare le ultime commissioni...
In questa ambientazione "festosa" e di attesa, assistiamo ad una vera e propria competizione, una disfida tra Paperino e lo Zio Paperone, entrambi accomunati dalla stessa bramosia di vincere un premio che verrà destinato a chi dimostrerà di aver compiuto l'atto di bontà e generosità più significativo.
Vengono quindi messe in scena una serie di gag che, personalmente, mi hanno divertito in maniera genuina, rivelandomi una freschezza e un brio veramente palpabili.
Ma il "cuore" della storia, quello che io considero la sua stessa "anima", non risiede nella sfida aperta tra Paperone e il nipote Paperino.
E qui sta la scena che più mi ha riscaldato il cuore e dato davvero tante emozioni...
Un bimbo povero che abbraccia la sua mamma in una scena dolcissima, facendogli conforto perché, comunque vada, anche se non riceverà i regali che tanto gli farebbero piacere, potrà comunque contare sull'affetto della sua mamma che non verrà mai meno.
E vedere la commozione di alcuni personaggi (che non rientrano tra quelli precedentemente citati) e che si adoperano anima e corpo, senza pretendere nulla in cambio, per aiutare la povera "famigliola" mi ha riempito il cuore di tenerezza e di bellezza e per questo sarò sempre grato al Maestro Carlo Chendi.
Storie come questa le porto e le porterò sempre nel cuore, sicuro che quando ripenso a queste stesse storie, una parte dei miei pensieri, e del mio cuore, è rivolta in alto, a ricordare e a rivivere con immutato affetto e simpatia chi quelle storie le ha scritte e le ha donate, per sempre, ai suoi lettori.

Pagine: [1]  2  3  4 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.