Papersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
In edicola
3 | |
4 | |
3 | |
3 | |
3 | |
3 | |
2 | |
1 | |
2 | |
3 | |
2 | |
3 | |

Carl Barks

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

*

Maximilian
Dittatore di Saturno

  • *****
  • Post: 3219
  • Innamorato di Bill Walsh
    • Offline
    • Mostra profilo

    Re:Carl Barks
    Risposta #480: Martedì 24 Ott 2017, 12:22:36
    a cosa servono le linee cinetiche alle estremità della mascherina del bassotto? Non si capisce anche senza, che la mascherina si sta slacciando?
    Sono talmente piccole che se non me le avessi fatte notare non mi sarei nemmeno accorto della loro esistenza

    Anche questa è un'opinione, come quella di Eli? Sta bene. Ma io ho tentato di spiegare il perché di questa mia opinione. Invece quando leggi

    La verità è che i suoi disegni, pur non riscontrando io difetti, non mi dicono nulla. Li guardo e mi lasciano indifferente.
    Non so bene come spiegarmi, ma mi sanno "di vecchio".

    non c'è più niente di cui parlare costruttivamente. E non mi interessa di certo far cambiare opinione agli altri.
    Ma neanche io voglio far cambiare idea a chicchessia.
    Io, come forse sapete, non sono un esperto, nè di fumetto nè di disegno nè di arte. Io dico sono le mie impressioni.

    A me quel Paperone da l'idea di muoversi di più: non so spiegarne razionalmente il motivo, ma per me è così.

    E per concludere: è vero, i disegni di Rosa sono complicati. Nel senso che per capirli ad uno non può bastare una prima occhiata, ma deve soffermarcisi un minimo. E ciò per me non è assolutamente un difetto: richiede una partecipazione più attiva da parte del lettore e che questi "accenda" il cervello. Il discorso è simile alla semplificazione del linguaggio, di cui spesso ci si lamenta.

    *

    ML-IHJCM
    Diabolico Vendicatore
       (4)

    • ****
    • Post: 1802
    • Nuovo utente
      • Offline
      • Mostra profilo
       (4)
      Re:Carl Barks
      Risposta #481: Martedì 24 Ott 2017, 13:14:20
      Il discorso è simile alla semplificazione del linguaggio, di cui spesso ci si lamenta.
      Intervengo solo perche' mi ha colpito questo paragone. E' vero che e' preferibile evitare un linguaggio ipersemplificato; allo stesso tempo, un maestro dell'uso della lingua spesso riesce a dire in poche parole abbastanza semplici cio' che ad altri meno bravi richiede frasi lunghe e complicate. La semplicita' non implica poverta' di contenuti, anzi puo' capitare che un'opera apparentemente semplice richieda molto piu' sforzo dall'utente (lettore, uditore, spettatore ....) per essere compresa in tutta la sua ricchezza. Questa semplicita' puo' essere il frutto di un lungo e duro lavoro: e cio' vale in tutti i campi. Senza voler discutere sui meriti come disegnatori di Barks, Rosa o altri (e senza voler criticare i gusti di nessuno), voglio solo osservare che e' sensato criticare un disegnatore piu' complicato di fronte ad un altro che riesce ad ottenere altrettanto o piu' con mezzi piu' semplici. (Ribadisco che non sto dicendo che Barks ottenga piu' o meno di Rosa: preferisco lasciare questa parte della discussione a giudici piu' competenti di me.)

      *

      Maximilian
      Dittatore di Saturno
         (1)

      • *****
      • Post: 3219
      • Innamorato di Bill Walsh
        • Offline
        • Mostra profilo
         (1)
        Re:Carl Barks
        Risposta #482: Giovedì 26 Ott 2017, 21:48:38
        preferisco lasciare questa parte della discussione a giudici piu' competenti di me.
        Aspettiamo che lui intervenga, allora  ;D

        *

           (4)

        • ****
        • Post: 1399
        • Guazzabù!
          • Offline
          • Mostra profilo
           (4)
          Re:Carl Barks
          Risposta #483: Venerdì 27 Ott 2017, 16:16:38
          Comincia a preoccuparmi questa tua fiducia sconfinata nei miei confronti, Eli. :P ;D Scherzi a parte, posso essere osservatore attento, comunque, ma certo non di ML.

          Ad ogni modo, credo abbia senso dire che Carl Barks non è dinamico nel senso, non so, di un Cavazzano anni '70. I Paperi di Cavazzano filano come treni, quelli di Barks volano.*
          Mi spiego: i personaggi di Barks si muovono continuamente, più di ogni altro (fateci caso), ma la cosa non è rimarcata ad ogni passo. Ecco che l'idea generale è di dinamismo quasi democriteo, ma condita di una sorta di seraficità, leggerezza (credo sia il termine giusto) che riesce ad andare oltre la stessa espressività di un Paperino o un Paperone o nipotini di volta in volta sfiniti, disperati, raggianti, trafelati, determinati, etc.
          Per questo si può parlare di Barks come "classico": perché tutto in lui è inserito, levigato e sublimato in una eleganza integrale, che fa da vero collante alla storia.

          Non così Don Rosa. E ciò non significa un giudizio di valore.
          (Dovremmo - anche - capire che si può commentare senza giudicare e stilare podii e scalette di continuo, a parer mio.)
          Intendo dire che in Don Rosa le battute sono più vive, sottili, sottolineate, anche più elaborate, come sono più elaborati i suoi disegni, le (impagabili) gag dei topolini sullo sfondo. È un grande valore di Don Rosa non voler essere più Barksiano di Barks (lasciate perdere prosopopea e riferimenti dinastici!), un valore che la maggior parte degli altri (pretesi) barksiani non ha - credo - troppo compreso, in parte va detto anche per esigenze editoriali.
          En passant, l'umorismo donrosiano, e per i testi e per i disegni, è forse anche il meno disneyano di tutti (insieme a Martina, va'). Ciò perché il canone discende in gran parte da Barks, e ciò che in Rosa non è Barksiano appare antidisneyano.

          E andrebbe detto che la categoria di "disneyanità" non è così forte (e giusta) come si crede, ma non spingiamoci troppo oltre…

          Leggevo poche pagine fa il nome di Alessandro Perina. Ora, a parte il fatto che personalmente, dopo averlo mediamente apprezzato per anni (Sirene di Montagna, Scomparsa di Tip, tratto curato e approfondito), lo sento come uno dei simboli della tregenda grafica che vedo nel Topolino attuale (un nervosismo incredibile: ma quanto caffè circola in redazione?), va detto che il suo dinamismo è vicino e distante da quello di Barks: distante perché gli manca del tutto la leggerezza di cui sopra (smentitemi e sarò felicissimo!), vicino perché, come per Barks, mi verrebbe da dire che bada all'effetto della tavola più che della vignetta (prendo in prestito questo utilissimo punto di vista dal compianto Scimmia_Seradeldìdifesta). Con la differenza che il tratto di Barks (nel periodo maturo) era preciso e calibrato sin negli angoli, mentre quello periniano, ditemene di tutte, ma proprio precisissimo non è.

          Con ciò non si pensi male. Io reputo Alessandro un valente disegnatore che ha imboccato "a path I cannot follow" ( :D), ma che avrà i suoi estimatori ampiamente giustificabili, non certo un mestierante approssimativo.


          *(E quelli di Scarpa "corrono come volpi", ma questa è un'altra storia.)
          « Ultima modifica: Venerdì 27 Ott 2017, 21:01:22 da Dominatore delle Nuvole »

          *

          Dippy
          Diabolico Vendicatore
             (1)

          • ****
          • Post: 1576
          • Tra un corto e una sciocca sinfonia...
            • Offline
            • Mostra profilo
             (1)
            Re:Carl Barks
            Risposta #484: Venerdì 27 Ott 2017, 16:25:00
            l'idea generale è di dinamismo quasi democriteo

            Epico!
            Sappiate che tutte le cose sono così: un miraggio, un castello di nubi... Nulla è come appare  -  Buddha

            • ****
            • Post: 1399
            • Guazzabù!
              • Offline
              • Mostra profilo

              Re:Carl Barks
              Risposta #485: Venerdì 27 Ott 2017, 16:47:59

              *

              Maximilian
              Dittatore di Saturno

              • *****
              • Post: 3219
              • Innamorato di Bill Walsh
                • Offline
                • Mostra profilo

                Re:Carl Barks
                Risposta #486: Sabato 28 Ott 2017, 17:53:01
                Comincia a preoccuparmi questa tua fiducia sconfinata nei miei confronti, Eli.
                Dovevo pur attirarti nella discussione in qualche modo.
                Considerando che Paolo si fa sentire pressochè soltanto nelle comunicazioni di servizio, Grrodon è distolto dagli impegni del Compendium, Tang Loya si vede quasi unicamente nel topic della musica e molti altri partecipano raramente, chi altri potevo adescare?

                Riguardo a questo tuo ultimo intervento, ci ho capito (approssimando per eccesso) ben poco; dovrò rileggerlo con calma e copiosa attenzione. Per esempio, non mi è chiaro se con democriteo intendi atomico: ma anche così il senso del discorso mi sfugge.

                *

                Vincenzo
                Cugino di Alf

                • ****
                • Post: 1186
                • Esordiente
                  • Offline
                  • Mostra profilo

                  Re:Carl Barks
                  Risposta #487: Sabato 28 Ott 2017, 17:58:22
                  Comincia a preoccuparmi questa tua fiducia sconfinata nei miei confronti, Eli.
                  Dovevo pur attirarti nella discussione in qualche modo.
                  Considerando che Paolo si fa sentire pressochè soltanto nelle comunicazioni di servizio, Grrodon è distolto dagli impegni del Compendium, Tang Loya si vede quasi unicamente nel topic della musica e molti altri partecipano raramente, chi altri potevo adescare?

                  Riguardo a questo tuo ultimo intervento, ci ho capito (approssimando per eccesso) ben poco; dovrò rileggerlo con calma e copiosa attenzione. Per esempio, non mi è chiaro se con democriteo intendi atomico: ma anche così il senso del discorso mi sfugge.

                  Da quel che ricordo dell'atomismo democriteo, mi verrebbe da dire che per il Dominatore il dinamismo dei paperi di Barks sia incessante, senza pause.
                  If you can dream it, you can do it.

                  *

                  Cornelius Coot
                  Sapiente Ciminiano

                  • ******
                  • Post: 9952
                  • Mais dire Mais
                    • Offline
                    • Mostra profilo

                    Re:Carl Barks
                    Risposta #488: Lunedì 28 Mag 2018, 11:50:44
                    Non avevo mai visto questo disegno di Carl Barks del 1996 dal titolo "Rush Impersonations" (imitazioni impulsive)

                    « Ultima modifica: Lunedì 28 Mag 2018, 11:57:11 da Cornelius Coot »

                    *

                    Cornelius Coot
                    Sapiente Ciminiano

                    • ******
                    • Post: 9952
                    • Mais dire Mais
                      • Offline
                      • Mostra profilo

                      Re:Carl Barks
                      Risposta #489: Sabato 30 Giu 2018, 00:35:51
                      ... e neanche quest'altro, piuttosto 'audace'...  ;D

                      Che però fa parte di una serie di oli "Non Disney" che l'autore ha disegnato fra il 1966 e il 1982


                      http://www.cbarks.dk/THEPAINTINGSnondisney.htm

                      « Ultima modifica: Sabato 30 Giu 2018, 09:40:40 da Cornelius Coot »

                      *

                      paolo87
                      Sceriffo di Valmitraglia

                      • ***
                      • Post: 297
                      • Novellino
                        • Offline
                        • Mostra profilo

                        Re:Carl Barks
                        Risposta #490: Venerdì 30 Nov 2018, 15:51:30
                        Vorrei togliermi una curiosità. Su internet gira la seguente citazione attribuita a Carl Barks:"I've always looked upon the Ducks as caricature human beings. Perhaps I've been years writing in that middle world that J.R.R. Tolkien describes, and never knew it." Chiedo se qualcuno saprebbe rispondere ai seguenti miei interrogativi: 1) se è autentica; 2) se la risposta è si, qual'è la fonte. Vi ringrazio anticipatamente

                        *

                        clinton coot
                        Sceriffo di Valmitraglia
                           (3)

                        • ***
                        • Post: 351
                        • Novellino
                          • Offline
                          • Mostra profilo
                           (3)
                          Re:Carl Barks
                          Risposta #491: Domenica 2 Dic 2018, 21:14:44
                          Vorrei togliermi una curiosità. Su internet gira la seguente citazione attribuita a Carl Barks:"I've always looked upon the Ducks as caricature human beings. Perhaps I've been years writing in that middle world that J.R.R. Tolkien describes, and never knew it." Chiedo se qualcuno saprebbe rispondere ai seguenti miei interrogativi: 1) se è autentica; 2) se la risposta è si, qual'è la fonte. Vi ringrazio anticipatamente
                          La citazione è autentica, e proviene da una lettera di Barks datata 8 ottobre 1965 e indirizzata ad una lettrice di nome E. Barbara Anderson. Questa Barbara aveva inviato a Barks alcuni libri come regalo, tra cui "Lo Hobbit" di Tolkien. In cambio lui le ha fatto questo disegno:



                          Non ho il testo della lettera integrale, ma ho qualche estratto che amplia quello del messaggio precedente. Occorre fare attenzione alle virgolette, perchè la lettera di Barks a Barbara contiene pure due citazioni da una lettera di un fan che aveva ricevuto di recente:

                          Citazione
                          These books are my first sample of Fantasy Fiction. I never read Alice in Wonderland, Grimm, or Hans Christian Andersen. And to find that Tolkien deliberately slants the stories at adult readers makes me do a double take. Yet he repeatedly stresses the point that his Hobbits are creatures of fantasy. Somehow I'd gotten the idea that Fantasy Fiction was for kids only, and that Science Fiction was the type that authors slanted at adults.
                          An odd coincidence has happened. My wife just now brought a fan letter from the Post Office. It's from a guy in Seattle. Here is a quote from the letter:
                          "Those long one-shots about Donald and Scrooge [stir] the 'sense of wonder' that is missing in most fantasy fiction."
                          Get that fantasy fiction. Here's another quote:
                          "You created a fine world of fantasy - yet the adult humor through it made it realistic, too. And the faults of your characters made them lovably human."
                          Get that fantasy ... adult humor ... lovably human. I've always looked upon the ducks as caricatured human beings. Perhaps I've been twenty-three years writing in that middle world that J. R. R. Tolkien describes, and never knew it.
                          Se Barks ha conosciuto Tolkien solo alla fine della sua carriera, allora immagino sia inutile cercare riferimenti più o meno voluti alle opere dello scrittore britannico nel corpus barksiano.

                          Aggiungo che varianti della frase "I've always looked upon the Ducks as caricature human beings" si trovano in numerose interviste: evidentemente era un concetto che Barks amava ripetere.

                          *

                          paolo87
                          Sceriffo di Valmitraglia

                          • ***
                          • Post: 297
                          • Novellino
                            • Offline
                            • Mostra profilo

                            Re:Carl Barks
                            Risposta #492: Lunedì 3 Dic 2018, 09:52:28
                            Grazie mille! Era da tempo che volevo togliermi questa curiosità!  ;D

                            *

                            Cornelius Coot
                            Sapiente Ciminiano

                            • ******
                            • Post: 9952
                            • Mais dire Mais
                              • Offline
                              • Mostra profilo

                              Re:Carl Barks
                              Risposta #493: Venerdì 25 Ott 2019, 19:18:58
                              Ecco lo Scrigno di Natale di Barks, fra pochi giorni disponibile a Lucca e poi nelle fumetterie.
                              Non se la Panini abbia preso due volumi direttamente dalla collana "Donald Duck" o abbia rielaborato , per l'occasione, due volumi ad hoc con sole storie natalizie.

                              « Ultima modifica: Venerdì 25 Ott 2019, 19:22:40 da Cornelius Coot »

                              *

                              Shumani
                              Brutopiano

                              • *
                              • Post: 56
                              • Leggere, leggere, leggere
                                • Offline
                                • Mostra profilo

                                Re:Carl Barks
                                Risposta #494: Venerdì 25 Ott 2019, 22:57:13
                                Se ho capito bene questo è il primo box uscito anche negli states, quindi immagino che se le vendite dovessero andare bene si potrebbe pensare a una continuazione di questa bellissima collana (dovrebbero essere 30 volumi in tutto).
                                Un indizio positivo a riguardo è che la panini proprio questo mese ha annunciato la ripresa della collana in Brasile dove era ferma (con un altro editore) da quasi due anni.
                                Negli usa esce 1 massimo 2 volumi l'anno più un box. Purtroppo sono usciti anche i box contenenti di nuovo i due volumi natalizi ma separatamente.
                                "Quelli che mi lasciano proprio senza fiato sono i libri che quando li hai finiti di leggere e tutto quel che segue vorresti che l'autore fosse un tuo amico per la pelle e poterlo chiamare al telefono tutte le volte che ti gira."

                                 

                                Dati personali, cookies e GDPR

                                Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

                                Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

                                Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.