Logo PaperseraPapersera.net

×
Pagina iniziale
Edicola
Showcase
Calendario
Topolino settimanale
Hot topics
Post non letti
Post nuovi dall'ultima visita
Risposte a topic cui hai partecipato
Le nostre recensioni
2 | |
3 | |
2 | |
5 | |
2 | |
4 | |
2 | |
4 | |
3 | |
3 | |
4 | |
3 | |

Visualizza post

Questa sezione ti permette di visualizzare tutti i post inviati da questo utente. N.B: puoi vedere solo i post relativi alle aree dove hai l'accesso.


Post - V

Pagine: [1]  2  3  ...  252 
1
Recensione Mickey Mouse Mistery Magazine 6 - The Dark Side / Small World


Copertina stranamente inedita per l’ultimo numero.

 Nel 2001 la coraggiosa testata Mickey Mouse Mistery Magazine, promossa da Alessandro Sisti, Ezio Sisto e Simone Stenti, che nelle proprie dodici indimenticabili uscite ha tentato di ridefinire il personaggio di Topolino, chiude i battenti. Con questo sesto volume, comprendente le ultime due avventure, Panini porta a compimento anche la più recente ristampa, scarna nei contenuti ma efficace da più punti di vista.

 The dark side è l’ultima sceneggiatura della serie per Tito Faraci, affiancato ai disegni da Marco Palazzi. Si tratta di una storia estremamente valida, con protagonista un Topolino ormai perfettamente a proprio agio nella propria nuova veste di detective privato alle prese con casi scottanti e complessi. In The dark side seguiamo le azioni di una squadra di vigilanti decisi a contrastare, con metodi a dir poco spicci, la criminalità organizzata di Anderville.

 Giustizia privata, corruzione e complotti sono gli spunti al centro della vicenda, presentati al lettore con una scrittura intrigante e adulta per gli standard Disney. Faraci è bravissimo nel gestire un cast variegato, nel quale ritorna uno dei primi comprimari della serie. La narrazione non è completamente lineare, snodandosi fra flashback e tempo reale: nonostante la storia non sia definibile un “giallo” in senso stretto, grazie ai vari indizi sparsi qui e là il lettore può cercare, come Topolino, di riavvolgere il nastro fino a far incastrare tutti i pezzi del puzzle. Il rapporto con Jan Clayton, sempre teso, vede una pacificazione temporanea. Spiace avere il personaggio di Patty Ballestreros un po’ in ombra, senza un ruolo veramente forte. Palazzi realizza buone inquadrature, con una piacevole scomposizione della tavola.

 
Umorismo faraciano in azione tra le ombre del noir.

 Sebbene per buona parte del proprio svolgimento Small World sia una storia di MMMM come tante, con Topolino che accetta di investigare su un caso slegato dalla macro-trama della serie, è la storia che chiude definitivamente i giochi. Francesco Artibani, autore dell’ultima sceneggiatura di Mickey Mouse Mystery Magazine, ricorda in questo articolo di Fumettologica: “Ho saputo della chiusura appena avevo avviato la scrittura dell’episodio e così le pagine finali sono diventate necessariamente un addio ad Anderville. Di quell’addio mi piace il fatto che è realistico: arriva di colpo nella vita di Topolino così come di colpo tutta la vicenda era cominciata con l’arrivo di Topolino in città sulle tracce dell’amico scomparso. Spesso nella realtà i cambiamenti irrompono di colpo, senza preavviso e mi piaceva l’idea che questo accadesse ancora una volta, lasciando ai personaggi (così come agli autori) poco tempo per salutarsi, fare discorsi e cose così.”

 Artibani costruisce un thriller complesso e sfaccettato, ricco di elementi apparentemente slegati (i pompieri del terzo distretto, il folle piromane Manson, gli interessi della Compagnia Assicurativa, gli sgangherati fratelli Pretzel) che giungeranno a incastrarsi alla perfezione nella lunga notte finale. Gli attentati dinamitardi rappresentano un elemento perturbante, soprattutto per il fatto di venire realizzati solo per il gusto della vendetta.

 Ad Anderville nulla è mai cristallino, e le zone d’ombra possono essere ovunque: lo scrittore romano mette in scena questo concetto alla perfezione, esprimendolo in particolare nella costruzione dei personaggi, da Wilson a Morrison – e anche il comandante Hoffman si rivela una figura dolente. Tipicamente artibaniana la coppia di scalcagnati banditi, perfetto intermezzo comico utilizzato per alleggerire una vicenda decisamente buia. Autore dei disegni, Silvio Camboni realizza tavole sporche e ricche di elementi, costruendo personaggi dai volti tesi e le espressioni disilluse. L’atmosfera risulta dolente, quasi marcia, del tutto in linea con il mood crepuscolare della serie.

 La conclusione della serie giunge inaspettata ma risulta in qualche modo coerente con l’inizio. Topolino lascia Anderville senza preavviso, così come vi era giunto. Con lui, anche il lettore ha poco tempo per metabolizzare l’addio a Little Caesar, Ray e Dash, il tassista Burke, Patty, l’ispettore Clayton.

 Volendo fare un bilancio della ristampa nel suo complesso, a parte la buona cartonatura e le doppie copertine “originali” riproposte all’interno del volume, non risulta esserci altro: se la qualità delle storie compensa l’assenza degli editoriali rileviamo la mancanza, in questi volumi, dei contenuti extra presenti negli albi originali: gli apparati redazionali che espandevano le trame della Dark Side con gli articoli di Muck Rackers, la pagina della posta, con i lettori che esprimevano la loro soddisfazione per la testata e un gradevole collage di immagini e ricordi scritti di pugno da Topolino che raccoglieva i momenti più importanti della serie, presente nell’ultimissimo albo. Un ottimo modo per chiudere una testata eccezionale, unicum nella storia editoriale Disney, che qui purtroppo non c’è.

 
Le ombre di una citta sporca.

 Stranamente, la copertina di questo ultimo volume risulta essere inedita, o quasi. Pur mantenendo lo sfondo dell’illustrazione, Alessandro Perina ridisegna il Topolino che aveva realizzato nel 2001, mostrandolo frontalmente – forse perché quello originale era troppo coperto dalla borsa (di conseguenza, purtroppo, la copertina originale non compare da nessuna parte, dato che all’interno viene ripresa la nuova versione). Notiamo anche come il disclaimer, ormai presenza fissa sulle testate di ristampe, risulti di base poco sincero. Infatti, la copertina dell’undicesimo numero di MMMM è stata pesantemente censurata nell’essere riproposta all’interno del volume: se nell’originale Topolino aveva sulla spalla un fucile, questo viene trasformato in un grosso telefono, tenuto dal protagonista in una posizione assolutamente innaturale. Pur comprendendo la policy Disney che vuole limitare al minimo la esibita presenza di armi, ci si domanda il senso di modificare una immagine presente solo all’interno della pubblicazione: questa scorrettezza nei confronti dei lettori ci porta a ridimensionare il nostro voto, portandolo da quattro a due stelle.

 Da metà luglio 2022 sarà disponibile il cofanetto per racchiudere tutti i volumi e un settimo numero contenente le storie brevi, che non erano state ristampate nei volumi omnibus del 2015. Speriamo nella mancanza di ulteriori censure, ma ne dubitiamo.



Voto del recensore: 2/5
Per accedere alla pagina originale della recensione e mettere il tuo voto:
https://www.papersera.net/wp/2022/06/24/mickey-mouse-mistery-magazine-6-the-dark-side-small-world/

2
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2022
« il: Mercoledì 22 Giu 2022, 09:49:10 »

Comunque mi sono sbagliato, quella che ho linkato prima è l'edizione a cui si è ispirata quella italiana di Tesori, questo probabilmente si ispirerà a quest'altra, uscita nel 2019 (di recente pure in formato maxigrandequantounaporta che dovrebbe essere l'edizione ultramegaipersicurodefinitiva, che immagino abbia comunque gli stessi contenuti).
https://inducks.org/issue.php?c=us%2FCLTS+++1
https://inducks.org/issue.php?c=us%2FCLTS+++2

Comunque, nota a margine, mi auguro che se devono riutilizzare i redazionali della Tesori, che almeno sistemino gli errorini che erano presenti.

Ops, avevo dato per scontato che i volumi fossero 2  :P ma comunque si, sarebbe la copia di Tesori International

Considerando invece l'altro volume (complete life and times) allora mancherebbe solo una storia, il segreto dell'Olandese, che però da quanto ho capito può essere anche non considerata interna alla saga

In questo caso già i volumi diventano più interessanti ai miei occhi, grazie per la delucidazione  ;;D

Credo che ristamperanno proprio questi volumi con cofanetto: https://inducks.org/publication.php?c=us%2FCLTS
Sulle storie extra, comunque, e una scelta personale di don rosa aver inserito l'ultima slitta oppure una lettera da casa. Oggettivamente, quasi tutte le storie di don rosa girano attorno alla saga o hanno dei mini flashback nel passato (ad esempio, kalevala o la corona dei re crociati). Per cui, ogni volume fatto con i capitoli bis e comunque valido. Certo, piu storie ci sono meglio e.

Qui trovi l'analisi completa: http://www.ilsollazzo.com/c/disney/lista/fumetti-donrosa

3
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2022
« il: Domenica 12 Giu 2022, 09:34:54 »
'I Misteri di Fantomius' è un Classico Extra 'raccordato' da Gervasio in uscita il 10 luglio. Sulla sua pagina fb l'autore scrive che nel frame potremo avere "nuove informazioni sul Duca Pazzo e nuovi retroscena sui nemici del ladro gentiluomo". Ci consiglia di prenotarlo in edicola o fumetteria perché sarà sold out in pochi giorni, come accaduto ai precedenti Classici di Fantomius e Paperinik, trovabili solo in ebay a cifre che l'autore definisce 'ladresche'.


Gervasio dovrebbe controllare meglio le sue fonti, visto che il classico su paperinik e facilmente reperibile sul sito panini: https://www.panini.it/shp_ita_it/paperinik-l-inafferrabile-vendicatore-13-1wclas523-it08.html

In generale, i classici disney credo abbiano una bassa tiratura, perche parecchi recenti numeri sono esauriti: da quello sulle tops stories, a quello di Nucci. Ha comunque senso: tirature basse significa minori costi di magazzino.

4
Le altre discussioni / Re:Sconti e promozioni Panini Store 2022
« il: Martedì 7 Giu 2022, 13:42:00 »
Uhm, grazie(!), il volume di Paperoga l'avevo escluso a priori perché non mi ha mai fatto impazzire come personaggio, ma in effetti può essere interessante un volume sui suoi esordi. Ero abbastanza interessato a quelli di Gottfredson e Macchia Nera, ma ho visto che in generale è stata una collana sfortunata e con un utilizzo dei materiali (non in senso fisico) molto rivedibile, quindi mi sa che lascio stare, meglio non farsi prendere dall'ingordigia per 1 euro di sconto...

Qui un articolo sulla storia di Tesori International: https://www.papersera.net/wp/2021/02/10/tesori-international/

5
Ritornano le testate :)

Un articolo sui vattelapesca disney, dove cerco di fare il punto su questa complicata galassia di testate: https://www.papersera.net/wp/2022/06/04/vattelapesca-disney/

E propongo anche qui una testata minore, con un pezzo uscito a marzo 2022: https://www.papersera.net/wp/2022/03/08/i-giganti-di-topolino/

E altre testate sono in arrivo ;)
Caspita che concentrato di informazioni!Wow, un po' di chiarezza nel mare di testate uscite negli anni!!!Ancora non lo ho letto tutto,e mi riservo di farlo con calma,ma mi sento di dire che è senza dubbio un articolo moooolto interessante!! Grazie! :flower:

Grazie mille :) Se noti qualcosa di poco chiaro o di sbagliato, scrivimi che lo correggo :)

6
Non ti so dire se sia stata o no un flop…..posso dirti che la scorsa settimana ho girato nove edicole per il problema che ho già descritto e solo tre lo avevano….le altre neanche conoscevano la collana….nonostante tutto spero che riesca la serie dedicata al maestro Scarpa…..mi manca.

Credo ti convenga cercarla nell'usato. Molto difficile che venga ristampata. Qui un articolo a riguardo: https://www.papersera.net/wp/2019/09/27/l-opera-omnia-di-romano-scarpa/

7
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2022
« il: Lunedì 6 Giu 2022, 15:51:22 »

Ma abbi pazienza... se vuoi creare una cultura Disneyana non possiamo permetterci di arrivare ad avere come standard volumi da 25-40 €. Quello sarebbe a mio parere decretare la morte del pubblico perché andrà ad interessare solo la nicchia e non il grande pubblico (e quindi ecco una tiratura minore).

Di materiale piu economico c'e parecchia roba: gold, deluxe, extra, serie imperdibili... A me piacerebbe avere dei volumi il piu possibile completi. Secondo me non e corretto stampare da sola la spada di ghiaccio (e infatti non comprero il volume). Sono piu per un approccio pochi volumi, anche di alto prezzo, ma completi e conclusi.
Avere un volume da 27euro con solo la spada di ghiaccio mi sembra tutto tranne che un volume per il grande pubblico.

8
Ritornano le testate :)

Un articolo sui vattelapesca disney, dove cerco di fare il punto su questa complicata galassia di testate: https://www.papersera.net/wp/2022/06/04/vattelapesca-disney/

E propongo anche qui una testata minore, con un pezzo uscito a marzo 2022: https://www.papersera.net/wp/2022/03/08/i-giganti-di-topolino/

E altre testate sono in arrivo ;)

9
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2022
« il: Lunedì 6 Giu 2022, 12:12:57 »
Citazione
Quando e se Panini potra fare volumi con una foliazione decente (non 500 pagine, ma almeno 350), sara sicuramente un buon momento per tutti, lettori ed editori. Ad oggi, mi spiace dirlo, ma sono scelte zoppicanti e di corta visione.

Quindi Panini non può fare una cosa ergo ha una visione corta?

Il volume su storia e gloria dimostra tranquillamente che possono fare foliazioni ampie. Sicuramente volumi sottili offrono margini migliori ma al prezzo di tirature inferiori.
E quando hai meno copie significa che il mercato si sta rimpicciolendo. Nel breve termine va benone ma nel lungo?

In realtà non è la foliazione la discriminante. la discriminante è di solito il circuito di vendita. E tra edicola e fumetteria il circuito che ha più copie è quello da edicola che hanno spesso foliazione media bassa, mentre anche il volume che citi di storia e gloria aveva un prezzo importante ed era nel circuito delle fumetterie (quindi con tiratura minore). Per carità ci sarà pure l'eccezione del volume stra richiesto che in fumetteria vende più del volume da edicola che non si fila nessuno, ma per l'appunto è un eccezione.
Ergo il mercato si sta rimpicciolendo e questo lo si veda da un pezzo. Per inseguire il mercato si sta andando sempre più verso prodotti deluxe.
Paradossalmente con Disney Panini ancora punta sulle edicole e con prodotti anche di qualità medio-alta magari non tutte le edicole ricevono quei prodotti ma è quantomeno apprezzabile il tentativo di non rendere tutto estremamente di nicchia.

Allora, a maggior ragione, sarebbe meglio fare volumi piu ampli con tiratura minore. Quello che temo e che volumi cosi smilzi siano un modo per tenere i costi bassi e puntare su un pubblico gia ristretto, da spremere il piu possibile. Ma facendo cosi, non potra che peggiorare...
Personalmente preferisco spendere 40euro per un volume completo, che non 60 per tre volumi sottiletta. 

10
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2022
« il: Sabato 4 Giu 2022, 14:12:38 »
Citazione
Quando e se Panini potra fare volumi con una foliazione decente (non 500 pagine, ma almeno 350), sara sicuramente un buon momento per tutti, lettori ed editori. Ad oggi, mi spiace dirlo, ma sono scelte zoppicanti e di corta visione.

Quindi Panini non può fare una cosa ergo ha una visione corta?

Il volume su storia e gloria dimostra tranquillamente che possono fare foliazioni ampie. Sicuramente volumi sottili offrono margini migliori ma al prezzo di tirature inferiori.
E quando hai meno copie significa che il mercato si sta rimpicciolendo. Nel breve termine va benone ma nel lungo?

11
Sfide e richieste di aiuto / Re:Info serie Disney DeLuxe n. 28
« il: Venerdì 3 Giu 2022, 13:26:51 »
Scusatemi, ma la serie deluxe Disney esce sia in edicola che in fumetteria? Io sono interessata al n 36  che uscirà per metà giugno. Milla grazie per le risposte.

Dovrebbe uscire solo in fumetteria. Qui nel calendario tutte le informazioni: https://www.papersera.net/wp/calendario-delle-pubblicazioni/

Se la tua edicola riesce comunque ad ordinarlo, forse lo riceve. Ma dipende dall'edicola :)

12
Tentiamo con un bell'UP d'inizio stagione estiva  ;;D

Ti scrivo :)

13
Mostre, Fiere e esposizioni / Re:Torino Comics - 10/12 giugno 2022
« il: Venerdì 3 Giu 2022, 12:02:54 »
Dopo anni di nulla assoluto a Torino Comics, questa edizione si dimostra eccezionale: Cavazzano, Mastantuono, Ziche, Mottura, Baccinelli, Held, Amendola, Usai, Surroz.

Sottolineo la presenza di questo evento: https://torinocomics.com/87341/torino-comics-ricorda
Ricordare il nostro caro Francesco Gerbaldo in una manifestazione dove andava spesso (se non sempre) e sicuramente un gesto assai gradito.

14
Testate Speciali / Re:Nuove testate Disney - 2022
« il: Venerdì 3 Giu 2022, 10:43:32 »
Comunque pure l'Inferno di Topolino è stato pubblicato senza le storie che solitamente l'hanno accompagnata nelle sue varie pubblicazioni (Inferno di Paperino e la prima storia di Messer Papero)
Il paragone secondo la mia opinione non regge, nei volumi con quell'indice il tema di fondo era Dante (ammetto che non mi é mai piaciuta la scelta, che lascia ampiamente incompiuta la storia, della sola prima puntata di Messer Papero per via dell'apparizione del poeta).
La deluxe dell'inferno ha uno scopo ben preciso, e con tutto il rispetto la storia ha poco da spartire con le altre, che non sono seguiti al contrario delle storie dell'Argaar che lo sono a pieno diritto.
Immagina se venisse pubblicato un volume con la singola prima storia di Rebo o con le prime 3 della Reginella di Cimino... :silly:

L'ultimo paragone non regge. Nel senso che non ha senso proprio fare un volume proponendo 3 storie di Cimino su 5.

A mio parere poi non reggerebbe in generale. La prima storia di Rebo e la prima di Reginella sono buone storie, ma è per il ciclo di storie che si sono amati quei protagonisti.
La spada di Ghiaccio... no. È una storia che la si ama fin dall'inizio e la prima avventura è più che fatta e finita e non necessita delle altre per funzionare.
Restaurare la storia non serve? Se creano degli impianti in ultra HD da usare anche in altre circostanze ben venga e la colorazione dell'epoca avrà un suo fascino ma le nuove tecniche di colorazione possono effettivamente dare una nuova vitalità alle tavole, quindi sono curioso del risultato finale. Certo è che se non coinvolgono De Vita per le sezioni extra... L'operazione sarà molto no sense a mio parere.

Discordo parzialmente. Nel senso che il razzo interplanetario come storia autonoma regge piu che bene, e anche la spada di ghiaccio, ovviamente. Ma non considerare che entrambe fanno parte di un ciclo secondo me non rende un buon servizio al lettore.
Il punto al solito sta nella foliazione. Non parliamo di cicli da migliaia di pagine, ma di 310 per il ciclo dell'argaar e 270 per rebo. Non sono numeri sconvolgenti ma, in teoria, piu che gestibili per creare un volume unico.

La scelta di Panini di fare volumi smilzi ovviamente valuta un discorso economico. Sta di fatto che io, come lettore e appassionato, non posso giustificare scelte modeste e secondo me di corta visione. Per cui, per quanto sara un volume curato e bello, non mi sento di consigliarlo a nessuno. A maggior ragione con la difficolta di realizzarlo insieme a De Vita, che ancora latita nei volumi sulle tops stories.

Quando e se Panini potra fare volumi con una foliazione decente (non 500 pagine, ma almeno 350), sara sicuramente un buon momento per tutti, lettori ed editori. Ad oggi, mi spiace dirlo, ma sono scelte zoppicanti e di corta visione.

Tra parentesi, ad oggi l'edizione numerata in 2000 copie dell'inferno risulta ancora disponibile: https://www.panini.it/shp_ita_it/l-inferno-di-topolino-1wbook003isbnv-it08.html
Infine, spero che nell'apparato editoriale non dimentichino questa bella illustrazione: https://inducks.org/story.php?c=IC+TL+3234I

15
Testate Speciali / Re:Topolino in Giallo - Discussione Generale
« il: Venerdì 27 Mag 2022, 14:45:31 »
Perfetto, grazie mille. Mi serve anche sapere se nel terzo numero c'e l'anticipazione a qualcosa oppure c'e solo pubblicita.
Inoltre, il terzo numero sembra avere troppe poche storie per le 164 pagine. c'e per caso altro?
Grazie,
V
Nel terzo numero non c'è nessuna anticipazione riguardo ad uscite future, solo, di tanto in tanto, qualche pagina pubblicitaria.
Non c'è altro, solo le storie che compongono il numero e che contiene 164 pagine come il primo della miniserie.

Nel colophon ho visto però che c'è un elemento in più riguardo alla copertina dell'albetto rispetto alla semplice attribuzione della cover al solo Davide Cesarello del primo numero.
Nella terza uscita infatti, in merito alla copertina dell'albo, viene riportata la dicitura:

"Disegno di Davide Cesarello - Colore di Mario Perrotta".  :D

Grazie mille ancora, ecco qua la testata su inducks: https://inducks.org/publication.php?c=it%2FTIGP

Possiamo tenere questo topic per i tre numeri che usciranno nell'estate 2022.

Pagine: [1]  2  3  ...  252 

Dati personali, cookies e GDPR

Questo sito, per garantirti la migliore user experience possibile, utilizza dati classificati come "personali", cookie tecnici e non. In particolare per quanto riguarda i "dati personali", memorizziamo il tuo indirizzo IP per la gestione tecnica della navigazione sul forum, e - se sei iscritto al forum - il tuo indirizzo email per motivi di sicurezza oltre che tecnici, inoltre se vuoi puoi inserire la tua data di nascita allo scopo di apparire nella lista dei compleanni. Il dettaglio sul trattamento dei dati personali è descritto nella nostra pagina delle politiche sulla privacy, dove potrai gestire il consenso (o il dissenso) al loro utilizzo.

Puoi accettare quanto sopra descritto - e continuare con la navigazione sul sito - cliccando qui.

Se poi vuoi approfondire la questione c'è il sito del Garante della privacy.