Disney d’Autore – Silvia Ziche 1

15 MAR 2019
Voti del fascicolo: Recensore: Medio: (6 voti) Esegui il login per votare!

Dopo la chiusura di Tesori Made in Italy, Panini propone una nuova testata con un focus sugli autori disneyani, riciclando il titolo di una breve, ma curatissima, iniziativa di Disney Libri (e poi Giunti), ovvero Disney d'Autore. Ma, a parte il nome, tutto il resto cambia. Si tratta di una iniziativa in due volumi cartonati dedicati a Silvia Ziche, con un cofanetto per raccoglierli, divisi per universi: il primo volume è dedicato a Topolinia e il secondo a Paperopoli. Gli articoli introduttivi sono realizzati da Luca Boschi e dalla Ziche stessa, con il tutto completato da un portfolio suggestivo e appropriato.
La scelta delle storie centra il bersaglio. Si tratta infatti di vicende da autore completo alla prima ristampa oppure non ancora pubblicate in volumetti dedicati all'autrice, risultando davvero qualcosa di nuovo, per fortuna. Sia la Crociera nera che la Saga burocratica pongono Topolino in un contesto nuovo, diverso, in cui si trova in estrema difficoltà. Se essere confinati con un esercito di galeotti risulta vicino alle imprese del topo, essere bloccati in un fantasy ossessionato dalla burocrazia e dai cavilli risulta decisamente inedito e sorprendente, oltre che essere vicino a certi meccanismi quotidiani italiani. In questa ridda di carte bollate e di paturnie leguleie, la Ziche maltratta come suo solito Topolino, spezzato in due dal rispettare una legge assurda, oppure scegliere una via nuova, riproponendo, in maniera buffa, lo storico interrogativo di Antigone: possiamo ribellarci alle leggi che non sono giuste?
Sorprendente la presenza di due storie della spassosa e slapstick mini-serie pubblicata su MMMM, con il catastrofico reporter Chester Soup. Le due brevi sono una girandola di gag, disastri e situazioni surreali, realizzate benissimo in una sorta di color seppia, rendendo bene lo sporco della metropoli e della vita di strada.
In generale, un ottimo volume che ben illustra il modus operandi della Ziche, e che sconta solo una cartonatura un po' povera, e che forse era meglio lasciare in brossura. A parte questo, conferiamo quattro stelle e aspettiamo la selezione del secondo ed ultimo volume, sperando che possa essere all'altezza, magari pubblicando questa chicca.

Autore dell'articolo: Amedeo Badini

Il fumetto è sempre stato una mia grande passione, sotto forma prima di un rassicurante Topolino a cadenza settimanale, per poi inoltrarsi nel terreno filologico-collezionistico. Questo aspetto critico mi ha permesso di apprezzare altri autori, da Alan Moore a Jeff Smith, e soprattutto di affinare la curiosità verso tutta la nona arte del fumetto. Disney è il mio primo campo, ma non disdegno sortite e passeggiate in territori vicini. Per il Papersera h0 scritto più di 100 recensioni, oltre ad aver curato una parte degli articoli sulle testate disney del passato. Inoltre, ho realizzato il Don Rosa Compendium, un'analisi dettagliata di tutte le storie del grande autore del Kentucky. Scrivo di fumetto e di cinema anche per il settimanale Tempi, per Lo Spazio Bianco e per la Tana del Sollazzo.