Disney De Luxe e Super De Luxe

13 GEN 2023

Introduzione

Nel novembre 2014 Lucca Comics & Games celebra una nuova edizione e Panini Comics allestisce per la seconda volta il suo stand dedicato al materiale Disney, di cui gestisce i diritti da ottobre 2013.

La direttrice di Topolino dell’epoca, Valentina De Poli, ha avuto il tempo di realizzare una cospicua serie di novità editoriali (Uack!, Topostorie, Definitive Collection e Legendary Collection), tra cui il primo numero di Topolino Limited De Luxe Edition, testata dalle vicende travagliate e dai molteplici nomi. In questo articolo ne raccontiamo la storia, insieme alla collana che si può considerare la sua sorella maggiore, Topolino Super De Luxe Edition.

Storia

Immagine promozionale per il capostipite di Disney De Luxe: nome degli autori in copertina e singola storia in volume unico

Il progetto della De Poli risulta molto intrigante: creare un contenitore di grande formato (32,2×21,2cm), cartonato, con una o due storie massimo, di circa 200 pagine, nomi degli autori bene in vista e vendita diretta nelle maggiori fiere del fumetto italiano (Lucca Comics, Cartoomics a Milano, Comicon di Napoli ed Etna Comics a Catania), per ottenere la massima visibilità.

Se non si tratta di un approccio nuovo per editori non disneyani (pensiamo a materiale Marvel o DC), è invece una sostanziale novità per le storie Disney. Infatti, dobbiamo considerare come i credits delle singole storie sono stati introdotti sulle varie testate solo dal 1988, a partire da Topolino 1719 e, in generale, i nomi degli autori non vengono mai riportati sulla copertina delle varie pubblicazioni.
Inoltre, di rado vengono pubblicati volumi di ristampe con storie singole: l’unica eccezione è costituita dalle Grandi Parodie Disney, che porta ogni mese una storia in edicola con articoli e formato cartonato, mentre Topolino Più, PKNA, X-Mickey e MMMM presentano storie inedite. Proprio Le Grandi Parodie può essere considerata il parente più prossimo della De Luxe Edition.

La De Poli aveva già realizzato un tentativo simile prima del passaggio a Panini: l’iniziativa consisteva in tre volumi brossurati con alette di 25,5x19cm, ognuno ospitante una singola storia da poco pubblicata sul settimanale (tra i cinque e i dodici mesi di distanza dalla prima pubblicazione). Erano stati tutti realizzati in seno a varie testate ombrello note tra gli appassionati come “vattelapesca“, proprio perché non si vedeva ancora all’orizzonte la possibilità di creare un contenitore migliore.

In particolare, i titoli scelti sono:

Questo trio di volumi possiede in nuce, in formato brossurato, gli stessi propositi che verranno ripresi nella De Luxe Edition: corposi apparati editoriali scritti dagli autori stessi, schizzi e disegni di prova, buon apparato iconografico, prefazioni d’autore. Si tratta peraltro di un approccio che, in contemporanea, viene utilizzato su Disney d’Autore per volumi da libreria.

I magnifici tre capostipiti di Disney De Luxe

Nel novembre 2014 viene quindi fatto uscire un upgrade cartonato di questi fascicoli da edicola, con il lungo nome di Topolino Limited De Luxe Edition. La De Poli intendeva proprio dare un valore maggiore alle opere volute da lei per il settimanale, valorizzando gli autori con una ristampa ravvicinata e di alto livello. La scelta, dunque, non poteva che cadere su Lo strano caso del Dottor Ratkyll e di Mister Hyde, secondo capitolo di quella ideale trilogia gotica realizzata da Bruno Enna e Fabio Celoni, e proposta appena un mese prima sul settimanale.

Il primo volume sintetizza appieno il manifesto della testata: storia unica recente, grande formato, presentazione in fiera insieme agli autori (con relativa possibilità di autografi e disegni), contenuti speciali.

Non si può negare un’elevata cura del prodotto finale, che per l’occasione presenta un’inedita colorazione in bianco e nero con l’inserto di retini digitali, ma possiamo sottolineare un paio di limiti, che contraddistingueranno tutta la serie: i contenuti inediti non si rivelano mai particolarmente corposi, e gli articoli degli autori risultano inevitabilmente di parte, dato che non c’è nessun commento da parte di un critico estero e super partes. In generale, comunque, abbiamo un volume di tutto rispetto, ad un prezzo contenuto (9,90 €).

Di seguito, proponiamo l’elenco di tutte le uscite della testata, con i cambiamenti piu significativi:

  1. Lo strano caso del Dottor Ratkyll e di Mister Hyde (novembre 2014, 86 pagine, 9,90 €, una ristampa con copertina inedita);
  2. PK – Potere e Potenza (maggio 2015, 184 pagine, 17,00 €, tre ristampe con copertine inedite);
  3. Le avventure di Topalbano (giugno 2015, 104 pagine, 11,99 €);
  4. PK – Gli argini del tempo (ottobre 2015, 152 pagine, 14,90 €, una ristampa con copertina inedita);
  5. Topolino e Pippo On the Road (novembre 2015, 86 pagine, 9,90 €);
  6. L’isola del tesoro (marzo 2016, 120 pagine, 12,90 €);
  7. PK – Il raggio nero (maggio 2016, 192 pagine, 17,00 €, una ristampa con copertina inedita);
  8. Moby Dick (giugno 2016, 88 pagine, 9,90 €);
  9. Dracula di Bram Topker (novembre 2016, 88 pagine, 9,90 €, una ristampa con copertina inedita);
  10. Topolino e l’isola di Quandomai (novembre 2016, 88 pagine, 9,90 €);
  11. PK – Cronaca di un ritorno (marzo 2017, 180 pagine, 17,00 €, una ristampa con copertina inedita);
  12. Duckenstein (aprile 2017, 88 pagine, 9,90 €);
  13. PK – Il marchio di Moldrock (ottobre 2017, 176 pagine, 17,00 €, una ristampa con copertina inedita);
  14. Metopolis (ottobre 2017, 88 pagine, 9,90 €);
  15. Le fantastiche avventure di Don Pipotte e del suo fedele scudiero Miguel Topancho – Extended edition (novembre 2017, 120 pagine, 12,90 €);
  16. Omaggio ai grandi eroi del fumetto italiano (marzo 2018, 104 pagine, 12,90 €);
  17. Le strabilianti papere di Fantômius ladro gentiluomo (marzo 2018, 104 pagine, 12,90 €);
  18. PK – L’orizzonte degli eventi (maggio 2018, 184 pagine, 17,00 €, una ristampa con copertina inedita);
  19. Double Duck – Reboot (maggio 2018, 120 pagine, 14,90 €);
  20. Paperino e la regina fuori tempo (giugno 2018, 120 pagine, 14,90 €);
  21. Topolino e il fiume del tempo (novembre 2018, 64 pagine, 9,90 €);
  22. La Nuova Storia e Gloria della Dinastia dei Paperi (novembre 2018, 208 pagine, 18,00 €);
  23. Topolino e l’impero sottozero (marzo 2019, 120 pagine, 15,90 €): cambio testata in Disney De Luxe;
  24. Ducks on the road (giugno 2019, 176 pagine, 15,90 €);
  25. PK – Droidi (novembre 2019, 104 pagine, 15,90 €, una ristampa con copertina inedita);
  26. Universo PK (marzo 2020, 120 pagine, 15,90 €);
  27. Orgoglio e pregiudizio (settembre 2020, 128 pagine, 15,90 €, una ristampa con copertina inedita);
  28. Cofanetto PK New Era (marzo 2021, 0 pagine, 10,90 €) realizzato per ospitare i volumi su PK fino a Droidi, con litografia inedita e PK-card;
  29. PK Tube (marzo 2021, 76 pagine, 12,90 €);
  30. 19,999 leghe sotto i mari (maggio 2021, 76 pagine, 12,90 €): cambio testata in Parodie Disney De Luxe;
  31. Dal mondo di PK – Paperinik e la macchina del Fangus (ottobre 2021, 120 pagine, 15,90 €): cambio testata in Disney De Luxe;
  32. L’isola dei misteri (novembre 2021, 88 pagine, 14,90 €): cambio testata in Parodie Disney De Luxe;
  33. Cofanetto Radice-Turconi (dicembre 2021) realizzato per ospitare i numeri con le storie di Teresa Radice e Stefano Turconi;
  34. PK Timecrime DD (aprile 2022, 104 pagine, 16,90 €): cambio testata in Disney De Luxe;
  35. Guerra e Pace (annunciato ma non ancora uscito);
  36. Topodissea (giugno 2022, 104 pagine, 16,90 €);
  37. Paperino e il vento del Sud (agosto 2022, 144 pagine, 17,90 €);
  38. PK Una Leggendaria Notte Qualunque + Zona Franca (novembre 2022, 88 pagine, 16,90 €);
  39. Topolino e il cerchio del tempo (novembre 2022, 72 pagine, 16,90 €).

Nell’elenco dei titoli notiamo come nulla ancora si sappia del numero 35, dedicato alla ristampa di Guerra e Pace, capolavoro di Giovan Battista Carpi in veste di autore completo. Annunciato su Anteprima 366 di febbraio 2022, il volume avrebbe proposto una colorazione completamente restaurata con una litografia omaggio per chi avesse acquistato il volume entro il 28 febbraio 2022.
Purtroppo, l’attacco russo contro l’Ucraina ha probabilmente congelato la pubblicazione e, ad oggi, non sappiamo se verrà mai recuperata. L’uscita successiva, dedicata alla Topodissea, porta il numero 36 lasciando quindi spazio per un 35 che, al momento, non esiste.

Dall’elenco dei titoli della collana, possiamo notare come siano essenzialmente due i filoni che hanno contraddistinto la testata: da un lato le moderne parodie d’autore, realizzate da Bruno Enna, Francesco Artibani, Fausto Vitaliano e Teresa Radice ai testi, e con i disegni di Fabio Celoni, Paolo Mottura, Claudio Sciarrone e Stefano Turconi, dall’altro PKNE, ovvero Paperinik New Era, nuove storie di Paperinik dopo la conclusione di PK2 (qui trovate maggiori dettagli).

Prima immagine promozionale per la testata che, con l’uso di citazioni, ricorda quelle anni Novanta delle Grandi Parodie Disney

Oltre a questi due filoni di avventure, la testata ospita recenti storie di rilievo e alcuni “kolossal” di Casty. È anche evidente come la collana sia pensata in funzione delle fiere: dall’elenco, infatti, si vede come ogni numero esca esclusivamente in occasione di un evento fumettistico.

I numeri dedicati a Fantomius o alle parodie degli eroi Bonelli risultano abbastanza pretestuosi nella loro incompletezza e lo stesso discorso vale per quello di Reginella oppure di Double Duck (che in contemporanea appariva sulla Definitive Collection).

L’arrivo di Alex Bertani come nuovo direttore di Topolino nell’ottobre 2018, restringe l’utilizzo della testata, che occasionalmente propone anche storie decisamente più antiche e modifica il nome, rendendolo più orecchiabile, in Disney De Luxe, a partire dal numero 23 (Panini decide infatti di usare la locuzione francese “de luxe“, in luogo del più comune aggettivo inglese “deluxe“).

A partire dal 2020, complice anche la pandemia di Covid che vieta gli eventi fieristici, la testata riduce le sue uscite e si limita a pubblicare le ultime storie di PKNE e a promuovere alcune recenti parodie (e infatti in due occasioni, la ristampa delle storie ispirate alle opere di Verne, la testata diventa Parodie Disney De Luxe).

Con la nuova direzione, comunque, la testata comincia a proporre con maggiore frequenza dei cofanetti per racchiudere vari cicli (il primo per la trilogia gotica nel maggio 2017, due per PKNE, uno per le avventure del Capitano Nemo e uno per le tre parodie di Radice e Turconi): è di fatto un modo per ridurre le giacenze e fornire al pubblico l’occorrente per conservare elegantemente parte della collezione. Il tutto comunque lascia una certa sensazione di confusione al lettore che, se dovesse seguire tutta la testata, si troverebbe una collana omogenea nel formato ma del tutto disorganica nelle tematiche. Invece, per chi volesse selezionare solo le storie di propria preferenza, si troverebbe dei volumi eleganti e generalmente ben realizzati.

Questo secondo approccio è sicuramente quello più apprezzato dalla maggior parte dei lettori. Fatto reso evidente dalle molteplici ristampe che i volumi di PKNE hanno avuto (ben tre per Potere e Potenza, ad esempio, con altrettante copertine inedite), oppure per le storie realizzate da Enna e Celoni o quelle di Radice e Turconi, con copertine inedite e relativi aumenti di prezzo. Il che conferma come il primo titolo “limited” della testata si sia rivelato veritiero, con molte edizioni andate esaurite in poco tempo.

Altra immagine promozionale per la testata. Stranamente, la promozione ha avuto pochissimo battage pubblicitario. I”ricchi dietro le quinte” alla fine risultano decisamente poveri…

La testata è stata la chiave per aprire la porta delle fumetterie al materiale Disney, con un prodotto decisamente affine alle ristampe supereroistiche. Il prezzo, in linea con prodotti simili, ha continuato a crescere nel corso del tempo, tra aumenti del costo della carta e un possibile allontanamento da parte del lettore, dovuto anche a nuove testate cartonate che vengono proposte: soprattutto Topolino Gold e Topolino Extra, con una missione del tutto simile, un formato più agile e un prezzo più conveniente. Il topic del forum dedicato alla testata mostra in generale un certo interesse solo per PK e del distacco verso contenuti inediti non all’altezza del prezzo richiesto.

La confusione della De Luxe diventa poi evidente se pensiamo alla presenza di Topolino Super De Luxe Edition. Nata come sorella maggiore della limited – ben 26.5×37cm – presenta lo stesso approccio ma con dimensioni maggiori e una sovraccoperta che può diventare un poster gigantesco (in linea con la collana, sempre edita da Panini Comics, dedicata ai Grandi Tesori Marvel).

Questo l’elenco degli undici titoli complessivi (ad oggi la testata sembra completamente conclusa):

  1. Topolino e Minni in “Casablanca” (novembre 2016, 72 pagine, 28,00 €);
  2. PK Paperinik New Adventures – Evroniani (novembre 2016, 84 pagine, 30,00 €, versione ricolorata da Max Monteduro);
  3. Topo Maltese – Una ballata del topo salato (giugno 2017, 184 pagine, 39,00 €, senza poster);
  4. Tutto questo accadrà ieri (ottobre 2017, 88 pagine, 30,00 €);
  5. PK Timecrime DD (novembre 2017, 112 pagine, 30,00 €);
  6. La vera storia di Novecento (novembre 2017, 64 pagine, 28,00 €);
  7. Dracula di Bram Topker (maggio 2018, 88 pagine, 30,00 €);
  8. Topolino e la Giara di Cariddi (maggio 2018, 48 pagine, 25,00 €);
  9. Topolino presenta “La strada” (novembre 2018, 48 pagine, 25,00 €);
  10. Topolino e gli ombronauti (novembre 2018, 88 pagine, 30,00 €);
  11. Paperinik e l’intrepido signore del fuoco (aprile 2019, 56 pagine, 29,90 €), edizione ricolorata, nota anche come Super De Luxe Remastered 1;
  12. Angus Tales & Trip’s Strip (marzo 2020, 120 pagine, 32,00 €): cambio testata in Super De Luxe;
  13. Tutto questo accadde domani (marzo 2020, 104 pagine, 30,00 €).

Che fine ha fatto Guerra e Pace? Da Anteprima 366 di febbraio 2022

Anche da questo elenco possiamo ricavare un paio di considerazioni. La testata nasce per celebrare Giorgio Cavazzano nel suo giubileo fumettistico e infatti pubblica alcuni suoi capolavori in maxi formato non presenti nella contemporanea Tesori Made in Italy.

Inoltre, il terzo volume presenta la storia sia nella versione chinata e colorata che nelle sole matite, splendide e guizzanti, del maestro. Si tratta dell’unico volume di rilievo di tutta la collana, dato che gli altri sono solo versioni, inutilmente ingrandite, a volte ristampate malamente, delle storie pubblicate sul settimanale, appesantite da un assurdamente enorme poster e da un formato piuttosto scomodo, che non offre neanche contenuti inediti valevoli l’alto prezzo.

Notiamo nella selezione anche alcune storie di Casty (Topolino e gli ombronauti è l’ideale prequel di Topolino e l’impero sottozero, pubblicata in deluxe), la terza storia di Topalbano (con le prime due presenti in Disney De Luxe) e altro materiale di PKNA proposto in maniera del tutto disorganica e caotica. Molto strana anche la presenza di una storia di sole 40 tavole di Guido Martina e Massimo De Vita, rinfrescata però da una colorazione moderna. In compenso, il nome di Cavazzano ha permesso di esaurire in fretta i volumi a lui dedicati, anche grazie alla presenza fissa del maestro agli eventi di presentazione.

Conclusioni

Disney De Luxe (per utilizzare l’ultimo e, si spera, definitivo nome) è una testata che mostra, da un lato, la voglia di nobilitare il fumetto Disney e celebrare i suoi autori, dall’altro, la difficoltà dell’editore nel realizzare qualcosa con coerenza e con ordine. La concorrenza creata dalla Super De Luxe e le varie tematiche che si spostavano da una testata all’altra (Topalbano, PK, Casty), oltre ad alcuni volumi palesemente zoppi (Fantomius su tutti), ne fanno una testata non da seguire in forma completa, bensì da selezionare volume per volume, a maggior ragione per il fatto che in costa non è presente alcun numero progressivo.

Disney De Luxe ha proposto alcune storie in una forma definitiva e di pregio e, in alcuni casi, con apparati inediti di notevole interesse. Purtroppo, non sempre gli articoli sono all’altezza dell’ambizione che questa testata ha sempre avuto. Per ora, la collana naviga a vista, senza un’idea precisa. Da molti data per morta, ogni tanto riemerge e propone qualche parodia (dato che ormai il filone PKNE è finito). Vedremo che cosa il futuro avrà in serbo per questa testata con tante possibilità ma, finora, con una realizzazione spesso confusa.

Visualizza le informazioni relative a Disney De Luxe sull’INDUCKS

Visualizza le informazioni relative a Super De Luxe sull’INDUCKS


Le nostre recensioni

NumeroVoto del recensoreVoto medioForumInducks
Deluxe Edition 1: Lo strano caso del Dottor Ratkyll e di Mister Hyde 54.5
Deluxe Edition 2: PK - Potere e Potenza 44.3
Deluxe Edition 3: Le avventure di Topalbano 54.2
Deluxe Edition 4: PK - Gli Argini del Tempo 33.6
Deluxe Edition 5: On the Road 33.7
Deluxe Edition 6: L’Isola del Tesoro 44.8
Deluxe Edition 7: PK - Il raggio nero 43.9
Deluxe Edition 8: Moby Dick 44.6
Deluxe Edition 9: Dracula di Bram Topker 44.2
Deluxe Edition 10: Topolino e l’isola di Quandomai 44.1
Deluxe Edition 11: PK - Cronaca di un Ritorno 33.5
Deluxe Edition 12: Duckenstein di Mary Shelduck 54.2
Deluxe Edition 13: PK - Il marchio di Moldrock 22.6
Deluxe Edition 14: Metopolis 33.2
Deluxe Edition 15: Le fantastiche avventure di Don Pipotte 33.4
Deluxe Edition 16: Omaggio ai grandi eroi del fumetto italiano 22.5
Deluxe Edition 17: Le strabilianti papere di Fantomius 21.9
Deluxe Edition 18: PK - L’orizzonte degli eventi 33.0
Deluxe Edition 19: Doubleduck - Reboot 32.2
Deluxe Edition 20: Paperino e la Regina fuori tempo 21.9
Limited Deluxe Edition 21 - Topolino e il fiume del tempo 43.9
Limited Deluxe Edition 22 - La Nuova Storia e Gloria della Dinastia dei Paperi 33.2
Disney De Luxe 25 - Droidi 33.3
Disney De Luxe 26 - Universo PK 33.2

Le nostre recensioni

NumeroVoto del recensoreVoto medioForumInducks
Topolino Super De Luxe Edition 1 - Casablanca 44.1
Topolino Super De Luxe Edition 2 - Evroniani 32.9
Topolino Super De Luxe Edition 3 - Topo Maltese: Una ballata del Topo Salato 54.6
Topolino Super De Luxe Edition 4 - Tutto questo accadrà ieri 43.9
Topolino Super De Luxe Edition 5 - PK vs DD Time Crime 33.0
Topolino Super De Luxe Edition 6 - La vera storia di Novecento 22.1
Topolino Super De Luxe Edition 7 - Dracula di Bram Topker 32.2
Topolino Super De Luxe Edition 8 - Topolino e la Giara di Cariddi 21.7
Topolino Super De Luxe Edition 11 - Topolino presenta: La Strada 32.5
Topolino Super De Luxe Edition 10 - Topolino e gli Ombronauti 33.1
Topolino Super De Luxe Edition 13 - Tutto questo accadde domani 44.0

Autore dell'articolo: Amedeo Badini

Il fumetto è sempre stato una mia grande passione, sotto forma prima di un rassicurante Topolino a cadenza settimanale, per poi inoltrarsi nel terreno filologico-collezionistico. Questo aspetto critico mi ha permesso di apprezzare altri autori, da Alan Moore a Jeff Smith, e soprattutto di affinare la curiosità verso tutta la nona arte del fumetto. Disney è il mio primo campo, ma non disdegno sortite e passeggiate in territori vicini. Per il Papersera ho scritto più di 100 recensioni, oltre ad aver curato una parte degli articoli sulle testate disney del passato. Inoltre, ho realizzato il Don Rosa Compendium, un'analisi dettagliata di tutte le storie del grande autore del Kentucky. Scrivo di fumetto e di cinema anche per il settimanale Tempi, per Lo Spazio Bianco e per la Tana del Sollazzo.